HUMAN BEING :: ANATOMY :: DIGESTIVE SYSTEM image

apparato digerente

Formata di bocca, tratto digestivo e ghiandole appiattite, converte il cibo ingerito in modo che possa essere assimilato dall'organismo.
apparato digerente

ileo

Parte terminale dell'intestino tenue tra il digiuno e il cieco.

digiuno

Sezione centrale dell'intestino tenue tra il duodeno e l'ileo; la maggior parte dei nutrienti è assorbita qui.

duodeno

Sezione anteriore dell'intestino tenue; secrezioni dal fegato e dal pancreas, così come il cibo parzialmente digerito nello stomaco, vuoto in esso.

pancreas

Ghiandola digestiva collegata al duodeno; produce secrezioni e ormoni (specialmente l'insulina).

stomaco

Sezione dilatata del tubo digerente; immagazzina, mescola e mescola il cibo con i succhi gastrici che secerne prima di svuotarlo nel duodeno.

esofago

Canale membranoso muscolare della sezione anteriore del tubo digerente; permette al cibo di raggiungere lo stomaco

faringe

Canale membranoso muscolare che collega la cavità nasale alla laringe e la cavità orale all'esofago; consente la respirazione, l'ingestione di cibo e la parola.

retto

Sezione terminale dell'intestino crasso che precede l'ano.

muscolo dello sfintere dell'ano

Muscoli che assicurano la contrazione e il rilassamento dell'ano e favoriscono la defecazione.

ano

Orifizio terminale del tubo digerente controllato da uno sfintere che consente l'espulsione della materia fecale.

colon sigmoide

Quarto segmento del colon; porta rifiuti al retto.

appendice vermiforme

Estensione tubulare del cieco; questa appendice è occasionalmente il sito di appendicite, una grave infiammazione.

cieco

Parte anteriore dell'intestino crasso; riceve particelle di cibo dall'ileo.

colon ascendente

Primo segmento del colon; assorbe l'acqua dai residui di cibo prima che sia espulsa.

colon discendente

Terzo segmento del colon; memorizza i rifiuti prima che vengano eliminati.

colon trasverso

Secondo segmento del colon (parte centrale dell'intestino crasso). Il colon destro (il colon ascendente più metà del colon trasverso) consente principalmente l'assorbimento dell'acqua.

cistifellea

Piccolo serbatoio dove la bile secreta dal fegato si raccoglie prima di svuotarsi nel duodeno durante la digestione. La bile aiuta nella digestione delle sostanze grasse.

fegato

Le sostanze che secernono i visceri, inclusa la bile, aiutano la digestione e distruggono certe tossine contenute nel sangue.

ghiandole salivari

Ciascuna delle tre coppie di organi che secernono un liquido (saliva) che contiene un enzima digestivo; è usato per inumidire il cibo per facilitarne l'ingestione.

lingua

Struttura muscolare flessibile della cavità orale; aiuta a degustare, masticare e ingerire il cibo e facilita anche la parola.

cavità orale

Cavità anteriore del tubo digerente che consente l'ingestione di cibo; aiuta anche a respirare.

intestino tenue

Stretta sezione del tubo digerente, lunga circa 20 piedi, tra lo stomaco e il cieco, dove si verifica una parte della digestione e l'assorbimento del cibo.

intestino crasso

Ultima ampia sezione del tubo digerente, lunga circa 5 piedi, dove si verifica la fase finale di digestione ed eliminazione dei rifiuti; include il colon e il retto.

HUMAN BEING :: ANATOMY :: DIGESTIVE SYSTEM image

Il sistema digestivo è un gruppo di organi che lavorano insieme per convertire il cibo in energia e i nutrienti di base per nutrire l'intero corpo. Il cibo passa attraverso un lungo tubo all'interno del corpo noto come canale alimentare o tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale). Il canale alimentare è costituito da cavità orale, faringe, esofago, stomaco, intestino tenue e intestino crasso. Oltre al canale alimentare, ci sono diversi importanti organi accessori che aiutano il tuo corpo a digerire il cibo Continua Scorrimento Per saperne di più Di seguito ...

Risorse addizionali

Clicca per vedere l'immagine grande
Continua da Sopra ... ma non far passare il cibo da loro. Gli organi accessori del sistema digestivo comprendono denti, lingua, ghiandole salivari, fegato, cistifellea e pancreas. Per raggiungere l'obiettivo di fornire energia e sostanze nutritive al corpo, sei funzioni principali si svolgono nel sistema digestivo:
  • L'ingestione
  • Secrezione
  • Miscelazione e movimento
  • Digestione
  • Assorbimento
  • Escrezione

Anatomia del sistema digestivo

Bocca

Il cibo inizia il suo viaggio attraverso l'apparato digerente in bocca, noto anche come cavità orale. All'interno della bocca ci sono molti organi accessori che aiutano la digestione del cibo: la lingua, i denti e le ghiandole salivari. I denti tagliano il cibo in piccoli pezzi, che vengono inumiditi dalla saliva prima che la lingua e gli altri muscoli spingano il cibo nella faringe.

  • Denti. I denti sono 32 organi piccoli e duri che si trovano lungo i bordi anteriore e laterale della bocca. Ogni dente è costituito da una sostanza ossea chiamata dentina e ricoperta da uno strato di smalto, la sostanza più dura del corpo. I denti sono organi viventi e contengono vasi sanguigni e nervi sotto la dentina in una regione morbida nota come polpa. I denti sono progettati per tagliare e macinare il cibo in pezzi più piccoli.
  • Lingua. La lingua si trova sulla porzione inferiore della bocca, appena posteriore e mediale rispetto ai denti. È un piccolo organo formato da diverse coppie di muscoli ricoperti da uno strato sottile, irregolare e simile alla pelle. L'esterno della lingua contiene molte papille ruvide per afferrare il cibo mentre viene mosso dai muscoli della lingua. Le papille gustative sulla superficie della lingua rilevano le molecole del gusto nel cibo e si collegano ai nervi nella lingua per inviare informazioni sul gusto al cervello. La lingua aiuta anche a spingere il cibo verso la parte posteriore della bocca per la deglutizione.
  • Ghiandole salivari. Attorno alla bocca ci sono 3 serie di ghiandole salivari. Le ghiandole salivari sono organi accessori che producono una secrezione acquosa nota come saliva. La saliva aiuta ad inumidire il cibo e inizia la digestione dei carboidrati. Il corpo usa anche la saliva per lubrificare il cibo mentre passa attraverso la bocca, la faringe e l'esofago.

Faringe

La faringe, o gola, è un tubo a forma di imbuto collegato all'estremità posteriore della bocca. La faringe è responsabile per il passaggio di masse di cibo masticato dalla bocca all'esofago. La faringe svolge anche un ruolo importante nel sistema respiratorio, poiché l'aria dalla cavità nasale passa attraverso la faringe verso la laringe e infine i polmoni. Poiché la faringe serve due diverse funzioni, contiene un lembo di tessuto noto come l'epiglottide che agisce come un interruttore per instradare il cibo all'esofago e l'aria alla laringe.

Esofago

L'esofago è un tubo muscolare che collega la faringe allo stomaco che fa parte del tratto gastrointestinale superiore. Trasporta masse ingurgitate di cibo masticato lungo la sua lunghezza. All'estremità inferiore dell'esofago c'è un anello muscolare chiamato inferiore Stomaco, cistifellea e pancreas sfintere esofageo o sfintere cardiaco. La funzione di questo sfintere è quella di chiudere la fine dell'esofago e intrappolare il cibo nello stomaco.

Stomaco

Lo stomaco è un sacco muscolare che si trova sul lato sinistro della cavità addominale, appena inferiore al diaframma. In una persona media, lo stomaco è grande quanto i loro due pugni messi uno accanto all'altro. Questo organo principale funge da serbatoio di riserva per il cibo in modo che il corpo abbia il tempo di digerire adeguatamente i pasti abbondanti. Lo stomaco contiene anche acido cloridrico e enzimi digestivi che continuano la digestione del cibo che ha avuto inizio nella bocca.

Intestino tenue

L'intestino tenue è un tubo lungo e sottile di circa 1 pollice di diametro e lungo circa 10 piedi che fa parte del tratto gastrointestinale inferiore. Si trova appena sotto lo stomaco e occupa la maggior parte dello spazio nella cavità addominale. L'intero intestino tenue è arrotolato come un tubo e la superficie interna è piena di molte creste e pieghe. Queste pieghe sono utilizzate per massimizzare la digestione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti. Quando il cibo lascia l'intestino tenue, circa il 90% di tutti i nutrienti sono stati estratti dal cibo che vi è entrato.

Fegato e cistifellea

Il fegato è un organo accessorio approssimativamente triangolare dell'apparato digerente situato a destra dello stomaco, appena inferiore al diaframma e superiore all'intestino tenue. Il fegato pesa circa 3 chili ed è il secondo organo più grande del corpo.

intestino

Il fegato ha molte funzioni diverse nel corpo, ma la funzione principale del fegato nella digestione è la produzione di bile e la sua secrezione nell'intestino tenue. La cistifellea è un piccolo organo a forma di pera situato appena posteriormente al fegato. La cistifellea viene utilizzata per immagazzinare e riciclare la bile in eccesso dall'intestino tenue in modo che possa essere riutilizzata per la digestione dei pasti successivi.

Pancreas

Il pancreas è una grande ghiandola situata appena inferiore e posteriore allo stomaco. È lungo circa 6 pollici e ha la forma di un breve serpente bitorzoluto con la "testa" collegata al duodeno e la "coda" rivolta verso la parete sinistra della cavità addominale. Il pancreas secerne gli enzimi digestivi nell'intestino tenue per completare la digestione chimica degli alimenti.

Intestino crasso

L'intestino crasso è un tubo lungo e spesso di circa 2,5 pollici di diametro e circa 5 piedi di lunghezza. Si trova appena sotto lo stomaco e si avvolge attorno al bordo superiore e laterale dell'intestino tenue. L'intestino crasso assorbe acqua e contiene molti batteri simbionti che aiutano a scomporre i rifiuti per estrarre alcune piccole quantità di sostanze nutritive. Le feci nell'intestino crasso escono dal corpo attraverso il canale anale.

Fisiologia del sistema digestivo

Il sistema digestivo è responsabile per l'assunzione di cibi integrali e trasformandoli in energia e sostanze nutritive per consentire al corpo di funzionare, crescere e riparare se stesso. I sei processi primari del sistema digestivo includono:

  1. Ingestione di cibo
  2. Secrezione di liquidi e enzimi digestivi
  3. Miscelazione e movimento del cibo e rifiuti attraverso il corpo
  4. Digestione del cibo in pezzi più piccoli
  5. Assorbimento di nutrienti
  6. Escrezione di rifiuti

La prima funzione del sistema digestivo è l'ingestione o l'assunzione di cibo. La bocca è responsabile di questa funzione, in quanto è l'orifizio attraverso il quale tutto il cibo entra nel corpo. La bocca e lo stomaco sono anche responsabili della conservazione del cibo in attesa di essere digerito. Questa capacità di stoccaggio consente al corpo di mangiare solo poche volte al giorno e di assumere più alimenti di quanti ne possa elaborare contemporaneamente.

Nel corso di un giorno, il sistema digestivo secerne circa 7 litri di liquidi. Questi fluidi includono la saliva, il muco, l'acido cloridrico, gli enzimi e la bile. La saliva inumidisce il cibo secco e contiene l'amilasi salivare, un enzima digestivo che inizia la digestione dei carboidrati. Il muco serve da barriera protettiva e lubrificante all'interno del tratto gastrointestinale. L'acido cloridrico aiuta a digerire il cibo chimicamente e protegge l'organismo uccidendo i batteri presenti nel nostro cibo. Gli enzimi sono come minuscole macchine biochimiche che smontano grandi macromolecole come proteine, carboidrati e lipidi nei loro componenti più piccoli. Infine, la bile viene utilizzata per emulsionare grandi quantità di lipidi in piccoli globuli per una facile digestione.

Miscelazione e movimento

Il sistema digestivo utilizza 3 processi principali per spostare e mescolare il cibo:

  • Ingoiare. La deglutizione è il processo di utilizzo di muscoli lisci e scheletrici in bocca, lingua e faringe per spingere il cibo fuori dalla bocca, attraverso la faringe e nell'esofago.
  • Peristalsi. La peristalsi è un'onda muscolare che percorre la lunghezza del tratto gastrointestinale, spostando il cibo parzialmente digerito a breve distanza lungo il tratto. Ci vogliono molte onde di peristalsi per far viaggiare cibo dall'esofago, attraverso lo stomaco e l'intestino, e raggiungere la fine del tratto gastrointestinale.
  • Segmentazione. La segmentazione avviene solo nell'intestino tenue quando i segmenti brevi dell'intestino si contraggono come le mani che schiacciano un tubetto di dentifricio. La segmentazione aiuta ad aumentare l'assorbimento dei nutrienti mescolando il cibo e aumentando il suo contatto con le pareti dell'intestino.

La digestione è il processo di trasformare grandi pezzi di cibo nelle sue sostanze chimiche componenti. La digestione meccanica è la ripartizione fisica di grandi pezzi di cibo in pezzi più piccoli. Questa modalità di digestione inizia con la masticazione del cibo da parte dei denti e continua attraverso la miscelazione muscolare del cibo da parte dello stomaco e dell'intestino. La bile prodotta dal fegato viene anche utilizzata per rompere meccanicamente i grassi in piccoli globuli. Mentre il cibo viene digerito meccanicamente, viene anche digerito chimicamente quando molecole più grandi e complesse vengono scomposte in molecole più piccole che sono più facili da assorbire. La digestione chimica inizia in bocca con l'amilasi salivare nella saliva che suddivide i carboidrati complessi in carboidrati semplici. Gli enzimi e l'acido nello stomaco continuano la digestione chimica, ma la maggior parte della digestione chimica avviene nell'intestino tenue grazie all'azione del pancreas. Il pancreas secerne un cocktail digestivo incredibilmente forte noto come succo pancreatico, che è in grado di digerire i lipidi, i carboidrati, le proteine ​​e gli acidi nucleici. Quando il cibo ha lasciato il duodeno, è stato ridotto ai suoi componenti chimici: acidi grassi, amminoacidi, monosaccaridi e nucleotidi.

Assorbimento

Una volta che il cibo è stato ridotto ai suoi elementi costitutivi, è pronto per essere assorbito dal corpo. L'assorbimento inizia nello stomaco con molecole semplici come l'acqua e l'alcool che vengono assorbiti direttamente nel flusso sanguigno. La maggior parte dell'assorbimento avviene nelle pareti dell'intestino tenue, che sono densamente piegate per massimizzare la superficie a contatto con il cibo digerito. Piccoli vasi sanguigni e linfatici nella parete intestinale raccolgono le molecole e le trasportano nel resto del corpo. L'intestino crasso è anche coinvolto nell'assorbimento di acqua e vitamine B e K prima che le feci lascino il corpo.

La funzione finale del sistema digestivo è l'escrezione di rifiuti in un processo noto come defecazione. La defecazione rimuove le sostanze indigeste dal corpo in modo che non si accumulino all'interno dell'intestino. I tempi della defecazione sono controllati volontariamente dalla parte cosciente del cervello, ma devono essere eseguiti regolarmente per evitare il backup di materiali indigesti.

Disturbi digestivi

Molte malattie e condizioni di salute - come ulcere, GERD, IBD e celiachia, solo per citarne alcuni - portano a disfunzioni nel nostro sistema digestivo. Scopri di loro visitando la nostra sezione sulle malattie e condizioni digestive. (Inoltre, ora puoi testare il tuo rischio genetico di contrarre la celiachia - per saperne di più sui test di salute del DNA.)

Preparato dall'istruttore Tim Taylor, Anatomy and Physiology

4.8
5
11
4
3
3
1
2
1
1
0