Dieta soda su una dieta chetogenica - Puoi berlo in chetosi?

Questo post può essere sponsorizzato o contenere link di affiliazione. Tutte le opinioni rimangono nostre (completa divulgazione)

Stai facendo tutto il duro lavoro e ti stai attenendo ai pasti preparati.

Sei in un ambiente sociale e i tuoi amici, familiari o persone stanno consumando Pepsi, Colas, Dr. Pepper.

Per una ragione o per l'altra, hai l'improvvisa voglia di averne un po '. cosa fai?

Certo, non stiamo parlando della soda ricca di carboidrati e calorie che provengono dallo zucchero ma è una dieta a base di sodio.

Questi sono semplicemente inutili e ti mettono immediatamente in modalità di combustione del glucosio.

Chi pensa che sia permessa la dieta con una dieta chetogenica?

Può certamente aiutare il tuo obiettivo per perdere grasso, ma gli ingredienti all'interno sono destinati ad avere un impatto sul tuo corpo.

Vedremo quanto è forte la soda dietetica nella chetosi.

Ma prima, dobbiamo sapere esattamente cosa è keto.

Cos'è la chetosi e Keto?

La dieta chetogenica è una dieta utilizzata da anni per il trattamento dell'epilessia, la gestione di un peso sano e naturalmente sposta il corpo in chetosi.

La chetosi stessa è un processo nel tuo corpo quando il grasso viene usato per produrre energia, piuttosto che i carboidrati.

La chetosi non è dannosa, a differenza della chetoacidosi, una condizione medica pericolosa per la vita che colpisce i diabetici di tipo 1 non controllati.

Quindi, la dieta chetogenica è spesso associata a una dieta a basso contenuto di carboidrati, che, di fatto, viene utilizzata per "forzare" il corpo a utilizzare il grasso più in alto come fonte di energia.

Per cosa mangiare vedi i nostri alimenti LCHF per una dieta chetogenica.

LowCarbAlpha

Elenco basso contenuto di carboidrati. Introduzione a una dieta chetogenica, che cosa Keto Foods posso mangiare #lowcarb #keto #nutrizione #lowcarbalphaCosa posso mangiare su una dieta chetogenica? Introduzione a Keto Dieting

Dieta soda e insulina

Se sei diabetico, di solito hai più attenzione a consumare zuccheri in eccesso e quali alimenti sono i migliori per te.

Alcuni si rifiutano di toccare tutta la soda o preferiscono addolcire con dolcificanti come l'aspartame o il sucralosio.

Anche se non hanno calorie, è un prodotto creato dall'uomo e può avere un impatto sugli ormoni e sullo zucchero nel sangue.

Sebbene sia un processo complesso all'interno del corpo, gli studi mostrano una differenza nella secrezione degli ormoni intestinali quando bevono bibite dietetiche (1).

Gli studi mostrano anche che gli edulcoranti trovati nelle bibite dietetiche possono causare intolleranza al glucosio cambiando l'ambiente intestinale.

Negli animali, i dolcificanti non nutritivi attivano le vie intestinali del gusto dolce che controllano il rilascio di incretina e sovrastimolano i trasportatori di glucosio (2).

La linea di fondo è una piccola quantità per addolcire la vostra bevanda non può fare molto una volta.

L'uso ripetuto, tuttavia, può influenzare indirettamente la produzione di insulina, modificare i batteri intestinali e la risposta chimica del corpo agli alimenti dolci.

Perdere peso e aumentare l'energia con questo Keto Cookbook

Come può Diet Soda essere così solidale?

Le bevande analcoliche ad alto contenuto di carboidrati, come Coca-Cola, Pepsi, succhi di frutta e altre bevande gassate zuccherate possono farti cacciare dalla chetosi

Tuttavia, bevande dietetiche come Diet Coke, Pepsi Max e altre bevande gassate senza zucchero possono adattarsi a una dieta chetogenica.

Può anche essere utile se si consumano bevande alcoliche su keto.

La soda dietetica, a differenza delle bevande gassate, contiene meno carboidrati e anche senza carboidrati.

E 'dolce, anzi, che lo rende un perfetto goloso per chiunque di voi sogni la perdita di grasso.

Indica che, bevendo soda dietetica, si può ancora mantenere l'assunzione di carboidrati bassi, che deve essere compresa tra 20 e 50 grammi al giorno.

Questo è il motivo per cui la soda dietetica è diversa dalle bibite regolari, in quanto una lattina di soda normale potrebbe aumentare in modo significativo l'assunzione di carboidrati netti del tuo corpo, anche più di 50 grammi al giorno.

Rende normale soda incompatibile con una dieta chetogenica e chetosi.

La soda dietetica è amichevoleLa soda dietetica è amichevole e puoi bere Coca-Cola Zero?

Dove prendere i carboidrati?

Quindi, da dove provengono i carboidrati netti per soddisfare il range 20g-50g?

I cibi migliori da mangiare in una dieta chetogenica che contiene carboidrati sono verdure, mandorle e semi. Questi hanno tutti una piccola quantità di carboidrati, e presto ne aggiungono fino a 50g e più quindi dovrai elaborare una dieta a base di keto.

Ci sono molte cattive fonti di carboidrati e cibi dolci come caramelle, dolci e bibite in sé.

Anche da fonti di cibo amido, come riso, pane, pasta, patate e persino pizze.

Finché è possibile mantenere l'assunzione giornaliera di carboidrati inferiore a 50 g, è possibile raggiungere l'obiettivo di perdita di grasso su cheto.

Dai un'occhiata alla nostra primitiva piramide alimentare dietetica chetogenica per un'idea generale su cosa mangiare su keto.

Smetti di chiedermi cosa c'è per cena con i piani di pasto Keto "3-2-1"

Diet Soda è sicuro per chetosi?

Le probabilità sono che se stai leggendo questo, in un bicchiere della bevanda dietetica occasionale è nella tua mente.

Quando ero più giovane, bevevo molto pop, in particolare Pepsi Max.

Solo un giorno di carboidrati può rovinare la chetosi e riportarti al primo passo, e quando bevo soda o pop, tendo ad aumentare le voglie di zucchero.

C'è qualcosa di simile? La differenza tra una dieta a basso contenuto di carboidrati e una dieta a base di keto è che si consumerebbe molto più grassi e proteine ​​moderate su una dieta chetogenica.

Al contrario di una dieta a basso contenuto di carboidrati standard in cui l'assunzione di proteine ​​sarebbe importante.

Se appena partissi con una dieta chetogenica, non mi preoccuperei troppo di bere caffè, bevande dietetiche, tè e bevande senza zucchero.

Questi sono tutti sicuri per il tuo stato di chetosi e il programma di perdita di grasso.

Piani di pasto settimanali con basso contenuto di carboidrati, elenchi della spesa e macro inclusi.

Alcune persone che si limitano troppo in fretta potrebbero facilmente andare in crisi di zucchero e rovinare tutto il duro lavoro cercando di entrare in chetosi e bruciare i chetoni per il carburante.

Quelle bevande ti terrebbero senza sete, senza aggiungere carboidrati al tuo corpo.

A lungo termine, sarebbe meglio eliminare le bevande gassate e sostituirle con alternative più sane.

Per ora, sono necessarie ulteriori ricerche sulle bevande dei dolcificanti e sull'impatto sulla salute.

I diabetici che intendono consumare bevande dietetiche quotidiane o occasionalmente dovrebbero discutere la loro opzione con il proprio medico per scoprire il probabile impatto sul glucosio nel sangue.

Nel caso in cui il tuo corpo non possa accettare le reazioni dal tagliare un'enorme quantità di grasso nel tuo corpo.

Rimani in chetosi mentre bevi una dieta senza zucchero?

Quali bevande considereresti approvate? Ci piacerebbe sentirti da te qui sotto.

Dieta soda su una dieta chetogenica - Puoi berlo in chetosi?

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Le diete (alternativamente commercializzate come bevande senza zucchero, a basso contenuto calorico o a basso contenuto calorico) sono senza zucchero, versioni zuccherate artificialmente di bevande gassate praticamente prive di calorie. Sono generalmente commercializzati per persone attente alla salute, diabetici, atleti e altre persone che vogliono perdere peso, migliorare la forma fisica o ridurre l'assunzione di zucchero.

Storia

L'inizio dell'era delle bevande dietetiche o dei rinfreschi avvenne nel 1952, quando la Kirsch Bottling di Brooklyn, a New York, lanciò una birra allo zenzero senza zucchero, chiamata No-Cal.[1] È stato progettato per diabetici, non dieters e la distribuzione è rimasta locale. Royal Crown Cola fece un annuncio su un giornale di Atlanta nel 1958 annunciando un prodotto dietetico, Diet Rite. Nel 1962, il dott. Pepper pubblicò una versione dietetica (etica) della sua bevanda analcolica, sebbene vendesse lentamente a causa del malinteso che si intendesse esclusivamente per il consumo diabetico. Nel 1963, The Coca-Cola Company si unì al mercato delle bibite dietetiche con Tab, che si rivelò un enorme successo. Tab era originariamente addolcita con ciclamati e saccarina.

Tab, Diet Rite e Fresca (una bevanda aromatizzata al pompelmo introdotta dalla Coca-Cola) erano gli unici rinfreschi dietetici sul mercato fino a quando la Pepsi non rilasciò Patio Diet Cola nel 1963 e ribattezzò Diet Pepsi l'anno seguente. Diet 7 Up fu pubblicato nel 1963 con il nome di Mi piace. Fu interrotto nel 1969 a causa del divieto del ciclamato da parte del governo statunitense. Dopo la riformulazione, è stata reintrodotta come Diet 7 Up nel 1970.[2] È stato ribattezzato Sugar Free 7 Up nel 1973 e poi è tornato a Diet 7 Up nel 1979. Coca-Cola ha contrastato rilasciando Diet Coke nel 1982. Dopo l'uscita di Diet Coke, Tab ha preso un posto di blocco sulle linee di produzione della Coca-Cola; Diet Coke potrebbe essere più facilmente identificato dai consumatori come associato a Coca-Cola rispetto a Tab. Inoltre, uno studio è stato rilasciato sostenendo che la saccarina era un possibile cancerogeno, portando alla decisione della Coca-Cola di ridurre la produzione di Tab. Spinti dalla crescente popolarità delle bevande analcoliche, a metà degli anni Ottanta alcuni di coloro che lavoravano nell'industria dell'alcol hanno iniziato a seguire la loro guida con alcune aziende produttrici di birra che immettono birra senza zucchero sul mercato.

All'inizio degli anni '90, una vasta gamma di aziende aveva i propri rinfreschi dietetici sugli scaffali dei supermercati. Tab ha fatto un ritorno alla fine degli anni '90, dopo che nuovi studi hanno dimostrato che la saccarina non è un fattore importante nel rischio di cancro. Tuttavia, The Coca-Cola Company ha mantenuto la sua riformulazione del 1984, sostituendo parte della saccarina in Tab con NutraSweet.

Entro il 2002, alcune aziende produttrici di bevande si erano diversificate per includere sapori come la vaniglia e il limone tra i loro prodotti, e le bevande dietetiche erano presto prodotte con quei sapori (vedi Diet Vanilla Coke, Diet Pepsi Vanilla). Nel 2004 diverse società di alcolici avevano rilasciato prodotti alcolici senza zucchero o "dietetici".[1]

dolcificazione

È possibile utilizzare più dolcificanti artificiali per dare alle bevande dietetiche un sapore dolce senza zucchero. A volte due dolcificanti vengono utilizzati nella stessa bevanda. L'opinione è mista riguardo al gusto di queste bevande: alcuni pensano che manchi il gusto delle loro controparti zuccherate, mentre altri pensano che il gusto sia simile. Alcuni notano anche un insolito retrogusto non zuccherino. Alcuni sentono il contrario - che le bevande dietetiche non hanno retrogusto e che le bevande addolcite da sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio hanno un retrogusto grintoso e dolce.

Diet Coke è la bibita dietetica numero uno al mondo.

aspartame

L'aspartame, comunemente noto con il nome di NutraSweet, è uno dei dolcificanti artificiali più comunemente usati. L'introduzione nel 1982 di Diet Coke, addolcita con aspartame, ha accelerato questa tendenza. Oggi, almeno negli Stati Uniti, la "dieta" è quasi sinonimo dell'uso di aspartame nelle bevande.

ciclammati

I primi dolcificanti artificiali usati nelle bibite dietetiche erano i ciclamati (spesso sinergicamente con la saccarina). Mentre molti affermano che queste bevande dolcificate con ciclamino avevano un sapore più gradevole delle bevande dietetiche che le seguivano, la Food and Drug Administration bandì i ciclamati negli Stati Uniti nel 1970 per dimostrare che causavano il cancro nei topi da laboratorio. I ciclamati sono ancora usati in molti paesi al di fuori degli Stati Uniti.

Saccarina

Una volta banditi i ciclamati, i produttori americani passarono alla saccarina. Quando veniva usato da solo, la saccarina veniva spesso criticata per avere un gusto amaro e un retrogusto "chimico". Alcuni prodotti, come Coca-Cola's Tab, hanno tentato di rettificare questo aggiungendo una piccola quantità di zucchero. Nel 1977, la FDA ricevette una petizione per vietare anche la saccarina come cancerogeno, ma fu posta una moratoria sul divieto fino a quando non furono condotti studi. Il divieto è stato revocato nel 1991, ma a quel tempo, praticamente tutta la produzione di bibite a dieta si era spostata sull'aspartame. Forse il punto di forza più notevole è Tab, che usa anche qualche aspartame nella sua formula.

Potassio e acesulfame potassio; bevande analcoliche "senza zucchero"

Recentemente, altri due edulcoranti sono stati utilizzati con crescente frequenza: sucralosio (commercializzato come Splenda) e acesulfame potassico ("Sunett" o "Ace K"). La K in "Ace K" rappresenta il simbolo chimico del potassio. Acesulfame potassio è solitamente combinato con aspartame, sucralosio o saccarina piuttosto che da solo e il suo uso è particolarmente comune tra i piccoli produttori di bevande (ad esempio Big Red). Diet Rite è il marchio di bibite analcoliche non aspartame con le vendite più alte oggi; usa una combinazione di sucralosio e acesulfame di potassio.

I sostenitori affermano che le bevande che impiegano questi dolcificanti hanno un sapore più simile allo zucchero naturale di quelle fatte solo con l'aspartame e non hanno un forte retrogusto. Le nuove bevande prive di aspartame possono anche essere consumate in modo sicuro dalla fenilchetonuria, perché non contengono fenilalanina. I critici affermano che il gusto non è migliore, semplicemente diverso, o che i rischi per la salute a lungo termine di tutti o certi dolcificanti artificiali non sono chiari.

L'accordo diffuso, sebbene non universale, secondo cui le formulazioni più recenti hanno un sapore molto più "normale" (simile a quello zuccherino) rispetto alle più vecchie bevande dietetiche hanno spinto alcuni produttori, come Jones Soda, ad abbandonare l'etichetta "dieta" a favore di "senza zucchero", sottintendendo che il gusto è abbastanza buono da bere anche quando non si cerca di perdere peso. (Questa idea fu lanciata per la prima volta da Diet Coke nel 1984, con lo slogan "Just For the Taste of It").

Nel 2005, The Coca-Cola Company ha annunciato che avrebbe prodotto una formulazione contenente sucralosio di Diet Coke nota come Diet Coke con Splenda, ma che avrebbe continuato a produrre anche la versione dell'aspartame. C'erano anche voci secondo cui sarebbe stata formulata anche una versione senza zucchero di Coca-Cola Classic, anch'essa addolcita con sucralosio. Questa formulazione è stata infine chiamata Coca-Cola Zero, sebbene sia addolcita con aspartame in associazione con acesulfame potassico.

Stevia

Inizialmente lanciato in Argentina nel 2013, Coca-Cola Life è realizzato con un mix di stevia e zucchero come i suoi dolcificanti. Pepsi ha anche rilasciato una variante della loro cola addolcita con stevia e zucchero, chiamata Pepsi Next.

Quantità di dolcificanti artificiali nelle bevande analcoliche dietetiche

La tabella seguente mostra i milligrammi di edulcorante in una porzione da 8 once di bibita in bottiglia o in scatola, come previsto dai produttori. Per determinare la quantità in un barattolo da 12 once, moltiplica questi numeri per 1.5. Le bevande alla fontana possono contenere diversi dolcificanti o quantità diverse degli stessi dolcificanti.[3][4]

bevanda Saccarina (mg) Aspartame (mg) Acesulfame K (mg) Sucralosio (mg) Acido fosforico (mg)
Diet Coke 0 125
 
30
 
0 43
 
Diet Coke, senza caffeina 0 125
 
0 0 0
Diet Coke con Splenda 0 0 0 40
 
0
Coca-Cola Zero 0 58
 
31
 
38
 
28
 
Dieta Pepsi[4] 0 111
 
7
 
0 0
Dieta senza caffeina Pepsi[4] 0 118
 
0 0 0
Dieta Pepsi Lime[4] 0 83
 
21
 
0 0
Dieta Pepsi alla vaniglia[4] 0 83
 
21
 
0 0
Pepsi One[4] 0 0 30
 
40
 
0
Pepsi Max[4] 0 77
 
20
 
0 0
Pepsi Next[4] 0 0 7
 
17
 
0
Dieta Dr. Pepper 0 123
 
0 0 0
Dieta Rugiada di montagna 0 57
 
18
 
18
 
0
Sprite Zero 0 50
 
34
 
0 0
Fresca 0 50
 
34
 
0 0
linguetta 64
 
19
 
0 0 0
Birra alla radice di dieta di Barq 0 66
 
41
 
0 0

Preoccupazioni per la salute

Molti consumatori sono preoccupati per i possibili effetti sulla salute dei sostituti dello zucchero e dell'uso eccessivo di caffeina.[5][6] Anche l'efficacia delle bibite dietetiche come strumento di perdita di peso è stata messa in discussione.

Cambiare l'assunzione di energia da un alimento non cambierà necessariamente l'assunzione di energia complessiva di una persona o farà perdere peso a una persona. Uno studio[7] all'università del Texas Health Science Center di San Antonio, riportato da Sharon Fowler all'incontro annuale dell'ADA, in realtà suggeriva il contrario, dove il consumo di bevande dietetiche era correlato all'aumento di peso. Mentre Fowler ha suggerito che le calorie attese non consegnate dalle bevande dietetiche possono stimolare l'appetito, la correlazione non dimostra che il consumo di bevande dietetiche abbia causato l'aumento di peso. L'ADA deve ancora pubblicare una politica aggiornata sulle bevande dietetiche.

In uno studio indipendente condotto da ricercatori con il Framingham Heart Study in Massachusetts, il consumo di qualsiasi tipo di bevanda analcolica è correlato all'incremento dell'incidenza della sindrome metabolica. Dei 9.000 maschi e femmine studiati, questi bevitori erano al 48% più a rischio per la sindrome metabolica, che comporta un aumento di peso e un aumento degli zuccheri nel sangue. Nessuna differenza significativa in questi risultati è stata osservata tra bibite zuccherate e dietetiche. I ricercatori hanno ipotizzato che i bevitori di dieta avessero meno probabilità di consumare cibi sani e che bere bevande dietetiche aromatizzate con dolcificanti artificiali aumentasse il desiderio di caramelle allo zucchero.[8]

Un altro studio è stato condotto "su 263.925 adulti di età compresa tra i 51-70 anni, i soggetti che hanno bevuto soda avevano il 30% in più di probabilità di essere diagnosticati con depressione per un periodo di 10 anni" Inoltre è stato affermato che "il legame era più forte per la soda alimentare rispetto alla soda normale ".[9]

Nomenclatura

Nei paesi al di fuori degli Stati Uniti, del Regno Unito e del Canada, il termine "luce" è spesso usato al posto di "dieta"; a volte, anche in paesi che non parlano inglese, viene utilizzata la parola "luce" in inglese (ad es. "Coca-Cola Light" in Spagna).[10] La formulazione di questi è leggermente diversa rispetto alle versioni "dieta" e quindi il gusto è leggermente diverso.

Bevande a ridotto contenuto calorico

Nel tentativo di trarre profitto dalla crescente popolarità delle diete a basso contenuto di carboidrati, Coca-Cola e Pepsico hanno entrambi rilasciato versioni a ridotto contenuto calorico delle loro cole di punta nel 2004. I prodotti contengono circa la metà dello zucchero delle versioni normali. La variante Pepsi, Pepsi Edge, è addolcita con sucralosio e sciroppo di mais. La dolcificazione della variante Coca-Cola, Coca-Cola C2, è una combinazione di sciroppo di mais, aspartame, acesulfame di potassio e sucralosio. Pepsi ha dismesso Edge nel 2005, citando vendite poco brillanti. Coca-Cola presto seguì l'esempio. Pepsi ha poi rilasciato Pepsi Max nel 2012.

La metà dello zucchero di una lattina di cola regolare supera ancora la quantità giornaliera di zucchero di alcune diete popolari a basso contenuto di carboidrati. È possibile che queste bevande analcoliche fossero indirizzate ai cosiddetti "consumatori consapevoli dei carboidrati", che prestano attenzione al loro apporto di carboidrati ma non cercano di ridurlo drasticamente.

Consumo

Secondo uno studio del National Center for Health Statistics, circa un quinto della popolazione americana di età compresa tra 2 anni e oltre consumava bevande dietetiche in un dato giorno nel 2009-2010 e l'11% consumava 16 once fluide. di bevande dietetiche o altro. Complessivamente, la percentuale di consumo di bevande dietetiche era più alta tra le femmine rispetto ai maschi. La percentuale di consumo di bevande dietetiche era simile per le donne e per i maschi a tutte le età tranne tra i 12 ei 19 anni, in cui una percentuale maggiore di femmine rispetto ai maschi consumava bevande dietetiche. Una percentuale più alta di bianchi non ispanici consumava bevande dietetiche rispetto a persone ispaniche nere e ispaniche. Lo studio ha incluso versioni prive di calorie e ipocaloriche di bevande analcoliche, bevande alla frutta, bevande energetiche, bevande sportive e acqua gassata.[11]

Regolamento

La dieta a base di sodio è definita nella legislazione statunitense come un alimento dal valore nutrizionale minimo.[12]

Guarda anche

  • Elenco dei prodotti di bevande analcoliche di marca
  • Elenco dei gusti di bevande analcoliche
  • Elenco dei produttori di bevande analcoliche
  • Elenco delle bevande analcoliche per paese

Riferimenti

  1. ^ a b Benjamin Siegel "Dolce niente: il trionfo della dieta soda", American Heritage, giugno / luglio 2006.
  2. ^ "Cadbury Global :: I nostri marchi :: Storia dei nostri marchi". Cadbury.com. Archiviato dall'originale il 15 agosto 2010. Estratto 2010-07-28.
  3. ^ Franz, Mary MS, RD, LD. Autogestione del diabete, "IMPORTI DI DOLCIFICANTI INDIETA POPOLARE SODAS "http://static.diabetesselfmanagement.com/pdfs/DSM0310_012.pdf
  4. ^ a b c d e f g h "Sito ufficiale per informazioni sulle bevande PepsiCo | Trova". Pepsicobeveragefacts.com. 6 agosto 2014. Estratto 2014-08-10.
  5. ^ "Coffee Health Risks - Harvard Health Publications". Health.harvard.edu. 31 maggio 2012. Estratto 2012-10-22.
  6. ^ "Controllo dei dolcificanti: i sostituti dello zucchero sono uno strumento utile o una stampella inefficace? - amednews.com". Ama-assn.org. Estratto 2012-10-22.
  7. ^ "Bevi più soda dietetica, guadagna più peso? Il rischio di sovrappeso sale al 41% con ogni lattina giornaliera di bibita dietetica" di Daniel J. DeNoon
  8. ^ "Esplorare un collegamento sorprendente tra obesità e soda dietetica" di TARA PARKER-POPE (24 luglio 2007).
  9. ^ Gunnars, Kris. "La soda di dieta è cattiva per te? La verità sulle bevande dietetiche." Authority Nutrition, 18 settembre 2016, authoritynutrition.com/why-is-diet-soda-bad-for-you/. Accesso 11 marzo 2017.
  10. ^ luce coca-cola - Ricerca Google
  11. ^ Fakhouri, T.H.I., et al. (2012). Consumo di bevande dietetiche negli Stati Uniti, 2009-2010. Hyattsville, Md .: Dipartimento U.S. di salute e servizi umani, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Centro nazionale per le statistiche sanitarie.
  12. ^ "Alimenti dal valore nutrizionale minimo". www.fns.usda.gov. Appendice B di 7 CFR Part 210. Servizio di alimentazione e nutrizione, Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti. 13 settembre 2013. Estratto 2017-08-04.
  • v
  • t
  • e
Argomenti soft drink
Marche
  • Cola Wars
  • Elenco dei prodotti di bevande analcoliche di marca
  • Elenco dei gusti di bevande analcoliche
  • Elenco delle bevande analcoliche per paese
tipi
  • Coca Cola
    • Ciliegia
  • Soda crema
  • Bevanda dietetica
  • Bevanda energetica
  • Bevanda gassata congelata
  • Ginger ale
  • Birra allo zenzero
  • Bevanda analcolica
  • Galleggiante di gelato
  • Bevanda al limone e lime
  • limonata
  • Bibita all'arancia
  • Birra alla radice
  • Bevanda sportiva
Salute
  • Tassa sulle bevande zuccherate
  • Fat tax
Aziende
  • Elenco dei produttori di bevande analcoliche
  • La Coca-Cola Company
  • Cott
  • Dr Pepper Snapple Group
  • PepsiCo
  • v
  • t
  • e
Bevande dietetiche
  • Grande rosso
  • Dieta di cioccolato Canfield's Fudge
  • Coca-Cola C2
  • Coca-Cola Life
  • Coca-Cola Light Sango
  • Coca-Cola Zero
  • Diet Coke
  • Dieta Rugiada di montagna
  • Dieta Pepsi
  • Rito di dieta
  • Dieta Dr Pepper
  • Fanta
  • Faygo
  • Fitz di
  • No-Cal Soda
  • Pepsi Max
  • Pepsi ONE
  • Shasta
  • Sprite Zero
  • linguetta
  • Tab Clear
  • Tab Energia
  • Tava
Estratto da "https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Diet_drink&oldid=842848768"
4.6
5
10
4
1
3
1
2
2
1
1