Cosa sono i verbi?

La risposta rapida
Cosa sono i verbi?

I verbi stanno facendo le parole. Un verbo può esprimere un'azione fisica, un'azione mentale o uno stato dell'essere.

Quali sono i verbi?

Un verbo è una parola "facendo". Un verbo può esprimere:
  • Un'azione fisica (ad es. nuotare, scrivere, scalare).
  • Un'azione mentale (ad es. pensare, indovinare, considerare).
  • Uno stato di essere (ad es. essere, esistere, apparire).

I verbi possono esprimere azioni fisiche

Ecco alcune frasi con verbi che esprimono azioni fisiche. (In ogni esempio, il verbo è evidenziato.)
  • Lei vende pioli e fortunata erica.
  • (In questo esempio, la parola vende è un verbo. Esprime l'attività fisica vendere.)
  • Il dottore ha scritto la prescrizione.
  • (In questo esempio, la parola ha scritto è un verbo. Esprime l'attività fisica scrivere.)
  • Alison ha comprato un biglietto.
  • (La parola comprato è un verbo. Esprime l'attività fisica comprare.)

I verbi possono esprimere azioni mentali

Mentre molti verbi esprimono azioni fisiche (ad es. saltare, ballare, cantare), i verbi possono anche esprimere azioni mentali. Per esempio:
  • Lei considera il lavoro fatto.
  • (La parola ritiene è un verbo. Esprime l'attività mentale considerare.)
  • Peter ha indovinato il numero giusto.
  • (La parola indovinato è un verbo. Esprime l'attività mentale indovinare.)
  • Ho pensato la stessa cosa.
  • (La parola pensato è un verbo. Esprime l'attività mentale pensare.)

I verbi possono esprimere uno stato di essere

Un gruppo di verbi piccolo ma estremamente importante non esprime alcuna attività. Il verbo più importante in questo gruppo (probabilmente di tutti) è il verbo essere.

Ecco il verbo essere nei diversi tempi:

Soggetto Verbo essere
tempo passato tempo presente tempo futuro
io era sono sarà
tu erano siamo sarà
Lui lei esso era è sarà
Noi erano siamo sarà
tu erano siamo sarà
Essi erano siamo sarà

Ecco alcuni esempi reali con il verbo essere:
  • Edwina è il più grande elefante in questa zona.
  • (La parola è è un verbo dal verbo essere.)
  • Era uno scherzo.
  • (La parola era è un verbo dal verbo essere.)
  • Sono.
  • (La parola sono è un verbo dal verbo essere.)
    (Punto d'interesse: sono è la frase più breve in inglese.)

I tipi di verbi

Come abbiamo visto, un verbo può essere classificato come un verbo fisico (ad esempio, per eseguire), un verbo mentale (ad esempio, per pensare) o un verbo dello stato di essere (ad es., Per essere). Tuttavia, un verbo sarà spesso ulteriormente classificato come uno dei seguenti:

Verbo d'azione

Un verbo di azione esprime un'attività che una persona o una cosa possono fare. Per esempio:
  • Lee mangia una torta.
  • (Mangiare è qualcosa che Lee può fare.)
  • L'orso inseguiva il salmone nelle rapide poco profonde.
  • (Chasing è qualcosa che l'orso può fare).
Confronta quei verbi con questi:
  • A Lee piace la torta.
  • (Piacere non è un'attività. È uno stato.)
  • L'orso ha fame.
  • (Essere non è un'attività. È uno stato.)

Verbo stativo

Un verbo stativo esprime uno stato piuttosto che un'azione. Un verbo stativo si riferisce tipicamente a uno stato dell'essere, un pensiero o un'emozione. Per esempio:
  • Sono a casa.
  • Lei crede nelle fate.
  • Si sente euforico.

Verbo transitivo

Un verbo transitivo è uno che agisce su qualcosa (cioè, ha un oggetto diretto). Per esempio:
  • Ho visto il cane.
  • (Qui, l'oggetto diretto è il cane.)
  • Lee mangiò la torta.
  • (Qui, l'oggetto diretto è la crostata.)
  • Il postino darà a Sarah la lettera.
  • (Qui, l'oggetto diretto è la lettera.)
Nota: l'oggetto diretto di un verbo transitivo può essere trovato trovando il verbo e chiedendo "cosa?" Ad esempio, "visto cosa?" (risposta: il cane); "mangiato cosa?" (risposta: la torta); "darà cosa?" (risposta: la lettera).

Leggi di più sui verbi transitivi.

Verbo intransitivo

Un verbo intransitivo è uno che non agisce su qualcosa (cioè, non esiste un oggetto diretto). Per esempio:
  • La pioggia cadde.
  • Mi fa male la gola.
  • Il gatto starnutì.
Leggi di più sui verbi intransitivi.

Verbo ausiliare

Un verbo ausiliare (o verbo d'aiuto) accompagna un verbo principale per aiutare a esprimere tensione, voce o umore. I verbi ausiliari più comuni sono essere, fare, e avere (nelle loro varie forme). Ecco alcuni esempi di verbi ausiliari:
  • Lee ha mangiato tutte le torte.
  • (Qui, il verbo ausiliare ha aiuta ad esprimere il tempo.)
  • Il tavolo è stato preparato.
  • (Qui, i verbi ausiliari è stato aiuto per esprimere la voce (in questo caso, la voce passiva)).
  • Se dovesse arrivare nei prossimi 10 minuti, saremmo in programma.
  • (Qui, i verbi ausiliari erano e voluto aiuta ad esprimere l'umore (in questo caso, l'umore congiuntivo)).
Ulteriori informazioni sui verbi ausiliari.

Verbo modale

Un verbo modale è un tipo di verbo ausiliare utilizzato per esprimere idee come abilità, possibilità, permesso e obbligo. I verbi ausiliari modali sono può, poteva, potrebbe, potrebbe, dovere, dovrebbe, deve, dovrebbero, volere, e voluto. Per esempio:
  • Lee può mangiare un sacco di torte.
  • (Qui, il verbo modale può aiuta ad esprimere l'idea di capacità).
  • Lee potrebbe mangiare quella torta prima che torni a casa.
  • (Qui, il verbo modale potrebbe aiuta ad esprimere l'idea di possibilità.)
  • Lee può mangiare tante torte quante piacciono a lui.
  • (Qui, il verbo modale potrebbe aiuta ad esprimere l'idea del permesso.)
  • Lee dovrebbe darti un po 'di quella torta dato che l'hai comprata.
  • (Qui, il verbo modale dovrebbero aiuta ad esprimere l'idea dell'obbligo).
Ulteriori informazioni sui verbi modali ausiliari.

Verbale verbale

Un verbo frasale è un verbo composto da più di una parola (di solito due parole). Un verbo frasale ha un verbo principale e un'altra parola (una preposizione o una particella). Il verbo frasale di solito ha un significato diverso dal verbo principale. Per esempio:
  • Un ladro spesso rompe una finestra per entrare.
  • (Qui, il verbo frasale irrompere si intende entrare illegalmente, che è diverso da rompere.)
  • Se lasci cadere il testimone, la squadra tornerà all'ultimo posto.
  • (Qui, il verbo frasale lasciar andare all'indietro si intende restare indietro, che è diverso da far cadere.)
Leggi di più sui phrasal verbs.

Verbi regolari e irregolari

Un verbo regolare è uno che forma il suo passato semplice e il suo participio passato aggiungendo -ed o -d alla forma base del verbo. (Nota: ci sono anche regole di ortografia da considerare.) Ad esempio:
Verbo regolare Tempo passato semplice Participio passato
amore amato ha amato
odiare odiato ha odiato
mossa mosso Si è mosso

Un verbo irregolare è uno che non è conforme a questa sentenza. Per esempio:
Verbo irregolare Tempo passato semplice Participio passato
raccontare detto ha detto
sanguinare sanguinato ha sanguinato

Leggi di più sui verbi regolari e irregolari.

Terminologia dei verbi

C'è molta terminologia grammaticale associata ai verbi. Di seguito sono riportate le spiegazioni dei termini più comuni. (C'è un elenco più completo nel nostro Glossario dei termini).

La forma infinita

Quando un verbo è preceduto dalla parola a, si dice che sia nella sua forma infinita (cioè la sua forma più basilare).
  • Devo fumare quello!
  • (Fumare è la forma infinita del verbo.)
Leggi di più sulla forma infinita di un verbo.

Tempo passato

Si dice che i verbi che esprimono azioni nel passato siano al passato.
  • Ha parlato con più chiaretto che chiarezza. (Susan Ertz)
  • (parlato è il passato del verbo parlare.)
  • Corsi al lago.
  • (Corse è il passato del verbo correre.)
  • Erano tutti lì.
  • (erano è il passato del verbo essere.)

Tempo presente

I verbi che esprimono azioni che si verificano ora si dice che siano al tempo presente.
  • John salta fuori dalla finestra.
  • (salti è il tempo presente del verbo saltare.)
  • Chi è malato?
  • (È è il tempo presente del verbo essere.)
  • È il tipo di ragazzo che illumina una stanza semplicemente facendo scattare un interruttore.
  • (È è il tempo presente del verbo essere, e luci accese è il tempo presente del verbo accendere.)

Tempo futuro

Si dice che i verbi che esprimono azioni nel futuro saranno nel tempo futuro. Questi sono di solito formati precedendo il verbo con la parola volere.
  • Prenderò la colpa.
  • (Prenderà è il futuro del verbo prendere.)
  • Si arrenderanno.
  • (Si arrenderà è il futuro del verbo arrendersi.)
  • Dammi dove stare e sposterò la terra. (Archimede, 287-212 aC)
  • (Si muoverà è il futuro del verbo spostare.)
Maggiori informazioni sui tempi verbali.

Fai un test sui tempi verbali.

Soggetto di un verbo

Si dice che la persona o cosa che compie l'azione del verbo sia il soggetto del verbo o del verbo soggetto della frase.
  • Tony ha rubato la barca.
  • (Tony è il soggetto del verbo rubare.)
  • Il cane è colpevole.
  • (Il cane è il soggetto del verbo essere.)
  • Chi era quello?
  • (Chi è il soggetto del verbo essere.)
Leggi di più sull'argomento di un verbo.

Oggetto diretto di un verbo

Molti verbi eseguono un'azione su qualcosa. Questo è chiamato l'oggetto diretto del verbo.
  • Terry le baciò la mano.
  • (La sua mano è l'oggetto diretto del verbo baciare.)
  • Beverly può mangiare un pollo intero.
  • (Un pollo intero è l'oggetto diretto del verbo mangiare.)
Leggi di più sugli oggetti diretti.

Verbi intransitivi

Alcuni verbi non possono avere un oggetto diretto. Questi verbi sono chiamati verbi intransitivi.
  • La pioggia cadde pesantemente.
  • (La pioggia cadde, ma non eseguì alcuna azione su nulla. In questo esempio, il verbo cadere è un verbo intransitivo.)
  • Jack protestò per la strada.
  • (Jack protestò, ma non eseguì alcuna azione su nulla. In questo esempio, il verbo protestare è un verbo intransitivo.)
Leggi di più sui verbi intransitivi.

Verbi transitivi

I verbi che possono avere un oggetto diretto (molti di loro) sono chiamati verbi transitivi.
  • Barney ha copiato la risposta.
  • (Il verbo copiato è un verbo transitivo. L'oggetto diretto del verbo è la risposta.)
  • Terry vide una pinna nera tagliare l'acqua.
  • (Il verbo sega è un verbo transitivo. L'oggetto diretto del verbo è una pinna nera.)
Leggi di più sui verbi transitivi.

Oggetto indiretto di un verbo

Alcuni verbi hanno due oggetti, un oggetto diretto e un oggetto indiretto. L'oggetto indiretto è la persona o la cosa per cui è stata eseguita l'azione.
  • Jamie ha letto una storia ai bambini.
  • (Qui, una storia è l'oggetto diretto, e i bambini è l'oggetto indiretto).
  • Gli cucinerò una torta.
  • (Qui, una torta è l'oggetto diretto, e lui è l'oggetto indiretto).
  • Il postino consegna ad Anna una lettera ogni giorno.
  • (Qui, una lettera è l'oggetto diretto, e Anne è l'oggetto indiretto).
Ulteriori informazioni sugli oggetti indiretti.

Frase passiva

Il soggetto di una frase non sempre fa l'azione del verbo. A volte, l'azione è fatta per il soggetto. Tali frasi sono dette frasi passive perché i soggetti sono passivi, cioè non fanno nulla
  • Carl è stato arrestato.
  • (Carl non sta facendo nulla, ma è l'oggetto della frase).
    (Nota: Carl è il soggetto del verbo essere.)
I verbi passivi comprendono sempre due parti (è stato arrestato in questo esempio). La persona che fa l'azione del verbo in una frase passiva viene solitamente mostrata con la parola di.
  • Carl è stato arrestato da PC Adams.
Si dice che i verbi passivi siano nella voce passiva. Le frasi passive possono essere abbastanza utili:
  • Il tappeto è stato danneggiato.
  • (Questa è una frase passiva, nessuno viene accusato di danneggiare il tappeto).
  • Mark ha danneggiato il tappeto.
  • (Una frase passiva contrasta con una frase attiva (in cui il soggetto esegue il verbo) .Questo è un esempio di una frase attiva e ci dice che Mark ha danneggiato il tappeto.)
Leggi di più sulle frasi passive.

Frase attiva

Le frasi attive contrastano con le frasi passive. In una frase attiva, il soggetto del verbo esegue l'azione.
  • Abbiamo danneggiato il tappeto.
  • (Questa è una frase attiva. Noi è il soggetto. Abbiamo danneggiato il tappeto.)
  • Jamie legge una storia.
  • (Questa è una frase attiva. Jamie è il soggetto. Jamie ha letto una storia.)
Leggi di più sulle frasi attive.

Coniugazione dei verbi

Un verbo cambierà leggermente la sua forma a seconda del soggetto. Per esempio:
  • Scrivo io.
  • Lui scrive.

  • Lo sciacallo ride.
  • Gli sciacalli ridono.
Quando i verbi cambiano in questo modo, è noto come coniugazione. Un verbo si coniuga secondo il soggetto. Il soggetto di un verbo può essere in una delle sei forme:
  • io
  • tu
  • Lui lei esso
  • Noi
  • tu
  • Essi
Le prime tre sono le forme singolari (conosciute come prima persona singolare, seconda persona singolare e terza persona singolare). Le seconde tre sono le forme plurali (conosciute come prima persona plurale, seconda persona plurale e terza persona plurale).

Tutti i soggetti rientrano in una di queste categorie. Per esempio, sciacallo è come lui (cioè, terza persona singolare) e sciacalli è come essi (cioè, terza persona plurale). (Questo argomento raramente causa problemi ai madrelingua inglesi, che coniugano correttamente i verbi senza pensarci troppo.)

È interessante notare che questa è l'origine del termine assicurativo terzo (cioè, è un'assicurazione che copre le azioni di "loro").

Maggiori informazioni sull'accordo soggetto-verbo.

participi

I participi sono formati dai verbi. Ci sono due tipi: participio presente e participi passati. Participanti presenti che terminano. I participi passati hanno varie terminazioni (ad esempio -ed, -en). Di seguito una tabella che mostra alcuni participi:
Verbo Participio presente Participio passato
cantare cantando cantato
guidare guida guidato
andare andando andato
salire crescente aumentato
guardare Guardando guardato
essere essere stato

I participi sono classificati come aggettivi. (Nota: quando una forma verbale (come un participio) funziona come un aggettivo o un nome, è conosciuta come verbale.) Di seguito sono riportati alcuni esempi di participi usati come aggettivi:
  • La nostra attività è fortemente influenzata dall'impennata del prezzo della lana.
  • (La parola impennata è un participio presente. Qui, viene usato come aggettivo per descrivere prezzo.)
  • È un eroe dimenticato.
  • (La parola dimenticato è un participio passato. Qui, viene usato come aggettivo per descrivere eroe.)
Leggi di più sui participi.

Guarda anche

Verbi ausiliari Verbi composti Verbi frasari Verbi finiti Verbi non finiti Verbo d'aiuto Verbi intransitivi Collegamento verbi Verbi regolari Verbi irregolari Verbi deboli Soggetto / accordo verbale Che cosa sono gli aggettivi? Cosa sono gli avverbi? Cosa sono le congiunzioni? Quali sono le interiezioni? Cosa sono i nomi? Quali sono le preposizioni? Cosa sono i pronomi?

Cosa sono i verbi?

I verbi ti dicono quale sia il soggetto di una frase o di una frase (o di essere). I verbi sono coniugati in base a persona, numero, genere, tempo, aspetto, umore o voce.

I verbi sono al centro di frasi e frasi; sono indispensabili per la formazione di un pensiero completo. Un verbo può esprimere un pensiero da solo (con il soggetto implicito) ed essere compreso.

Azione vs. verbi Nonaction

I verbi di azione indicano semplicemente un'azione o un evento.

Anche se usato in senso figurato piuttosto che letteralmente, alcuni verbi possono ancora essere considerati verbi d'azione.

In questo esempio, il cantante non ha realmente infranto nulla, ma il verbo è ancora un verbo di azione.

Al contrario, i verbi nonaction possono indicare uno stato di essere, senso, emozione, desiderio, possesso o opinione. Il verbo non lineare più comune è essere.

Tempi verbali

I verbi cambiano in forma, o in tensione, per indicare se le azioni o gli stati si verificano nel presente (o si verificano continuamente), si sono verificati nel passato o si verificheranno in futuro.

Questi esempi indicano rispettivamente il presente semplice, presente continuo, passato semplice e semplici tempi futuri. Ulteriori tempi possibili includono il presente perfetto (ho preso il bus), il presente continuo perfetto (ho preso l'autobus), passato ininterrottamente (stavo prendendo l'autobus), passato perfettamente (avevo preso l'autobus), passato perfetto continuo ( Avevo preso l'autobus), futuro continuo (prenderò l'autobus), futuro perfetto (avrò preso l'autobus), e futuro perfetto continuo (avrò preso l'autobus). Tutti questi ultimi usi richiederebbero elementi grammaticali aggiuntivi per formare pensieri completi. Per garantire una buona scrittura, è importante che i verbi vengano utilizzati in modo coerente e in una sequenza logica in modo che il periodo di tempo in cui viene scritto sia correttamente compreso. I verbi possono anche avere fino a cinque diverse forme: radice, singolare in terza persona, participio presente, passato e participio passato.

Verb Moods

Tra le molte proprietà di un verbo c'è l'umore. L'umore di un verbo, a volte indicato come modo, può essere indicativo, imperativo o congiuntivo. Il più comune di questi è l'umore indicativo. L'umore indicativo è usato per affermazioni di fatti o opinioni e per porre domande.

L'umore imperativo è usato per esprimere i comandi. I soggetti sono spesso impliciti piuttosto che espressi in frasi con verbi imperativi. Nei seguenti esempi, l'oggetto tu è implicito:

L'umore congiuntivo è usato per esprimere un verbo con un'azione o uno stato che è dubbio, immaginato, condizionato, desiderato o ipotetico.

È implicito da questa frase che non sei effettivamente qui, ma vorrei che non fosse così. erano è nell'umore congiuntivo. Anche i verbi condizionali (che appaiono spesso con le dichiarazioni if ​​/ when) ricevono un trattamento congiuntivo.

erano e correrebbe indica l'umore congiuntivo.

Naturalmente, è anche importante seguire le regole grammaticali per coniugare i verbi, compresi tutti quei fastidiosi verbi irregolari inglesi.

4.1
5
15
4
2
3
2
2
2
1
0