Il digiuno è sano?

FONTI: Fuhrman, J., Sarter, B., Calabro, D.J., Alternativaterapie, 2001; 8 (4): 1-3. Mager, D.E .; Wan, R.,Brown, M., Cheng, A., et al. Ufficiale della Federazione diSocietà americane per biologia sperimentale, 2006; 20 (6): 631-7.Fujita, A., Hashimoto, Y., Nakahara, K., et al.,Rinsho Byori, 1999; 47 (6): 554-60. Hsieh,E.A., Chai, C.M., Hellerstein, M.K., et al., American Journaldi Fisiologia, Endocrinologia e Metabolismo, 2005; 288 (5):E965-72. Wan, R., Camandola, S., Mattson, M.P., The Journal ofNutrizione, giugno 2003, (133): 1921-1929. Miller, H., deToledo, F.W., Resch, K.L., Rivista scandinava diReumatologia, 2001; 30 (1): 1-10. Anson, R. Michael; Rafaelde Cabo, Titilola Lyun, Michelle Rios, Adrienne Hagepanos, Donald K. Ingram,Mark A. LaneDagger, Mark P. Mattson, Atti dell'Accademia Nazionale diScienze degli Stati Uniti d'America, 13 maggio 2003, 100 (10):6216-6220. Goldhamer, A.C., Lisle, D.J., Sultanta, P., etal., Journal of Alternative and Complementary Medicine,2002; 8 (5): 643-649. Goldhamer, A.C., Lisle, D.J., Parpia, B., et al, rivistadi terapie manipolative e fisiologiche, 2001;24(5):335-339.Agnese Barolo, life coach in pratiche contemplative, New Rochelle,N.Y. Madelyn Fernstrom, PhD, CNS, fondatore e direttore, Università diCentro di gestione della perdita di peso del Centro medico di Pittsburgh; professore associatodi psichiatria, epidemiologia e chirurgia, Università di Pittsburgh School ofMedicina. Joel Fuhrman, MD, medico di famiglia, Flemington, N.J .; autore,Eat to Live: il piano rivoluzionario per la perdita di peso rapida e sostenuta e Digiunare e mangiare per la salute. Funzione WebMD: "Dieta disintossicante:Pulizia del corpo. "

Il digiuno è sano?

Quali sono i vantaggi salutari del digiuno intermittente?

Ora per tutte le affermazioni che promuovono la salute e che vengono propagandate con il digiuno intermittente, ecco cosa dicono le prove:

Il digiuno può aiutare il tuo cuore

Il digiuno per un giorno una volta al mese può impedire diagnosi cliniche di malattie cardiache e diabete, secondo due studi del team di ricercatori di Horne al Centro medico Intermountain. Uno studio pubblicato nel giugno 2012 a L'American Journal of Cardiology ha esaminato le abitudini di 200 uomini e donne e ha scoperto che coloro che digiunavano una volta al mese avevano il 58% di probabilità in meno di soffrire di malattie cardiache rispetto a quelli che non lo facevano - dopo aver controllato fattori come età, abitudine al fumo e ipertensione . (1)

È importante notare che c'è anche una ricerca conflittuale. Uno studio pubblicato nel luglio 2017 sulla rivista JAMA Internal Medicine confrontato il digiuno a giorni alterni con un regime di restrizione calorica per la perdita di peso e gli indicatori di malattia cardiovascolare. (2) I ricercatori hanno scoperto che il digiuno a giorni alterni ha ridotto il peso all'incirca della restrizione calorica giornaliera, ma che era più difficile da rispettare. Hanno anche scoperto che il colesterolo LDL ("cattivo") è aumentato nel gruppo a digiuno.

Il laboratorio di Horne sta attualmente lavorando a studi che valuteranno in che modo la frequenza e la durata del digiuno influiscono sui risultati di salute, e in particolare quali meccanismi spiegano perché il digiuno intermittente potrebbe essere buono per il cuore, compreso il modo in cui influenza i livelli di colesterolo.

Il digiuno può ridurre il diabete

In uno studio più piccolo pubblicato nel novembre 2013 sulla rivista Nutrizione, metabolismo e malattie cardiovascolari che è stato creato dalla squadra di Horne, gli scienziati hanno misurato vari livelli nel sangue in 30 adulti sani dopo un giorno in cui digiunavano e un giorno quando mangiavano normalmente. (3) Dopo il digiuno, i partecipanti hanno avuto un aumento dell'ormone della crescita umano (HGH) - 4,7 volte nelle donne e 13,6 volte negli uomini, tra le altre variazioni. HGH protegge la massa muscolare magra e incoraggia il corpo a bruciare il grasso in eccesso, invece.

"Durante il digiuno, il grasso immagazzinato nelle cellule adipose viene metabolizzato e utilizzato come combustibile", dice Horne. Nel corso del tempo ciò significa che hai meno grasso nel tuo corpo, che potrebbe portare a una minore resistenza all'insulina ea un minor rischio di malattie cardiache in età avanzata, dice.

Altro su digiuno intermittente e diabete

Il digiuno intermittente è sicuro per le persone con diabete?

Un altro potenziale beneficio del digiuno, aggiunge Horne, è che le normali cellule del corpo entrano in una modalità di autoprotezione durante il digiuno: diventano effettivamente resistenti alle fonti esterne di lesioni e internamente ottimizzano il funzionamento nel tentativo di sopravvivere fino al il periodo di digiuno termina

Tale teoria è basata in parte su studi sugli animali, tra cui alcuni condotti da Valter Longo, PhD, direttore del Longevity Institute presso la USC Leonard Davis School of Gerontology a Los Angeles. In uno studio pubblicato nel febbraio 2017 sulla rivista CellulaIl team di ricercatori del Dr. Longo ha scoperto che una dieta simile al digiuno promuove la crescita di nuove cellule pancreatiche produttrici di insulina che riducono i sintomi del diabete di tipo 1 e del diabete di tipo 2 nei topi. (4)

C'è una possibilità che il digiuno possa combattere il cancro

In uno studio sui roditori pubblicato a luglio 2016 nella rivista Cancer CellIl team di Longo ha scoperto che una dieta che imita il digiuno, combinata con la chemioterapia, ha aiutato il sistema immunitario a riconoscere e attaccare le cellule tumorali. (5) I topi sulla dieta presentavano tumori più piccoli rispetto ai topi che ricevevano solo la chemioterapia.

È stato anche dimostrato che i periodi di digiuno rallentano il tasso di divisione cellulare (una misura del rischio di cancro) nei topi, secondo una ricerca pubblicata nel il Journal of Applied Physiology. (6) Ma i ricercatori non sono sicuri del perché, esattamente; può derivare da una diminuzione di alcuni fattori di crescita, in particolare del fattore di crescita insulino-simile-1 (IGF-1), associato al cancro.

"L'IGF-1 è altamente correlato con il cancro alla prostata e il cancro del colon, quindi ha senso che se la restrizione calorica riduce l'IGF-1 (che fa) che potrebbe essere un giocatore nel ridurre il cancro. Ma ancora una volta, finché non dimostriamo che è così - che riduce il cancro negli umani - è una speculazione ", osserva lo scrittore dello studio Marc Hellerstein, MD, PhD, professore di scienze nutrizionali e tossicologia all'Università della California a Berkeley. Questa ricerca è preliminare ed è ancora limitata ai modelli animali, quindi sono necessari più dati sull'uomo prima di raccomandare il digiuno esclusivamente per la prevenzione del cancro.

Il digiuno potrebbe proteggere il cervello

I ricercatori hanno anche esaminato le connessioni tra la restrizione calorica e la funzione cerebrale. Mark Mattson, PhD, capo del Laboratorio di Neuroscienze al National Institute on Aging di Baltimora, è coautore di una recensione pubblicata a febbraio 2014 nella rivista Metabolismo cellulare con Longo, che ha concluso che negli studi sugli animali vi erano prove convincenti che le diete a digiuno intermittente erano legate a meno disfunzioni e degenerazioni neuronali, nonché a un minor numero di sintomi clinici della malattia di Alzheimer, del morbo di Parkinson e della malattia di Huntington nei roditori in quegli studi. (7)

Ancora una volta, le stesse conclusioni non sono state ancora dimostrate nelle persone, ma il Dr. Mattson e Longo concludono che è un'opportunità importante per ulteriori ricerche.

Una spiegazione è che durante i periodi di digiuno e di esercizio, alcune attività cerebrali aumentano effettivamente, così come il flusso di sangue in certe aree, aiutando a proteggere il cervello da tutti questi altri problemi.Questa teoria è supportata da più studi di imaging cerebrale nelle persone, spiega Mattson in un altro articolo pubblicato nel dicembre 2012 sulla rivista Metabolismo cellulare. (8)

4.7
5
14
4
4
3
2
2
3
1
0