Quante calorie dovrei mangiare oggi?

5 maggio 2006 - Più americani leggono etichette nutrizionali e conoscono il conteggio delle calorie degli alimenti che mangiano, ma la maggior parte non ha la minima idea di quante calorie hanno effettivamente bisogno, mostra un nuovo sondaggio.

Quasi nove su 10 persone interrogate non avevano idea di quante calorie dovevano mangiare in un dato giorno per mantenere un peso sano. Il 43 per cento ha rifiutato di azzardare un'ipotesi, e quattro su cinque persone che hanno indovinato, hanno sbagliato.

Il sondaggio online è stato condotto dalla Fondazione International Food Information Council (IFIC) per valutare le conoscenze e i comportamenti degli americani in merito alla dieta, all'attività fisica e al peso.

Mentre il 60% delle 1.000 persone intervistate ha riferito di aver letto i pannelli Fatti nutrizionali sulle etichette dei prodotti alimentari "sempre" o "la maggior parte delle volte" per gli acquisti iniziali, solo il 2% ha dichiarato di "aver mangiato meno calorie" quando gli è stato chiesto di indicare cambiamenti specifici. stavano facendo per migliorare la loro dieta.

La maggior parte delle persone intervistate non sapeva o non credeva al detto "una caloria è una caloria è una caloria".

Meno di un terzo concordato con la dichiarazione, "Le calorie in generale sono ciò che causa l'aumento di peso". E molti credevano che le calorie da specifici tipi di alimenti, come grassi e carboidrati, erano più propensi a causare un aumento di peso rispetto alle calorie di altri tipi di alimenti.

"Ciò che questo sondaggio ci dice è che la maggior parte dei consumatori americani sono confusi su come utilizzare le informazioni caloriche per apportare cambiamenti nella loro dieta generale al fine di migliorare la loro salute in generale o per gestire meglio il loro peso", dice il Presidente della Fondazione IFIC Susan T. Borra , RD.

I bisogni calorici variano

Quindi quante calorie dovresti mangiare ogni giorno? Se non lo sai, sei in buona compagnia.

"Anche io non lo so", dice a WebMD la nutrizionista e autrice di fama nazionale Marion Nestle, PhD, MPH.

Il fabbisogno calorico varia molto a seconda dell'età, del sesso e del livello di attività di una persona. Il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha sviluppato un grafico per aiutare le persone a trovare i loro bisogni calorici specifici, che possono essere trovati online all'indirizzo www.mypyramid.gov/pyramid/discretionary_calories_amount.html.

Continua

Secondo la formula, un uomo di 25 anni che esercita da 30 a 60 minuti ogni giorno con un'attività moderata o vigorosa dovrebbe mangiare circa 2.800 calorie al giorno, mentre una donna sedentaria di 65 anni ha bisogno di solo 1.600 calorie. Un uomo di 45 anni attivo ha bisogno di 2.600 calorie, mentre una donna attiva della stessa età ne ha bisogno 2.000 (anche per 30-60 minuti di esercizio al giorno).

Nestlé afferma che la formula è utile solo per le persone che "tengono in mente i grafici delle calorie o mangiano solo alimenti trasformati con etichette".

Ma lei è d'accordo sul fatto che molte persone sono molto confuse su nutrizione e calorie.

"Se potessi insegnare una cosa alle persone per aiutarle a mantenere il peso, sarebbe che le porzioni più grandi abbiano più calorie", dice.

Borra concorda sul fatto che sia semplicistico e non particolarmente utile inviare il messaggio che la perdita di peso è solo una questione di assumere meno calorie di quante ne consumi. Dice che la formula USDA è solo uno strumento che le persone possono utilizzare per comprendere meglio le loro esigenze nutrizionali.

"È solo un punto di partenza", dice a WebMD.

Carboidrati e zucchero blu

Oltre alle calorie, il sondaggio ha rilevato che c'è ancora molta confusione sul ruolo che i carboidrati svolgono in una dieta sana.

Tre su quattro persone intervistate hanno dichiarato di provare a mangiare più fibre e cibi integrali. Quasi lo stesso numero dice che stanno cercando di ridurre l'assunzione di zucchero raffinato nella loro dieta.

Altri punti salienti del sondaggio includevano:

  • Tre quarti degli intervistati hanno descritto la loro salute generale in termini positivi (da "buoni" a "eccellenti"), ma solo poco più della metà (54%) ha dichiarato di essere soddisfatta della propria salute generale.
  • Il 38% riferisce di essere attivo per motivi di salute da tre a cinque giorni a settimana, ma il 36% ha riferito di non essere attivo.
  • Tre persone su quattro hanno affermato di provare a mangiare più fibre e cereali integrali, e il 44% ha dichiarato di provare a mangiare più acidi grassi omega-3.

fonti

FONTI: International Food Information Foundation Foundation Sondaggio su alimentazione e salute: "Attitudine dei consumatori verso cibo, nutrizione e salute", 2 maggio 3006. Susan T. Borra, RD, presidente, Fondazione del Consiglio dell'Informazione Alimentare Internazionale; past-president, American Dietetic Association. Marion Nestle, PhD, MPH, professore di Goddard di nutrizione, studi alimentari e sanità pubblica, New York University; autore, Cosa mangiare.

© 2006 WebMD, Inc. Tutti i diritti riservati.
4.6
5
10
4
1
3
3
2
3
1
0