I tassi di obesità stanno aumentando in 16 Stati

7 luglio 2011 - I tassi di obesità negli adulti sono aumentati in 16 stati durante lo scorso anno e nessuno dei 50 stati ha mostrato alcun calo nei loro tassi di obesità, come dimostra uno studio.

I risultati sono dell'ottava edizione del rapporto "F as in Fat" pubblicato dal Trust for America's Health e dalla Robert Wood Johnson Foundation.

I tassi di obesità sono raddoppiati in sette stati dal 1995 e sono aumentati del 90% in altri 10 stati; 22 stati hanno visto aumentare i tassi di obesità di ben l'80%, mostra il rapporto.

Lo stato con il più basso tasso di obesità oggi, in Colorado, avrebbe effettivamente avuto il tasso più alto nel 1995, secondo lo studio.

Ma il rapporto offre un barlume di speranza: segna la prima volta che ci sono stati meno di 20 stati con crescenti tassi di obesità negli adulti.

Barlume di speranza?

Dal 2006 al 2008, oltre 30 stati hanno registrato un aumento dei tassi di obesità. Durante i due anni successivi, il numero di stati che hanno registrato aumenti nei tassi di obesità era negli anni '20. La relazione di quest'anno ha mostrato 16 stati con tassi crescenti di obesità.

"Questa è una piccola vittoria e non significa che possiamo ridurre il pedale del gas", ha detto James Marks, MD, MPH, vicepresidente senior della Robert Wood Johnson Foundation a Princeton, N.J., durante una teleconferenza.

Questa tendenza potrebbe essere dovuta a sforzi locali, statali e federali volti a rendere le comunità più percorribili e ad aumentare la disponibilità di frutta e verdura fresca.

"Dobbiamo supporre che il barlume di speranza che possiamo identificare sia dovuto a queste azioni ea molte altre che stanno iniziando a ottenere trazione", afferma. "Quello che speriamo di vedere nel declino del numero di stati con crescenti tassi di obesità è che queste azioni stanno iniziando a rallentare il tasso di crescita.Nel futuro non troppo lontano, speriamo che vedete gli stati girare l'angolo ".

Tassi di obesità in alto nel sud

Il nuovo rapporto abbatte i tassi di obesità e le iniziative anti-obesità da parte di stati, regioni e gruppi etnici e documenta anche l'aumento delle malattie legate all'obesità come il diabete e l'ipertensione.

Continua

Nove dei 10 stati con i più alti tassi di obesità sono nel Sud, mentre gli stati nel Nord-Est e Ovest hanno avuto tassi più bassi, il rapporto mostra. Il Mississippi ha avuto il più alto tasso di obesità negli adulti per il settimo anno consecutivo e il Colorado ha avuto il più basso (meno del 20%).

Vent'anni fa, nessuno stato aveva un tasso di obesità superiore al 15%, ma oggi 38 stati hanno tassi di obesità superiori al 25%. I tassi di obesità stanno crescendo rapidamente in Oklahoma, Alabama e Tennessee e ad un ritmo più lento a Washington D.C., Colorado e Connecticut.

Nel complesso, i tassi di obesità sono più alti tra i membri di gruppi di minoranza etnica e razziale, lo studio ha mostrato. Insieme con l'aumento dei tassi di obesità arriva un corrispondente aumento delle malattie associate all'obesità come il diabete e l'ipertensione.

Dal 1995, i tassi di diabete sono raddoppiati in otto stati, e ogni stato ha tassi di pressione sanguigna elevati superiori al 20%, e nove hanno tassi superiori al 30%.

Non c'è una sola ragione per cui i tassi di obesità stiano aumentando su tutta la linea.

"Un sacco di piccoli cambiamenti si sono aggiunti a questo", dice Marks. "Le dimensioni delle porzioni nei ristoranti e le dimensioni delle bevande analcoliche che si possono acquistare nei negozi sono molto più grandi", dice. "Puoi avere un drink da 44 once e questo è l'equivalente di un six pack quando stavo crescendo."

"Gli snack sono aumentati sempre di più", dice.

È difficile persino ottenere cibi sani in alcune parti del paese, afferma Marks. "Abbiamo tagliato i finanziamenti per l'attività fisica nelle scuole e gli alimenti sovvenzionati sono quelli meno sani per i bambini".

Obesità infantile

Le cose hanno il potenziale per peggiorare molto, dice Marks. Mentre i 76 milioni di baby boomer giocano un ruolo nei crescenti tassi di obesità visti oggi, la prossima ondata potrebbe essere ancora più grande.

"Il tasso di aumento dell'obesità nei bambini è triplicato o quadruplicato dal 1970", dice. "Abbiamo un'onda ancora più grande che arriva a meno che non possiamo girarla intorno."

Continua

L'onere è su tutti i soggetti coinvolti, afferma Scott Kahan, MD, co-direttore del George Washington University Weight Management Program a Washington, DC. Ha lavorato come peer reviewer del nuovo rapporto.

I dati sono "piuttosto pessimisti", dice.

Ma "stiamo finalmente iniziando a considerare questo problema dal punto di vista del grande quadro", dice Kahan.

Non è un problema di forza di volontà individuale. "I nostri comportamenti sono modellati dalle scuole in cui andiamo, dalle comunità in cui viviamo e dalle case dove andiamo", dice. "È un problema sfaccettato che ha bisogno di una risposta poliedrica".

"Persino i programmi davvero buoni come minimizzare la commercializzazione di cibi spazzatura per i bambini piccoli e fornire un maggiore accesso a cibi sani non risolveranno questo problema o ne faranno un enorme morso", dice Kahan. "Deve essere completo."

fonti

FONTI:

Scott Kahan, MD, co-direttore, George Washington University Weight Management Program, Washington, D.C.

James Marks, MD, MPH, vice presidente senior, Robert Wood Johnson Foundation, Princeton, N.J.

Fiducia per la salute americana: "F as in Fat: 2011."

© 2011 WebMD, LLC. Tutti i diritti riservati.
4.6
5
15
4
1
3
3
2
1
1
1