Acqua corporale

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Da non confondere con il corpo idrico.

In fisiologia, l'acqua corporea è il contenuto d'acqua di un corpo animale contenuto nei tessuti, nel sangue, nelle ossa e altrove. Le percentuali di acqua corporea contenute in vari compartimenti di liquidi si sommano all'acqua corporea totale (TBW). Questa acqua costituisce una parte significativa del corpo umano, sia in termini di peso che di volume. Assicurare la giusta quantità di acqua corporea fa parte dell'equilibrio dei liquidi, un aspetto dell'omeostasi.

Posizione

In base al peso, il maschio adulto medio umano è approssimativamente [1]Il 60% di acqua e la femmina adulta media è di circa il 50%. Ci possono essere notevoli variazioni nella percentuale di acqua corporea sulla base di una serie di fattori come età, salute, peso e sesso. In un ampio studio su adulti di tutte le età e di entrambi i sessi, il corpo umano adulto aveva una media di acqua del 65% circa. Tuttavia, questo variava sostanzialmente per età, sesso e adiposità (quantità di grasso nella composizione corporea). Il dato relativo alla frazione di acqua in peso in questo campione è risultato pari al 58 ± 8% di acqua per i maschi e al 48 ± 6% per le femmine.[2] L'acqua corporea costituisce il 73% del peso corporeo di un neonato, mentre alcune persone obese hanno il 45% di acqua in peso.[3] Ciò è dovuto al modo in cui il tessuto grasso non trattiene l'acqua e il tessuto magro. Queste medie statistiche variano a seconda del tipo di popolazione, dell'età delle persone campionati, del numero di persone campionati e della metodologia. Quindi non c'è, e non può essere, una cifra che è esattamente la stessa per tutte le persone, per questa o qualsiasi altra misura fisiologica.

La maggior parte dell'acqua del corpo animale è contenuta in vari fluidi corporei. Questi includono il liquido intracellulare; fluido extracellulare; plasma; fluido interstiziale; e liquido transcellulare.[4] L'acqua è contenuta anche negli organi, nei liquidi gastrointestinale, cerebrospinale, peritoneale e oculare. Il tessuto adiposo contiene circa il 10% di acqua, mentre il tessuto muscolare contiene circa il 75%.[5][6]

In Atlante di Netter di Fisiologia umana, l'acqua corporea è suddivisa nel seguente scomparti:[4]

  • Il fluido intracellulare (2/3 dell'acqua del corpo) è fluido contenuto all'interno delle cellule. In un corpo da 72 kg contenente 40 litri di liquido, circa 25 litri sono intracellulari,[7] che ammonta al 62,5%. I testi di Jackson affermano che il 70% del fluido corporeo è intracellulare.[8]
  • Il fluido extracellulare (1/3 di acqua corporea) è fluido contenuto in aree esterne alle cellule. Per un corpo da 40 litri, circa 15 litri è extracellulare,[7] che ammonta al 37,5%.
    • Plasma (1/5 di fluido extracellulare). Di questi 15 litri di liquido extracellulare, il volume del plasma è in media di 3 litri,[7] o il 20%.
    • Fluido interstiziale (4/5 di liquido extracellulare)
    • Fluido transcellulare (a.k.a. "terzo spazio", normalmente ignorato nei calcoli) contenuto all'interno degli organi, come i fluidi gastrointestinale, cerebrospinale, peritoneale e oculare.

misurazione

Diluizione ed equilibrio

L'acqua corporea totale può essere determinata utilizzando la misurazione spettrale di spettrometria di massa post-goccia dell'abbondanza di deuterio nei campioni di respiro da individui. Una dose nota di acqua deuterata (acqua pesante, D2O) viene ingerito e lasciato equilibrare nell'acqua corporea. Lo strumento FA-MS misura quindi il rapporto deuterio-idrogeno (D: H) nel vapore acqueo espirato. L'acqua corporea totale viene quindi misurata con precisione dall'aumento del contenuto di deuterio alito in relazione al volume di D2O ingerito.

È possibile utilizzare sostanze diverse per misurare diversi compartimenti di liquidi:[9]

  • acqua corporea totale: acqua triziata o acqua pesante.
  • fluido extracellulare: inulina
  • plasma sanguigno: Evans blu

Il liquido intracellulare può quindi essere stimato sottraendo il fluido extracellulare dall'acqua corporea totale.

Analisi di impedenza bioelettrica

Un altro metodo per determinare la percentuale totale di acqua corporea (TBW%) è tramite Bioelectrical Impedance Analysis (BIA). Nel metodo tradizionale BIA, una persona giace su una branda e gli elettrodi spot vengono posizionati sulle mani e sui piedi nudi. Viene applicato prima il gel elettrolitico, quindi viene introdotta una debole corrente di frequenza a 50 kHz. Questa forma d'onda CA consente la creazione di una corrente all'interno del corpo attraverso la pelle molto capacitiva senza causare un flusso o scottature DC e limitata nella corrente del range ~ 20mA per la sicurezza.[10]

La BIA è emersa come una tecnica promettente per la sua semplicità, basso costo, alta riproducibilità e non invasività. Le equazioni di previsione BIA possono essere generalizzate o specifiche della popolazione, consentendo a questo metodo di essere potenzialmente molto accurato. Selezionare l'equazione appropriata è importante per determinare la qualità dei risultati.

Per scopi clinici, gli scienziati stanno sviluppando un metodo BIA a più frequenze che può migliorare ulteriormente la capacità del metodo di prevedere il livello di idratazione di una persona. La nuova apparecchiatura segmentale BIA che utilizza più elettrodi può portare a misurazioni più precise di parti specifiche del corpo.

Calcolo

Nell'uomo, l'acqua corporea totale può essere stimata sulla base del peso corporeo premorboso (o ideale) e del fattore di correzione.

.

C è un coefficiente per la percentuale prevista di peso composta da acqua libera. Per gli adulti, maschi non anziani, C = 0,6. Per maschi adulti adulti, maschi malnutriti o femmine, C = 0,5. Per le donne adulte anziane o malnutrite C = 0,45. Un deficit totale di body water (TBWD) può quindi essere approssimato dalla seguente formula:

T B W D = T B W ( 1 [ N un ] t / [ N un ] m ) {\ displaystyle TBWD = TBW * (1- [Na] t / [Na] m)}

Dove [Na] t = concentrazione di sodio bersaglio (di solito 140 mEq / L) e [Na] m = concentrazione di sodio misurata.

Il valore risultante è il volume approssimativo di acqua libera richiesta per correggere uno stato ipernatremico.In pratica, il valore raramente si avvicina alla quantità effettiva di acqua libera necessaria per correggere un deficit a causa di perdite insensibili, produzione urinaria e differenze nella distribuzione dell'acqua tra i pazienti. [11]

funzioni

L'acqua nel corpo animale svolge una serie di funzioni: come solvente per il trasporto di sostanze nutritive; come mezzo per l'escrezione; un mezzo per il controllo del calore; come lubrificante per le articolazioni; e per assorbimento degli urti.[5]

I cambiamenti

Il solito modo di aggiungere acqua ad un corpo è bevendo. L'acqua entra anche nel corpo con cibi, specialmente quelli ricchi di acqua, come piante, carne cruda e pesce.

La quantità di questa acqua che viene trattenuta negli animali è influenzata da diversi fattori. Le quantità di acqua variano con l'età dell'animale. Più vecchio è l'animale vertebrato, maggiore è la sua massa ossea relativa e minore è il suo contenuto di acqua corporea.

Negli stati patologici, in cui l'acqua corporea è interessata, il compartimento dei fluidi o i compartimenti che sono stati modificati possono dare indizi sulla natura del problema o sui problemi. L'acqua corporea è regolata da ormoni, tra cui l'ormone anti-diuretico, l'aldosterone e il peptide natriuretico atriale.

Perdita di acqua

Articoli principali: contrazione del volume e disidratazione

La contrazione del volume è una diminuzione del volume del fluido corporeo, con o senza una concomitante perdita di osmoliti. La perdita della componente idrica corporea del fluido corporeo è specificatamente definita disidratazione.[12]

La perdita di sodio è correlata con la perdita di fluidi dal fluido extracellulare, poiché il sodio ha una concentrazione molto più elevata nel fluido extracelluliare (ECF) rispetto al fluido intracellulare (ICF). Al contrario, K+ ha una concentrazione molto più alta in ICF rispetto all'ECF, e quindi la sua perdita è piuttosto correlata con la perdita di liquidi da ICF, poiché K+ la perdita da ECF causa la K+ in ICF per diffondere fuori dalle cellule, trascinando con sé l'acqua per osmosi.

Riferimenti

  1. ^ "L'acqua in te". Howard Perlman. Dicembre 2016
  2. ^ "Volumi totali corporei di acqua per maschi e femmine adulti stimati da semplici misure antropometriche" (PDF). 33 (1). L'American Journal of Clinical Nutrition. Gennaio 1980. (Abbonamento richiesto (Aiuto)).
  3. ^ Guyton, Arthur C. (1976). Manuale di Fisiologia medica (5 ° ed.). Philadelphia: W.B. Saunders. 284, 424. ISBN 0-7216-4393-0.
  4. ^ a b John T. Hansen; Bruce M. Koeppen (2002). Atlante di Netter di Fisiologia umana. Teterboro, N.J: Icon Learning Systems. ISBN 1-929007-01-9.
  5. ^ a b "FCS Animal Production L2". google.com.
  6. ^ "Requisiti nutrizionali dei primati non umani:". google.com.
  7. ^ a b c Guyton, Arthur C. (1976). Manuale di Fisiologia medica (5 ° ed.). Philadelphia: W.B. Saunders. p. 275. ISBN 0-7216-4393-0.
  8. ^ Jackson, Sheila (1985). Anatomia e fisiologia per infermiere. Serie di aiuti agli infermieri (nono ed.). Londra: Bailliere Tindall. ISBN 0-7020-0737-4.
  9. ^ Fisiologia: 7 / 7ch02 / 7ch02p13 - Elementi essenziali della fisiologia umana
  10. ^ "US Patent 4719922, Stimulator Apparatus - questo sito Web è terminato". patentstorm.us. Archiviato dall'originale in data 2012-10-13.
  11. ^ Lee., Goldman ,; I., Schafer, Andrew; Fayette., Cecil, Russell La (2012-01-01). La medicina di Cecil di Goldman. Elsevier / Saunders. ISBN 9781437716047. OCLC 779501249.
  12. ^ MedicineNet> Definizione di disidratazione Estratta il 2 luglio 2009

Ulteriori letture

  • Disturbi di liquidi, elettroliti e acidi nella pratica dei piccoli animali
  • Essentials of Animal Physiology
  • L'Enciclopedia della nutrizione degli animali da allevamento
  • Osmoregolazione animale
  • Scienza della nutrizione animale

link esterno

  • Corpo + acqua negli US National Library of Medicine Medical Subject Headings (MeSH)
  • Corpo + fluido + scomparti presso la US National Library of Medicine Medical Subject Headings (MeSH)
  • v
  • t
  • e
Fisiologia dei reni e fisiologia acido-base
Funzione renale
Secrezione
  • autorizzazione
  • farmacocinetica
  • Liquidazione di farmaci
  • Portata delle urine
riassorbimento
  • Trascinamento solvente
  • sodio
  • cloruro
  • urea
  • glucosio
  • oligopeptidi
  • proteina
Funzione renale
  • Velocità di filtrazione glomerulare
  • Clearance della creatinina
  • Rapporto di clearance renale
  • Rapporto di riduzione dell'urea
  • Kt / V
  • Kt / V standardizzato
  • Misure di dialisi
    • Prodotto per emodialisi
  • Gioco PAH (flusso plasmatico efficace
  • Rapporto di estrazione)
Filtrazione
  • Flusso sanguigno renale
  • ultrafiltrazione
  • Scambio controcorrente
  • Frazione di filtrazione
ormoni
  • Ormone antidiuretico
  • L'aldosterone
  • Peptide natriuretico atriale
  • renina
  • eritropoietina
  • calcitriol
  • Le prostaglandine
Equilibrio acido-base
  • Equilibrio dei liquidi
  • Diagramma di Darrow Yannet

Acqua corporea: fluido intracellulare / citosol

  • Fluido extracellulare
  • (Fluido interstiziale
  • Plasma
  • Fluido transcellulare)
  • Eccesso di base
  • Diagramma di Davenport
  • Anione gap
  • Emogasanalisi arteriosa
  • La formula di Winters
  • buffering
    • Sistema tampone bicarbonato
    • Compensazione respiratoria
    • Compensazione renale
Altro
  • Escrezione di sodio frazionata
  • Rapporto BUN-creatinina
  • Feedback tubuloglomerulare
  • natriuresis
  • urina
Estratto da "https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Body_water&oldid=838973383"
4.4
5
15
4
4
3
2
2
3
1
0