Ecco la vera ragione per cui la dieta senza glutine potrebbe farti sentire meglio

dolcetti senza glutineFlickr / Ariel Waldman Pane senza glutine Dolcetti senza glutine. Cereali senza glutine

Con tutte le nuove opzioni per evitare il glutine, ci deve essere qualcosa riguardo l'ingrediente che fa male a te, giusto?

Sbagliato.

Come sottolinea Alan Levinovitz in "The Gluten Lie", l'ingrediente dal suono spaventoso non è da temere.

Lontano da una tossina pericolosa, il glutine è un tipo di proteina presente nel grano e in altri cereali simili, dal ricco orzo alla segale con sapore amaro. È ciò che rende masticabili i bagel e fa salire il pane appena sfornato.

Mentre il glutine non è pericoloso per la maggior parte delle persone, chi lo rinuncia spesso può sentirsi meglio perché fa altri cambiamenti positivi come cucinare a casa di più.

Le persone che rinunciano al glutine possono anche sentirsi più sane perché loro pensare il glutine li fa sentire terribili - un cosiddetto effetto "nocebo".

Solo circa l'1% degli americani ha in realtà una malattia celiaca, una malattia genetica e autoimmune che causa alle persone che mangiano glutine di subire danni al loro intestino tenue.

Un altro 0,63% -6% delle persone può essere sensibile al glutine senza avere la celiachia, il che significa che quando mangiano il glutine, sperimentano alcuni o tutti i sintomi che le persone celiache fanno. (Questa condizione, chiamata sensibilità al glutine non celiaca, è un po 'controversa, tuttavia, con diversi studi che suggeriscono che sia eccessiva o che non esiste.)

In altre parole, in una stanza di 100 persone, è probabile che si abbia celiachia. Alcuni altri potrebbero essere sensibili. Non è un sacco di gente.

Grande affare

Shutterstock Tuttavia, le diete prive di glutine hanno preso piede come un incendio. E molte persone - molto più di poche su 100 - affermano di aver sperimentato benefici derivanti dall'abbandono dell'ingrediente, dalla perdita di peso all'essere di umore migliore. Anche celebrità come Miley Cyrus e Lady Gaga dicono che sono diventate prive di glutine.

Le alternative senza glutine sono diventate una grande industria: il 30% delle persone vuole mangiare meno glutine. Le vendite di prodotti senza glutine sono stimati a toccare $ 15 miliardi entro il prossimo anno.

Quindi cosa dà?

Quando la gente va a dieta o smette di mangiare una certa cosa - che si tratti di cibi grassi, carboidrati trasformati o zucchero - spesso fa anche una serie di altri cambiamenti nello stile di vita, scrive Levinovitz.

Quindi, mentre il taglio del glutine può sembrare come causa di perdita di peso o di pelle più chiara, in realtà, qualcos'altro è probabilmente la vera causa, come scambiare fast food per cucinare a casa. Peter Gibson, direttore della Gastroenterologia australiana della Monash University che ha condotto numerosi studi sul glutine, dice a Levinovitz:

"Ho notato [questo] un sacco di volte, anche con i membri della mia famiglia, hanno deciso che stanno mangiando un sacco di cibi da asporto, cibi veloci, non stanno mangiando affatto, leggono questa cosa senza glutine e poi comprano verdure fresche, cucinano bene e mangiano molto meglio. Incolpare il glutine è facile, ma potresti indicare un centinaio di cose che stanno facendo meglio ".

Tutti nella loro testa?

Gibson è anche l'autore di un recente studio che ha scoperto che, su 37 persone con sensibilità al glutine auto-identificata che non era celiaca, un totale di 0 persone erano effettivamente sensibili al glutine.

Lo studio ha rivelato quello che viene chiamato un effetto "nocebo" - quando le persone sensibili al glutine auto-diagnosticate pensavano di sentirsi peggio quando davano il glutine, in realtà si sentivano peggio (anche se ciò che mangiavano non conteneva effettivamente glutine).

In altre parole, era tutto nelle loro teste.

Ma questa può essere una pillola difficile da ingoiare. "Quando si parla di sensibilità alimentare, le persone sono incredibilmente riluttanti a mettere in discussione le autodiagnosi", scrive Levinovitz. "Nessuno vuole pensare che i benefici che hanno provato dall'andare senza glutine ... potrebbero essere psicologici".

Inoltre, collegare ciò che abbiamo mangiato ai sintomi fisici è incredibilmente difficile. Non solo gli studi hanno dimostrato che abbiamo difficoltà a ricordare ciò che abbiamo mangiato quando lo abbiamo mangiato, ma siamo anche giudici poveri di ciò che è sano e di ciò che non lo è.

Quindi, piuttosto che saltare per auto-diagnosticare, consultare un medico. E attenersi alla scienza.