Quanto dovrei nutrire il mio gatto?

Se sei il primo proprietario di un gatto, "Quanto dovrei nutrire il mio gatto?" È probabile che sia una delle tue prime domande quando porti a casa il tuo gatto. Anche se hai posseduto gatti per anni, a volte potresti chiederti se i tuoi gatti stanno mangiando troppo poco o troppo. Esaminiamo alcuni fattori da considerare quando rispondiamo "Quanto dovrei nutrire il mio gatto"?

Quanto dovrei nutrire il mio gatto? Le basi

Se ti sei mai chiesto "quanto dovrei nutrire il mio gatto?" Abbiamo le risposte. Fotografia © g215 | Thinkstock.

Se ti sei mai chiesto "Quanto dovrei nutrire il mio gatto?" Abbiamo le risposte. Fotografia © g215 | Thinkstock.

La risposta a "Quanto dovrei nutrire il mio gatto" si basa su molte variabili, tra cui il peso di un gatto e l'età di un gatto, sia che alimenti cibo per gatti umido o cibo per gatti secco, il livello di attività del gatto e se lei o no è incinta o allatta.

La marca di cibo che alimenta fa la differenza quando rispondiamo alla domanda "Quanto dovrei nutrire il mio gatto?" Un cibo per gatti secco denso e di alta qualità conterrà più nutrienti in termini di peso rispetto a un cibo di bassa qualità, e quindi richiedono porzioni più piccole per fornire la stessa quantità di nutrimento per il tuo gatto.

Molti proprietari di gatti consentono ai loro gatti l'accesso gratuito al cibo secco, integrato da cibo in scatola una o due volte al giorno. Una dieta solo cibo secco non è necessariamente una cattiva alimentazione per animali domestici se si sta alimentando cibo di alta qualità, ma è necessario incoraggiare il vostro gatto a bere molta più acqua per compensare ciò che non ottiene nel cibo in scatola.

Quando dare da mangiare al tuo gatto

Quando porti un nuovo gatto a casa, è importante continuare a darle la stessa quantità di cibo nello stesso programma a cui è stata abituata, quindi migrare gradualmente al tuo cibo e programma. I gatti sono molto sensibili al cambiamento e un nuovo gatto si troverà a dover affrontare un sacco di stress per il nuovo ambiente, quindi mantenere il cibo e il programma coerenti faciliterà la transizione e manterrà sotto controllo il disturbo intestinale.

Quando sei pronto per passare il tuo gatto al tuo cibo e ai tuoi programmi, dovrai determinare il tipo di cibo che le darai da mangiare (cibo umido o secco, cibo crudo o una combo) e usare il conteggio delle calorie in ogni cibo, determina quanta parte di quale tipo darle.

Cosa dare al tuo gatto: cibo umido o cibo secco?

Un primo piano di un gatto grigio che mangia cibo bagnato.

Quanto può dare da mangiare a un gatto dipende anche dal fatto che tu alimenti il ​​tuo cibo bagnato o secco. Fotografia di africa studio / shutterstock.

Un altro fattore importante nel rispondere "Quanto dovrei nutrire il mio gatto?" Sta prendendo in considerazione che cosa stai pagando il tuo gatto. La base di una dieta per gatti sana è costituita da proteine ​​a base di carne come carne, pesce o pollame. Il cibo secco dovrebbe essere ricco di proteine ​​animali e povero di proteine ​​vegetali (che i gatti sono mal equipaggiati per digerire). I carboidrati dovrebbero costituire non più del dieci percento del mix di ingredienti alimentari per gatti.

Gli alimenti umidi dovrebbero essere costituiti prevalentemente da carne con meno sottoprodotti e riempitivi possibili.

Mi chiedo ancora: "Quanto dovrei nutrire il mio gatto?" Alcuni calcoli

Secondo l'Animal Medical Center di New York, un gatto adulto sano da 8 libbre richiede circa 30 calorie al chilo al giorno. Quindi, il gatto medio di 8 libbre richiede circa 240 calorie al giorno.

In genere, il cibo secco contiene circa 300 calorie per tazza e il cibo in scatola contiene circa 250 calorie in ogni lattina da 6 once. (o, 125 per 3 once può). Usando questi conteggi come guida, un gatto di 8 chili avrebbe bisogno di 4/5 di una tazza di cibo secco o solo meno di una lattina piena da 6 once (o due lattine da 3 once) di cibo umido al giorno. Puoi regolare le proporzioni in base al fatto che il tuo gatto preferisca più o meno cibo secco o umido.

Se sei libero di dar da mangiare al tuo cibo secco per gatti, ogni giorno misura la quantità giornaliera di cibo nel tuo alimentatore di cibo secco. Questo riduce la quantità di cibo che diventa stantio e deve essere scartato. Ti aiuterà anche a monitorare quanto stanno mangiando i tuoi gatti. Se devi portare un gatto magro dal veterinario, ti aiuterà nella diagnosi se riesci a identificare esattamente quanto mangia al giorno.

Escludere il cibo manterrà i tuoi gatti da eccesso di cibo. L'alimentazione a scelta libera è uno dei maggiori contributori all'obesità felina.

Quanto spesso nutrire un gatto

Un gatto multicolore mangiare cibo da una ciotola.

Il programma di alimentazione del tuo gatto è un'altra cosa da considerare. Fotografia di Resti / Thinkstock.

Un altro fattore nel determinare "Quanto dovrei nutrire il mio gatto" dipende da quanto spesso alimenta il tuo gatto. E la frequenza con cui nutrire un gatto dipende da che cosa la stai dando da mangiare. La maggior parte dei proprietari di gatti alimenta i loro gatti al mattino e alla sera e può o meno integrare tali mangimi con l'alimentazione gratuita di cibo secco per tutto il giorno.

Il tuo gatto sta mangiando abbastanza - o troppo poco?

Durante la vita del tuo gatto dovrai modificare la sua dieta per adattarsi al cambiamento del metabolismo e alle esigenze dietetiche. Senti la spina dorsale e le costole del tuo gatto. Se le costole e la spina dorsale mostrano attraverso la sua pelle, lei è troppo magra. Se non riesci a sentire le costole, probabilmente il tuo gatto è sovrappeso. Regola di conseguenza le sue porzioni.

Mantenere il vostro gatto da diventare obesi è molto più facile che forzare un gatto obeso a dieta. E renderà più felici sia voi che il vostro gatto.

Miniatura: fotografia © bluebeat76 | Thinkstock.

Questo pezzo è stato pubblicato per la prima volta nel 2009.

Maggiori informazioni su gatti e cibo su Catster:

4.7
5
13
4
4
3
3
2
3
1
1