Dieta e cancro

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Questo annuncio suggerisce che una dieta sana aiuta a prevenire il cancro.

I fattori dietetici sono riconosciuti come aventi un effetto significativo sul rischio di cancro, con diversi elementi dietetici sia aumentando che riducendo il rischio. Dieta e obesità possono essere correlati fino al 30-35% delle morti per cancro,[1] mentre l'inattività fisica sembra essere correlata al rischio del 7% di insorgenza del cancro.[2] Una revisione nel 2011 ha suggerito che l'apporto calorico totale influenza l'incidenza del cancro e possibilmente la progressione.[3]

Mentre molte raccomandazioni dietetiche sono state proposte per ridurre il rischio di cancro, poche hanno significative prove scientifiche di supporto.[3]L'obesità e l'assunzione di alcol sono le cause confermate del cancro.[3] Ridurre il consumo di bevande addolcite con zucchero è raccomandato come misura per affrontare l'obesità.[4] Una dieta povera di frutta e verdura e carne rossa è stata implicata ma non confermata,[5] e l'effetto può essere piccolo per le persone ben nutrite che mantengono un peso sano.[3]

Alcuni alimenti specifici sono collegati a cancri specifici. Gli studi hanno collegato il consumo di carne rossa o trasformata a un aumentato rischio di cancro al seno, cancro del colon,[4]cancro alla prostata,[6] e il cancro del pancreas, che può essere parzialmente spiegato dalla presenza di agenti cancerogeni in alimenti cotti ad alte temperature.[7][8]L'aflatossina B1, una contaminazione frequente di cibo, causa il cancro del fegato,[9] ma bere il caffè è associato a un rischio ridotto.[10]La masticazione della noce di betel causa il cancro orale.[9]Le verdure in salamoia sono direttamente collegate ai maggiori rischi di diversi tumori. Le differenze nelle pratiche dietetiche possono in parte spiegare le differenze nell'incidenza del cancro in diversi paesi. Ad esempio, il cancro allo stomaco è più comune in Giappone a causa della sua dieta ricca di sale[9][11] e il cancro al colon è più comune negli Stati Uniti. Le comunità di immigrati tendono a sviluppare il rischio del loro nuovo paese, spesso all'interno di una generazione, suggerendo un legame sostanziale tra dieta e cancro.[12]

Le raccomandazioni dietetiche per la prevenzione del cancro includono in genere il controllo del peso e il consumo "principalmente di verdura, frutta, cereali integrali e pesce e un ridotto consumo di carne rossa, grasso animale e zucchero raffinato".[3]

Tipi di dieta

Diete restrittive

Un certo numero di diete e regimi dietetici si dice siano utili contro il cancro. I tipi popolari di dieta "anti-cancro" includono la dieta Breuss, la terapia Gerson, il protocollo Budwig e la dieta macrobiotica. Nessuna di queste diete è risultata efficace e alcune di queste sono risultate dannose.[13]

Modelli dietetici

Gli epidemiologi nutrizionali usano statistiche multivariate, come l'analisi delle componenti principali e l'analisi fattoriale, per misurare come i modelli di comportamento alimentare influenzano il rischio di sviluppare il cancro.[14] (La dieta più studiata è la dieta mediterranea.) Sulla base del loro punteggio dietetico, gli epidemiologi classificano le persone in quantili. Per stimare l'influenza del comportamento alimentare sul rischio di cancro, misurano l'associazione tra i quantili e la distribuzione della prevalenza del cancro (negli studi caso-controllo) e dell'incidenza del cancro (negli studi longitudinali). Di solito includono altre variabili nel loro modello statistico per tenere conto delle altre differenze tra persone con e senza cancro (fattori confondenti). Per il cancro al seno, c'è una tendenza replicata per le donne con una dieta più "prudente o salutare", cioè più elevate in frutta e verdura, per avere un minor rischio di cancro.[15] Un "modello alimentare da bevitore" è anche associato a un più alto rischio di cancro al seno, mentre l'associazione è incoerente tra una dieta più occidentalizzata e un elevato rischio di cancro al seno. Gli alimenti in salamoia sono collegati al cancro.

Componenti dietetici

alcool

Articoli principali: alcol e cancro e alcol e cancro al seno

L'alcol è associato ad un aumentato rischio di un numero di tumori.[16] Il 3,6% di tutti i casi di cancro e il 3,5% delle morti per cancro in tutto il mondo sono attribuibili al consumo di alcol.[17] Il cancro al seno nelle donne è legato all'assunzione di alcol.[3][18] L'alcol aumenta anche il rischio di tumori della bocca, dell'esofago, della faringe e della laringe,[19]cancro colorettale,[20][21]cancro al fegato,[22] stomaco[23] e ovaie.[24] L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Centro internazionale di ricerca sul cancro) dell'Organizzazione mondiale della sanità ha classificato l'alcol come cancerogeno del gruppo 1. La sua valutazione afferma: "Esistono prove sufficienti per la cancerogenicità delle bevande alcoliche negli esseri umani ... Le bevande alcoliche sono cancerogene per l'uomo (gruppo 1)."[25]

Carne trasformata e rossa

Il 26 ottobre 2015, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità ha riferito che il consumo di carne trasformata (ad es. Pancetta, prosciutto, hot dog, salsiccia) o carne rossa era legato ad alcuni tumori.[26][27][28]

Fibra, frutta e verdura

Le prove sull'effetto delle fibre alimentari sul rischio di cancro del colon sono mescolate con alcuni tipi di prove che mostrano un beneficio e altri no.[4] Mangiare frutta e verdura mentre ha un beneficio, ha meno benefici sulla riduzione del cancro di quanto si pensasse una volta.[4]

Uno studio del 2014 ha trovato frutti, ma non vegetali, protetti contro il cancro del tratto gastrointestinale superiore.[29] Mentre frutta, verdura e fibre sono protette contro il cancro del colon-retto e le fibre protette contro il cancro del fegato.[29]

I flavonoidi

I flavonoidi (in particolare i flavonoidi come le catechine) sono "il gruppo più comune di composti polifenolici nella dieta umana e si trovano ovunque nelle piante".[30] Mentre alcuni studi hanno suggerito che i flavonoidi possono avere un ruolo nella prevenzione del cancro, altri sono stati inconcludenti o hanno suggerito che potrebbero essere dannosi.[31][32]

Funghi

Secondo Cancer Research UK, "al momento non ci sono prove che qualsiasi tipo di estratto di funghi o di funghi possa prevenire o curare il cancro", sebbene la ricerca su alcune specie continui.[33]

Bioattivi nutrienti

Secondo l'American Cancer Society, sebbene la ricerca di laboratorio abbia mostrato la possibilità di una qualche connessione tra soia e cancro, non ci sono ancora prove definitive sull'effetto anti-cancro della soia sugli esseri umani.[34]

Esperimenti di laboratorio hanno scoperto che la curcuma potrebbe avere un effetto anti-cancro.[35] Sebbene le prove siano in corso, dovrebbero essere prese grandi dosi per qualsiasi effetto. Non si sa quale, in ogni caso, la curcuma abbia per gli esseri umani con cancro.[36]

Anche se il tè verde è stato promosso per il suo effetto anti-cancro, la ricerca in esso ha prodotto risultati contrastanti; non è noto se aiuti le persone a prevenire o curare il cancro.[37][38] Una revisione di tutti gli studi pubblicati dalla Food and Drug Administration negli Stati Uniti nel 2011 ha concluso che è molto improbabile che il tè verde prevenga qualsiasi tipo di cancro negli esseri umani.[38]

Il resveratrolo ha mostrato attività antitumorale in esperimenti di laboratorio, ma dal 2009 non ci sono prove di un effetto sul cancro nell'uomo.[39][40]

Gli integratori di vitamina D sono stati ampiamente commercializzati su Internet e altrove per le loro proprietà antitumorali dichiarate.[41] Esistono tuttavia prove insufficienti per raccomandare che la vitamina D sia prescritta per le persone affette da cancro, sebbene vi siano alcune prove che l'ipovitaminosi D possa essere associata ad un esito peggiore per alcuni tumori.[42] Una revisione sistematica del 2014 della Cochrane Collaboration ha rilevato che "non vi sono prove certe che la supplementazione di vitamina D diminuisca o accresca la presenza di cancro in donne prevalentemente residenti in comunità".[43]

Meccanismi d'azione

Metabolismo della metionina

La via metabolica della metionina. DHF, diidrofolato; dSAM, S-adenosilmetionina decarbossilata; hCys, omocisteina; ME, gruppo metile; MetTR-1-P, 5-methylthioribose-1-phosphate; MT, metiltransferasi; MTA, metiltioadenosina; MTHF, metilenetetraidrofolato; SAH, S-adenosil-L-omocisteina; SAM, S-adenosil metionina; SUB, substrato.

Sebbene numerosi meccanismi cellulari siano coinvolti nell'assunzione di cibo, molte indagini negli ultimi decenni hanno evidenziato difetti nella via metabolica della metionina come causa di carcinogenesi.[44][45] Ad esempio, le carenze delle principali fonti alimentari di donatori di metile, metionina e colina, portano alla formazione del cancro del fegato nei roditori.[46][47]La metionina è un amminoacido essenziale che deve essere fornito dall'apporto dietetico di proteine ​​o donatori di metile (colina e betaina presenti nel manzo, uova e alcune verdure). La metionina assimilata viene trasformata in S-adenosil metionina (SAM) che è un metabolita chiave per la sintesi di poliammine, per es. spermidina e formazione di cisteina (vedi la figura a destra). I prodotti di degradazione della metionina sono anche riciclati in metionina mediante la rimetilazione dell'omocisteina e la conversione di metiltiozenosina (MTA) (vedere la figura a destra). Vitamine B6, B12l'acido folico e la colina sono cofattori essenziali per queste reazioni. SAM è il substrato per reazioni di metilazione catalizzate da DNA, RNA e proteine ​​metiltransferasi.

Fattore di crescita (GF) e attivazione degli steroidi / retinoidi di PRMT4.

I prodotti di queste reazioni sono DNA metilato, RNA o proteine ​​e S-adenosilomocisteina (SAH). SAH ha un feedback negativo sulla propria produzione come inibitore degli enzimi metiltransferasi. Pertanto, SAM: rapporto SAH regola direttamente la metilazione cellulare, mentre i livelli di vitamine B6, B12l'acido folico e la colina regolano indirettamente lo stato di metilazione attraverso il ciclo del metabolismo della metionina.[48][49] Una caratteristica quasi onnipresente del cancro è una disadattamento della via metabolica della metionina in risposta a condizioni genetiche o ambientali con conseguente esaurimento della metilazione SAM e / o SAM-dipendente. Che si tratti di carenza di enzimi come la metiltiozenosina fosforilasi, la dipendenza da metionina delle cellule tumorali, alti livelli di sintesi di poliamina nel cancro o induzione di cancro attraverso una dieta priva di donatori metilici estrinseci o potenziata in

Dieta e cancro

Quello che mangi è molto importante quando hai il cancro. Il tuo corpo ha bisogno di abbastanza calorie e sostanze nutritive per rimanere forte. Ma la malattia può rendere difficile ottenere ciò di cui hai bisogno, che può essere diverso prima, durante e dopo il trattamento. E a volte, non hai voglia di mangiare.

Non hai bisogno di una trasformazione drastica di dieta. Solo alcuni semplici trucchi per rendere gli alimenti buoni per voi facili e appetitosi.

Prima del trattamento

Inizia a concentrarti su cibi sani anche prima di iniziare il trattamento. Non sai come influirà su di te o che tipo di effetti collaterali potresti avere. Ecco perché è una buona idea avere una buona alimentazione ora. Può aiutarti a sentirti meglio e il tuo corpo a rimanere forte.

È anche un buon momento per pianificare i giorni in cui non hai voglia di fare qualcosa da mangiare. Riempi il tuo frigo e dispensa con cibi sani, specialmente quelli che hanno bisogno di pochissima (o nessuna) cottura. Frutta a guscio, succo di mela, yogurt, verdure pre-tagliate e riso integrale microwaveable o altri cereali integrali sono opzioni facili. Crea lotti di alcuni dei tuoi antipasti preferiti e congelali anch'essi.

Potresti anche voler formare alcuni amici e parenti che possono portarti i pasti per i primi giorni o settimane di terapia.

Durante il trattamento

Potresti avere giorni in cui ti senti affamato e altri quando il cibo è l'ultima cosa che desideri.

Nei giorni buoni, mangiare molte proteine ​​e calorie salutari. Ciò manterrà il tuo corpo forte e aiuterà a riparare i danni causati dal trattamento.

Gli alimenti ad alto contenuto proteico includono:

  • Carne magra, pollo e pesce
  • Uova
  • Fagioli, noci e semi
  • Formaggio, latte e yogurt

Prova a mangiare almeno 2 1/2 tazze di frutta e verdura al giorno. Includere verdure verde scuro e giallo intenso e agrumi come arance e pompelmi. Cibi colorati come questi hanno molte sostanze nutritive sane. Assicurati di lavarli accuratamente.

Bevi molti liquidi tutto il giorno. L'acqua è un'ottima scelta. Prova anche il succo appena spremuto. Ti dà alcune vitamine extra insieme al liquido che il tuo corpo ha bisogno per rimanere idratato.

Continua

È anche fondamentale non mangiare carne cruda o poco cotta, pesce e pollame. Non mangiare cibi e bevande non pastorizzati.

Mangia quando hai fame. Se è la mattina, fai colazione il tuo pasto più grande. Bevi i sostituti del pasto più tardi se il tuo appetito svanisce con il passare delle ore. Se i pasti sono una lotta, mangia cinque o sei piccoli invece di due o tre grandi durante il giorno.

Anche spuntini piccoli e sani a portata di mano. Yogurt, cereali, formaggio e cracker e zuppa sono tutte buone scelte. Se stai facendo la chemioterapia, uno spuntino o un pasto poco prima di una sessione potrebbe tenere lontana la nausea.

Gestisci gli effetti collaterali

Molti effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro possono rendere difficile mangiare abbastanza. La tua dieta potrebbe aiutarti a superare alcuni dei problemi più comuni.

Nausea / vomito: evitare cibi grassi, grassi o piccanti, o quelli con forti odori. Mangiare cibi secchi come cracker o pane tostato ogni poche ore. Sorseggiare liquidi chiari come brodi, bevande sportive e acqua.

Problemi alla bocca o alla gola: per dolori, dolori o difficoltà a deglutire, attaccare con cibi morbidi. Evitare cibi ruvidi o graffianti e cibi piccanti o acidi. Mangiare pasti tiepidi (non caldi o freddi). E usa una cannuccia per zuppe o bevande.

Diarrea e stitichezza: per la diarrea, è davvero importante rimanere idratati. Bevi molti liquidi e riduci i cibi ricchi di fibre come cereali integrali e verdure. Se sei stitico, aggiungi lentamente più cibi ricchi di fibre alla tua dieta. Un sacco di liquidi è la chiave anche per questo problema.

Cambiamento di gusto: il trattamento può avere un effetto divertente sulle tue papille gustative. Le cose che prima non ti piacevano ora potrebbero avere un buon sapore. Quindi sii aperto ai nuovi cibi. Vedi se ti piacciono i sapori aspri o aspri come lo zenzero oi melograni. Spezie come rosmarino, menta e origano potrebbero aiutarti a gustare anche altri cibi.

"Diete cancerogene"

Un sacco di gente dice che le diete "speciali" che dicono aiuteranno a curare il cancro o impediranno il ritorno. Forse hai sentito che dovresti diventare vegano, vegetariano o iniziare una dieta cruda. Prima di apportare modifiche importanti, parli con il medico.

Non esiste una dieta in grado di curare il cancro. Inoltre, non esiste una buona ricerca che dimostri che qualsiasi piano alimentare, come una dieta vegetariana, per esempio, può ridurre la possibilità che il cancro ritorni.

La soluzione migliore è seguire una dieta equilibrata con proteine ​​magre, frutta, verdura, cereali integrali e latticini a basso contenuto di grassi. Limita lo zucchero, la caffeina, il sale e l'alcol.

fonti

FONTE:

American Cancer Society: "Dolore o dolore alla bocca o alla gola", "Nutrizione e attività fisica durante e dopo il trattamento del cancro: risposte alle domande più comuni", "Nutrizione per la persona con cancro durante il trattamento", "Una volta che il trattamento inizia", ​​"Nausea. "

American Institute for Cancer Research: "HEAL Well: A Cancer Nutrition Guide".

Dana-Farber Cancer Institute: "Gestire i sintomi durante il trattamento chemioterapico".

MD Anderson Cancer Center: "Nutrizione".

Memorial Sloan Kettering Cancer Center: "Nutrition: Frequently Asked Questions".

National Cancer Institute: "Consigli di mangiare: prima, durante e dopo il trattamento del cancro".

Centro medico UCSF: "Nutrition and Coping With Cancer Symptoms".

© 2018 WebMD, LLC. Tutti i diritti riservati.
4.8
5
11
4
3
3
2
2
1
1
1