Prendi il lavoro di indovinare dall'indicare i grassi trans nei tuoi cibi

Mentre gli scienziati contestano i benefici o i pericoli dei grassi saturi, sono almeno d'accordo sul fatto che i grassi trans, o gli oli parzialmente idrogenati, sono dannosi. A tal fine, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti sta richiedendo alle aziende alimentari di eliminare gradualmente gli acidi grassi trans artificiali entro il 2018, a meno che non possano dimostrare che il loro uso è sicuro.

Gli alimenti che contengono grassi trans hanno "olio parzialmente idrogenato" o "olio idrogenato" elencati negli ingredienti. Prima che i grassi trans venissero elencati sulle etichette nutrizionali, dal gennaio 2006, questo era il nostro unico modo per sapere se questi grassi nocivi erano presenti. Tuttavia, un certo numero di prodotti dichiara "0g Trans Fat" o si dichiara libero dai grassi ma ancora avere questi oli elencati nei loro ingredienti. Come può essere?

Oli idrogenati contro grasso trans

Ci sono due ragioni per cui gli alimenti che contengono oli idrogenati possono essere etichettati senza grassi trans, oppure elencare 0g grassi trans sull'etichetta. In primo luogo, gli articoli che elencano oli parzialmente idrogenati negli ingredienti ma contengono meno di 0,5 g di grassi trans per porzione sono considerati dal governo come privi di grassi. Un buon esempio di questo sarebbe il burro di arachidi commerciale, che contiene una piccola quantità di olio parzialmente idrogenato per prevenire la separazione. Il problema con questa definizione, tuttavia, è che se si mangia più della dose dichiarata, quelle frazioni di grammo si sommano e si consumano sicuramente grassi trans. In secondo luogo, i prodotti che contengono oli completamente idrogenati sono privi di grassi trans. Diamo un'occhiata più da vicino all'idrogenazione.

Che cos'è l'idrogenazione?

L'idrogenazione è il processo chimico mediante il quale l'olio vegetale liquido viene trasformato in grasso solido. Gli oli parzialmente idrogenati contengono acidi grassi trans, o grassi trans, che si ritiene siano più dannosi dei grassi saturi. I grassi trans aumentano i livelli di colesterolo cattivo e livelli più bassi di colesterolo buono. Puoi leggere di più su questo nel mio profilo dei grassi trans.

Quando l'olio vegetale liquido è completamente idrogenato, tuttavia, non rimangono quasi grassi trans. Il grasso risultante è ancora più solido, assumendo una consistenza dura e cerosa, anche a temperatura ambiente. L'idrogenazione completa aumenta la quantità di grassi saturi, anche se gran parte di essi è sotto forma di acido stearico, che viene convertito dal corpo in acido oleico, un grasso monoinsaturo, che non aumenta i livelli di colesterolo cattivo. Questo rende i grassi completamente idrogenati meno dannosi dei grassi parzialmente idrogenati.

Quando nel 2004 Crisco ha introdotto il suo accorciamento senza grassi trans, conteneva olio di semi di cotone completamente idrogenato, che è stato miscelato con olio di girasole e olio di soia per ammorbidire quello che altrimenti sarebbe stato un grasso troppo duro. Questa particolare formula fu interrotta poiché era relativamente costosa. Ora, Crisco usa olio di soia, olio di palma completamente idrogenato e olio parzialmente idrogenato di palma e soia. Per essere chiari: solo perché è privo di grassi, non significa che sia a basso contenuto di grassi. Un cucchiaio di grasso senza grassi trans contiene 110 calorie, 12 grammi di grasso, 3 grammi di cui è saturo. È privo di colesterolo, tuttavia.

Attenzione alle etichette

Attenzione: se un pacchetto elenca semplicemente "olio idrogenato", senza dichiarare espressamente se è parzialmente o completamente idrogenato, potrebbe non essere privo di grassi. A volte i termini "idrogenato" e "parzialmente idrogenato" sono usati in modo intercambiabile. Se il pacchetto indica chiaramente che contiene olio completamente idrogenato, sarà privo di grassi. Da quando sono entrati in vigore leggi più severe sull'etichettatura, i grassi trans sono più trasparenti di quanto non fossero in passato e molti produttori di alimenti continuano a cercare alternative più salutari per i loro prodotti.

4.7
5
14
4
4
3
3
2
2
1
0