L'Islam è la "religione in più rapida crescita"

L'Islam è la religione in più rapida crescita nel mondo e si prevede che supererà il cristianesimo entro la fine del secolo.

Il numero di musulmani crescerà più del doppio della popolazione mondiale da oggi fino al 2050, ha detto il Pew Research Center.

Mentre si prevede che la popolazione mondiale cresca del 35% prima della metà del secolo, il numero di musulmani dovrebbe aumentare del 73%, da 1,6 miliardi nel 2010 a 2,8 miliardi

Nel 2010, i musulmani costituivano il 23,2% della popolazione mondiale. Quattro decenni più tardi, si prevede che costituiranno circa tre persone su dieci del mondo (29,7%), secondo quanto riferito dal tank di Washington.

Studio: crescita prevista di gruppi religiosi (Immagine: Pew Research Center)

Entro il 2050, i musulmani saranno quasi altrettanto numerosi dei cristiani, che sono progettati per rimanere il più grande gruppo religioso del mondo al 31,4% della popolazione mondiale.

In Europa, i musulmani costituiranno il 10% della popolazione complessiva entro la metà del secolo, rispetto al 5,9% nel 2010.

Crescita: Proiezione della parte musulmana e cristiana della popolazione mondiale (Immagine: Pew Research Center)

I ricercatori hanno detto che la ragione principale per la crescita dell'Islam era "semplice demografia".

Hanno detto: "Per cominciare, i musulmani hanno più figli dei membri degli altri sette principali gruppi religiosi analizzati nello studio.

Leggi di più: Centinaia di musulmani in marcia contro il terrorismo a Londra "ignorati dai media britannici"

"Ogni donna musulmana ha una media di 3,1 bambini, significativamente al di sopra del gruppo successivo più alto (cristiani a 2,7) e la media di tutti i non musulmani (2,3).

Contrasto: l'Islam è la religione in più rapida crescita del mondo (Immagine: Pew Research Center)

In tutte le principali regioni dove c'è una considerevole popolazione musulmana, la fertilità musulmana supera la fertilità non musulmana ".

I ricercatori hanno anche detto che la crescita della popolazione è stata anche aiutata dal fatto che i musulmani non avevano il problema dell'invecchiamento delle popolazioni a differenza dell'occidente - con un'età media di 23 anni rispetto a 30 per il resto del mondo.

Leggi di più : La donna ha paura del contraccolpo islamofobo sulla scia del discorso di Donald Trump scrive una lettera di Facebook sincera ai non musulmani

Oltre a una differenza nei tassi di natalità, ci si aspetta che meno musulmani cambino religione o abbandonino la loro fede, rispetto al cristianesimo che si prevede abbia una perdita netta di oltre 60 milioni di aderenti in tutto il mondo.

4.4
5
13
4
3
3
2
2
3
1
1