In che modo la dieta influisce sulla tua salute

Sei quello che mangi!

In una certa misura sei davvero ciò che mangi. In generale, se mangi troppo cibo malsano, il tuo corpo reagisce sotto forma di malattia. Ad esempio, se si mangia troppo grasso si aumenta di peso e si mette a rischio di malattie cardiache, ictus e alcune forme di cancro. D'altra parte, cibi ricchi di fibre come verdure, frutta e cereali integrali possono aiutare a ridurre il rischio di alcuni tumori e malattie cardiache.

PUO 'MIGLIORARE LA TUA DIETA PROTEGGERE DALLA MALATTIA?

Le malattie e i disturbi legati all'alimentazione che affronta oggi sono:

Malattia del cuore
Cancro
Ictus
Diabetise
Malattia epatica e cirrosi
Regolazione del sistema immunitario del corpo
osteoporosi

La dieta non è l'unico fattore che causa queste malattie. Ma cambiare la tua dieta per il meglio riduce le probabilità che queste malattie ti influenzino.

LA TUA DIETA INFLUISCE LE TUE SFIDE DI OTTENERE LA MALATTIA DEL CUORE?

La maggior parte delle persone pensa che le malattie cardiache siano principalmente per gli uomini. In realtà, le malattie cardiache sono la principale causa di morte nelle donne americane, uccidendo più donne ogni anno rispetto a tutti i tipi di cancro messi insieme. Una donna che ha un attacco di cuore ha il doppio delle probabilità di morire per un uomo, spesso perché viene diagnosticata in una fase successiva della malattia, quando un minor numero di opzioni di trattamento ha successo. Le malattie cardiache colpiscono le donne circa 10 anni dopo rispetto agli uomini, di solito dopo la menopausa.

Un ictus (danno al tessuto cerebrale causato da blocco o fuoriuscita di un vaso sanguigno) deriva da molti degli stessi problemi che causano malattie cardiache. L'ateroscierosi (l'accumulo di depositi di grasso nelle pareti delle arterie) e l'ipertensione arteriosa sono correlate sia a malattie cardiache che a ictus.

Grasso e malattie cardiache:

Troppo grassi saturi e colesterolo nella dieta e nell'obesità (essendo il 20% o più rispetto al peso ideale) sono i principali fattori che contribuiscono a un alto livello di colesterolo totale, che è un importante fattore di rischio per le malattie cardiache. Gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi (il tipo che si trova nella carne rossa e nei prodotti a base di latte intero) aumentano il colesterolo molto più degli alimenti ad alto contenuto di colesterolo.

Questi grassi alimentari nocivi (e l'obesità) aumentano il livello di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), il colesterolo "cattivo" che stria le pareti interne delle arterie con il grasso. Questo accumulo di depositi di grasso provoca un restringimento dei vasi sanguigni, che pone le basi per un infarto o ictus. Per ogni aumento dell'1% del livello di colesterolo totale, il rischio di infarto aumenta dal 2% al 3%.

L'obesità è una delle principali cause di ipertensione, che è un potente fattore di rischio per malattie cardiache e ictus. Perdere peso ed esercizio fisico regolarmente può ridurre la pressione sanguigna e aumentare il livello di HDL "buono", il colesterolo. HDL, il colesterolo protegge dalle malattie cardiache rimuovendo il colesterolo LDL dannoso nel sangue e riportandolo nel fegato, che lo scompone e lo elimina.

Fibre e malattie cardiache:

Alcune forme di fibra solubile, come quella che si trova nella farina d'avena, nella crusca d'avena, nell'orzo e nei fagioli secchi, possono aiutare a ridurre il livello di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus.

La fibra insolubile, il tipo che si trova nel pane integrale e molti cereali di crusca, non ha lo stesso effetto di abbassamento del colesterolo. Ma dovresti comunque mangiare entrambi i tipi di fibra insolubile in fibra per mantenere il tuo tratto digerente inferiore senza intoppi e fibre solubili per ridurre il livello di colesterolo totale.

Antiossidanti e malattie cardiache:

Anche se la riduzione del grasso è stata a lungo considerata il componente più importante di una dieta sana per il cuore, mangiare molta frutta e verdura fornisce anche protezione contro le malattie cardiache. Particolarmente importanti sono quei frutti e verdure che contengono vitamine antiossidanti e altri nutrienti.

Gli antiossidanti aiutano a proteggere il corpo dalle molecole chiamate radicali liberi, che sono sottoprodotti dei normali processi chimici del corpo. I radicali liberi dell'ossigeno mancano di un componente essenziale chiamato elettrone. Divengono dannosi quando rubano un elettrone da un'altra molecola nel corpo, causando danni alle cellule e al materiale genetico delle cellule. Questo processo, chiamato ossidazione, è lo stesso processo che causa la ruggine della tua auto. I danni da radicali liberi contribuiscono a una varietà di disturbi, tra cui malattie cardiache, ictus, cancro e cataratta, nonché il processo di invecchiamento.

La vitamina E è un antiossidante che può aiutare a prevenire le malattie cardiache. La vitamina neutralizza i radicali liberi e impedisce loro di danneggiare il colesterolo LDL, il colesterolo "cattivo". Questo danno dei radicali liberi a LDL è ciò che lo fa accumulare sulle pareti delle arterie.

Sono stati studiati i ruoli di altri antiossidanti - come la vitamina A e C e il beta carotene - nella protezione contro le malattie cardiache.

Alcol e malattie cardiache:

Se non bevi alcolici, non iniziare ora. Sebbene gli studi abbiano dimostrato che il consumo moderato di alcolici può essere associato a un tasso di mortalità globale più basso da malattie del cuore e dei vasi sanguigni, nessuno raccomanda l'uso di alcol come mezzo per prevenire le malattie cardiache. Il rischio di dipendenza da alcol è troppo alto. L'alcol è anche ricco di "calorie vuote" - ha pochissimo valore nutrizionale.

Tuttavia, bere una quantità moderata di alcol (non più di due bicchieri al giorno) può fornire alcuni benefici per la salute. Una quantità moderata di alcol aumenta il livello di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL), il colesterolo "buono" nel sangue. L'alcol riduce anche la tendenza del sangue a coagularsi, riducendo il rischio che un coagulo di sangue in un'arteria causi un infarto. Per lo stesso motivo, bere moderatamente può anche aiutare a prevenire il tipo più comune di ictus - ictus ishemic - che è causato dal blocco di un'arteria nel cervello.

Sodio e malattie cardiache:

Il tuo rischio di sviluppare la pressione alta ha molto a che fare con i tuoi geni.Anche i fattori ambientali, compresa la dieta, svolgono un ruolo importante.

Gli individui variano ampiamente nelle loro risposte al sodio. La pressione sanguigna in alcune persone è fortemente influenzata dalla quantità di sodio che mangia, mentre, in altri, il sodio sembra non avere alcun effetto. Anche tra le persone che hanno già la pressione alta, solo circa la metà sembra essere sensibile al sodio.

A dispetto della variabilità della risposta della pressione sanguigna all'assunzione di sodio, molti esperti raccomandano che tutte le persone limitino il sodio nella loro dieta a meno di 2.400 milligrammi al giorno (l'equivalente di un cucchiaino di sale da cucina). La maggior parte delle persone ottiene più di 10 volte la quantità richiesta dal proprio corpo. Leggi le etichette quando acquisti alimenti trasformati come zuppe e salse. Molti contengono quantità eccessive di sodio. Altri alimenti ad alto contenuto di sodio includono pickel, ketchup, carne per il pranzo, salsa di soia e glutammato monosodico (MSG),

LA TUA DIETA INFLUISCE SULLE TUE POSSIBILITÀ DI OTTENERE IL CANCRO?

Il tuo corredo genetico può renderti suscettibile ad alcuni tipi di cancro, ma il modo in cui mangi può giocare un ruolo importante nell'aumentare o ridurre il rischio di cancro. Studi di ricerca mostrano costantemente una relazione tra una dieta ricca di grassi e il cancro, in particolare per il cancro del colon e il cancro alla prostata. Una dieta ad alto contenuto di sale è stata collegata ad un aumentato rischio di tumori dello stomaco e dell'esofago.

Il legame più forte tra dieta e cancro è tra una dieta a basso contenuto di fibre e tumori del colon e del retto. La fibra protegge dal cancro aggiungendo massa alle feci, aiutandola a trattenere l'acqua e accelerando il suo movimento attraverso il colon. Questi processi lavorano insieme per diluire eventuali sostanze cancerogene che possono essere presenti nel colon e ridurre il loro contatto con la parete del colon.

Ora sembra che mangiare molta frutta e verdura possa aiutare a prevenire molti tipi di cancro, tra cui tumori polmonari, pancreas, colon, stomaco, bocca e seno. Una dieta ricca di frutta e verdura è associata a un minor rischio di cancro ai polmoni. Non è ancora noto se l'effetto protettivo proviene da fibre o altre sostanze presenti nelle verdure o dalla sostituzione di cibi grassi nella dieta.

Grasso e cancro:

L'associazione tra dieta e cancro del colon è chiara. Mangiare una dieta a basso contenuto di grassi e ricca di fibre può ridurre il rischio di cancro al colon. I sottoprodotti della digestione dei grassi possono stimolare lo sviluppo di polipi, che sono piccole crescite nell'intestino che possono diventare cancerose. Una sostanza inerente al grasso stesso può anche contribuire al cancro. Grasso saturo: il tipo di carne rossa, burro, formaggio e altri prodotti a base di latte intero; uova; e oli tropicali come gli oli di cocco e di palma usati in molti prodotti da forno commerciali - è il tipo più dannoso.

Le cause esatte del cancro al seno non sono ancora note. Il cancro al seno deriva probabilmente dall'interazione tra la suscettibilità genetica di una donna e la sua dieta e altri fattori ambientali. Una dieta povera di grassi e ricca di fibre, legata alla prevenzione di altri tumori, sembra fornire una certa protezione contro il cancro. Mangiare un sacco di frutta e verdura e altri alimenti ricchi di fibre come i cereali integrali per sostituire il grasso nella dieta può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno.

Antiossidanti e cancro:

Tra le sostanze contenute in frutta e verdura che hanno un effetto protettivo contro il cancro ci sono gli antiossidanti, che includono vitamina A, C ed E e beta carotene. Le persone le cui diete sono ricche di cibi contenenti antiossidanti hanno un'incidenza più bassa della maggior parte dei tipi di cancro, inclusi tumori del polmone, della cervice, del colon e dello stomaco. Si pensa che gli antiossidanti proteggano contro il cancro rallentando la formazione di molecole chiamate riduzioni senza ossigeno che possono danneggiare il materiale genetico all'interno delle cellule. Nel tempo, questo danno può innescare lo sviluppo del cancro.

La vitamina A antiossidante e il carotene beta (che è convertito in vitamina A nel corpo) sono abbondanti nelle verdure verde scuro e gialle come patate dolci, carote e spinaci. Questi alimenti possono contenere anche sostanze correlate alla lotta contro il cancro che non si possono ottenere dagli integratori vitaminici.

La vitamina E e C possono svolgere un ruolo protettivo contro il cancro, aumentando il sistema immunitario, mobilitando le sue difese contro il cancro. Le vitamine possono anche impedire che i nitriti (sostanze chimiche utilizzate per conservare gli alimenti) si trasformino in sostanze cancerogene all'interno dello stomaco.

Se è possibile, è probabilmente meglio ottenere la fornitura giornaliera di antiossidanti dal cibo che si mangia, piuttosto che da integratori vitaminici. Mangiare molta frutta e verdura aumenta l'assunzione di fibre e probabilmente riduce il consumo di grassi. Una dieta ricca di fibre e povera di grassi è nota per ridurre il rischio di cancro.

Fibra e cancro:

Una dieta ricca di fibre può proteggere contro diverse forme di cancro, in particolare il cancro del colon. Un certo numero di fattori può contribuire a questo effetto protettivo. Accelerando il cibo attraverso l'intestino, la fibra riduce il tempo in cui il rivestimento intestinale è esposto a sostanze cancerogene (cancerogene) che possono essere presenti nel cibo. La fibra attira l'acqua nelle feci, che diluisce gli agenti cancerogeni e ne riduce il potenziale cancerogeno. La fibra può anche alterare i normali batteri e acidità nell'apparato digerente, riducendo la produzione di agenti cancerogeni.

Può darsi che la fibra non protegga contro il cancro, ma gli alimenti ricchi di fibre possono sostituire gli alimenti ad alto contenuto di grassi meno salutari nella dieta. Altre sostanze contenute nei cibi ricchi di fibre possono essere utili. Molti medici raccomandano che le persone ad alto rischio di cancro al colon aumentino l'assunzione giornaliera di fibre per almeno 35 grammi al giorno.

Alcol e cancro:

L'assunzione di alcol aumenta il rischio di alcuni tumori. L'alcol può danneggiare il materiale genetico all'interno delle cellule e causare cambiamenti che possono portare al cancro. Bere a lungo termine aumenta il rischio di cancro al fegato.Esiste un legame diretto tra bere e tumori della bocca, della gola, dell'esofago e della laringe, specialmente se combinato con il fumo di sigaretta. Alcol e fumo lavorano insieme per aumentare il rischio di una persona di questi tumori.

LA TUA DIETA INFLUISCE LE TUE SFIDE DI OTTENERE IL DIABETE?

Mantenere un peso sano può ridurre significativamente il rischio di diabete di tipo II. (Non esiste un modo noto per prevenire l'altra forma della malattia - diabete di tipo I.) Per le persone a cui viene diagnosticato il diabete di tipo II, la perdita di peso è spesso il primo trattamento che i medici raccomandano.

Poiché gli infarti sono la principale causa di morte nelle persone che hanno il diabete, i medici raccomandano che le persone con la malattia riducano l'assunzione di grassi. Se vi viene diagnosticata una delle due forme di diabete, il vostro medico (spesso collaborando con un dietologo) progetterà un piano alimentare per soddisfare le vostre esigenze. Seguire attentamente il programma alimentare raccomandato può aiutarti a controllare il livello di zucchero nel sangue e ridurre il rischio di complicanze a lungo termine.

Che cosa influenza la tua dieta hanno sul tuo fegato?

Il tuo fegato svolge un ruolo estremamente importante nel tuo corpo: assorbe i grassi, produce proteine, immagazzina e rilascia energia ed elimina sostanze nocive. L'alcol può causare gravi danni al fegato. L'eccessivo consumo di alcol può causare tre diversi tipi di malattie del fegato: fegato grasso, epatite alcolica e cirrosi epatica.

La maggior parte dei bevitori pesanti sviluppa un fegato grasso, in cui il fegato diventa ingrossato e gonfio di grasso. Smettere di bere può invertire questo processo. Nell'epatite alcolica, il fegato diventa infiammato e tenero, causando febbre, affaticamento e ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi). In molti casi, l'epatite alcolica può essere curata smettendo di bere.

La malattia epatica più devastante, potenzialmente fatale, alcol-indotta è la cirrosi, in cui il fegato diventa sfregiato. Questo danno al fegato è permanente. Anche se smettere di bere non può invertire il danno epatico da cirrhos, può prevenire ulteriori danni.

CHE COSA INFLUENZA LA TUA DIETA HA SUL SISTEMA IMMUNE?

La vitamina B6 e C e lo zinco minerale svolgono un ruolo nella regolazione del sistema immunitario. Alcune vitamine possono aiutare a rafforzare il sistema immunitario e combattere la malattia. Le vitamine E, A e C e il beta carotene sono antiossidanti - proteggono dagli effetti delle molecole che danneggiano le cellule chiamate radicali liberi dell'ossigeno. Questo danno alle cellule può portare al cancro. Poiché pochi americani mangiano ogni giorno il numero minimo di frutta e verdura consigliato, molti medici raccomandano un integratore multivitaminico / minerale quotidiano. Questo è particolarmente importante per le persone anziane, che tendono a mangiare meno e, di conseguenza, a ricevere meno nutrienti. Il cibo è ancora la fonte migliore di nutrienti perché ti dà più nutrizione di un supplemento multivitaminico / minerale. Il cibo ha fibre, carboidrati e proteine.

LA TUA DIETA INFLUISCE LE TUE SFIDE DI SVILUPPO DELL'OSTEOPOROSI?

Sì, la tua dieta influisce sulle tue possibilità di sviluppare l'osteoporosi (ossa deboli, sottili e fragili). Non assumere un adeguato calcio e vitamina D nella dieta può portare all'osteoporosi. Il calcio è un minerale che si deposita nelle ossa, dando alle ossa la loro forza e densità. La maggior parte del calcio del tuo corpo è immagazzinato nelle tue ossa. Quando una persona non ottiene un adeguato apporto di calcio, il corpo prenderà il calcio dalle ossa e lo userà.

La donna americana media non ha un'adeguata assunzione di calcio. L'assunzione giornaliera raccomandata è tra 1.000 e 1.500 milligrammi. Quest'ultimo è l'equivalente di circa 3-5 tazze di latte al giorno. Gli uomini devono anche assicurarsi di avere un'adeguata assunzione di calcio. L'importo raccomandato per gli uomini tra i 25 ei 65 anni è di 1.000 milligrammi al giorno. Gli uomini sopra i 65 anni hanno bisogno di circa 1.500 milligrammi al giorno. Supplementi di calcio possono essere necessari se l'assunzione di calcio da parte di una persona è inadeguata.

La vitamina D aiuta il tuo tratto gastrointestinale ad assorbire il calcio nel cibo che mangi. Assicurarti che il tuo corpo abbia abbastanza vitamina D aiuterà a prevenire l'osteoporosi. Il tuo corpo produce vitamina D quando la tua pelle è esposta alla luce solare. Tuttavia, probabilmente non avrai abbastanza vitamina D nel tuo corpo senza ulteriori fonti dietetiche. La vitamina D è disponibile in uova, cibi fortificati come prodotti lattiero-caseari e pesce. Un adulto ha bisogno di circa 400 unità internazionali di vitamina D ogni giorno. Un bicchiere di latte fornirà circa un quarto del fabbisogno giornaliero.

4.1
5
14
4
3
3
1
2
2
1
1