Cote de Pablo

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Questo nome usa le usanze dei nomi spagnoli: il nome di famiglia primo o paterno è de Pablo e il secondo o il nome di famiglia materno è Fernández.
Cote de Pablo
De Pablo agli ALMA Awards 2011
Nato María José de Pablo Fernández
12 novembre 1979
Santiago, Cile
Alma mater Carnegie Mellon University (BFA)
Occupazione Attrice, cantante
anni attivi 1994-presente
Conosciuto per Ziva David su NCIS
Altezza 1,70 m (5 ft 7 in)

María José de Pablo Fernández,[1] conosciuto professionalmente come Cote de Pablo (nato il 12 novembre 1979), è un'attrice e cantante cileno-americana. Nata a Santiago, in Cile, all'età di dieci anni si è trasferita negli Stati Uniti, dove ha studiato recitazione.

De Pablo ha co-ospitato episodi del talk show latino-americano Controllo con l'ex Spettacolo stasera ospite, Carlos Ponce, all'età di 15 anni prima di frequentare la Carnegie Mellon University per studiare musica e teatro. Dopo essere apparsa in numerosi ruoli televisivi, è stata scelta per interpretare il personaggio principale Ziva David nella serie televisiva della CBS NCIS nel 2005 e ha vinto un ALMA Award per il ruolo nel 2011.

Ha eseguito una parte della canzone "Temptation" di Tom Waits per un episodio del 2008 di NCIS. Al di fuori della serie, ha recitato come cantante per le canzoni di Roberto Pitre Vivo En Vida CD.[2]

Primi anni di vita

De Pablo è nato a Santiago, in Cile, da Francisco de Pablo e María Olga Fernández.[2][3] Lei ha una sorella minore,[4] Andrea e un fratello, Francisco, che lavora come disc jockey.[5] Quando de Pablo aveva 10 anni, sua madre, María Olga Fernández, aveva un lavoro a Miami, in Florida, in una rete televisiva in lingua spagnola. Lì, de Pablo frequentò la Arvida Middle School e la New World School of the Arts, dove studiò teatro musicale. Nella quinta elementare, ha scoperto che molte persone non potevano pronunciare il suo nome di "María José", così ha chiesto loro di chiamarla "Coté", un soprannome cileno comune a María José.[6] De Pablo ha frequentato la Carnegie Mellon University di Pittsburgh, in Pennsylvania, dove ha studiato musica e teatro ed è apparsa in diversi spettacoli, tra cui E il mondo va in giro, La casa di Bernarda Alba, indiscrezioni, I Fantastick, e Una piccola musica notturna. Si è laureata nel 2000 con un Bachelor of Fine Arts in Musical Theatre.[7]

Carriera recitante

Primi ruoli

Cote de Pablo nel 2007

Cote de Pablo ha iniziato a lavorare nell'industria dell'intrattenimento all'età di 15 anni, quando ha ospitato alcuni episodi del talk show Controllo (1994-95) su Univision, a fianco dell'ex Spettacolo stasera ospite Carlos Ponce.[8]

Dopo la laurea, si è trasferita a New York City per trovare lavoro come attrice, lavorando come cameriera in un ristorante indiano a Manhattan e un ristorante italiano a Brooklyn per mantenersi. Ha preso parti nel Teatro Pubblico di New York, nello show televisivo Tutti i miei bambini, e in pubblicità. De Pablo interpreta il ruolo di Marguerite Cisneros in La giuria (trasmesso su Fox Network). Lo spettacolo è stato di breve durata, proiettando solo 10 episodi della durata di un'ora. Nel 2005, De Pablo stava per debuttare a Broadway I re del Mambo[9] come Dolores Fuentes, ma lo spettacolo è stato chiuso dopo una breve prova a San Francisco.[4]

NCIS

La Cote de Pablo è principalmente nota per il suo ritratto di Ziva David, un ufficiale del Mossad israeliano diventato agente dell'NCIS, nel dramma procedurale della polizia NCIS. Aveva mandato un provino per videoregistrazione mentre aspettava I re del Mambo per andare avanti e fu chiesto di volare a Los Angeles per un test di schermo due giorni dopo che era stato cancellato.[4][10] I dirigenti della rete si sono accordati per lei per recitare al fianco della serie regolare Michael Weatherly per testare la chimica durante la sua seconda audizione; se ne andò offscopando i capelli e commentando "Mi ricordi di Salma Hayek". La risposta di De Pablo a Weatherly è stata quella di rimanere nel personaggio e lei "lo ha completamente respinto". Successivamente, il produttore Donald Bellisario si è incontrato con lei mentre aspettava un taxi per riportarla all'aeroporto, dicendole che era atterrato la parte.[10][11]

De Pablo ha descritto il personaggio come "qualcuno completamente diverso da chiunque altro nello show perché è stata in giro per gli uomini per tutta la sua vita, è abituata agli uomini dell'autorità e non ha paura degli uomini".[12]

Nel 2006, ha vinto un Imagen Award agli Imagen Foundation Awards come miglior attrice non protagonista in televisione per NCIS. Nel 2008 e nel 2009, è stata nominata per lo stesso premio. Sempre nel 2008 e nel 2009, è stata nominata per un ALMA Award come miglior attrice in una serie televisiva drammatica. Nel 2011, de Pablo è stato nominato ancora una volta per un Imagen Award, ma questa volta è stato per la migliore attrice in televisione, non come attrice non protagonista. Ha vinto il premio ALMA 2011 come attrice televisiva preferita, ruolo principale in Drama.[13]

Il 10 luglio 2013, la CBS riportò che de Pablo sarebbe partito NCIS per ragioni sconosciute, anche se è rimasta abbastanza a lungo per concludere la trama del personaggio di Ziva David all'inizio della stagione 11.[14] De Pablo in seguito disse a Cindy Elavsky che Ziva poteva tornare perché non moriva.[15] Tuttavia, nel finale della stagione 13 della serie, è stato affermato che il suo personaggio era apparentemente morto in un'esplosione in Israele.[16]

Dopo NCIS

Nel gennaio 2014, è stato annunciato che De Pablo è stato scelto per il film Il 33, sull'incidente minerario di Copiapó del 2010, come moglie di uno dei minatori.[17] È stata anche scritturata nella miniserie della CBS 2015, intitolata I colombi, basato sul romanzo di Alice Hoffman.[18] A marzo 2016, Deadline Hollywood ha riferito che Pablo è in programma di tornare alla serie televisiva come Laura Kale nel thriller-drama di Syfy, Prototipo, in attesa di trattative.[19] Nell'aprile 2016, l'editorialista di TVLine Matt Mitovich ha confermato il ritorno di Cote alla serie televisiva.[20] Lo spettacolo includerà "tre improbabili colleghi - due dei quali interpretati da Pablo e Jack Davenport - che involontariamente incappano in un'invenzione che sfida la natura stessa della fisica quantistica - una scoperta che a sua volta mette le loro vite in grave pericolo".[21] Nell'agosto 2016 Deadline ha riferito che Syfy è passata allo show.

Musica

De Pablo ha eseguito una parte della canzone "Temptation" di Tom Waits su NCIS episodio, "Last Man Standing", trasmesso per la prima volta negli Stati Uniti il ​​23 settembre 2008. La sua esecuzione completa della canzone, inclusi alcuni testi in francese, appare per la prima volta su NCIS: The TV Soundtrack ufficiale, che è stato rilasciato il 10 febbraio 2009.

È anche la cantante di Roberto Pitre Vivo en vida dove canta "Samba in Prelude" e "Cry Me a River".[22]

Cote è stata anche protagonista della colonna sonora ufficiale del 33, cantando Gracias a la Vida.[23]

Vita privata

De Pablo aveva una relazione a lungo termine con l'attore Diego Serrano,[24] ma sono stati segnalati come aver rotto nel giugno 2015.[25]

Come conseguenza del kickboxing durante le scene, de Pablo è stato ferito più volte NCIS, compresa la ferita al collo e alla schiena.

Attualmente vive a Los Angeles.[26][27]

Filmografia

Ruoli cinematografici e televisivi
Anno Titolo Ruolo Gli appunti
1994 – 1995 Controllo Co-presentatore Spettacolo di riviste latino-americane
2000 $ Treet Fiona Episodio: "Makeover ostile"
2001 L'educazione di Max Bickford Gina Episodio: "Fai da te"
2004 La giuria Marguerite Cisneros 10 episodi
2005 – 2013 NCIS Agente speciale Ziva David Stagioni 3-11 (188 episodi)
2010 The Last Rites of Ransom Pride bruja

Cote de Pablo

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Ziva David
זיוה דוד
NCIS carattere
Ziva David nell'episodio della terza stagione, "Silver War".
Prima impressione "Uccidi Ari (parte 1)"
Ultima apparizione "Passato, presente e futuro"
Creato da Donald P. Bellisario
Interpretato da Cote de Pablo
Gabi Coccio (Ziva adolescente, solo flashback)
Doppiato da Erin Bennett (NCIS: il videogioco)[1]
Informazione
Genere Femmina
Occupazione Agente speciale NCIS
Ufficiale di collegamento del Mossad
Mossad operativo, ufficiale di controllo
Soldato nell'esercito israeliano
Famiglia Eli David (padre, defunto)
Rivka David (madre, deceduta)
Ari Haswari (fratellastro paterno, deceduto)
Tali David (sorella, deceduta)[2]
Bambini Tali
Religione ebraico
Nazionalità Israeliano; americano
Carriera presso NCIS
Posizione Agente speciale (stagioni 7-11)
Ufficiale di collegamento del Mossad (stagioni 3-7)
Rango Agente di campo junior
Agente di campo probatorio (stagione 7)
Anni di servizio c. 2005-2013

Ziva David (/ Ziːvə dəviːd /; Ebraico: זיוה דוד, pronunciato[Ziva David], Ziva: "Radiance"; data di nascita 12 novembre 1982, Beersheba nel deserto del Negev nel sud di Israele)[2][3] è un personaggio immaginario della serie televisiva CBS NCIS, interpretata dall'attrice americana cilena Cote de Pablo. Ziva è apparso per la prima volta nell'episodio della prima stagione, "Kill Ari (Part 1)", e divenne un membro del cast regolare dell'episodio "Silver War". Ha sostituito Caitlin "Kate" Todd (Sasha Alexander), che è stato ucciso per mano del fratellastro di Ziva, Ari Haswari (Rudolf Martin), nel finale della stagione 2. In seguito alla morte sullo schermo del padre del personaggio nella stagione 10, Gabi Coccio ha recitato in scena un giovane Ziva in flashback.

Ziva è stato presentato allo show come un cittadino israeliano, un agente dell'unità Kidon del Mossad, una figlia del direttore del Mossad Eli David e un'amica del direttore dell'NCIS Jenny Shepard. È stata assegnata all'NCIS come ufficiale di collegamento in un accordo tra Eli e Jenny, posizione che ha ricoperto per quattro anni fino al suo ritorno in Mossad nel finale della sesta stagione, "Aliyah". Dopo essere stata catturata dai terroristi in Somalia mentre era in missione per il Mossad e presumibilmente morta, fu infine salvata da Gibbs, Tony e McGee, che la riportarono in America.[4] Questi eventi l'hanno portata a dimettersi dal Mossad, facendo domanda per diventare un agente dell'NCIS e giurare come cittadino degli Stati Uniti.[4]

Nel finale della stagione 13, "Family First", nel 2016, si scopre che ha una figlia, Tali, con Anthony DiNozzo. Durante un attacco di mortaio organizzato dall'ex agente della CIA Trent Kort, Ziva è apparentemente ucciso.[5] In un'intervista con Scadenza Hollywood, il produttore esecutivo e corridore dello spettacolo Gary Glasberg ha commentato il destino di Ziva; "Il pensiero tremendo è stato messo in ogni elemento di ciò che hai visto la scorsa notte ... fino alle linee di dialogo, al testo specifico. Alla fine della giornata, lo lascio nelle mani dei nostri fantastici fan e del pubblico".[6]

Al di fuori della finzione, l'impatto culturale di Ziva è diventato oggetto di discussione tra i vari critici, con accademici e rabbini che hanno riflettuto sulla questione. Giornali come Il Jerusalem Post citala come l'unico personaggio israeliano a tempo pieno su un programma televisivo americano di rete mainstream,[7] e il precettore di Harvard Eitan Kensky la identifica come la "televisione israeliana più prominente" negli Stati Uniti.[8] La sua rappresentazione è generalmente elogiata per esporre il pubblico occidentale alla società e alla cultura israeliane,[9] il suo ritratto positivo di un israeliano e la sua "cheerleading per i legami americani con Israele".[10] Il ruolo ha anche reso de Pablo la seconda attrice più popolare della televisione in prima serata negli Stati Uniti, secondo Q Score,[11] e uno studio del 2013 di E-Poll Market Research l'ha inserita tra le 10 celebrità più attraenti in America.[12]

Il 10 luglio 2013, gli studi televisivi della CBS annunciarono che la Cote de Pablo sarebbe partita NCIS durante la stagione undici.[13] De Pablo è apparso in due episodi come una serie regolare, e successivamente è stato sostituito dall'agente speciale Eleanor Bishop (Emily Wickersham).

Creazione di personaggi e casting

Il personaggio di Sasha Alexander, Kate Todd, è stato ucciso nel secondo NCIS finale di stagione dopo la decisione di Alexander di lasciare definitivamente lo spettacolo. Poco dopo, il creatore della serie Donald Bellisario ha annunciato l'intenzione di sostituire Todd con un'altra protagonista femminile. All'epoca, affermava che il nuovo personaggio sarebbe "del tutto diverso" dal precedente e di una nazionalità straniera indecisa: "Voglio andare per una ragazza europea o australiana che è molto a suo agio con la sua femminilità e sessualità".[14]

Cote de Pablo, 2007

Prima di entrare nel cast di NCIS, Cote de Pablo, che viveva a New York in quel periodo, si era esibita principalmente nel teatro. Aveva intenzione di interpretare uno dei ruoli femminili principali in una versione musicale di Broadway del 2005 di I re del Mambo e aveva rifiutato altri ruoli televisivi per rimanerci.[15] Tuttavia, la produzione è stata annullata a giugno dopo un fidanzamento a San Francisco e due giorni dopo a Pablo è stato chiesto di fare un provino per un ruolo in NCIS.[16][17]

De Pablo in seguito disse che il personaggio era semplicemente descritto come una generica donna dell'est europeo e che aveva usato un accento ceco durante le audizioni.[18] Più di 50 attrici hanno fatto il provino per il ruolo, e un'altra attrice con un curriculum più lungo era stata inizialmente la prima.[18] Durante una prova su schermo, de Pablo e altre attrici sono state abbinate a Michael Weatherly, che si è esibito nel ruolo di spazzolarsi i capelli e commentando "Mi ricordi di Salma Hayek". De Pablo ha descritto la sua risposta come segue: "L'ho licenziato completamente.Il mio pensiero principale era: 'Non permettere a questo ragazzo di avvicinarsi fisicamente a te'. E, in quel momento, tutti nella stanza hanno iniziato a ridere e hanno pensato che fosse la cosa più divertente del mondo perché la chimica tra i due personaggi era perfetta ".[18] Il produttore esecutivo Charles Floyd Johnson ha osservato che de Pablo ha vinto il ruolo di Ziva per la sua reazione alla partenza di Weatherly dalla sceneggiatura, dicendo: "Quando ottieni attori che ascoltano veramente e rispondono organicamente nel momento a ciò che ascoltano, a volte la magia accade, sembravano averlo capito immediatamente, e questo non sempre accade ".[18]

La nazionalità del personaggio è stata cambiata in Israele dopo che De Pablo è stato scelto.[18] Fu anche riscritta come agente del Mossad e sorellastra di Ari Haswari, con i creatori che in origine pianificavano per farla diventare Interpol o Royal Australian Navy.[19] De Pablo in seguito ha aggiunto: "Sono stato uno degli ultimi a fare un provino, e non credo che avessero un'idea chiara di ciò che volevano. Quindi ho interpretato Ziva come una donna fredda e competente, non il solito sex symbol di Hollywood con tette, ma [qualcuno] che si sentiva a suo agio nella propria sessualità e abituato a lavorare con uomini su un piano di parità. Mi ha aiutato dal mio aspetto, potevo essere preso per quasi ogni nazionalità ".[20] Ha anche detto che Ziva è basato su una donna israeliana che aveva conosciuto prima di unirsi alla serie.[21]

I produttori hanno scelto l'attrice bambina Gabi Coccio, all'età di 13 anni, per ritrarre un giovane Ziva per un flashback nel decimo episodio della stagione "Shiva" nel 2013.[22] Secondo il padre di Coccio, questa è stata "la sua prima apparizione nazionale e prima in uno spettacolo come questo".[23] Riprese il ruolo più tardi in quella stagione in "Berlin", questa volta comparendo in diversi flashback.[24] Durante la pausa estiva dello show, ha confermato via Twitter che sarebbe apparsa di nuovo nell'undicesima stagione.[25]

Biografia

Infanzia e primi anni nel Mossad

Giovane Ziva (Gabi Coccio) che pronuncia la benedizione dello Shabbat in "Shiva"

Nato a Be'er Sheva, Israele, il 12 novembre 1982,[2] Ziva è uno dei tre figli del regista del Mossad Eli David, mentre gli altri due sono Ari,[4][20] un fratellastro più anziano, e Tali, una sorella minore che è stata uccisa in un attentato suicida di Hamas all'età di 16 anni.[26][27] Sua madre, Rivka (Weronika Rosati),[24] è raramente menzionato in tutta la serie; si riferisce a come ha insegnato a Ziva come guidare e preferendo che giochi con bambole invece di "giochi da ragazzo" come Corazzata e G.I. Joe.[4] Nel 1991, Rivka prese i suoi figli e lasciò Eli perché non poteva più tollerare la natura del suo lavoro. Apparentemente, a un certo punto, hanno cercato di riconciliarsi, tuttavia, secondo Ziva, hanno divorziato quando lei aveva 13 anni a causa delle indiscrezioni di Eli con un agente del Mossad.[28] Nell'episodio della stagione 9 "Safe Harbor", viene confermato che è deceduta, dopo essere stata "uccisa" prima dell'inizio della serie.[29]

Da bambino, Ziva ha preso il balletto,[4] anche se suo padre non è mai venuto a nessuna delle sue esibizioni.[30] Sin dalla sua prima infanzia, Eli l'ha addestrata in tattiche di combattimento e spionaggio (secondo Ziva, uno dei suoi primi ricordi d'infanzia era che suo padre conduceva lei e sua sorella in una foresta, con gli occhi bendati, lasciandoli lì per trovare la via di fuga) . Ha commentato in "Tribù" che il suo migliore amico d'infanzia, un musulmano, è stato ucciso in un attacco aereo israeliano di rappresaglia quando aveva dodici anni.[31] Spiega la sua educazione a Tony: "Tu ed io veniamo da due posti completamente diversi: nel mio mondo, cresci veloce. Non hai scelta."[32]

Subito dopo il liceo, Ziva era nell'esercito israeliano (Tzahal essere Forze di Difesa Israeliane) per due anni, come è obbligatorio per tutte le donne israeliane. Contrariamente alle speculazioni, afferma di essersi offerta volontaria per unirsi al Mossad non appena ne aveva i requisiti, e non era motivata dal desiderio di vendicare la morte di sua sorella.[27] Durante il suo periodo al Mossad, Ziva faceva parte di un'unità operativa speciale conosciuta come Kidon, che fa parte del Metsada (che ora è il nome in codice Komemiute). Questa unità si è specializzata in omicidi, operazioni paramilitari, sabotaggio e guerra psicologica. La sua posizione era ufficiale di controllo. Come risultato di un allenamento intensivo precoce, è molto abile nel combattimento corpo a corpo e nelle riprese, tentando successivamente di insegnare una lezione sul lancio di coltelli all'NCIS.[26]

Ziva è sceneggiato come qualcuno che "ha dovuto fare cose orribili e guardare cose orribili nella sua vita";[33] lei ha "visto attentatori suicidi di 12 anni in Israele"[34] ed è diventato affamato abbastanza a lungo da ricorrere a mangiare i vermi.[35] Nella terza stagione, racconta un incidente in cui uno dei suoi amici del Mossad era stato decapitato dopo essersi infiltrato in una cella di Hamas a Ramallah; I terroristi di Hamas hanno rimandato la testa sull'espresso notturno, portandola a considerare la prigionia peggio della morte.[36] Ducky in seguito disse a Gibbs che "l'agente David ha attraversato cose che tu e io non possiamo nemmeno immaginare" e suggerì che era l'unica a poter riguardare un sospetto che era stato abusato.[37]

Ziva è stata coinvolta in operazioni al Cairo, in Egitto (dove ha incontrato Jenny Shepard, che in seguito divenne direttore dell'NCIS), in Iraq prima della sua occupazione, a Parigi dove ha lavorato con il partner Namir Eschel, e nell'Europa dell'est accanto a Jenny Shepard, che è stato seguito da sei mesi nel Regno Unito per operazioni antiterroristiche direttamente prima di lavorare con NCIS.[38] Secondo Jenny, Ziva ha salvato la vita al Cairo due anni prima della prima apparizione di Ziva nello show.[27]

NCIS

L'agente Ziva David appare per la prima volta nella terza stagione, dopo essere stato inviato all'NCIS in seguito all'omicidio dell'agente speciale Todd di Ari Haswari.È l'ufficiale di controllo e la sorellastra di Ari perché condividevano lo stesso padre, l'allora vice direttore del Mossad, Eli David (Michael Nouri). Eli viene in seguito descritto come direttore del Mossad.[39]

Durante l'episodio "Kill Ari (parte 2)", l'agente speciale NCIS Gibbs si trova bloccato da un Ari armato, ma Ziva emerge all'ultimo minuto e uccide Ari con una singola ferita da arma da fuoco in fronte, analogamente al modo in cui Ari ha sparato Agente Kate Todd nel finale della stagione 2, "Twilight".[20] Dopo la morte di Ari, chiede di essere assegnata come liaison per il Mossad all'NCIS, dove successivamente si unirà alla squadra dell'agente speciale Gibbs nell'episodio "Silver War", sostituendo permanentemente l'agente defunto Todd.[40]

Le sue prime trame sono incentrate sulla sua integrazione e cerca di essere accettata dagli altri personaggi. A causa della sua relazione con Ari, l'aspetto di Ziva e l'eventuale assegnazione alla squadra di Gibbs attirano un feroce risentimento dal membro del team Anthony DiNozzo, lo specialista forense Abby Sciuto, e persino dallo stesso Gibbs quando apprende che il regista Shepard aveva assegnato Ziva alla sua squadra a sua insaputa . Più tardi dimostra che vale lo stesso episodio usando la sua formazione per salvare se stessa e il dott. Donald "Ducky" Mallard del Dr. Burns, un membro canaglia dello Smithsonian Anthropology Lab. Ciò a sua volta fa sì che la squadra sviluppi un nuovo rispetto per lei e pone le basi per la forte amicizia di Ziva con Ducky.

In "Shalom", la quarta anteprima della stagione, è incorniciata da agenti iraniani per l'omicidio di due agenti dell'FBI e di un sospetto in custodia che era ricercato per crimini contro Israele. Accusata di essere una doppia agente, diventa una fuggitiva ed è costretta a chiedere aiuto a Gibbs, che si era ritirato dall'NCIS alla fine della terza stagione e vive in Messico. Alla fine dimostrano la sua innocenza e questo evento induce Gibbs a tornare all'NCIS.[39]

Secondo un critico, "la prima volta che vediamo il lato morbido di Ziva è durante la quarta stagione", quando sviluppa una breve ma intensa amicizia con il tenente Roy Sanders (Matthew Marsden), che era stato intenzionalmente esposto alle radiazioni da una co- lavoratore, in "Dead Man Walking".[41] Ziva lo conosceva dalla sua corsa quotidiana, durante la quale passavano sempre l'un l'altro correndo in direzioni opposte. Ciò suscita preoccupazione da Tony e altri quando diventa chiaro che si sta "innamorando di un moribondo".[41] Roy in seguito chiede se l'avrebbe notato se avesse appena smesso di correre, esprimendo rammarico per non essere mai stati in grado di "correre insieme". Ziva gli assicura che non lo dimenticherà mai adesso e, dopo la sua morte, viene spesso mostrata con il berretto arancione che il tenente Sanders indossava quando correva.

Nel finale della quinta stagione, "Judgment Day (Parte 2)", la posizione di collegamento di Ziva viene interrotta sotto gli ordini del neo-direttore Vance dopo la morte del regista Shepard. "Last Man Standing", la premiere della sesta stagione, riprende il suo ritorno a lavorare come agente sul campo del Mossad e sotto copertura in Marocco.[4] Dopo che Gibbs ha notato le riprese di uno Ziva inconscio sulle notizie in seguito a un'esplosione in cui stava lavorando, è stato presto rivelato che Vance aveva deliberatamente inviato Ziva in Israele per aiutare a scoprire una talpa all'interno dell'NCIS stesso. Torna alla squadra alla conclusione dell'episodio.[42]

Con il progredire della sesta stagione, le storie si sono spostate sul "senso di senzatetto" di Ziva[39] e doppia lealtà,[43] culminante alla fine della stagione, mentre Tony spara a morte il suo fidanzato Michael Rivkin e il suo appartamento viene bombardato. Ziva, come risultato, dice a Gibbs che non può continuare a lavorare con Tony poiché non si fida più di lui, e Gibbs lo accetta per il momento, dicendo che le darà il tempo di "ricordare chi può fidarsi". Poco dopo il suo ritorno al Mossad a tempo pieno, viene mandata in missione per catturare un terrorista in Somalia chiamato Saleem Ulman.[39] Dopo che un membro della sua squadra è stato ucciso e gli altri due feriti, lasciandola l'unica agente in grado di continuare, manda i restanti due in Israele e decide di proseguire nel campo dei terroristi da solo. Successivamente viene catturata e tenuta in ostaggio per diversi mesi.[4]

Ritenuto morto nel primo episodio della settima stagione, "Truth or Consequences", Ziva è comunque trovato vivo nell'episodio, salvato da DiNozzo e McGee, e con Gibbs che uccide il suo stesso catturatore. Dopo il suo salvataggio, si dimette dal Mossad e chiede di diventare un agente NCIS a pieno titolo e un cittadino americano.[4] Ziva riceve valutazioni psicologiche obbligatorie e terapia[44] ma si rifiuta di discutere con chiunque di quello che le è successo nel campo di Saleem. Tuttavia, è stato chiarito che ha subito gravi abusi e torture[4] ed è implicito che sia stata violentata mentre era in cattività.[45] Cote de Pablo ha affrontato brevemente questo, confermando che, "Le cattive cose sono successe a Ziva in Africa quando è stata catturata".[46]

Nella stagione 7, diventa un agente NCIS in prova in attesa di cittadinanza statunitense, diventando un cittadino degli Stati Uniti nel finale di stagione dopo aver superato con successo gli esami. Il suo periodo di prova termina ufficialmente nella prima stagione 9.

A metà della decima stagione, il padre estraneo di Ziva, Eli, riemerge nell'episodio "Shabbat Shalom" nella speranza di guarire la loro relazione. Durante la sua permanenza a Washington, ha anche un incontro segreto con un iraniano nato palestinese (con un legame poco chiaro con il governo iraniano) che conosce fin dall'infanzia. Insieme, sperano di iniziare l'inizio di un accordo di pace tra Israele e Iran. Alla fine dell'episodio, mentre ceniamo con lo Shabbat alla casa del regista Vance, uno sparatutto sconosciuto apre il fuoco sulla casa, uccidendo Eli e ferendo mortalmente la moglie di Vance, che muore in ospedale. Il tiratore sfugge alla cattura e poi uccide l'iraniano innescando una bomba attaccata alla sua auto. Scoprendo il corpo di suo padre, Ziva scoppia singhiozzando e pregando in ebraico.[47]

La settimana seguente, "Shiva" attirò 22,86 milioni di spettatori e divenne l'episodio più seguito della serie.[48] Si concentra sulle conseguenze immediate delle uccisioni e stabilisce il desiderio di Ziva di cercare vendetta. Durante l'episodio, sia lei che Vance tentano di partecipare alle indagini nonostante siano vietate a causa delle loro connessioni con il defunto. Alla fine, è stato rivelato che Eli è stato ucciso dal suo protetto, Ilan Bodnar (Oded Fehr), che Ziva conosceva da quando erano bambini. Bodner ha scoperto le discussioni segrete tra il suo capo e il funzionario iraniano e crede che le azioni di David potrebbero seriamente minacciare la sicurezza di Israele. Dopo un tentativo fallito di uccidere Ziva, fugge e scompare.[49]

Ziva si fissa sulla vendetta mentre la stagione continua e uccide Bodnar, anche se per autodifesa. Il produttore esecutivo Gary Glasberg ha dichiarato che la trama è stata progettata per estrapolare aspetti della personalità del personaggio che era rimasto inattivo per diversi anni, dicendo: "Le persone vedranno un Ziva David che non hanno visto da molto tempo. una forza e una determinazione risoluta. "[50]

Eventi successivi

Dopo le sue dimissioni dall'NCIS nella decima stagione, Ziva torna in Israele. Dopo un'esplosione e la successiva morte del segretario Clayton Jarvis, i restanti membri della squadra di Gibbs vengono informati che la vita di Ziva è in pericolo. DiNozzo viaggia in Israele per garantire la sua sicurezza, e i due condividono un bacio appassionato. Nella tredicesima stagione, viene rivelato che hanno anche consumato la loro relazione, portando a Ziva rimanere incinta. Anche se DiNozzo non è stato informato di questo, Ziva ha dato alla luce una figlia di nome Tali. Nella tredicesima stagione ("Prima famiglia"), la fattoria di Ziva viene distrutta in un attacco di mortaio ordinato dall'agente della CIA Trent Kort. Anche se Tali viene trovato vivo, l'equipaggio dell'NCIS viene informato che Ziva è morta, sebbene i suoi resti non vengano trovati a casa.[5] DiNozzo successivamente lascia l'NCIS per prendersi cura della figlia e viaggia in Israele (alla ricerca di risposte), e Parigi (come "Ziva ama Parigi").

Prima del tredicesimo finale della stagione, Ziva stringe una forte amicizia con il successore di suo padre - il regista Orli Elbaz - che in seguito informa DiNozzo della difficoltà che Ziva ha dovuto affrontare nel decidere se informarlo della nascita della figlia a cui Tony si prende cura dopo Ziva è ucciso.

Sviluppo

Caratterizzazione

"Non sto cercando di interpretarla come se spero che le persone come il mio personaggio stiano cercando di renderla tridimensionale come posso, sento che le persone sono simpatiche e non simpatiche e sto cercando di trovare tutti questi angoli e fessure nel mio personaggio. "

-Cote de Pablo sulla caratterizzazione di Ziva[51]

Cote de Pablo descrive il personaggio come qualcuno che è "completamente diverso da chiunque altro nello show" e questo perché "è stata in giro per gli uomini per tutta la vita, è abituata agli uomini con autorità, non ha paura degli uomini".[52] In seguito affermò: "Questa donna è un soldato, porta le cose all'estremo, sa come usare ogni genere di cose - pistole e coltelli - non avrei mai immaginato di usare ... È una donna dura, ma non toglie il fatto che lei è ancora molto sexy e giocherellone e tutto il resto, ma quando si tratta di lavoro significa affari ".[51] Ziva è spesso raffigurato come calmo aggressivo e non evita le altercazioni fisiche con i sospetti, anche se è stato riconosciuto che è diventata "un po 'più morbida" e "più incline ad ascoltare prima di recitare" dal suo arrivo all'NCIS.[53] Non è facilmente intimidita o scossa. Si avvicina al suo lavoro con zelo, apparentemente per credere in quello che fa. È molto impegnata con gli ideali degli Stati Uniti, in particolare i limiti che la legge attribuisce a tutti i cittadini, compreso il governo.[54]

Ziva è a volte considerato una figura "infestata";[55] lei è un abile assassino ed è in grado di prendere la vita senza esitazione o rimorso quando la situazione lo richiede,[56] qualcosa che non è cambiato con la sua nuova affiliazione con NCIS. Nonostante ciò, Ziva è in grado di mostrare giocosità,[51] a volte quasi infantile, come in "Heartland" quando gareggia allegramente McGee per essere la prima a dire a Tony e Abby di incontrare il padre di Gibbs. È particolarmente empatica verso i bambini, come dimostrato in episodi come "Dagger" e "Fuorilegge e suoceri".

Ziva è un ebreo israeliano ed è stato sempre visto indossare un ciondolo stella di David[56] fino alla sua cattura in Somalia, dove il suo rapitore lo ha strappato dal collo. Poco prima della sua prigionia, ha detto che "sarebbe morta prima di togliersi questa collana".[57] Nelle prime stagioni, il suo ebraismo è solo alluso,[20] portando alcuni commentatori a identificarla come un israeliano laico.[56] Non sembra seguire le stenosi ebraiche ortodosse, incontri con uomini che non sono ebrei, anche se celebra le festività ebraiche, osserva Shabbat, ed è stato visto pregare in ebraico in diverse occasioni. Dopo la morte di suo padre nella Stagione 10, viene mostrata mentre prega in una sinagoga, visitando il Muro Occidentale a Gerusalemme e piantando un ulivo.[58] Ziva ha fatto riferimenti a mantenere kosher;[30] tuttavia, nel suo secondo episodio nello show, viene vista mangiare una fetta di pizza ai peperoni, che va contro le leggi alimentari kosher.[27] Dopo essere stata costretta a uccidere a morte il suo fratellastro, Ari, per impedirgli di uccidere Gibbs, canta tranquillamente "El male rachamim" ("Dio, pieno di misericordia"), una canzone ebraica degli Ashkenazi sul lutto, sul corpo di Ari.[27]

Aspetti della cultura israeliana sono occasionalmente utilizzati all'interno della serie. Ad esempio, Ziva è stato conosciuto per raccogliere falafel a pranzo quando lei deve guidare il furgone da qualche parte,[4] e sembra apprezzare la musica della band israeliana hip-hop / funk Hadag Nahash.[4] Tende a guidare molto velocemente in modo irregolare, che sostiene essere il modo migliore per evitare imboscate e bombe sul ciglio della strada, anche se i suoi colleghi sottolineano che non è probabile che negli Stati Uniti Nonostante abbiano perso amici e familiari per gruppi terroristi islamici radicali come Hamas , non si risente dei musulmani in generale.[31]

Armadio

Ziva viene presentato indossando una giacca uniforme IDF per mostrare "l'influenza militare" sul personaggio

NCIS inizialmente i costumisti avevano lo stile di abbigliamento di Ziva fluttuante; viene presentata con indosso una giacca uniforme, pantaloni cargo e stivali da combattimento dell'IDF per illustrare "l'influenza militare israeliana" sul personaggio[59] ma in seguito è spesso vestito con tacchi alti e gonne in un modo simile al suo predecessore, Kate Todd.[60] Nel rendersi conto che quest'ultimo era poco pratico per un ufficiale del Mossad, i progettisti optarono per uno stile più semplice e di bassa manutenzione.

4.2
5
14
4
3
3
1
2
3
1
1