CalorieLab »Digiuno intermittente per dimagrire o come scelta di vita

Collaboratore: "Dr. J”
Dr. J offre le sue opinioni irriverenti, un po 'irrilevanti, ma forse utili sulla salute e il fitness. Un chirurgo della Florida e maniaco del fitness con una cintura nera nel karate, corre 50 miglia a settimana e vola su un Cherokee Arrow 200.

(CC) Abby flat-coat / Flickr

Mi piacerebbe presentare un concetto di digiuno per la perdita di peso o anche come una scelta di vita. Il digiuno come capisco vuol dire andare volontariamente per un periodo di tempo senza cibo. Suppongo che per qualcuno che mangia sei pasti al giorno, solo mangiare cinque potrebbe essere considerato un digiuno. Quello che intendo per "digiuno" sta passando da 16 a 20 ore tra un pasto e l'altro. Alcuni si riferiscono a questo come un tipo di digiuno intermittente.

Quali sono i lati negativi del digiuno intermittente?

Secondo me, quasi ogni stile alimentare è un gusto acquisito. Ciò che intendo è che possiamo adattarci e abituarci a mangiare in un'ampia varietà di modi. A meno che tu non abbia qualche tipo di condizione che proibisce di farlo, l'unico lato negativo di mangiare meno frequentemente è sociale. Semplicemente non si adatta allo stile di alimentazione costante a cui la società si è abituata.

Una delle maggiori sfide affrontate da qualcuno a dieta può essere la fame. Una volta che gli individui si sono adattati a mangiare meno frequentemente, di solito scoprono di non essere affamati durante il periodo di digiuno, purché siano coerenti con il loro livello di attività e il loro comportamento alimentare in termini di quantità e tempi.

Un'altra preoccupazione per un'alimentazione meno frequente è la cosiddetta "modalità di inedia" o "risposta da fame". Qui è dove il metabolismo rallenta come risposta di sopravvivenza a nessun cibo. Questo non è un problema con il mangiare meno frequente perché non si verifica alcuna diminuzione del nostro metabolismo da digiuno intermittente a meno che non abbiamo digiunato continuamente per giorni, e in realtà, un digiuno meno di due o tre giorni può aumentare il nostro tasso metabolico.

Un'altra preoccupazione è che catabolizzeremo i nostri muscoli durante il digiuno. Ciò non accade in misura significativa con un consumo meno frequente. Finché abbiamo proteine ​​adeguate quando mangiamo, il corpo brucerà i carboidrati e le riserve di grasso prima di passare ai muscoli per una fonte di energia, specialmente se ci si assicura di usare i muscoli con alcuni esercizi di allenamento aerobico e di forza più volte alla settimana. Infatti, il digiuno porterà ad un maggiore uso di grassi per l'energia, poiché questo è ciò che il corpo immagazzina il grasso principalmente per prima cosa.

Per quanto riguarda il digiuno che porta al corpo che immagazzina il grasso come risposta condizionata alla fame, questo semplicemente non accade se non si è in un eccesso di calorie con il "digiuno".

Quali sono i lati positivi del digiuno intermittente?

I fautori del digiuno intermittente giornaliero suggeriscono, tra le altre cose, quanto segue:

  1. Il digiuno intermittente può rendere più facile lo stato calorico negativo, perché mangiare meno frequentemente rende più difficile mangiare troppo.
  2. Può essere più facile per te perdere grasso corporeo perché sei in uno stato metabolico bruciante i grassi per più ore al giorno.
  3. Puoi avere un aumento del metabolismo a causa del tuo digiuno a breve termine.
  4. Probabilmente noterai un aumento di energia per essere attivo piuttosto che sentirti stanco durante il giorno dal tuo corpo che deve sempre usare energia per la digestione del cibo.

Discussione

Se pensi in termini di sistema nervoso autonomo, ci sono due divisioni, il simpatico e il parasimpatico. Il simpatico è coinvolto in una risposta di lotta o fuga, corrispondente all'eccitazione e generazione di energia, e all'inibizione della digestione; il parasimpatico è coinvolto nella risposta al riposo e nella digestione, promuovendo il calmamento e la conservazione dell'energia e il miglioramento della digestione.

Questo concetto di digiuno intermittente giornaliero suggerisce che ci siamo evoluti per essere più dominati dal nostro sistema nervoso simpatico durante il giorno e dal nostro sistema nervoso parasimpatico di notte. In parole povere, l'obiettivo del digiuno intermittente giornaliero è quello di sottovalutare e di essere iperattivo durante il giorno, e di mangiare troppo e di essere poco attivi durante la notte.

Il digiuno intermittente non significa che sia giusto mangiare cibi malsani. Si applicano ancora le raccomandazioni dietetiche di base sulla qualità nutrizionale delle vostre scelte alimentari.

Se sei interessato a saperne di più sul concetto di digiuno intermittente, ci sono diverse fonti web che ti possono dare ulteriori informazioni e ti permettono di fare una scelta più informata sul fatto che possa essere di beneficio per te e per i tuoi obiettivi di salute e fitness .

Ed. nota: apprezzato questo post? Fai clic sul pulsante "Mi piace" qui sotto e assicurati di "Mi piace" alla pagina Facebook di CalorieLab.

Questo articolo è stato pubblicato il lunedì 18 luglio 2011 ed è archiviato sotto Programmi dietetici, Diete e truffe dietetiche, Suggerimenti dietetici, Dr. J ti vedrà ora. Puoi saltare alla fine e lasciare una risposta. Il Pinging non è attualmente consentito. Permalink.

4.4
5
10
4
4
3
3
2
2
1
1