Lemuri del Madagascar



Il Madagascar è famoso in tutto il mondo per i suoi primati di lemuri che assomigliano a un gatto incrociato con uno scoiattolo e un cane. Questi animali sono unici per l'isola e mostrano una serie di comportamenti interessanti dal canto come una balena (l'indri) al sashaying attraverso la sabbia come un ballerino (il sifaka). Di seguito imparerai di più su queste affascinanti creature.

Storia delle lemure
Il Madagascar manca della forma dominante di primati distribuiti in tutto il mondo, quelli del sottordine Haplorhini (scimmie, scimpanzé, gorilla e Homo sapiens). Invece, la loro nicchia è stata riempita da un vecchio gruppo di primati, i lemuri. I lemuri appartengono al sottordine degli Strepsirhini insieme a bushbabies, lorises e pottos che, come i lemuri originali, sono primati notturni e insettivori caratterizzati da un piccolo corpo, un naso lungo e occhi grandi. I lemuri hanno una storia evolutiva interessante e l'unica ragione per cui esistono ancora oggi è a causa dell'isolamento del Madagascar.

Fino a circa 160 milioni di anni fa, il Madagascar era collegato alla terraferma africana come parte del super continente Gondwanaland (formato da Africa, Sud America, Australia, Antartide, India e Madagascar). Mentre Gondwanaland si separava, Madgascar si allontanò dall'Africa. I primi primati simili a lemuri sulla documentazione fossile apparvero circa 60 milioni di anni fa nell'Africa continentale e poco dopo passarono in Madagascar.

L'isola continuò a spostarsi verso est e quando le scimmie apparvero sulla scena 17-23 milioni di anni fa, il Madagascar fu isolato dal loro arrivo. Come primati altamente intelligenti e adattativi, le scimmie hanno rapidamente guidato la stirpe dei lemuri in altre parti del mondo verso l'estinzione (alcune Strepsirhine - tra cui bushbabies, lorises e pottos - sono riuscite ad aggrapparsi conservando i loro tratti notturni, solitari e insettivori).

I lemuri del Madagascar, isolati dai cambiamenti evolutivi del mondo, irradiati nelle numerose nicchie dell'isola senza molta competizione o predazione. Oggi i lemuri si trovano praticamente in tutti gli ecosistemi del Madagascar e condividono alcune delle caratteristiche sociali e comportamentali delle scimmie (cioè, formano gruppi sociali, mangiano frutta e vegetazione e sono attivi durante il giorno).

I primati superiori non raggiunsero il Madagascar fino a quando non impararono a navigare in alto mare e arrivarono sulle barche circa 2000 anni fa. Gli esseri umani andarono rapidamente a lavorare sui lemuri dell'isola, riducendo di almeno il numero di specie trovate in Madagascar. La specie più grande soffrì di più e oggi il più grande lemure rimasto è l'Indri che sarebbe stato sminuito dalle specie di taglia gorilla una volta trovato sull'isola Attualmente tutti i lemuri sono specie a rischio di estinzione, principalmente a causa della distruzione dell'habitat (deforestazione) e della caccia.

Lemuri oggi
Oggi il Madagascar ospita circa 60 "taxa" di lemuri (specie, sottospecie e popolazioni di 33 specie in cinque famiglie e 14 generi) di dimensioni variabili dal lemuro pigmeo pigmeo di 25 grammi all'indrio. Tutte queste specie sono endemiche del Madagascar (due specie di lemuri sono state introdotte nelle Comore), dando al paese il secondo più alto numero di specie di primati dopo il Brasile, che ha 77 specie (solo due generi endemici e nessuna famiglia endemica). E nuove specie sono ancora scoperte - i ricercatori primati ipotizzano che 10-20 nuove specie di lemuri possano essere descritte nella generazione successiva.

Importanza globale dei lemuri del Madagascar
Secondo Russell Mittermeier ne L'ottavo continente, anche se il Madagascar "è solo uno dei 92 paesi con popolazioni di primati selvatici, è il solo responsabile del 21% (14 su 65) di tutti i generi primati e del 36% (5 su 14) di tutti i primati famiglie, rendendola la priorità più alta "per la conservazione dei primati. "Il Madagascar è così importante per i primati che i primatologi dividono il mondo in quattro regioni principali: l'intera America del Sud e Centrale, tutta l'Asia meridionale e sud-orientale, l'Africa continentale e il Madagascar, che si colloca come una regione a pieno titolo da sola. "

Comportamento
I non scienziati generalmente raggruppano i lemuri secondo il loro tempo di attività primario: giorno o notte. I lemuri nocivi sono in genere più piccoli e più solitari delle loro controparti diurne. I lemuri sono animali vocali, che producono suoni che vanno dai grugniti e giurii di lemuri marroni e sifaka al cinguettio dei lemuri del topo fino al lugubre richiamo lamentoso dell'indri, che è stato paragonato ad un incrocio tra una sirena della polizia e il canto di una megattera.

Le specie di lemuri contano per i parchi selezionati:

Specie di lemure:

Famiglia Nome comune Nome scientifico Nome locale Attivo Immagini

Cheirogaleidae Lemuri di topo e nano Notturno
Cheirogaleidae Lemur nano peloso dalle orecchie lunghe Trichotis allocebus Notturno
Cheirogaleidae Lemur nano dalla coda di grasso meridionale Cheirogaleus adipicaudatus Matavirambo Notturno
Cheirogaleidae Lemure nane dalle orecchie pelose Cheirogaleus crossleyi Matavirambo Notturno
Cheirogaleidae Lemure Nani Maggiori Maggiore Cheirogaleus Matavirambo Notturno +
Cheirogaleidae Lemure nane a coda di grossa occidentale Cheirogaleus medius Matavirambo, Kely Be-ohy, Tsidy, Tsidihy Notturno
Cheirogaleidae Lesser Iron Gray Dwarf Lemur Minusculus Cheirogaleus Matavirambo Notturno
Cheirogaleidae Maggior ferro Lemure nane grigie Ravir di Cheirogaleus Matavirambo Notturno
Cheirogaleidae Lemure nane di Sibree Cheirogaleus sibreei Matavirambo Notturno
Cheirogaleidae Lemure di topo grigio Microcebus murino Tsidy, Koitsiky, Titilivaha, Vakiandri, Pondiky Notturno +
Cheirogaleidae Lemure di topo pigmeo Microcebo myoxinus Tsidy Notturno
Cheirogaleidae Lemure di topo d'oro Microcebus ravelobensis Tsidy Notturno
Cheirogaleidae Lemure rosso del mouse Microcebus rufus Anakatsidina, Tsidy, Tsitsidy, Tistsihy Notturno +
Cheirogaleidae Lemur gigante del mouse o lemure del mouse di Coquerel Mirza coquereli Tsiba, Tilitilivaha, Siba, Setohy, Fitily Notturno +
Cheirogaleidae Lemure dalla forcella ambrata Elettromontano di Phaner Tanta, Tantaraolana Notturno
Cheirogaleidae Lemure bombate di Masoala Phaner furcifer Tanta, Tantaraolana Notturno
Cheirogaleidae Lemure dalla corona occidentale Phaner pallescens Tanta, Tantaraolana, Vakivoho Notturno
Cheirogaleidae Lemure sambirano forche Phaner parienti Tanta, Tantaraolana Notturno

Daubentoniidae Si si Notturno
Daubentoniidae Si si Daubentonia madagascariensis Aye-aye, Ahay, Itay-hay, Aiay Notturno

Indridae Lemuri lanosi e alleati Diurno
Indridae Avahi orientale Avahi laniger Avahina, Avahy, Ampongy, Fotsifaka Notturno +
Indridae Avahi occidentale Avahi Occidentalis Fotsife, Tsarafangitra Notturno
Indridae Lemure indiano Indri indri indri Babakoto, Amboanala Diurno +
Indridae Lemure indiano Indri indri variegatus Babakoto, Amboanala Diurno +
Indridae Il Sifaka di Coquerel Propithecus coquereli Ankomba malandy, Sifaka, Tsibahaka Diurno
Indridae Sifaka coronato Propithecus deckenii coronatus Tsibahaka, Sifaka Diurno
Indridae Decken's Sifaka Propithecus deckenii dekenii Tsibahaka, Sifaka Diurno +
Indridae Sifaka setoso Propithecus diadema candidus Simpona, Simpony Diurno
Indridae Diadema Sifaka Diadema di Propithecus diadema Simpona, Simpony Diurno +
Indridae Il Sifaka di Milne-Edwards Propithecus edwardsi Simpona, Simpony Diurno +
Indridae Sifaka di Perrier Propithecus perrieri Radjako, Ankomba Job Diurno
Indridae Tattersall's Sifaka Propithecus tattersalli Ankomba Malesia, Simpona Diurno
Indridae Il Sifaka di Verreaux Propithecus verreauxi sifaka Diurno +

Lemuridae Veri lemuri Diurno
Lemuridae Lemure dalla fronte bianca Eulemur albifrons Varika Diurno
Lemuridae Lemure dal collare bianco Eulemur albocollaris Varika Diurno
Lemuridae Lemure dal colletto rosso Eulemur collaris Varika Diurno +
Lemuridae Lemure coronate Eulemur coronatus Varika Diurno
Lemuridae Lemure marroni Eulemur fulvus Varikamavo, Komba Diurno +
Lemuridae Lemure nere Eulemur macaco Ankomba, Komba Diurno +
Lemuridae Lemure nere dagli occhi azzurri Efemur macaco flavifrons Ankomba, Komba Diurno +
Lemuridae Mongoose Lemur Eulemur Mongoz Komba Diurno
Lemuridae Lemure dal ventre rosso Eulemur rubriventer Varikamena Diurno
Lemuridae Lemure dalla fronte rossa Eulemur rufus Varika, Varikamavo Diurno +
Lemuridae Lemur di Sanford Eulemur Sanfordi Ankomba, Beharavoaka Diurno
Lemuridae Lemure gentili dell'Alaotran Hapalemur alaotrensis Bandro Diurno
Lemuridae Golden Lemure Gentle Hapalemur aureus Varibolomena, Bokombolomena Diurno
Lemuridae Lemure gentili grigi Hapalemur griseus Varibolomadinika Diurno +
Lemuridae Sambriano Gentle Lemure Hapalemur occidentalis Bekola, Kofi, Ankomba valiha Diurno
Lemuridae Lemure dalla coda ad anelli Lemur catta Maki, Hira Diurno +
Lemuridae Lemure dolci dal naso largo Prolemur simus Varibolomavo, Vari, Varikandra Diurno
Lemuridae Red Lemur Ruffed Varecia rubra Varimena Diurno +
Lemuridae Lemure Ruffed in bianco e nero Varecia variegata Varijatsy Diurno +

Megaladapidae Lemuri sportivi Notturno
Megaladapidae Lemur sportivo a tele incrociate Lepilemur dorsalis Apongy Notturno
Megaladapidae Lemure sportive di Milne-Edwards Lepilemur edwardsi Boenga, Boengy, Repahaka Notturno +
Megaladapidae Lemure sportive dai piedi bianchi Lepopus leucopus Songiky Notturno +
Megaladapidae Lemure sportive dai piccoli denti Lepilemur microdon Trangalavaka, Kotrika o Kotreka, Fitiliky, Itataka, Varikosy Notturno
Megaladapidae Mitsinjo Sportive Lemure Lepilemur mitsinjonensis Kotrika, Varikosy Notturno
Megaladapidae Lemure di donnola Lepilemur mustelinus Trangalavaka, Kotrika, Fitiliky, Itataka, Varikosy Notturno
Megaladapidae Lemure sportive dalla coda rossa Lepilemur ruficaudatus Boenga, Boengy Notturno
Megaladapidae Ankarana lemure sportive Lepilemur septentrionalis ankaranensis Mahiabeala, Songiky Notturno
Megaladapidae Lemure sportive di Seal Lepilemur seali Songiky Notturno
Megaladapidae Lemure sportive nordiche Lepilemur septentrionalis septentrionalis Mahiabeala, Songiky Notturno

Notizie sui lemuri

Dell diventa carbon neutral salvando i lemuri in via di estinzione
(8/6/2008) Dell, il più grande produttore di computer del mondo, ha annunciato di essere diventata la prima azienda tecnologica a raggiungere la neutralità del carbonio.

Popolazione di lemuri in pericolo di estinzione scoperti in Madagascar
(22/07/2008) Gli scienziati in Madagascar hanno scoperto una popolazione di lemuri di bambù più grandi (Prolemur simus), una specie di primati in grave pericolo di estinzione, in un'area a più di 400 chilometri di distanza dal suo unico rifugio conosciuto, riferisce la conservazione internazionale.

Minuscole specie di lemuri scoperte in Madagascar
(14/07/2008) I ricercatori hanno scoperto una specie precedentemente sconosciuta di lemuri di topo sull'isola di Madagascar. Il ritrovamento porta il numero globale di lemuri del mouse a 16.

I lemuri sono la chiave per la salute delle foreste pluviali del Madagascar
(6/12/2008) I lemuri giocano un ruolo chiave nella salute delle foreste pluviali tropicali del Madagascar, ha detto un noto primatologo che parla in una riunione dei biologi della conservazione a Paramaribo, nel Suriname.

Il Madagascar firma un grosso accordo sul carbonio per finanziare la conservazione della foresta pluviale
(6/11/2008) Il Madagascar venderà più di nove milioni di tonnellate di compensazioni di carbonio per finanziare la conservazione della foresta pluviale in un'area protetta di recente costituzione. gli ambientalisti dicono che l'accordo protegge la fauna in via di estinzione, promuove lo sviluppo sostenibile per migliorare il benessere economico delle persone che vivono dentro e intorno al parco e aiuta a combattere il riscaldamento globale.

La nuova mappa stabilisce le priorità di conservazione per il Madagascar
(10/04/2008) Compilando i dati su migliaia di specie endemiche di formiche, farfalle, rane, gechi, lemuri e piante, un team internazionale di ricercatori ha sviluppato una mappa della biodiversità completa del Madagascar che contribuirà a determinare la futura disposizione di riserva e la conservazione progettando nell'isola dell'Oceano Indiano e oltre.

Il tasso di deforestazione del Madagascar scende di 8 volte nei parchi
(3/10/2008) Il tasso di deforestazione del Madagascar nelle aree protette è diminuito di otto volte dagli anni '90, secondo la conservazione internazionale e il governo malgascio.

Aye-aye divergeva dagli altri lemuri 66 milioni di anni fa
(25/02/2008) L'aye-aye - un lemure bizzarro e notturno che picchietta sugli alberi con le dita per trovare la sua preda da insetto - fu il primo della sua famiglia a separarsi dal resto della linea dei lemuri 66 milioni di anni fa, riportano i ricercatori Duke che scrivono nel numero di marzo di Genome Research.

Foto: raro lemure aye-aye nato a Bristol Zoo Gardens
(16/01/2008) Nata il 23 novembre 2007 al Bristol Zoo Gardens, a questa bambina Aye-aye è stato dato il nome Raz. Secondo l'organizzazione EDGE (Evolutionary Distinct and Globally Endangered), questa è solo la seconda Aye-aye da sollevare a mano nel Regno Unito.

L'UNESCO elenca i parchi della foresta pluviale del Madagascar come siti Patrimonio
(7/2/2007) L'UNESCO ha elencato sei parchi della foresta pluviale in Madagascar come siti del Patrimonio Mondiale. L'annuncio arriva mentre la nazione insulare dell'Oceano Indiano si è mossa in modo aggressivo per proteggere le sue foreste biologicamente ricche da ulteriore degrado.

la conservazione è salvare i lemuri e aiutare le persone in Madagascar
(5/7/2007) Il Madagascar, una nazione insulare che si trova al largo delle coste dell'Africa sud-orientale, è stato a lungo famoso per le sue uniche e diverse specie di animali selvatici, in particolare i lemuri - primati che non si trovano in nessun'altra parte del pianeta. Negli ultimi anni, il paese insulare è diventato anche famoso in tutto il mondo per gli sforzi di conservazione che stanno riuscendo nonostante le pressioni straordinarie di una popolazione povera che fa molto affidamento sulla combustione delle foreste per la sussistenza di base. Gran parte di questo successo è dovuta ai primi sforzi di Patricia Wright, una primatologa che lavora nel paese da oltre 20 anni. Wright ha guidato lo sforzo di lanciare la principale area protetta del paese e ha aiutato il Madagascar a diventare un importante esempio di conservazione globale nonostante le sue avversità economiche.
I lemuri sono a rischio a causa dell'invasione di animali selvatici, il riscaldamento globale
(2/7/2007) I lemuri del Madagascar sono tra i primati più minacciati del mondo. La distruzione completa dell'habitat, la caccia e l'introduzione di specie aliene hanno condannato dozzine di specie all'estinzione da quando gli esseri umani sono arrivati ​​sull'isola nell'ultimo 2000 anni. La maggior parte delle vittime erano i più grandi lemuri del Madagascar - oggi il più grande lemure è solo una frazione dei giganti di dimensioni di gorilla che un tempo dominavano l'isola. Nonostante questo relativo impoverimento della megafauna, il Madagascar vanta ancora circa 90 tipi di lemuri, tutti unici per l'isola (tranne una specie probabilmente introdotta in alcune isole vicine). I lemuri mostrano una serie di insoliti behvaiors che cantano come una balena (l'indri) per sashaying attraverso la sabbia come un ballerino (il sifaka). L'interesse per i lemuri ha aiutato il Madagascar a diventare una priorità di conservazione globale, sebbene siano ancora a rischio. La deforestazione continua, la caccia sparsa e l'incombente cambiamento climatico rappresentano tutte minacce significative per alcune popolazioni di lemuri. Una minaccia largamente non esaminata proviene da specie introdotte come lo zibetto indiano e la mangusta, ma soprattutto cani e gatti che sono diventati selvaggi.
Alla ricerca di animali selvatici, mentre schiva le sanguisughe, nella foresta pluviale inesplorata del Madagascar
(2/5/2007) Si chiama foresta pluviale per una ragione - perché piove ... e piove. Come la mia compagna di campo, Angelin Razafimanantsoa, ​​e mi incammino lungo montagne fangose ​​nell'infinito acquazzone, ci fermiamo solo il tempo necessario a raccogliere le sanguisughe, sanguinanti e sanguinanti. Le ore passano mentre saliamo attraverso ruscelli infuocati che corrono su rocce lisce e sdrucciolevoli e fitti boschi. Sette ore fa, abbiamo previsto di arrivare al nostro prossimo campo base tra tre ore. Ora, mentre cala la notte, sembra che ci siano almeno altre cinque ore da percorrere.

I lemuri comunicano per profumo
(29/01/2007) I lemuri dalla coda ad anelli possono riconoscersi l'un l'altro in base a uno studio pubblicato nel numero corrente della rivista Animal Behaviour. La ricerca, condotta da Elizabeth S. Scordato e Christine M.La Drea of ​​Duke University, ha esaminato la comunicazione olfattiva nel lemure ringyed, un primate carismatico che forma complessi gruppi sociali guidati da una femmina dominante, quindi vedi quali informazioni sono contenute nei segni del profumo della specie.

3 nuove specie di lemure identificate in Madagascar
(27/11/2006) L'analisi genetica ha rivelato tre specie di lemuri precedentemente sconosciute nell'isola dell'Oceano Indiano del Madagascar. I lemuri appena descritti sono tutti i lemuri del topo, uno dei primati più piccoli del mondo. Questi lemuri vivaci si trovano praticamente in tutte le foreste del Madagascar dove si nutrono di insetti, frutta e linfa delle piante. I lemuri notturni e di topo tradiscono la loro presenza con trilli acuti.

La conservazione delle lemure in Madagascar richiede iniziative di alleviamento della povertà
(11/5/2006) Il Madagascar, un'isola più grande della Francia che si trova al largo della costa sud-orientale dell'Africa, è forse meglio conosciuta per i suoi lemuri - primati che assomigliano a un gatto incrociato con uno scoiattolo e un cane. I lemuri, che si trovano naturalmente solo in Madagascar, fungono da rappresentazione carismatica della biodiversità dell'isola e dei suoi problemi. Dall'arrivo degli umani, circa 2000 anni fa, dall'Asia sud-orientale, il Madagascar ha perso tutta la sua mega fauna e oltre il 90% delle sue terre selvagge. Oggi la radura forestale per l'agricoltura e la caccia continua a mettere a rischio i lemuri e altre specie endemiche. La buona notizia è che a causa della biodiversità del Madagascar, l'isola è diventata una priorità assoluta per la conservazione globale. In prima linea in questi sforzi c'è il Madagascar Fauna Group (MFG), un consorzio internazionale di zoo e organizzazioni collegate che lavorano per proteggere la fauna e gli ecosistemi del Madagascar, e il Centro delle Lemure della Duke University, uno dei principali centri di ricerca sui lemuri. Charlie Welch, attualmente ricercatore presso il Centro Lemure della Duke University, ha recentemente risposto ad alcune domande sulla sua esperienza nella conservazione dei lemuri. Welch, insieme a sua moglie Andrea Katz, ha lavorato in Madagascar per 17 anni e ha contribuito a trasformare gli sforzi di conservazione nel paese.

Il cambiamento climatico minaccia i lemuri
(18/09/2006) Le foreste pluviali tropicali sono tra gli ambienti più stabili sulla Terra, ma non sono ancora all'altezza del cambiamento climatico globale. La dottoressa Patricia Wright, l'amatissima primatologa e professoressa di antropologia alla Stony Brook University, ritiene che il cambiamento climatico potrebbe significare la differenza tra la sopravvivenza e l'estinzione dei lemuri in via di estinzione.

Gli orangutan e gli scimpanzé sono più intelligenti delle scimmie e dei lemuri
(8/1/2006) Le grandi scimmie sono i più intelligenti di tutti i primati non umani secondo gli scienziati del Duke University Medical Center. I ricercatori hanno scoperto che gli orangutan e gli scimpanzé hanno costantemente sovraperformato scimmie e lemuri su una varietà di test di intelligenza, dimostrando in modo conclusivo che le scimmie sono più intelligenti delle scimmie e dei prosimiani.

Raro indri lemur nato nella riserva forestale del Madagascar
(13/07/2006) Un lemure raro conosciuto per la sua inquietante chiamata alla balena ha partorito in una riserva al di fuori della foresta nativa. La notizia è significativa perché l'Indri, come è noto il più grande lemure vivente del mondo, ha tradizionalmente fatto male se tenuto in cattività o introdotto fuori dalla sua foresta montana in Madagascar. La nascita è avvenuta a Palmarium, una piccola riserva privata di foresta tropicale di pianura creata da un tour operator in Madagascar, e fornisce ulteriore speranza per il successo della conservazione delle specie in via di estinzione.

3 nuovi lemuri chiamati in Madagascar
(21/06/2006) Per riconoscere un primatologo e campione internazionale della biodiversità unica del Madagascar, gli scienziati che hanno scoperto tre nuove specie di lemuri di topo sull'isola hanno nominato uno in onore di Russell A. Mittermeier, il presidente di conservazione internazionale.

Perché il Madagascar ha così tanti animali unici?
(24/05/2006) Gli scienziati hanno sviluppato la prima teoria completa per spiegare la ricca biodiversità del Madagascar. Il Madagascar, più grande della California e di dimensioni pari a quelle del Texas o della Francia, è la quarta isola più grande al mondo. Isolati nell'Oceano Indiano al largo delle coste dell'Africa meridionale, circa il 70% delle 250.000 specie stimate sull'isola si trovano in nessun'altra parte del mondo. L'isola è abitata da strane evoluzioni come i lemuri, un gruppo di primati endemici dell'isola; lucertole dai colori brillanti tra cui gechi e camaleonti; tenrecs, creature spinose come un riccio; e la fossa, un animale carnivoro che sembra una croce tra un puma e un cane ma è strettamente imparentato con la mangusta.

Il Madagascar istituisce un nuovo sistema di parchi per proteggere i lemuri, a beneficio delle persone
(17/01/2006) Il Madagascar ha creato una nuova agenzia per la gestione dei parchi della nazione insulare dell'Oceano Indiano. Il sistema delle aree protette del Madagascar, o SAPM, semplifica il processo legale utilizzato per creare aree protette, garantendo al tempo stesso la flessibilità per le persone locali di guadagnarsi da vivere con attività di conservazione.

Terra dei lemuri, ora protetta dal Madagascar
(1/8/2006) Con la creazione ufficiale dell'area protetta di Makira la scorsa settimana, il governo del Madagascar ha portato la zona totale di terra e aree marine sotto protezione a un milione di ettari.

Gli umani cacciarono i lemuri giganti fino all'estinzione
(14/11/2005) I primi abitanti del Madagascar probabilmente cacciarono i più grandi animali dell'isola fino all'estinzione secondo una ricerca pubblicata nel numero di novembre del Journal of Human Evolution.

Chiave della pioggia per la sopravvivenza dei lemuri
(14/11/2005) Ricercatori che studiano lemuri in Madagascar hanno scoperto un legame tra deterioramento dei denti e quantità di precipitazioni che suggerisce che i mammiferi a vita lunga possono essere particolarmente sensibili al cambiamento delle condizioni ambientali - e che la riproduzione e la sopravvivenza infantile sono legate all'usura dei denti.

Specie di lemuri dal nome del comico britannico
(11/12/2005) I ricercatori dell'Università di Zurigo hanno nominato una nuova specie di lemure dopo il comico inglese John Cleese in onore del suo lavoro con i primati del Madagascar.

Due piccole specie di lemure scoperte in Madagascar
(8/9/2005) I primatologi tedeschi e malgasci hanno scoperto due nuove specie di lemuri, nominandone uno dopo Steve Goodman, uno scienziato del Field Museum che ha dedicato quasi due decenni allo studio degli animali del Madagascar.

La caccia ai lemuri persiste in Madagascar, i primati rari cadono vittima della fame
(17/07/2005) Mentre è illegale uccidere o tenere i lemuri come animali domestici dal 1964, i lemuri vengono cacciati dove non sono protetti dai tabù locali. Molti lemuri sono bersagli particolarmente facili per la caccia perché l'evoluzione li ha resi ecologicamente ingenui in quanto senza predatori naturali per la maggior parte della loro esistenza, sono meno paurosi di quanto dovrebbero essere.

I lemuri del Madagascar discendono dal singolo antenato dei primati, trovano studio
(7/11/2005) I biologi di Yale sono riusciti a estrarre e analizzare il DNA da lemuri giganti estinti, secondo uno studio di Yale pubblicato in un recente numero degli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze. L'analisi evolutiva del DNA ottenuto dai giganti estinti rivela che essi, come i lemuri viventi, discendono da un unico primate antenato che colonizzò il Madagascar più di 60 milioni di anni fa.

Il lemure danzante attira i turisti nell'isola del Madagascar
(30/05/2005) Nelle foreste secche decidue del sud-ovest del Madagascar vive un lemure che urla ad alta voce ma "balla" come un ballerino. Il sifaka di Verreaux è tra le specie più popolari di lemure, un gruppo di primati endemici delle isole al largo della costa sud-orientale dell'Africa. Mentre è minacciato, il sifaka di Verreaux è facilmente individuabile in alcuni dei parchi più accessibili del Madagascar.

Cerco il primate più strano del mondo in un'isola paradisiaca tropicale
(17/04/2005) Alla ricerca del primate più strano del mondo in un'isola paradisiaca tropicale

Baldacchino della foresta pluviale - Primati
(3/1/2005) I primati sono caratteristici di ogni regno continentale della foresta pluviale, ad eccezione del regno Australasiano, e sono composti da circa 200 specie viventi in più di 50 generi. Si pensa che i primati siano originati dai loro antenati di tipo insettivoro tra 100 milioni e 65 milioni di anni fa. Gli antichi primati assomigliavano più ai lemuri e ai tarsier di oggi, e i primati superiori non apparivano prima dai 37 ai 23 milioni di anni fa. I primati superiori includono scimmie, scimmie, scimpanzé e umani, e le specie non umane sono generalmente suddivise in scimmie del Vecchio Mondo e scimmie del Nuovo Mondo.

Link dei lemuri
I taxa dei lemuri della Duke University - includono specie di lemuri estinti



Trova un errore? Vuoi inviare immagini o contenuti? Contatta WildMadagascar.org

WILDMADAGASCAR.ORG
WildMadagascar.org mira a suscitare interesse in Madagascar, una terra di ricchezza culturale e biologica

SUPPORTO
Puoi aiutare a supportare wildmadagascar.org utilizzando questo link per acquistare da Amazon.com.


Questa guida portatile offre una panoramica completa di tutti i mammiferi del Madagascar, sia endemici che introdotti, comprese molte nuove specie identificate. Con fotografie a colori vivaci, illustrazioni a linee e mappe, Mammiferi del Madagascar: Una guida completa è un libro essenziale per ogni visitatore.

INGRANAGGIO

Lemuri del Madagascar

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Madagascar
Poster di proiezione teatrale
Diretto da
  • Eric Darnell
  • Tom McGrath
Prodotto da Mireille Soria
Scritto da
  • Mark Burton
  • Billy Frolick
  • Eric Darnell
  • Tom McGrath
Protagonisti
  • Ben Stiller
  • Chris Rock
  • David Schwimmer
  • Jada Pinkett Smith
Musica di Hans Zimmer
A cura di
  • Clare De Chenu
  • Mark A. Hester
  • H. Lee Peterson
Produzione
azienda
  • Animazione DreamWorks
  • PDI / DreamWorks
Distribuito da Immagini di DreamWorks1
Data di rilascio
  • 25 maggio 2005 (Filippine)
  • 27 maggio 2005 (Stati Uniti)
Tempo di esecuzione
86 minuti
Nazione stati Uniti
linguaggio Inglese
bilancio $ 75 milioni[1]
Botteghino $ 532,7 milioni

Madagascar è un film commedia d'avventura americano del 2005, prodotto dalla DreamWorks Animation e distribuito nelle sale il 27 maggio 2005. Il film racconta la storia di quattro animali dello Zoo di Central Park che si ritrovano inaspettatamente bloccati sull'isola del Madagascar. Il film è stato diretto da Eric Darnell e Tom McGrath con una sceneggiatura di Mark Burton, Billy Frolick, Darnell e McGrath. Presenta le voci di Ben Stiller, Chris Rock, David Schwimmer e Jada Pinkett Smith, con Sacha Baron Cohen, Cedric the Entertainer e Andy Richter che esprimono personaggi secondari.

Nonostante la sua ricezione critica mista, è stato un successo al botteghino. Il film ha lanciato un franchising con una serie di film, tra cui il sequel Madagascar: Escape 2 Africa nel 2008 e un altro film Madagascar 3: i più ricercati d'Europa nel 2012. Uno spin-off con i personaggi del pinguino della serie, Pinguini del Madagascar, è stato rilasciato il 26 novembre 2014.

Tracciare

Al Central Park Zoo, Marty la zebra festeggia il suo decimo compleanno, ma si annoia con la sua routine quotidiana e desidera sperimentare il selvaggio. Il migliore amico di Marty è Alex the lion, che si diverte a mettersi in mostra per il pubblico e il suo status di celebrità come "il re di New York City". Alex tenta di rallegrare Marty, ma Marty, ancora insoddisfatto, riceve alcuni suggerimenti dai pinguini dello zoo - Skipper, Kowalski, Rico e Private - che stanno cercando di scappare dallo zoo e li seguono. Alex, Melman la giraffa e Gloria l'ippopotamo perseguono Marty nel tentativo di convincerlo a tornare. I quattro, insieme ai pinguini e ai due scimpanzé di nome Mason e Phil, si ritrovano alla Grand Central Station, dove vengono rapidamente sedati tramite una pistola per tranquillanti quando il tentativo di Alex di comunicare con gli umani viene scambiato per aggressione. Lo zoo, sotto la pressione degli attivisti anti-prigionia, è costretto a spedire gli animali fuggiti via mare in una riserva faunistica keniota. Durante i loro viaggi, i pinguini fuggono dal loro recinto e prendono il controllo della nave, intenti a portarlo in Antartide. Le loro buffonate sul ponte fanno sì che le casse contenenti Alex, Marty, Melman e Gloria cadano in mare e cadano a terra in Madagascar, perché il cinturino che protegge le casse si interrompe a causa di un combattimento tra Alex e Marty.

Gli animali sono presto in grado di riorganizzarsi, inizialmente credendosi allo Zoo di San Diego. Esplorando, tuttavia, incontrano un branco di lemuri, guidati dal re Julien XIII, il lemure dalla coda ad anelli, e imparano la loro vera posizione. Alex incolpa Marty per la loro situazione e tenta di segnalare l'aiuto per tornare alla civiltà. Marty, d'altra parte, trova il selvaggio per essere esattamente quello che stava cercando, con Gloria e Melman che presto si uniranno a lui per godersi l'isola. Alla fine arriva Alex, ma, privato delle bistecche crude che gli sono state fornite allo zoo, la sua preda inizia a mostrare la fame. Il gruppo viene accettato dai lemuri, sebbene il consigliere di Re Julien, Maurice l'aye-aye, li avverte della natura predatoria di Alex. Re Julien ignora le preoccupazioni di Maurice e convince il gruppo ad aiutare i lemuri a respingere la fossa, che caccia i lemuri come preda. Mentre inizialmente Alex spaventa la fossa e viene adorato dai lemuri, in seguito, costretto dalla fame, attacca Marty. Rendendosi conto che Alex è ora una minaccia, Re Julien lo caccia nel lato più lontano dell'isola dove vive la fossa. Vedendo cosa è successo ad Alex e quanto sia difficile sopravvivere con così tanti predatori in tutta l'isola, Marty comincia a pentirsi della sua decisione di lasciare lo zoo.

I pinguini, essendo stati in Antartide e hanno scoperto che non era quello che avevano in mente, sbarcano la nave in Madagascar. Vedendo questa come un'opportunità per far tornare Alex a New York, Marty si precipita dietro al suo amico contro i desideri di Melman e Gloria. Marty tenta di convincere Alex, che sta morendo di fame e ora affamato, a tornare, ma Alex si rifiuta di temere di attaccare di nuovo Marty. I pinguini, Gloria e Melman vanno a cercare Marty, ma sono intrappolati dalla fossa. All'ultimo minuto, Alex supera i suoi istinti predatori e spaventa la fossa lontano dal territorio dei lemuri per sempre. I lemuri riprendono il loro rispetto per Alex, ei pinguini lo aiutano a soddisfare la sua fame attraverso il sushi. Mentre i lemuri lanciano una festa d'addio per il quartetto, i pinguini decidono di non infrangere la notizia che la nave è a corto di carburante.

lanciare

David Schwimmer alla premiere inglese del film a Londra.
  • Ben Stiller nei panni di Alex, un leone. Tom McGrath ha spiegato che "Ben Stiller è stato il primo attore a cui abbiamo chiesto di esibirsi, e sapevamo che volevamo che il suo personaggio, Alex, fosse un leone dalle grandi prestazioni con un lato vulnerabile".[2]
  • Chris Rock nei panni di Marty, una zebra. McGrath ha spiegato il personaggio: "Marty è un ragazzo che pensa che potrebbe esserci qualcosa di più nella vita di quello che c'è nello zoo. Volevamo che il suo personaggio fosse energico, così abbiamo ascoltato Chris Rock."[2]
  • David Schwimmer nei panni di Melman, una giraffa ipocondriaca che ha paura dei germi.[2] Quando stavano cercando un doppiatore per Melman, ascoltavano la voce di Schwimmer Amici e, secondo McGrath, pensava che "suonava davvero pulito".[2]
  • Jada Pinkett Smith nei panni di Gloria, un ippopotamo forte, sicuro di sé, ma dolce.[2] McGrath ha detto di aver trovato tutti questi tratti nella voce di Pinkett Smith, quando l'hanno ascoltata.[2]
  • Sacha Baron Cohen come Re Julien XIII, un lemure dalla coda ad anelli e il re dei lemuri. Inizialmente, Re Julien doveva essere solo un personaggio a due linee fino a quando l'audizione di Baron Cohen improvvisò otto minuti di dialogo con un accento indiano.[3]
  • Cedric the Entertainer nei panni di Maurice, aye-aye e consigliere reale di re Julien.
  • Andy Richter nei panni di Mort, il lemure di Goodman.
  • Tom McGrath nel ruolo di Skipper, il leader dei pinguini. McGrath, che era anche co-regista e co-sceneggiatore del film, inizialmente prestava la sua voce solo alle tracce temporanee.[4][5] Cresciuto con film con attori duri come John Wayne, Charlton Heston e Robert Stack, McGrath voleva Stack per la voce di Skipper.[6] Stack è stato contattato per esprimere il personaggio, ma è morto due settimane prima che iniziasse la produzione dell'animazione.[6][7][8] Successivamente, il CEO di DreamWorks Animation, Jeffrey Katzenberg, ha deciso di mantenere la voce temporanea, spiegando McGrath: "La gente mi era abituata a fare quella voce, sapevamo che funzionava quando l'abbiamo proiettata".[6] I tratti di molti personaggi erano basati sul lavoro di Stack.[8] Soprattutto McGrath ha sottolineato gli intoccabili, una serie di film sul crimine del 1959 con protagonista Stack.[8]
  • Chris Miller nei panni di Kowalski, un pinguino e la mano destra dello skipper.[4]
    • Miller fa anche la voce a Timo, un tenrec che viene visto solo per partecipare all'incontro di Julien.
  • Jeffrey Katzenberg nei panni di Rico, un pinguino intelligente e silenzioso che si esprime solo attraverso grugniti e strilli.[4] Mireille Soria, la produttrice del film, ha commentato il ruolo non accreditato di Katzenberg: "L'ironia per noi è che è lui quello che non parla. C'è qualcosa di molto dadaista in questo, non è vero?"[4]
    • Katzenberg ha anche cantato Abner, un lemure dagli occhi blu che si vede solo nella scena paradaise.
  • Christopher Knights as Private, un pinguino avido e umile.[4] Knights è stato anche un assistente al montaggio del film.[4]
  • Conrad Vernon come Mason, uno scimpanzé (Phil, l'altro scimpanzé, è sdegnato).
    • Vernon parla anche di Ted, un lemure di bambù dorato. È visto nel film con gli altri lemuri. La sua unica scena parlata è nella scena dell'incontro in cui dice a Re Julien che gli piacciono Alex e i suoi amici.
  • Eric Darnell e Tom McGrath come fossa
    • Darnell fa anche la voce a Hector e Horst, due lemuri.
  • David P. Smith come Pancho, un lemure coronato.
    • Smith fa anche la voce a Becca, un lemure nero.
  • Elisa Gabrielli nei panni di Nana, un'anziana newyorkese
  • Bob Saget come un animale dello zoo fuori dallo schermo non specificato
  • David Cowgill come un cavallo di polizia
  • Stephen Apostolina come ufficiale di polizia

Produzione

Nel 1998, DreamWorks e PDI avevano iniziato lo sviluppo di un film d'animazione intitolato rockumentary senza essere formalmente annunciato come una parodia dei Beatles in un mockumentary molto probabilmente animato di ascesa e caduta alla fama, che comprendeva una band rock pinguino dei Beatles. L'idea è stata scartata, ma dopo la produzione Madagascar All'inizio, il regista Eric Darnell decise di far rivivere i pinguini, ma li trasformò in un'unità di commando invece che in una rock band.[9]

pubblicazione

Madagascar è stato rilasciato su DVD e VHS il 15 novembre 2005.[10] Il DVD includeva un breve film d'animazione I pinguini del Madagascar in un cappero natalizioe un video musicale "I Like to Move It", con personaggi del film che balla alla canzone.[11][12]

Ricezione

ricezione critica

Su Rotten Tomatoes, il film ha ottenuto il 55% di gradimento in base a 187 recensioni, con un voto medio di 6,1 / 10. Il consenso dice: "Anche se la sua storia è problematica in alcuni punti e il suo umorismo è hit-or-miss per la folla di adulti, Madagascar vanta una grafica impressionante e un fascino abbastanza spunky per intrattenere i bambini ".[13] Su Metacritic, il film ha una valutazione del 57% di approvazione basata su 36 recensioni che rientrano nella categoria "Mixed o Average".[14]

Botteghino

Nonostante la risposta mista della critica, il film è stato un successo commerciale. Nel suo weekend di apertura, il film ha incassato $ 47,224,594 con una media di $ 11,431 da 4.131 sale che lo rende il film numero 3 di quel fine settimana dietro Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith e Il cantiere più lungo.[15] Tuttavia, il film è riuscito a rivendicare la prima posizione nel box office degli Stati Uniti la settimana seguente con un incasso di $ 28.110.235.[16] Negli Stati Uniti, il film ha incassato $ 193,595,521, e in aree estere ha incassato $ 339.085.150 con un sommativo mondiale al lordo di $ 532.680.671.[17] A dicembre 2013, il film è il nono film d'animazione DreamWorks al nono posto negli Stati Uniti Shrek 2, Shrek Terzo, Shrek, Shrek Forever After, Come addestrare il tuo drago, Madagascar 3: i più ricercati d'Europa, Kung Fu Panda, e Mostri contro alieni.[18]

Premi

Il film ha vinto tre premi e diverse nomination.[19]

premio Categoria Destinatario Risultato
I 10 migliori 10 di AFI Animato nominato
Premio Annie[19] Migliore animazione nominato
Effetti animati Matt Baer nominato
Effetti animati Rick Glumac nominato
Effetti animati Martin Usiak nominato
Disegno dei personaggi in una produzione di feature animate Craig Kellman nominato
Musica in una produzione di feature animate Hans Zimmer nominato
Progetto di produzione in una produzione di feature animate Yoriko Ito nominato
Storyboard in una produzione di feature animate Tom McGrath nominato
Storyboard in una produzione di feature animate Catherine Yuh Rader nominato
Premio assegnato dai bambini Film animato preferito Ha vinto

Nel 2008, l'American Film Institute ha nominato questo film per la sua Top 10 dei film di animazione.[20]

Colonna sonora

Madagascar
Album di colonne sonore di vari artisti
Rilasciato 26 maggio 2005
Genere Colonna sonora, discoteca, new age
Lunghezza 31:27
Etichetta Geffen
No.TitoloWriter (s)Performer (s)Lunghezza
1."Migliori amici"Hans Zimmer, Heitor Pereira, Ryeland Allison e James S. Levine 2:24
2."Mi piace muoverlo"Erick Morillo e Mark H. QuashieErick Morillo (Strumentale)
Sacha Baron Cohen (Voce)
3:51
3."Hawaii Five-O"Morton StevensLe imprese1:49
4."Boogie Wonderland"Allee Willis e Jonathan G. Lindterra, vento e fuoco4:49
5."Whacked Out Conspiracy"James Dooley 2:16
6."Chariots of Fire"Evangelos PapathanassiouVangelis3:29
7."Restare vivi"Barry Gibb, Maurice Gibb e Robin GibbBee Gees4:44
8."Breakout di animali"Hans Zimmer 1:39
9."Nato libero"John Barry 1:24
10."L'attacco di Fossa"Heitor Pereira 0:37
11."Beacon of Liberty"Hans Zimmer e James S. Levine 2:09
12."Che mondo meraviglioso"Bob Thiele e George David WeissLouis Armstrong2:16
Lunghezza totale:31:27

Sequel e spin-off

Articolo principale: Madagascar (franchising)

Un seguito intitolato Madagascar: Escape 2 Africa è stato rilasciato il 7 novembre 2008 e recuperato nel punto in cui il primo è stato interrotto, con lo stesso cast vocale. Un secondo sequel, Madagascar 3: i più ricercati d'Europa, è stato rilasciato l'8 giugno 2012. Un breve film chiamato I pinguini del Madagascar in un cappero natalizio è stato rilasciato con il Madagascar DVD, ed è stato distribuito teatralmente con Wallace & Gromit: The Curse of Were-Rabbit negli Stati Uniti. Una serie di spinoff del 2009, I pinguini del Madagascar, debuttato nel marzo 2009 su Nickelodeon. È il primo Nicktoon ad essere prodotto da Nickelodeon e DreamWorks. Merry Madagascar, una vacanza speciale con personaggi della serie, in anteprima il 17 novembre 2009 su NBC. Madly Madagascar, uno speciale di San Valentino con personaggi della serie, è stato rilasciato in DVD il 29 gennaio 2013. Un film spin-off con i Penguins è stato rilasciato il 26 novembre 2014 e un terzo sequel, Madagascar 4, era pronto per il rilascio il 18 maggio 2018, ma è stato rimosso dal programma a causa della ristrutturazione dello studio.[21]

Gli appunti

  1. ^ A luglio 2014, i diritti di distribuzione del film sono stati acquistati da DreamWorks Animation dalla Paramount Pictures (proprietari del catalogo DreamWorks Pictures precedente al 2005)[22] e trasferito alla 20th Century Fox prima di tornare agli Universal Studios nel 2018.

Riferimenti

  1. ^ "Madagascar". I numeri. Estratto 3 dicembre 2012.
  2. ^ a b c d e f Keogh, Tom (21 maggio 2005). "Animator parla con un gruppo di giovani entusiasti del suo nuovo film," Madagascar "". Il Seattle Times. Archiviato dall'originale il 20 settembre 2014. Estratto 20 settembre 2014.
  3. ^ Lloyd, Robert (19 dicembre 2014). "Recensione: 'All Hail King Julien' fa iniziare il rave 'Madagascar'". Los Angeles Times. Estratto 20 dicembre 2014.
  4. ^ a b c d e f Rosen, Lisa (5 giugno 2005). "Un colorato quartetto di bianchi e neri". Il Los Angeles Times. Archiviato dall'originale il 20 settembre 2014. Estratto 20 settembre 2014.
  5. ^ Fetters, Sara Michelle (2005). "Mantenere il controllo dello zoo". MovieFreak.com. Archiviato dall'originale il 28 marzo 2006. Estratto 2 novembre 2014.
  6. ^ a b c King, Susan (31 ottobre 2014). "I ragazzini prendono il comando di 'Penguins of Madagascar'". Los Angeles Times. Archiviato dall'originale il 31 ottobre 2014. Estratto 2 novembre 2014.
  7. ^ Vice, Jeff (7 novembre 2008). "Il conduttore del Madagascar ruba spettacolo come leader dei pinguini". Deseret News. Estratto 2 novembre 2014.
4.3
5
14
4
3
3
2
2
1
1
1