Le madri che allattano hanno bisogno di calorie o liquidi in più? • KellyMom.com

Di Kelly Bonyata, IBCLC

Calorie | fluidi

Le madri che allattano hanno bisogno di calorie in più?

In generale, dovresti semplicemente ascoltare il tuo corpo e mangiare per appetito - di solito è tutto ciò che devi fare per ottenere le calorie di cui hai bisogno. Quando allatti esclusivamente un bambino piccolo, è molto comune sentirsi affamato il più delle volte ... ascolta il tuo corpo. Le madri di bambini più grandi possono sentirsi più affamate quando il bambino aumenta temporaneamente l'assunzione di latte (per esempio, durante uno scatto di crescita) ... di nuovo, ascolta il tuo corpo. Il conteggio delle calorie è raramente necessario a meno che non si abbiano problemi a mantenere un peso sano.

Se vuoi veramente (o hai bisogno) di contare le calorie ...

Gli studi hanno dimostrato che la maggior parte delle donne che allattano al seno mantengono un'abbondante produzione di latte mentre assumono 1800-2200 (o più) calorie al giorno. Consumare meno di 1500-1800 calorie al giorno (la maggior parte delle donne dovrebbe rimanere nella fascia alta di questo intervallo) potrebbe mettere a rischio la fornitura di latte, come pure un improvviso calo dell'apporto calorico. (Vedi Posso dieta durante l'allattamento? Per ulteriori informazioni sulla restrizione calorica).

Connettiti con un fornitore locale a
ricevi il tuo GRATIS
Tiralatte svizzero, l'Ardo Calypso attraverso l'assicurazione.
Grazie ad Ardo per aver supportato KellyMom.

Il bisogno "base" di una madre per le calorie (esclusa l'allattamento) dipende dal suo livello di attività, dal suo peso e dallo stato nutrizionale. Una madre che è meno attiva, ha più riserve di grasso e / o mangia cibi più ricchi di valore nutritivo potrebbe aver bisogno di meno calorie di una mamma che è più attiva, ha meno depositi di grasso e / o mangia più alimenti trasformati. Questo link del Centro di ricerca sulla nutrizione per bambini del Baylor College of Medicine ha più informazioni (tra cui un pratico calcolatore) per determinare i tuoi bisogni calorici individuali: la ricerca aiuta a mettere a punto i veri bisogni calorici di una donna.

14779959371_15cb1959f0_z

cc flickr Tella Chen

Una madre che allatta esclusivamente, in media, necessita di 300-500 calorie al giorno superiori a quelle necessarie per mantenere il peso pre-gravidanza. Poiché le calorie aggiunte raccomandate durante gli ultimi due trimestri di gravidanza sono di 300 calorie al giorno, una madre che allatta esclusivamente avrà in genere bisogno della stessa quantità di calorie che assumeva alla fine della gravidanza, o fino a 200 calorie aggiuntive al giorno. Questo è l'equivalente di aggiungere 1-2 spuntini sani al giorno.

Per Allattamento al seno e allattamento (Riordan, 2004, 438), "La quantità di energia necessaria alle madri che allattano continua ad essere dibattuta. La madre che allatta non ha bisogno di mantenere un apporto calorico nettamente più alto di quello mantenuto prima della gravidanza: nella maggior parte dei casi, sono sufficienti 400-500 calorie in più di quello necessario per mantenere il peso corporeo della madre. "

Il numero di calorie aggiuntive necessarie per l'allattamento dipende da:

  • La portata dell'allattamento al seno:
    Il tuo bambino allatta esclusivamente, allattato o allattato al seno 1-2 volte al giorno? Se l'allattamento viene parzialmente allattato al seno (ad esempio, un bambino più grande con meno latte o un bambino più piccolo che sta assumendo integratori di formula), il fabbisogno calorico sarebbe proporzionalmente inferiore.
  • Le riserve di grasso della mamma:
    Il tuo indice di massa corporea [BMI] è basso, alto o intermedio? Una mamma che non ha riserve di grasso di riserva (e la maggior parte di noi lo fa!) Avrà bisogno del maggior numero di calorie in più. Le riserve di grasso materno forniscono in genere circa 200 calorie al giorno verso l'allattamento, quindi se il tuo indice di massa corporea è basso (in particolare se si è considerati molto sottopeso o BMI <19,8) sarà necessario ottenere ulteriori calorie dalla dieta.

Le madri che allattano hanno bisogno di liquidi extra?

L'Istituto di Medicina osserva che la quantità media di fluidi normalmente consumati dalle madri che allattano è di 3,1 litri (13 tazze), rispetto a 2,2 litri / 9 tazze per le donne non gravide / in allattamento e 2,3 litri / 10 tazze per le donne incinte. Questa non è necessariamente la quantità esatta di acqua di cui avrete bisogno - sottolinea la IOM, "Data l'estrema variabilità dei bisogni idrici che non si basano esclusivamente su differenze nel metabolismo, ma anche in condizioni e attività ambientali, non c'è un singolo livello di assunzione di acqua che garantirebbe un'adeguata idratazione e una salute ottimale per la metà di tutte le persone apparentemente sane in tutte le condizioni ambientali ... l'AI [Adeguata assunzione] non rappresenta un requisito; è una quantità che dovrebbe soddisfare le esigenze di quasi tutti i membri dello stadio di vita specifico nelle condizioni descritte. "

8425195123_91e26403cb_zNon è necessario forzare i liquidi; bere per soddisfare la sete è sufficiente per la maggior parte delle madri rimanere idratati. Presta attenzione ai segnali del tuo corpo: le madri indaffarate spesso ignorano la sete se non c'è nulla nelle vicinanze da bere - prova a tenere un drink vicino a dove allatti al seno il bambino o alla scrivania al lavoro. Le mamme di pompaggio possono scoprire che devono prestare più attenzione a ricordare di rimanere idratate. I segni che non si hanno abbastanza fluidi includono l'urina concentrata (più scura, più forte del solito) e costipazione (feci dure e secche).

A meno che non siate gravemente disidratati, bere liquidi extra (oltre la sete) non è vantaggioso, può causare disagio e non aumenta la produzione di latte. Nancy Mohrbacher's L'allattamento al seno reso semplice (2010) osserva: "Contrariamente alla credenza popolare, bere più liquidi non è associato a una maggiore produzione di latte". In Nutrizione durante l'allattamento, l'IOM riassume: "È ampiamente assunto che la produzione di latte richieda un'elevata assunzione di liquidi da parte del madre, tuttavia le prove suggeriscono che le donne che allattano possono tollerare una considerevole quantità di restrizione idrica e che i liquidi supplementari hanno scarso effetto sul volume del latte ... la sete a volte può funzionare troppo lentamente per prevenire la disidratazione tra le donne con elevate perdite di liquidi derivanti da esercizio fisico o temperatura ambiente elevata (sperimentato da molte donne senza aria condizionata in estate). Pertanto, un'attenta attenzione all'adeguatezza dell'assunzione di liquidi è giustificata in tali situazioni, ma nella maggior parte delle condizioni non sembra esserci alcuna giustificazione per enfatizzare l'assunzione di liquidi elevati come un modo per migliorare la produzione di latte. "[Per ulteriori informazioni, vedere i riferimenti sotto].

Per le madri che sono ingorgate, che cercano di ridurre l'eccesso di latte materno o lo svezzamento, la ricerca ha dimostrato che la diminuzione dei liquidi non riduce l'ingorgo o sopprime l'approvvigionamento di latte.

Le madri che allattano al seno sono a volte avvertite che "Solo il conteggio delle acque!" Quando si tratta di assunzione di liquidi, ma questo semplicemente non ha senso - il tuo corpo può utilizzare l'acqua da molte fonti, tra cui verdure, frutta, zuppe, acqua, frutta e succhi di verdura , latte, tè e altre bevande. Gli alimenti che si mangia rappresentano circa un quinto del consumo totale di liquidi (IOM, 2004). Alcuni liquidi sono certamente più nutrienti di altri, ma anche la soda fornirà i liquidi di cui hai bisogno (anche se potrebbe anche fornire zuccheri, caffeina *, ecc. Che non ti servono).

* L'Institute of Medicine (2004) osserva che "è stato a lungo pensato che il consumo di bevande contenenti caffeina, a causa dell'effetto diuretico della caffeina sul riassorbimento di acqua nel rene, può portare ad un deficit totale di acqua corporea. Tuttavia, i dati disponibili sono incoerenti. ... Quindi, a meno che non siano disponibili ulteriori prove indicanti deficit cumulativi totali di acqua in individui con assunzione abituale di quantità significative di caffeina, le bevande contenenti caffeina sembrano contribuire all'apporto idrico totale giornaliero simile a quello fornito da bevande non griffate. "

Informazioni aggiuntive

@

Nutrizione per la mamma durante l'allattamento durante la gravidanza o l'allattamento in tandem

Posso continuare ad allattare se mi alleno / esercito?

Posso seguire una dieta durante l'allattamento?

L'allattamento al seno e la dieta della mamma

@ altri siti web

Nutrizione, esercizio fisico e perdita di peso durante l'allattamento al seno di Anne Smith, IBCLC

La ricerca aiuta a mettere a punto i veri bisogni calorici di una donna, dal Children's Nutrition Research Center del Baylor College of Medicine, ha più informazioni (incluso un pratico calcolatore) per determinare i tuoi bisogni calorici individuali

Strumento di analisi della nutrizione (NAT) del dipartimento di scienze dell'alimentazione e nutrizione umana dell'Università dell'Illinois

Riferimenti

Lawrence R, Lawrence R. Allattamento al seno: una guida per la professione medica, sesto ed. Philadelphia, Pennsylvania: Mosby, 2005: 325-326.

Riordan J. Allattamento al seno e allattamento, Sudbury, Massachusetts: Jones e Bartlett; 2004. p 438-439.

Mohrbacher N. Breastfeeding Answers Made Simple, Texas: Hale Publishing, 2010; p 400, 415.

Becker G. Nutrition for Lactating Women. In: Walker M, editor. Core Curriculum for Lactation Consultant Practice, Sudbury, Massachusetts: Jones e Bartlett; 2002. p 61-83.

Morse JM, Ewing G, Gamble D, Donahue P. L'effetto dell'assunzione di liquidi materni sulla fornitura di latte materno: uno studio pilota. Può J Salute pubblica. 1992 maggio-giugno; 83 (3): 213-6. Questo studio pilota su 10 madri non ha mostrato differenze significative nella produzione di latte quando le madri hanno aumentato o diminuito l'assunzione di liquidi del 50%.

Hamosh M, Dewey, Garza C, et al: Nutrizione durante l'allattamento. Istituto di Medicina, Washington, DC, National Academy Press, 1991: p 6, 12, 101-102.

Panel sulle assunzioni dietetiche di riferimento per elettroliti e acqua, Comitato permanente sulla valutazione scientifica delle assunzioni dietetiche di riferimento: assunzione dietetica di riferimento per acqua, potassio, sodio, cloruro e solfato. Institute of Medicine, Washington, DC, National Academy Press, 2004: p 73-74, 153-154, 161.

Dusdieker LB, Booth BM, Stumbo PJ, Eichenberger JM. Effetto di fluidi supplementari sulla produzione di latte umano. J Pediatr. 1985 Feb; 106 (2): 207-11.

Illingworth RS, Kilpatrick B. Allattamento e assunzione di liquidi. Lancetta. 1953; 2: 1175. Lawrence (2005 ed, pagina 326) riassumeva questo studio di 210 mamme dopo il parto, in cui metà beveva in sete (una media di 69 once al giorno) e l'altra metà era costretta a prendere 6 pinte (in media 107 once) al giorno. Per Lawrence, "Le madri che erano costrette a bere oltre la sete producevano meno latte e i loro bambini guadagnavano meno bene".

Olsen A. Infermieristica in condizioni di sete o eccessiva ingestione di liquidi. Acta Obstet Gynaecol Scand. 1940; 20: 313. "Obbligato, bere eccessivo non è quindi né necessario né utile per quanto riguarda l'infermieristica e può anche essere dannoso" (citato in Lawrence, 2005 ed, pagina 326).

4.2
5
10
4
1
3
3
2
3
1
0