Il digiuno per gli altri

Perché il Figlio dell'Uomo non è venuto per essere servito ma per servire
e dare la sua vita come riscatto per molti.
Marco 10:45

Con il suo esempio, Gesù ci ha insegnato che possiamo servire gli altri. Con la sua morte sulla croce, ci ha insegnato che possiamo anche sacrificare per gli altri.

Questo è uno dei aspetti più belli del digiuno. Il digiuno per le intenzioni degli altri ci porta fuori da noi stessi e ci rende meno egocentrici. Il digiuno per gli altri dà un significato significativo al nostro sacrificio.

"Ma Gesù lo prese per mano e lo sollevò in piedi, e si alzò in piedi. Dopo che Gesù era andato in casa, i suoi discepoli gli chiesero in privato: "Perché non possiamo cacciarlo (demone)?" Egli rispose: "Questo tipo può uscire solo dalla preghiera e dal digiuno"."Marco 9: 27-29

Non solo il digiuno ci rende meno egocentrici, il digiuno insieme alla preghiera dà peso alle nostre intenzioni di preghiera. Il digiuno ci aiuta a concentrarci sugli altri e non su noi stessi.

Domani, quando preghiamo e digiuniamo, facciamolo per tutte le intenzioni della comunità, per tutti coloro che soffrono e per i cristiani perseguitati in Medio Oriente.

Santa Maria, prega per noi! Spirito Santo, insegnaci a pregare!

4.5
5
14
4
1
3
1
2
3
1
1