Mandy Moore

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Questo articolo parla del cantante, cantautore e attrice. Per il suo album omonimo, vedi Mandy Moore (album). Per il coreografo, vedi Mandy Moore (coreografo).

Mandy Moore
Moore all'83 ° premio Oscar nel 2011
Nato Amanda Leigh Moore
10 aprile 1984
Nashua, New Hampshire, U.S.
Occupazione
  • Cantante
  • compositore di canzoni
  • attrice
anni attivi 1998-oggi
Sposo (s) Ryan Adams (m. 2009; div. 2016)
Partner) Taylor Goldsmith (2015-presente: fidanzato)
Carriera musicale
Origine Orlando, Florida, Stati Uniti
generi
  • Pop
  • pop rock
  • danza
  • dance-pop
  • popolare
  • pop folk
  • nazione
  • country-pop
strumenti vocals
etichette
  • Epico
  • Sony
  • sire
  • Ammonitore
  • La musica costante
  • EMI
  • Storefront
  • ROSSO

Amanda Leigh Moore (nata il 10 aprile 1984) è una cantautrice e attrice statunitense. Dopo aver raggiunto la fama nel 1999 con il suo singolo di debutto "Candy", che ha raggiunto il punto 41 nella Billboard Hot 100, Moore ha firmato con la Epic Records. Il suo album in studio di debutto, Così vero (1999), ha continuato a ricevere una certificazione Platinum dalla RIAA. Il singolo del titolo dal suo secondo album in studio, Voglio stare con te (2000), divenne la prima trilogia di Moore negli Stati Uniti, con un picco al numero 24 della Hot 100. A partire dal 2009, Tabellone ha riferito che Moore ha venduto più di dieci milioni di album in tutto il mondo.

La carriera di attrice di Moore è iniziata nel 2001, quando ha esordito al cinema con un ruolo secondario nella commedia Dr. Dolittle 2, prima di recitare nel ruolo di Lana Thomas nella commedia I diari della principessa. Il suo primo ruolo da protagonista è stato quello di Jamie Sullivan nel dramma romantico Una passeggiata da ricordare (2002). In seguito, Moore ha doppiato Rapunzel nella commedia musicale fantasy animata Disney ingarbugliato (2010). Moore e Zachary Levi hanno entrambi ripreso i loro ruoli nel cortometraggio Aggrovigliati dopo (2012) e la serie televisiva Disney Channel Aggrovigliato: la serie (2017-presente). Moore è stata la protagonista di Rebecca Pearson nel dramma della famiglia NBC Questi siamo noi dal 2016, ed è stata nominata per il Golden Globe Award come miglior attrice non protagonista per il suo ruolo. Il cast ha vinto uno Screen Actors Guild Award per le prestazioni eccezionali di un ensemble in una serie drammatica.

Primi anni di vita

Moore è nato il 10 aprile 1984 a Nashua, nel New Hampshire,[1][2] a Stacy (nata Friedman), ex giornalista che una volta lavorava per il Orlando Sentinele Donald Moore, un pilota per American Airlines.[2][3] Moore è cresciuto cattolico, ma da allora ha sviluppato un "guazzabuglio di cose" che lei crede.[4] Moore è ebreo russo (dal nonno materno), discendente inglese e irlandese.[5][6][7] È al centro di tre figli con un fratello maggiore, Scott e un fratello minore, Kyle.[2] Quando Moore aveva due mesi, lei e la sua famiglia si trasferirono a Longwood, nella contea di Seminole, in Florida, al di fuori di Orlando, a causa del lavoro di suo padre. Ha frequentato il Bishop Moore Catholic High School di Orlando, in Florida, dal 1998 al 2002.[3][8]

carriera

1993-1998: inizi di carriera

Moore si interessò al canto e alla recitazione in giovane età e citò la sua nonna materna britannica, Eileen Friedman, una ballerina professionista a Londra, come una delle sue ispirazioni.[3] Moore ha dichiarato: "I miei genitori pensavano che fosse solo una fase dalla quale sarei cresciuto, ma mi sono attenuto a ciò e li ho pregati per lezioni di recitazione, per lezioni di canto".[9]

Moore ha iniziato a recitare in diverse produzioni locali e ha suonato l'inno nazionale in numerosi eventi a Orlando.[10] Aveva solo dodici anni quando ha frequentato il campo teatrale di Stagedoor Manor, dove una volta hanno partecipato altre celebrità, inclusa l'attrice Natalie Portman.[1] La direttrice di produzione Konnie Kittrell ha detto di Moore "Era una ragazza tranquilla e dolce", e ha detto che anche se ha guadagnato un certo numero di assoli, "Non era una cercatrice di riflettori".[1]

Quando Moore aveva tredici anni, iniziò a lavorare sulla musica da sola.[1] Un giorno, mentre lavorava in uno studio di Orlando, fu sentita da un fattorino della FedEx di nome Victor, che aveva un amico in A & R alla Epic Records.[11] Il fattorino in seguito ha inviato a questo amico una copia del demo incompiuto di Moore, e Moore ha firmato con l'etichetta.[1][12]

1998–2002: Così vero, Voglio stare con te e Mandy Moore

Moore si esibisce nel giugno 2009

Dopo aver firmato con Epic Records, Moore ha iniziato a lavorare al suo album di debutto. Durante la registrazione dell'album, Moore ha dovuto lasciare il Bishop Moore Catholic High School quando era solo al nono grado, ma ha continuato a ricevere la sua educazione da tutor.[1] Nell'estate del 1999, Moore iniziò a girare con la boy band NSYNC.[13][14] Più tardi quell'anno, Moore fece anche un tour con la boy band Backstreet Boys.[13]

Il singolo di debutto di Moore, "Candy", è stato rilasciato il 17 agosto 1999 negli Stati Uniti.[15] Il singolo è stato un successo commerciale in diversi paesi, ma è stato paragonato immediatamente ai cantanti teen pop Britney Spears e Christina Aguilera.[9][16] Ha debuttato al numero 88 della Billboard Hot 100,[17] prima di toccare il numero 41 sul grafico.[18] Il singolo successivamente ha ricevuto una certificazione Gold dalla RIAA, per vendite superiori a 500.000 copie negli Stati Uniti.[19] Il singolo è stato il maggior successo in Australia, dove ha raggiunto il picco numero 2 nelle classifiche ARIA[20] e ha ricevuto una certificazione Platinum.[21]

Album in studio di debutto di Moore, Così vero, è stato rilasciato il 7 dicembre 1999 da 550 Music attraverso Epic Records.[22] L'album ha ricevuto una versione limitata solo in alcuni paesi.Ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti dalla critica quando è stato rilasciato, e Moore è stato continuato a essere paragonato ad altri cantanti pop adolescenti. Allmusic ha detto dell'album "L'album di debutto di Fifteen Mandy Moore sembrava ispirato quasi interamente ascoltando i recenti album di successo di" N Sync, i Backstreet Boys e Britney Spears ".[23]Intrattenimento settimanale ha avuto un'opinione simile sull'album, e ha continuato a dargli una C- nella loro recensione.[24]

L'album ha debuttato al numero 77 del Tabellone Grafico 200.[25] L'album alla fine ha continuato a scalare il grafico fino a quando non ha raggiunto il picco al numero 31.[26] Successivamente ha ricevuto una certificazione Platinum dalla RIAA, per vendite superiori a un milione di copie solo negli Stati Uniti.[27][28] Il secondo singolo dell'album, "Walk Me Home", è stato pubblicato lo stesso giorno dell'album. Il singolo non ha avuto lo stesso successo del suo predecessore, non riuscendo ad apparire su nessuna delle principali carte, ma ha raggiunto il picco al 38 Tabellone Grafico delle canzoni pop negli Stati Uniti.[29] Il terzo e ultimo singolo, "So Real", è stato rilasciato in esclusiva in alcuni territori il 13 giugno 2000. Il singolo non è stato rilasciato negli Stati Uniti, ma è stato rilasciato in territori come il Giappone. In Australia, il singolo è diventato il suo secondo successo nella Top 40, raggiungendo il numero 21 nelle classifiche ARIA.[30] Il singolo ha raggiunto anche il numero 18 nella classifica musicale ufficiale della Nuova Zelanda.[31]

Prima della promozione per Così vero era finita, Moore aveva già iniziato a lavorare al suo secondo album. Il singolo del titolo dell'album, "I Wanna Be with You", è stato rilasciato l'11 luglio 2000. La canzone è diventata il suo primo singolo a tracciare sul Tabellone Hot 100 dal suo singolo di debutto, "Candy". "I Wanna Be with You" ha trascorso 16 settimane sul grafico e ha raggiunto il suo picco di 24 durante la sua nona settimana sul grafico.[18] La canzone è diventata la sua prima hit Top 20 sul Tabellone Grafico delle canzoni pop, dove ha raggiunto il picco al numero 11.[29] Il singolo è diventato anche il secondo successo Top 20 di Moore in Australia, dove ha raggiunto il picco al numero 13.[32] È stato anche un successo minore nelle tabelle di controllo dei media tedesche, dove ha raggiunto il picco al numero 70.[33] Il singolo ha ricevuto recensioni generalmente miste. Tabellone ha elogiato la canzone e ha detto, "I primi 40 programmatori e ascoltatori allo stesso modo ameranno Moore di più con questa traccia",[34] ma Allmusic ha scelto la canzone come traccia in evidenza dall'album.[35]

Il secondo album in studio di Moore, Voglio stare con te, è stato rilasciato il 9 maggio 2000.[35] L'album aveva il singolo di piombo e le canzoni dall'album di debutto di Moore Così vero. Voglio stare con te è stato rilasciato come album di debutto di Moore in un certo numero di paesi. L'album ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti ed è stato criticato perché si trattava di un album di remix e non di un vero seguito.[36][37] Allmusic ha definito l'album "trashier, flashier, vistoso e del tutto più usa e getta" rispetto al suo predecessore Così vero.[35] L'album è stato un successo commerciale, debuttando e toccando il numero 21 negli Stati Uniti. Tabellone Grafico 200.[26][38] Ha continuato a ricevere una certificazione Gold dalla RIAA, per vendite superiori a 500.000 copie solo negli Stati Uniti.[39] Moore ha vinto il Kids 'Choice Awards per Stella nascente preferita per l'album nel 2000.[40]

Nel 2001, Moore ha iniziato a lavorare al suo terzo album in studio, che si diceva si allontanasse dal suono e dall'immagine "bubblegum pop" per cui era diventata famosa. Moore ha detto durante un'intervista con Tabellone rivista che "Tutta la musica ha iniziato a sembrare e suonare allo stesso modo" e che ha scelto di muoversi in una direzione musicale diversa.[41] Moore ha anche detto che voleva "non più ballerini, non più cantare per le tracce. Mi sono stancato di quello in grande stile".[41]

Il singolo principale dell'album, "In My Pocket", è stato rilasciato il 29 maggio 2001.[42]Intrattenimento settimanale ha detto che il singolo aveva "pompato, Eurodisco influenzato dall'India".[43] Non è riuscito a figurare sulla Billboard Hot 100 negli Stati Uniti, ma ha raggiunto il picco al numero 2 Tabellone Bubbling Under Hot 100 Singles chart,[44] e ha raggiunto il numero 21 sul Tabellone Grafico delle canzoni pop.[29] La canzone è diventata la sua terza hit Top 20 in Australia, dove ha raggiunto il picco numero 11 nelle classifiche ARIA.[45]

Il terzo album in studio omonimo di Moore, Mandy Moore, è stato rilasciato il 19 giugno 2001.[46] L'album presentava canzoni uptempo e influenze della musica mediorientale.[36][47] L'album ha ricevuto recensioni miste e medie da parte della critica.[48] Allmusic ha definito l'album una "produzione lussureggiante e stratificata".[46] L'album ha debuttato e ha raggiunto il picco al numero 35 del Tabellone Grafico 200,[26][49] e ha continuato a ricevere una certificazione Gold dalla RIAA.[50] L'album ha venduto circa 1,5 milioni di copie in tutto il mondo. L'album ha anche raggiunto il numero 37 nelle classifiche ARIA in Australia,[51] il suo picco più alto nel paese fino ad oggi. Il secondo singolo dell'album, "Crush", è stato rilasciato il 28 agosto 2001; ha raggiunto il picco al numero 35 sul Tabellone Grafico delle canzoni pop,[29] e salì al numero 25 delle carte ARIA.[52]

Debutto cinematografico

Moore ha fatto il suo debutto cinematografico nel 2001, dove ha doppiato un ragazza orsacchiotto nella commedia Dr. Dolittle 2 che recitava con Eddie Murphy.[53][54] Più tardi quell'anno, Moore ha recitato insieme a Anne Hathaway nella commedia I diari della principessa, basato sul romanzo di Meg Cabot con lo stesso nome, è stato rilasciato il 3 agosto 2001.[55] Ha interpretato Lana Thomas, la rivale di Mia Thermopolis (Hathaway). Sul suo ruolo, Moore ha detto In stile "Sono la rozza ragazza popolare che le prende il gelato in faccia."[1]

Il film è stato inaugurato in 2.537 sale nel Nord America e incassato $ 22.862.269 nel suo weekend di apertura.Ha incassato $ 165,335,153 in tutto il mondo - $ 108,248,956 in Nord America e $ 57,086,197 in altri territori.[56] Il film è stato mixato con recensioni positive. Rotten Tomatoes ha riferito che il 47% di 113 critici campionati ha dato al film recensioni positive e che ha ottenuto una valutazione media di 5,2 su 10.[57] Nel film, Moore ha eseguito una cover della canzone "Stupid Cupid" del 1958 di Connie Francis durante una festa in spiaggia.[58]

Nel 2002, Moore ha debuttato con Shane West e Peter Coyote nel dramma romantico Una passeggiata da ricordare, basato sul romanzo di Nicholas Sparks con lo stesso nome. Ha interpretato Jamie Sullivan, la figlia impopolare del reverendo Sullivan (coyote). Il film è uscito al 3 ° posto al box office degli Stati Uniti, rastrellando $ 12,177,488 nel suo weekend di apertura, alle spalle Cani da neve e Black Hawk Down. Il film ha ricevuto recensioni generalmente negative, ma Roger Ebert del Chicago Sun-Times ha elogiato le performance "silenziosamente convincenti" di Moore e West. È stato un successo al botteghino modesto, guadagnando $ 41.281.092 solo negli Stati Uniti,[59] ed è stato un successo in Asia. Le entrate totali generate in tutto il mondo sono state $ 47.494.916. Moore ha ricevuto una serie di nomination e premi per la sua interpretazione nel film.

Il terzo e ultimo singolo "Cry" dell'album omonimo di Moore è stato rilasciato il 4 novembre 2001 per promuovere il film. Commentando il film, ha detto: "È stato il mio primo film e so che la gente dice che potrebbe essere un cliché ed è un strappalacrime o è un formaggio, ma per me è la cosa di cui sono più orgoglioso."[60]

2003–2006: Copertura e ha continuato a recitare

Nel 2003, Moore ha iniziato a lavorare al suo quarto album in studio, in seguito rivelato come album di cover Copertura.[61] L'album aveva cover di canzoni degli anni '70 e '80.[62] La cover di Moore della canzone di John Hiatt del 1987 "Have a Little Faith in Me" è stata rilasciata come singolo principale dell'album poco prima dell'album, ma non è riuscita a inserire alcun grafico. L'album è stato rilasciato il 21 ottobre 2003 e ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti. Allmusic ha definito l'album un "salto verso la maturità musicale",[63] ma Intrattenimento settimanale lo definì uno "sforzo per liberare la sua immagine biondo-bubblegum".[64]

L'album ha debuttato al numero 14 del Tabellone Grafico 200,[65] con vendite della prima settimana di 53.000. Questo ha reso il debutto più alto di Moore sulla classifica e l'album con il più alto picco fino ad oggi, ma è il suo più venduto, e il suo primo album non è stato certificato dalla RIAA. La cover di Moore della canzone XTC del 1982 "Senses Working Overtime" è stata pubblicata come secondo singolo dell'album e non ha avuto alcun successo grafico.

La cover di Moore della canzone di Carole King del 1971 "I Feel the Earth Move" era presente anche nell'album delle compilation Love Rocks dai sostenitori dei diritti LGBT.[66] Nel 2004, Moore ha lasciato Epic dopo cinque anni di servizio a causa di differenze creative.[67][68][69] Moore e l'etichetta pubblicarono il suo più grande album di successi, Il meglio di Mandy Moore che non aveva nuove canzoni, il 16 novembre 2004 per terminare il suo contratto.[70] L'album ha raggiunto il numero 148 su Tabellone 200.[71] Il secondo album di compilation di Moore, caramella, è stato rilasciato il 5 aprile 2005.

Nel 2003, Moore ha recitato con Allison Janney, Peter Gallagher e Trent Ford nella commedia drammatica romantica Come affrontare, basato sui romanzi di Sarah Dessen Quella estate e Qualcuno come te. Ha interpretato Halley Martin, una diciassettenne cinica e ribelle che si occupa dell'innamoramento, delle relazioni e dei problemi con la famiglia e gli amici. Il film non è riuscito a trovare un pubblico di adolescenti negli Stati Uniti e ha incassato un totale di $ 14 milioni a livello nazionale.[72]

Nel 2004, Moore ha recitato insieme a Matthew Goode nella commedia romantica Inseguendo la libertà. Ha interpretato Anna Foster, la ribelle diciottenne prima figlia che vuole più libertà dai servizi segreti. Il film ha incassato circa $ 12 milioni.[72] Entrambi Come affrontare e Inseguendo la libertà ricevuto recensioni generalmente negative e tiepide, rispettivamente;[73] ma Ebert ha ripreso le esibizioni di Moore e ha detto nella sua recensione di Come affrontare che Moore ha "un fascino naturale inalterato" e "rende quasi il film degno di essere visto",[74] e ha detto nella sua recensione di Inseguendo la libertà che ha "una presenza sullo schermo innegabile e ispira l'affetto immediato".[75] Altri critici chiamarono Moore "attrice di gamma limitata",[76] ma una recensione di Inseguendo la libertà la chiamava la "più indolore delle ex principesse pop".[77]

Più tardi nel 2004, Moore ha recitato insieme a Jena Malone, Macaulay Culkin e Patrick Fugit nella commedia drammatica religiosa satirica Salvato!. Ha interpretato Hilary Faye Stockard, una ragazza appropriata e popolare in una scuola superiore cristiana. Il film ha ricevuto recensioni generalmente positive,[78] ma non ha ricevuto un ampio rilascio. La performance di Moore è stata elogiata,[79] con un critico che la chiamava "delizia demente"[80] e un altro lo chiama la sua migliore performance fino ad oggi.[81] La cover di lei e Michael Stipe del brano del 1966 di The Beach Boys "God Only Knows" ha recitato il film.

Nel 2005, Moore ha recitato nella commedia drammatica della famiglia sportiva Racing Stripes dove ha doppiato Sandy il cavallo bianco e la guest star nella commedia drammatica della HBO Entourage. Anche Moore è stato originariamente programmato per recitare nei film Maledetto, devastazione e The Upside of Anger, che sono stati tutti rilasciati nel 2005 senza il suo coinvolgimento.[82]

Nel 2006, Moore ha recitato nel ruolo di Julie Quinn in due episodi della quinta stagione della sitcom medica NBC Scrubs, il nono episodio "My Half Acri" e il decimo episodio "Her Story II".Lo stesso anno, è stata guest star nella sitcom animata della Fox I Simpson dove ha dato la voce a Tabitha Vixx nel finale della diciassettesima stagione dal titolo "Marge and Homer Turn a Couple Play".[83]

Moore ha anche recitato insieme a Hugh Grant, Dennis Quaid e William Dafoe nella commedia satirica di Paul Weitz American Dreamz, che è stato pubblicato nell'aprile del 2006. Ha interpretato Sally Kendoo, un concorrente squilibrato in una serie di concorsi di canto modellata dopo idolo americano. Weitz ha detto che aveva in mente Moore per il ruolo prima di essere scritturato, spiegando che "c'è qualcosa di intrinsecamente dolce in Mandy, rende ancora più interessante vederla in un ruolo di cattivo gusto".[84] Moore ha detto che le piace interpretare personaggi dallo spirito meschino, ma ha paura di essere un cattivo.[85]

Il film è uscito al numero nove al botteghino degli Stati Uniti,[86] alla fine totalizzando a malapena $ 7 milioni,[87] e ha ricevuto recensioni generalmente contrastanti.[88]Owen Gleiberman di Intrattenimento settimanale ha elogiato la "malvagia chimica spinata" di Moore e Grant nei loro ruoli,[89] ma Robert Koehler di Varietà ha definito il ruolo di Moore uno "studio perfetto per una donna per la quale il reality show è realtà".[90]

Più tardi nel 2006, Moore ha doppiato Nita, l'eroina del sequel animato della Disney Fratello orso 2, che è stato rilasciato direttamente su DVD il 29 agosto 2006. ComingSoon.net ha elogiato la "performance sorprendentemente buona" di Moore.[91] Quello stesso anno, Moore fu originariamente scelto nel dramma di Emilio Estevez poliziotto, ma è stato sostituito da Mary Elizabeth Winstead.[92]

2007–2009: Speranza selvaggia e Amanda Leigh

Moore nell'agosto del 2007

Nel 2006, Moore ha parlato dei suoi primi album, dicendo che anche se credeva che il suo album di debutto Così vero era appropriato per la sua età nel momento in cui è stata rilasciata,[7][93] sentiva che "succhiava"[94] e che i suoi primi due album erano "semplicemente orribili".[95] Moore ha anche detto che "avrebbe dato un rimborso a tutti coloro che hanno comprato [i suoi] primi due album" se avesse potuto.[96] Durante un'intervista radiofonica nell'aprile 2006, la conduttrice dello spettacolo, che aveva visto i commenti di Moore, le aveva chiesto un rimborso per il suo album di debutto, che ha realizzato.[94]

All'inizio del 2006, Moore ha detto di aver perso la sua carriera musicale e che cantare è ciò di cui è stata la "più appassionata".[95] Moore ha firmato con la Sire Records dopo la conclusione del contratto con Epic, ma ha lasciato l'etichetta nel maggio 2006 a causa di differenze creative.[97] Ha firmato con The Firm, di proprietà di EMI Music, nel luglio dello stesso anno, definendo il suo contratto discografico "particolarmente eccitante",[98] e dicendo che ha lasciato Sire perché non voleva "seguire il mainstream", ma piuttosto avere "controllo completo e libertà" sulla sua musica.[99] Il quinto album in studio di Moore Speranza selvaggia è stato rilasciato il 19 giugno 2007,[100] e Moore ha collaborato con un certo numero di musicisti, tra cui Chantal Kreviazuk, Lori McKenna, Rachael Yamagata e The Weepies.[101] Moore rimase da solo in una casa a Woodstock nell'Upstate New York mentre registrava l'album alla fine del 2006.[102] Il 12 aprile 2007, Moore ha eseguito il singolo "Extraordinary" del disco al Brick Awards[103] e ha lanciato un tour nell'estate del 2007.[104] L'album è stato mixato con recensioni positive da parte della critica. Tabellone ha detto che "Speranza selvaggia è il suono gratificante di un cantante che finalmente trova la sua zona di comfort. Gone è il pop zuccheroso dei primi anni di carriera di Moore, sostituito invece da riflessioni meditate sull'amore e sulla vita ... un album pieno di ganci sottili ma innegabili. "[105] L'album ha debuttato negli Stati Uniti Billboard 200 al 30, vendendo solo 25.000 copie la prima settimana del suo rilascio, secondo Tabellone.[106] È il terzo album di debutto più alto di Moore, che non è all'altezza del suo album di copertina del 2003 Copertura, che ha debuttato al # 14 sul Tabellone Grafico 200,[65] vendendo 59.000 copie. L'album ha raggiunto anche il n. 9 negli album The Top Internet.[107] Dopo cinque settimane, l'album ha segnato il Tabellone 200, ma è tornato al grafico al numero 118 dopo aver venduto 5.500 copie. Ad oggi, l'album ha venduto oltre 120.000 copie negli Stati Uniti e oltre 350.000 copie in tutto il mondo.[108][109] Il 23 febbraio 2008, Moore ha pubblicato l'album in Australia, e successivamente è stato in tournée con il musicista Ben Lee e la West Australian Symphony Orchestra nell'Australia occidentale, sostenendo l'inaugurazione idolo americano la vincitrice Kelly Clarkson nel suo tour.[110] Nell'ottobre del 2008, Moore ha pubblicato sul suo sito Web blog video in diretta di tre canzoni su cui aveva lavorato, insieme al cantautore, pianista e chitarrista Mike Viola. Inizialmente si pensava che fosse un album a due tra Moore e Viola, ma poi, nel gennaio 2009, è stato rivelato che sarebbe stato il sesto album in studio di Moore con una collaborazione con Viola, che doveva uscire nell'aprile del 2009.[111]

Moore, citando la sua educazione conservatrice, ha espresso insoddisfazione per la sua apparizione in una cover del maggio 2006 di Cosmopolita dove il titolo era "orgasms unlimited", che si riferiva ad un articolo non correlato a lei.[112] In seguito, Moore ha recitato insieme a Diane Keaton, Gabriel Macht e Tom Everett Scott nella commedia romantica Perché ho detto così. Nel film, Milly Wilder (Moore) descrive nei dettagli la sensazione di un orgasmo a sua madre Daphne (Keaton). Il film è stato rilasciato il 2 febbraio 2007 e ha ricevuto recensioni miste a recensioni negative, ma è stato un successo finanziario, guadagnando oltre $ 69 milioni in tutto il mondo al botteghino.[113] Nello stesso anno, Moore ha recitato insieme a John Krasinski e Robin Williams nella commedia romantica Licenza a Wed che è stato rilasciato il 3 luglio 2007.Il film ha ricevuto recensioni decisamente negative. Rotten Tomatoes ha dato al film una valutazione del 7% e un consenso critico di "ampio e formulato".[114] Metacritic.com lo ha valutato 25 su 100, citando 21 recensioni generalmente negative su 30 per la sua valutazione.[115]Varietà ha definito il film "una commedia romantica sorprendentemente piatta, piena di scelte imbarazzanti", ma Varietà ha definito "attraente" la performance di Moore.[116][117][118] Il film ha incassato $ 10,422,258 nella sua apertura del weekend di apertura al numero 4 al Box Office degli Stati Uniti dietro Vivi libero o muori duro, Ratatouille e trasformatori, che ha aperto al primo posto. Il film ha incassato 43,8 milioni di dollari a livello nazionale e 69,3 milioni di dollari in tutto il mondo.[119] Il 24 settembre 2007, Moore ha recitato nella sitcom della CBS Come ho incontrato tua madre nella premiere della terza stagione intitolata "Wait for It". Nello stesso anno, ha recitato insieme a Billy Crudup, Tom Wilkinson e Dianne Wiest nella commedia romantica Dedicazione, presentato in anteprima al Sundance Film Festival del 2007. Il film ha ricevuto un misto di recensioni positive da parte della critica. L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha riferito che il film ha ricevuto il 41% di recensioni positive, basate su 46 recensioni.[120]Metacritic ha riportato che il film aveva un punteggio medio di 50 su 100, basato su 19 recensioni.[121]

Moore ha iniziato a lavorare al suo sesto album in studio nel 2008, che doveva essere rilasciato l'anno successivo. Le sessioni di registrazione dell'album si sono svolte a dicembre 2008 a Boston, nel Massachusetts.[122] Il singolo principale dell'album "I Could Break Your Heart Any Day of the Week" è stato rilasciato il 17 marzo 2009 come download digitale. Il video musicale è stato presentato per la prima volta il 20 aprile 2009 su Yahoo! Musica.[123] Il singolo, come la maggior parte dei precedenti singoli di Moore, non ha avuto molto successo in nessuna classifica. Il sesto album in studio di Moore, Amanda Leigh, è stato rilasciato il 26 maggio 2009. Sull'album, Moore ha dichiarato: "La musica è tutto un riflesso di me ora, non delle scelte di qualcun altro".[124][125][126][127] Moore ha visitato un numero di talk show incluso Lo spettacolo di Ellen DeGeneres[128] e

4.3
5
15
4
1
3
2
2
3
1
0