The Casual Italian Restaurant Guide - New York - L'infatuazione

Se vuoi mangiare cibo italiano a New York City, puoi avere tutto ciò che vuoi. Puoi avere un costoso menu degustazione, puoi avere una fetta di pizza e nel frattempo puoi avere praticamente tutto. Ed è nel mezzo che troviamo così tante persone più interessate. Qui, stiamo specificamente discutendo del casual, quartiere italiano spot. Non è il luogo in cui la tua pasta sarà sormontata da tartufi, ma i posti affidabili puoi condividere gli spaghetti con la tua data, oppure entrare in un gruppo di otto e non far saltare 80 dollari a cena. Tovaglie rosse e bottiglie di vino rosso a buon mercato.

Ogni volta che menzioniamo Malatesta, qualcuno dice inevitabilmente: "Oh, adoro quel posto!" Situato in un angolo di Washington Street nel West Village, Malatesta ha una grande situazione di posti a sedere all'aperto, ma l'accogliente interno con pareti in mattoni è anche il tipo di posto che vorresti nascondere nell'avvolgitore. Il menu è breve e semplice: pasta, insalate e alcune opzioni proteiche.

Se hai familiarità con Aria Wine Bar nel West Village (così come Hell's Kitchen), Cotenna sembrerà sospettosamente familiare. È praticamente lo stesso ristorante (stesso menu, stesso arredamento), solo meno della metà delle dimensioni. E questo significa che è buono per le date, il servizio è amichevole, e molte cose costano dodici dollari o meno. Cotenna diventa un po 'angusta nelle ore di punta, tuttavia, quindi vai con qualcuno che non ti dispiacerà ottenere accogliente.

Probabilmente mandiamo le persone a Lil Frankie più di quanto li mandiamo da qualsiasi altra parte. Non perché è il miglior ristorante della città, ma perché è quello che funziona così bene per tante situazioni quotidiane: un incontro informale, un brunch, una grande cena di gruppo o anche un appuntamento. E il cibo - pasta, pizze sottili di crosta, alcune verdure - ha un prezzo ragionevole e sempre soddisfacente. Sembra piccolo dall'esterno, e c'è sempre una folla, ma ci sono in realtà un numero di stanze più piccole nella parte posteriore, il che significa che di solito si ottiene un tavolo senza aspettare troppo a lungo

The Casual Italian Restaurant Guide - New York - L'infatuazione

New York City è piena di ristoranti italiani, ma grazie alla distanza e al tempo lontano dalla madrepatria, il cibo che servono è decisamente italo-americano, essendosi evoluto dalle origini in una cucina completamente nuova. Adoro un parm di pollo formato piatto per la cena o un vassoio di vongole al vapore oreganata tanto quanto il prossimo nato a Jersey italo-americana, ma per trovare piatti e ristoranti che rispecchiano più da vicino lo spirito del cibo in Italia, dovrai guardare oltre le famose "red sauce" della città, come Park Side nel Queens o Bamonte's a Brooklyn, a un tipo completamente diverso di cenare. Questi ristoranti, molti dei quali sono guidati da donne con una vasta esperienza in Italia, guardano attraverso l'Atlantico per ispirarsi a offrire piatti stagionali, a base di ingredienti, conservativamente porzionati (e idealmente digeribili, in Italia, questo è un prerequisito per un pasto di successo). ai tavoli della città.

Video consigliato
Uova alla diavola arrostite al pepe rosso: perfette per le feste, approvate dalla nonna
Lilia
Cole Saladino / Thrillist

Williamsburg

Dopo anni trascorsi in una cucina raffinata - tra cui cinque trascorsi a Spiaggia di Chicago, seguito da un incarico a A Voce di Manhattan e A Voce Columbus - lo chef nominato da James Beard Award, Missy Robbins, ha suonato da solo con Lilia, ariosa e ristorante luminoso a Williamsburg. Caratterizzato da pasta fatta a mano e carne e frutti di mare, il menu di Robbins esamina l'Italia da nord a sud, attingendo ai potenti sapori della regione piemontese adiacente alla Francia con aglio e acciughe bagna cauda (una ricca salsa calda), mentre trasmette i sapori costieri della Calabria attraverso il pesce spada con cipolle di Tropea. Durante il giorno quando il ristorante è chiuso, è possibile visitare l'adiacente Lilia Caffe, che serve caffè, panini e dolci tutto il giorno.

West Village

La frase stampata "ristorante toscano" che accoglie i visitatori all'ingresso della gastroteca di sola cena di Rita Sodi nel West Village annuncia le intenzioni del ristorante: servire il cibo della Toscana. Sodi è cresciuto in una fattoria fuori Firenze, in una zona conosciuta per la sua carne, quindi puoi aspettarti cose come la bistecca alla tartara e tagliata con rucola (strisce di NY affettate con rucola) insieme a paste semplici come i ravioli con burro e salvia e tagliatelle con cipolle caramellate. Partendo leggermente dal tema toscano, fa la sua comparsa anche il cacio e pepe di Roma, uno dei pochi esempi a New York che riproduce fedelmente il sapore e la trama della sua incarnazione romana.

al di la 'trattoria di Brooklyn
al di la 'trattoria di Brooklyn

Park Slope

La chef Anna Klinger e Emiliano Coppa portano un po 'di Veneto, una regione dell'Italia nord-orientale, a Brooklyn in questa istituzione Park Slope. Per quasi due decenni, la cucina ha evocato la cucina terrestre casalinga veneta con piatti come coniglio brasato, fegato di vitello alla veneziana (con polenta cremosa e grigliata, rispettivamente), e casunziei, una classica pasta a forma di mezzaluna piena di barbabietola e ricotta. Le occasionali specialità del centro-sud italiano, come la saltimbocca di Roma (carne di vitello e prosciutto a strati) potrebbero trovare la loro strada anche nel menu. Al di la è principalmente walk-in, ma è comunque incredibilmente popolare, quindi puoi aspettarti un'attesa considerevole nelle ore di punta.

Porsenna
Porsenna

East Village

Mentre molti cuochi americani attiravano la loro affinità con l'Italia attraverso stage a breve termine all'estero o studi approfonditi da lontano, la chef Sara Jenkins è cresciuta tra Roma, la Toscana e l'Umbria - tra le altre cose. La sua cucina senza pretese, che richiama pesantemente gli ingredienti stagionali e le tradizioni secolari dell'Italia centrale, è sobria e lascia che i pochi ingredienti ben scelti si mescolino con grande effetto. Antipasti come il pane tostato condito con olio d'oliva della fattoria di famiglia e paste come le fettuccine con burro e funghi marroni sono espressioni complete e senza fronzoli dei sapori semplici e diretti dell'Italia centrale.

Del Posto
Kate Previte

Meatpacking / Chelsea

Quando Del Posto ha aperto nel 2005, è stato il progetto più ambizioso del Gruppo Batali & Bastianich Hospitality ad oggi (da allora, la sua partnership nel marchio italiano Eataly ha eclissato anche il suo ristorante più raffinato). Il ristorante dorato di 24.000 mq, che riesce a sentirsi incredibilmente invitante nonostante le sue dimensioni colossali, si descrive come la 21 ° regione d'Italia. Per oltre un decennio, lo chef Mark Ladner e il suo staff di cucina hanno diligentemente adattato le paste artigianali, gli ingredienti impeccabili e le ricette storiche dell'Italia per il loro pubblico elitario di New York. Le lasagne esclusive 100 strati traggono ispirazione dalle eteree lasagne di Bologna, aggiungendo molti strati aggiuntivi per deliziosi effetti scenici, mentre lo stile di Livorno cacciucco riff su uno stufato di pesce regionale della costa toscana. Ladner ha recentemente lasciato il ristorante e ha consegnato le redini allo chef Melissa Rodriguez.

Bed-Stuy

Inaugurata nel 2009 dai nativi d'Italia, questa trattoria-pizzeria a Bed-Stuy serve pizza spessa, pizza alla napoletana e specialità stagionali in una serie di sale ricavate da un ex garage e negozio. Il menu comprende una dozzina di torte tra cui austero classici come la Marinara (pomodori, acciughe, olive e aglio) e almeno tanti antipasti, come polpette di carne brasata e burrata con bottarga. Ci sono una manciata di (per lo più carnosi) pasta e alimentazione, mentre nella classica moda italiana i lati vegetali sono nascosti in fondo al menu - ma non dovrebbero essere trascurati. La Saraghina Bakery accanto (433 Halsey St) prepara panini e snack dolci e salati, mentre una terza posizione, Saraghina Bar (348 Lewis Ave), serve pasti leggeri e bevande.

Via Carota
Per gentile concessione di Via Carota

West Village

Da Rita Sodi di I Sodi e Italo-Francophile Jody Williams della vicina Buvette, Via Carota serve un menu ricco di verdure ispirato all'Italia dalle 11:00 fino a mezzanotte in un paio di stanze con decorazioni in legno nel West Village. Il servizio tutto il giorno e l'abbondanza di piatti di piccole dimensioni conferiscono a Via Carota un tocco enologico più di quello di un ristorante tradizionale, e l'atmosfera casalinga e i decori scandiscono la cascina seicentesca della gioventù di Sodi. I visitatori possono fare un piccolo spuntino al bar o nelle sale da pranzo, o optare per un pasto completo, scegliendo snack come bruschetta piccante di acciughe, trippa stufata e insalata di arance rosse, seguita da pasta e un piatto principale. La lista dei vini fornisce anche un'eccellente indagine sul vino italiano con un'enfasi sulle uve autoctone.

Bomboloni a Sullivan Street Bakery
Bomboloni | Patty Lee / Thrillist

Hell's Kitchen

Anche se non è un ristorante, la piccola area commerciale di Sullivan Street Bakery di Jim Lahey a Hell's Kitchen vende dolci, focacce e snack salati che sarebbero di casa in ogni romanità panificio. Il pane e i dolci di Lahey sono influenzati dal tempo trascorso a Roma a Forno Campo de 'Fiori e nelle panetterie nella vicina Lariano, un paese famoso per la pasta madre a legna. Oltre a riportare le sue abilità a New York, Lahey è diventata un ambasciatore per come gli italiani centrali mangiano pane e pizza, consentendo ingredienti leggeri e digeribili per migliorare il prodotto finale - un approccio che si concretizza in oggetti semplici come la pizza bianca (a focaccia condita con olio d'oliva e sale) e pizza rossa (una focaccia condita con salsa di pomodoro), entrambe tagliate a fette lunghe e servite in pezzi rettangolari. Sul lato dolce, i bomboloni (ciambelle ripieni) sono una classica colazione italiana centrale e la versione di Lahey rivaleggia con qualsiasi in Italia. La panetteria ha una seconda sede commerciale più grande a Chelsea (236 9th Ave), poche porte più in giù dalla sorella restaurant Co. (230 9th Ave), una pizzeria eccezionale che serve torte cotte a legna.

Maialino
Ellen Silverman

Gramercy Park

Maialino di Danny Meyer, un ristorante di ispirazione romana diretto dallo chef Nick Anderer, rende omaggio alla capitale italiana con tutti i classici della città che ci si potrebbe aspettare: cacio e pepe, carbonara, amatriciana e agnello arrosto. Come suggerisce il nome ("maialino" significa maialino da latte), c'è anche del maiale nel mix, che va dai salumi degli Stati Uniti e dell'Italia al maialino arrosto con patate al rosmarino. Ci sono anche piatti che non troverete a Roma, che invece attingono da fattorie locali e sono preparati in uno spirito romano, mettendo in evidenza la freschezza e il sapore della stagione. Maialino parte anche dalla sua musa romana con la sua vasta lista vintage di amaro, un fenomeno totalmente assente a Roma, ma è una caratteristica benvenuta di un programma bar italo-centrico. E a proposito di drink, il bar è aperto tutto il giorno, grazie alla sua posizione nella hall del Gramercy Park Hotel, e serve vino, cocktail e liquori, oltre a colazione, pranzo e cena.

Ai Fiori
Ai Fiori

Midtown

Ai Fiori a Midtown coniuga l'atmosfera del locale power-lunch di Milano e l'elegante menù a base di pesce di un raffinato ristorante sulla Costiera Amalfitana. È un mix strano, ma funziona, e proprio come i ristoranti eleganti di Milano e Amalfi non sono legati ai confini dell'Italia quando si tratta di lusso, Ai Fiori si avventura anche lontano dagli ingredienti italiani quando significa elevare un piatto come il fluke crudo con l'aggiunta di caviale di storione I piatti di pasta e risotti, nel frattempo, potrebbero essere guarniti con una raffica di tartufi neri o bianchi, stagione permettendo. Oltre agli articoli a la carte, Ai Fiori offre anche menu degustazione (due, tre o cinque portate a pranzo e un menù fisso a quattro portate o un menu degustazione di sette portate a cena). Mentre il pesce è l'attrazione principale, ci sono anche alcuni piatti a base di carne nel menu, oltre a un hamburger di White Label invecchiato a secco personalizzato a pranzo.

Iscriviti qui per la nostra e-mail giornaliera di New York e sarai il primo a ricevere tutto il cibo / bevande / divertimento che New York ha da offrire.

Katie Parla è una scrittrice, educatrice e guida culinaria di prodotti alimentari e bevande con sede a Roma. Ha scritto e contribuito a più di 20 libri sull'Italia. Il suo prossimo libro di cucina che descrive i piatti perduti e scomparsi del Sud Italia sarà pubblicato da Clarkson Potter nel 2018. Seguila su Twitter e Instagram.

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
1. Lilia 567 Union Ave, Brooklyn, NY 11211

Missy Robbins (ex A Voce) è dietro questo elegante e minimalista ristorante Williamsburg ospitato in un'ex carrozzeria. Il menu si concentra su piatti italiani più leggeri con un'enfasi su frutti di mare e pasta. Una caffetteria adiacente serve pasticcini e caffè al mattino, e panini e gelati nel pomeriggio, prima di trasformarsi in un cocktail bar alle 17.00.

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
2. al di la Trattoria 248 5th Ave, Brooklyn, NY 11215

Al Di La Trattoria dello chef Anna Klinger è un'ode rustica per tutte le cose, dalla fattoria alla tavola. Aperto dal 1998, Al Di La è stato uno dei preferiti dai locali Slopians del parco grazie alla sua atmosfera accogliente e al menu per famiglie. Specializzato nella cucina di Venezia e del Nord Italia, questo locale accogliente propone piatti a base di ingredienti di provenienza locale quando possibile, e ospita anche una robusta lista di vini ecologici (puoi assaggiare i prodotti mentre cenate o al Wine bar Al Di La Vino accanto).

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
3. Del Posto 85 10th Ave, New York, NY 10011

Creato da Mario Batali e altri, Del Posto è senza dubbio uno dei migliori ristoranti italiani di lusso a New York.In un blocco di Chelsea vicino alla High Line, il grande spazio simile ad un loft ha un interno elegante con molti decori neri, rossi e dorati, oltre a una scala in marmo a lume di candela al centro della sala da pranzo. Nella vera moda Batali, il menu è ricco ma classico nella natura, con deliziose paste fatte in casa (gnocchi con caviale, ravioli alla coda di bue) e bei tagli di carne (costoletta d'agnello scottata, vitello brasato).

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
5. Via Carota 51 Grove St, New York, NY 10014

Questo affollato locale di Rita Sodi e Jody Williams è fornito con una manciata di prelibatezze italiane, tra cui salumi e formaggi, crostini conditi con baccalà o burro al tartufo bianco, gnocchi e un coniglio fritto con rosmarino e aglio.

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
6. Sullivan Street Bakery 236 9th Ave, New York, NY 10001

Nato e cresciuto a Soho nei primi anni '90, Sullivan Street Bakery si è poi espanso oltre la quattordicesima strada con gli avamposti Chelsea e Hell's Kitchen. Il proprietario Jim Lahey è noto per il suo pane artigianale di ispirazione italiana - pensa ciabatta, pani ovali pugliesi e dolci panini con brioche. L'interesse di Lahey per la pasticceria italiana si estende anche all'impasto della pizza, e la sua panetteria vende pizze croccanti al taglio con condimenti come patate triturate o cavolfiori.

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
7. Maialino 2 Lexington Ave, New York, NY 10010

Il peana romana di Danny Meyer all'interno del Gramercy Park Hotel, Mai è una zona con pareti in legno e panna, divisa in un bar dall'aspetto informale e una "trattoria" leggermente più formale di pasticceria / pane / caffè e un bar salumi in marmo bianco.

Sede precedente Prossima sede Descrizione della sede
8. Ai Fiori 400 Fifth Ave, New York, NY 10018

L'ultima piuma nel cappello affollato di Michael White vanta una squadra selezionata dai grandi nomi concorrenti (Morimoto, Jean Georges, Corton ...) e servirà tre pasti tipici della Riviera al giorno all'interno del secondo piano del Setai decorato ad arte Hotel, comprese le app

4.1
5
11
4
1
3
3
2
1
1
0