Quando le persone grasse hanno il coraggio di esercitare in pubblico

Ultimo aggiornamento 12:08, 10 luglio 2018

L'apprensione per l'esercizio pubblico può essere debilitante per le donne più grandi.

DMITRIY SHIRONOSOV / 123RF

L'apprensione per l'esercizio pubblico può essere debilitante per le donne più grandi.

L'ansia associata a attraversare l'industria dell'allenamento è abbastanza per rendere il più motivato tra noi per attenersi al comfort delle nostre routine (ad es. Love Island e provando qualche volta di tanto in tanto).

Per coloro che sono più grandi o si identificano come grassi, l'apprensione per l'esercizio pubblico può essere debilitante - sentirsi come se tutti ti stessero guardando mentre ti avvicini al tappeto.

E la banalità secondo cui "nessuno ti sta prestando attenzione perché sono troppo occupata con il proprio allenamento" non aiuta coloro che si occupano di traumi causati da discriminazione e anni di abusi.

Uno studio pubblicato a maggio dall'International Journal of Environmental Research and Public Salute rivela che "sperimentare ... il rifiuto sociale e l'esclusione fisica tendono a promuovere sentimenti di inutilità e quindi di disagio psicologico in forme rilevanti per il peggioramento della depressione o dell'ansia sociale".

LEGGI DI PIÙ:
* Perché lo yoga è una pratica per ogni corpo, indipendentemente dalle dimensioni
* Chi ha detto che i grandi corpi non possono piegarlo?
* Jessamyn Stanley: questo yogi sinuoso oscilla

Anche se non esiste una formula corazzata che possa scongiurare l'ansia spauracchio, ci sono ancora modi per gestire questi fattori di stress se si vuole lavorare evitando la tossicità della cultura della perdita di peso.

Da spazi inclusivi come Fat Yoga a Body Positive Health and Fitness, coloro che usano questi servizi li hanno descritti come accomodanti e privi di giudizio.

Samantha Puc, caporedattore di Fatventure Mag, afferma che ha creato la pubblicazione "come risposta diretta a come il mondo attivo possa essere esclusivo verso le persone grasse, in particolare le donne grasse e le persone che non rispettano il genere".

Come una donna grassa che è abbastanza attiva (andare in bicicletta, camminare, fare escursioni, nuotare), molti dei miei amici (e alcuni estranei online!) Hanno raggiunto e chiesto risorse se vogliono iniziare a essere più attivi. Essere grassi in pubblico è una cosa complicata con cui confrontarsi, e diventare attivi spesso si basa sul presupposto che lo stai facendo per perdere peso. Questo spesso non è il caso. Le persone grasse non sono un tipo di persona. Molti di noi sono persone attive e in buona salute che mantengono buone diete e attenti reggimenti di auto-cura. Quindi sto cercando di creare uno spazio - almeno digitale - che possa fungere da centro di risorse unico per le donne grasse che vogliono diventare attive senza immergersi in un altro spazio dedicato alla perdita di peso, alla dieta e al peso. Se ti interesserebbe aiutarmi a coltivare questo spazio, per favore commenta qui sotto o mandami un messaggio! Mi piacerebbe avere molte mani in questo progetto, quindi è il più rappresentativo possibile. ✨🚴🏻♀️✨ 📸 @armustdie • • • • • #bicycling #biking #bicycle #hiking #getoutside #optoutside #outdoor #fat #fatwomen #fatgirls #fatpositive #fatposi #fatbody #bodypositive #bodyposi #fatgirlshiking #trailsnotscales # alwaysoutthere #daysoff #weekendwarrior #routefeminent #buttsonbikes #peopleforbikes @womenbikeri @fatgirlshiking @brentknepper @unlikelyhikers #fatventuremag

Un post condiviso da Samantha Puc (@theverbalthing) su

Feedback sugli annunci

Nella sua esperienza di ciclista, Puc ha dovuto subire discriminazioni e abusi da parte di coloro che non vogliono credere di essere ciclista perché è grassa.

"Il fatto è che, ogni volta che la gente ci dice che dovremmo perdere peso, anche loro non vogliono vederci nei loro spazi, il che include praticamente ovunque oltre alla privacy delle nostre case".

"Quando le persone grasse osano allenarsi in pubblico, siamo ridicolizzati nel migliore dei casi e violentemente molestati nel peggiore dei casi. C'è una bizzarra dicotomia tra fatfobia che si manifesta in persone che ci dicono di perdere peso e andare in palestra, e fatfobia che si manifesta in quelli le stesse persone sono disgustate dalla nostra presenza in quegli spazi ".

Il consiglio di Puc per le persone in sovrappeso che vogliono essere attive ma sono ansiose riguardo alla prospettiva di impegnarsi in qualcosa fuori dalla loro zona di comfort è trovare qualcosa che ti piace.

"Che si tratti di ballare o andare in bicicletta o semplicemente fare delle passeggiate (magari con il tuo animale domestico), quindi canalizza le tue energie nel fare quella cosa finché non ti senti a tuo agio nel provare qualcosa di nuovo.

"Non devi allenarti in pubblico se ti mette a disagio, prova prima qualcosa a casa o con gli amici di cui ti fidi.

"Ancora meglio, prova a frequentare un corso con un altro amico grasso per goderti insieme. Avere alleati e forza di numeri è un aiuto significativo per superare la paura".

Se hai a che fare con la discriminazione per allenarti, Puc ha parole di scelta che provengono dall'insegnante di yoga, e la positività del corpo sostiene Jessamyn Stanley, che è stata intervistata per il primo numero di Fatventure Mag.

"Jessamyn mi ha detto che la cosa migliore che puoi fare, come una persona grassa, è dire" F ... tu! "A chiunque ti faccia sentire come se non appartenessi a uno spazio attivo, indipendentemente da cosa o dove è questo spazio

"Nella mia esperienza, chiamare fuori la gente sulla loro fatfobia o dirgli di f ... off è il modo migliore per farti lasciare in pace, così puoi goderti il ​​tuo allenamento in pace."

Stephanie Yeboah, blogger di stile plus-size con sede nel Regno Unito, è un'altra appassionata di yoga che descrive il difficile processo che le persone grasse devono affrontare quando vengono viste in palestra.

"Ero una di quelle persone che si sentirebbero imbarazzate mentre andavano in palestra per paura che la gente ridesse e mi indicasse, entrambe le cose sono già accadute in precedenza", scrive Yeboah.

"Sei preso in giro per essere grasso e ti viene detto di perdere peso, ma quando vai a lavorare fuori, sei preso in giro per essere grasso e allenarti."

Questo portò a una decisione di porre fine alla sua iscrizione in palestra, che poi portò un interesse nella pratica dello yoga, che da allora ha aiutato Yeboah a celebrare il suo corpo e rilassare la sua mente.

"Non devi allenarti in pubblico, non devi avere un abbonamento alla palestra e non sei obbligato a condividere il tuo viaggio o giustificare il tuo peso a nessuno."

- Sydney Morning Herald

4.8
5
15
4
5
3
1
2
1
1
0