Gli effetti dello zucchero sui bambini allattati al seno

Nutrire il tuo bambino nient'altro che il latte materno per i primi sei mesi può garantire che egli riceva nutrienti benefici per proteggerlo dalle malattie dell'apparato digerente e respiratorio, comprese le coliche, i problemi cardiaci, le infezioni ai reni e alle orecchie e la carie. Anche i bambini allattati al seno sviluppano meno allergie alimentari rispetto ai loro omologhi nutriti con la formula, secondo AskDrSears.com. Poiché il tuo corpo produce il cibo del tuo bambino durante i mesi dell'allattamento al seno, è importante che tu mantenga una dieta equilibrata e sana.

Video del giorno

Potresti scoprire di desiderare cibi ipercalorici o grassi durante i tuoi mesi di allattamento al seno, ma a meno che non ti abbocchi sugli snack zuccherini, è probabile che i livelli di lattosio (zucchero del latte) nel latte materno rimangano costanti. Ogni 100 millilitri di latte materno maturo (prodotto dopo le prime tre settimane di allattamento) fornisce al bambino circa 70 calorie, costituite da carboidrati, proteine ​​e grassi, indipendentemente dalla vostra dieta, secondo un rapporto del Dipartimento di salute e sociale britannico Sicurezza, citata in ParentingScience.com.

Mangiare troppi cibi ricchi di zuccheri, grassi o salati durante la gravidanza o l'allattamento al seno potrebbe rendere il tuo bambino incline all'obesità in età avanzata. Uno studio del 2007 del Royal Veterinary College di Londra pubblicato su ScienceDaily.com suggerisce che mangiare calorie vuote mentre l'allattamento al seno può compromettere la capacità di un bambino di controllare il suo appetito e promuovere le voglie di cibo spazzatura mentre matura. Anche se il latte materno di una madre che consuma una dieta ricca di zuccheri può contenere lo stesso livello di lattosio di una madre la cui dieta è sana, può anche contenere una sottile chimica che sovrastima i centri di ricompensa nel cervello del bambino e altera i segnali ormonali che il bambino quando smettere di mangiare.

I bambini allattati al seno hanno meno probabilità di contrarre carie rispetto ai bambini allattati artificialmente, secondo l'Australian Breastfeeding Association. Gli anticorpi presenti nel tuo latte materno aiutano a inibire la crescita dei batteri nella bocca del tuo bambino. E mentre questi batteri prosperano sul saccarosio, la forma di zucchero che si trova nel latte artificiale, è meno probabile che faccia uso del lattosio presente nel latte materno. Invece, le proteine ​​della lattoferrina nel latte materno proteggono i nuovi denti del bambino aiutando a uccidere i batteri che causano il decadimento. Inoltre, gli zuccheri che potrebbero entrare in bocca nella bocca del bambino quando si succhia liberamente su una bottiglia vengono inghiottiti in modo riflessivo quando la bocca del bambino rilascia il capezzolo durante le poppate.

Il tordo è un'infezione contagiosa del lievito che potrebbe influire su di voi o sul vostro bambino durante l'allattamento, quando la combinazione di calore, umidità e zuccheri può contribuire ai funghi sui capezzoli e nella bocca del bambino. I bambini allattati al seno sono più inclini a mughetto rispetto ai bambini allattati artificialmente perché gli zuccheri nel latte materno alimentano il lievito, che può crescere in piccole fessure all'interno e attorno ai capezzoli di una madre nel tempo. Il lievito viene quindi trasferito nella bocca del bambino durante le poppate. L'assunzione di antibiotici può aumentare la probabilità di sviluppare mughetto, così come contraccettivi orali o farmaci steroidi. Il tordo può essere trattato con farmaci orali o topici e un'igiene vigile, e può essere migliorato abbassando il lievito e il contenuto di zucchero nella dieta della madre, secondo La Leche League International.

LiveStrong Calorie Tracker

Perdere peso. Mi sento benissimo! Cambia la tua vita con MyPlate da LIVEFORTE.COM

4.3
5
11
4
2
3
2
2
3
1
0