Ellen DeGeneres

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Ellen DeGeneres
DeGeneres a Los Angeles, California, il 10 ottobre 2011
Nome di nascita Ellen Lee DeGeneres
Nato 26 gennaio 1958
Metairie, Louisiana, Stati Uniti
medio
  • In piedi
  • televisione
  • film
  • libri
Alma mater Università di New Orleans
anni attivi 1978-presente
generi
  • Commedia osservativa
  • satira
  • umorismo surreale
  • anti-humor
  • impassibile
Soggetti)
  • cultura americana
  • cultura pop
  • sessualità
  • eventi attuali
Sposa Portia de Rossi (m. 2008)
Parent (s) Elliott DeGeneres
Betty DeGeneres
Parenti) Vance DeGeneres (fratello)

Ellen Lee DeGeneres (/ dədʒɛnərəs / də-JEN-ər-əs; nato il 26 gennaio 1958)[1] è un comico, conduttore televisivo, attrice, sceneggiatore, produttore e attivista LGBT americano.[2] DeGeneres ha recitato nella sitcom popolare Ellen dal 1994 al 1998 e ha ospitato il suo talk show televisivo, Lo spettacolo di Ellen DeGeneres, dal 2003.

La sua carriera di stand-up iniziò nei primi anni '80 e includeva un'apparizione nel 1986 The Tonight Show con Johnny Carson. Come attrice cinematografica, ha recitato in DeGeneres Mr. Wrong (1996), EDtv (1999), e La lettera d'amore (1999), e ha fornito la voce di Dory nei film animati Pixar Alla ricerca di Nemo (2003) e Alla ricerca di Dory (2016); per Nemo, è stata insignita del Saturn Award come miglior attrice non protagonista, la prima volta che un'attrice ha vinto un Saturn Award per una performance vocale. Nel 2010, era un giudice su idolo americano per la sua nona stagione.

Ha recitato in due sit-com televisive, Ellen dal 1994 al 1998, e The Ellen Show dal 2001 al 2002. Durante la quarta stagione di Ellen nel 1997, è venuta fuori come lesbica in un'apparizione Oprah Winfrey Show. Il suo personaggio, Ellen Morgan, è anche venuto da un terapeuta interpretato da Winfrey, e la serie ha esplorato varie questioni LGBT, incluso il processo di coming-out. Questo la rese la prima attrice apertamente lesbica a interpretare un personaggio apertamente lesbico in televisione.[3] Nel 2008, ha sposato la sua fidanzata di lunga data Portia de Rossi.

DeGeneres ha ospitato gli Academy Awards, i Grammy Awards e gli Emmy Primetime. È autrice di quattro libri e ha fondato la sua casa discografica, Eleveneleven, nonché una casa di produzione, A Very Good Production. Ha anche lanciato un marchio di lifestyle, ED Ellen DeGeneres, che comprende una collezione di articoli di abbigliamento, accessori, casa, neonato e animali domestici.[4] Ha vinto 30 Emmy, 20 People's Choice Awards (più di ogni altra persona[5]), e numerosi altri premi per il suo lavoro e gli sforzi di beneficenza. Nel 2016 ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom.[6]

Vita e formazione

DeGeneres è nato e cresciuto a Metairie, in Louisiana, con Elizabeth Jane (nata Pfeffer), logopedista e Elliott Everett DeGeneres, agente assicurativo.[7][1][8] Ha un fratello, Vance, un musicista e produttore. Lei è di origine francese, inglese, tedesca e irlandese. È cresciuta come scienziata cristiana.[9] Nel 1973, i suoi genitori hanno chiesto la separazione e sono stati divorziati l'anno successivo.[9] Poco dopo, la madre di Ellen sposò Roy Gruessendorf, un venditore. Betty Jane ed Ellen si trasferirono con Gruessendorf dalla zona di New Orleans ad Atlanta, in Texas. Vance rimase con suo padre. In un episodio del febbraio 2011 del suo spettacolo, ha raccontato al suo pubblico in studio una lettera della New England Historic Genealogical Society che conferma di essere cugina quindicenne con Catherine, la duchessa di Cambridge, tramite il loro comune antenato comune Thomas Fairfax.[10][11]

DeGeneres si è laureato alla Atlanta High School nel maggio 1976, dopo aver completato i suoi primi anni di scuola superiore alla Grace King High School di Metairie, in Louisiana. Tornò a New Orleans per frequentare l'Università di New Orleans, dove si specializzò in studi di comunicazione. Dopo un semestre, lasciò la scuola per fare lavori di segreteria in uno studio legale con una cugina, Laura Gillen. I suoi primi lavori includevano lavorare a J.C. Penney,[12] ed essendo una cameriera di T.G.I. Venerdì e un altro ristorante, un imbianchino, una hostess e un barista. Riferisce molte delle sue esperienze di infanzia e di carriera nel suo lavoro comico.

Commedia in piedi

DeGeneres ha iniziato a esibirsi in cabaret in piccoli club e caffetterie. Nel 1981, era l'emcee al Clyde's Comedy Club di New Orleans. DeGeneres cita Woody Allen e Steve Martin come le sue principali influenze in questo momento.[13] All'inizio degli anni '80 ha iniziato a fare tournée a livello nazionale e nel 1984 è stata nominata la persona più divertente di Showtime in America.[14]

Netflix

All'inizio del 2017, è stato annunciato che DeGeneres apparirà in un nuovo stand up speciale per Netflix dopo 15 anni in cui non si esibisce in commedie. [15]

Carriera cinematografica

Ellen DeGeneres agli Emmy Awards, settembre 1997

Il lavoro di Ellen alla fine degli anni '80 e all'inizio degli anni '90 includeva il film Teste di cono. DeGeneres ha recitato in una serie di film per uno spettacolo chiamato Ellen's Energy Adventure, che fa parte del padiglione e attrazione dell'Universo dell'Energia presso l'Epcot di Walt Disney World. Nel film c'erano anche Bill Nye, Alex Trebek, Michael Richards e Jamie Lee Curtis. Lo spettacolo ruotava attorno all'addormentarsi di DeGeneres e trovarsi in una versione a tema energetico di Pericolo!, giocando contro un vecchio rivale, interpretato da Curtis, e Albert Einstein. Nel prossimo film DeGeneres ha co-ospitato uno sguardo educativo sull'energia con Nye. La cavalcata aprì per la prima volta il 15 settembre 1996, come Ellen's Energy Crisis, ma è stato rapidamente dato il nome più positivo Ellen's Energy Adventure.

Carriera televisiva

Il primo ruolo televisivo regolare di DeGeneres era in una sitcom della Fox di breve durata chiamata Casa aperta. Ha interpretato il ruolo di Margo Van Meter, un impiegato della società Juan Verde Real Estate. Lo spettacolo è stato interpretato da Alison LaPlaca e Mary Page Keller. Nel 1992, i produttori Neal Marlens e Carol Black hanno lanciato DeGeneres nella loro sitcom Laurie Hill, nel ruolo dell'infermiera Nancy MacIntyre. La serie è stata cancellata dopo solo quattro episodi, ma Marlens e Black sono rimasti così colpiti dalla performance di DeGeneres che l'hanno presto nominata nel loro prossimo pilota ABC, Questi miei amici, che hanno co-creato con David S. Rosenthal.

Al Governor's Ball dopo la 46a trasmissione annuale degli Emmy Awards, settembre 1994

La carriera comica di DeGeneres divenne la base della sitcom di successo Ellen, di nome Questi miei amici durante la sua prima stagione. Lo spettacolo ABC era popolare nelle sue prime stagioni, in parte grazie allo stile di umorismo osservativo di DeGeneres; veniva spesso definito "femmina" Seinfeld."[16]

Ellen raggiunse il suo apice di popolarità nell'aprile del 1997, quando DeGeneres uscì come lesbica Oprah Winfrey Show. Anche il suo personaggio nella sitcom è uscito dall'armadio del suo terapeuta, interpretato da Oprah Winfrey.[17] L'episodio in uscita, intitolato "The Puppy Episode", è stato uno degli episodi più votati dello show. La serie è tornata per la quinta stagione ma ha registrato un calo di voti a causa del taglio della ABC alla promozione dello spettacolo. Si è creduto che The Walt Disney Company, il proprietario dei genitori di ABC, si fosse sentita a disagio con l'argomento trattato nello show ora che il personaggio di DeGeneres era apertamente gay. Nel maggio 1998, Ellen è stato cancellato. DeGeneres è tornato alla cabaret e si è poi ristabilito come ospite di talk show di successo.

DeGeneres è tornato in televisione nel 2001 con una nuova sitcom CBS, The Ellen Show. DeGeneres ha lanciato un talk show televisivo diurno, Lo spettacolo di Ellen DeGeneres, nel settembre del 2003. Uno dei numerosi talk show ospitati dalle celebrità che affiorano all'inizio di quella stagione, tra cui quelli di Sharon Osbourne e Rita Rudner, il suo spettacolo è costantemente aumentato nelle classifiche Nielsen e ha ricevuto ampi apprezzamenti da parte della critica. E 'stato nominato per 11 Daytime Emmy Awards nella sua prima stagione, vincendo quattro, tra cui Best Talk Show. Lo spettacolo ha vinto 25 Emmy Awards per le sue prime tre stagioni in onda. DeGeneres è noto per il suo modo di ballare e cantare con il pubblico all'inizio dello spettacolo e durante le pause pubblicitarie. Dà spesso premi gratuiti e viaggi per essere nel pubblico del suo show in studio con l'aiuto dei suoi sponsor.

DeGeneres ha celebrato la sua riunione di classe trentennale portando il suo corso di laurea in California per essere ospiti nel suo spettacolo nel febbraio 2006. Ha presentato la scuola superiore di Atlanta con un regalo a sorpresa di un nuovo cartello elettronico a LED. Nel maggio 2006, DeGeneres ha fatto una comparsa a sorpresa all'università della Tulane, a New Orleans. Seguendo George H. W. Bush e Bill Clinton sul podio, lei uscì in accappatoio e pantofole pelose. "Mi hanno detto che tutti indossavano le vesti", ha detto. Ellen ha poi continuato a fare un altro discorso a Tulane nel 2009.[18]

Lo show è stato trasmesso per una settimana dagli Universal Studios di Orlando nel marzo 2007. Skits ha incluso DeGeneres in corso su Hulk Roller Coaster Ride e Jaws Boat Ride. Nel maggio 2007, DeGeneres è stata messa a riposo a causa di un legamento lacerato alla schiena. Ha continuato a ospitare il suo spettacolo da un letto d'ospedale, curato da un'infermiera, spiegando "lo spettacolo deve andare avanti, come si suol dire". Gli ospiti si sono seduti anche nei letti d'ospedale. Il 1 ° maggio 2009, DeGeneres ha celebrato il suo 1000 ° episodio, con la partecipazione di personaggi famosi come Oprah Winfrey, Justin Timberlake e Paris Hilton, tra gli altri.

DeGeneres ha partecipato alla festa per il 50 ° compleanno di Oprah Winfrey a Los Angeles, California, nel gennaio 2004

Il 9 settembre 2009 è stato confermato che DeGeneres avrebbe sostituito Paula Abdul come giudice della nona stagione di idolo americano. Il suo ruolo è iniziato dopo le audizioni dei concorrenti, all'inizio di "Hollywood Week".[19][20] È stato riferito che DeGeneres ha anche firmato un contratto per essere un giudice dello spettacolo per almeno cinque stagioni.[21] L'ha fatta lei idolo americano debutto il 9 febbraio 2010. Tuttavia, il 29 luglio 2010, i dirigenti DeGeneres e Fox hanno annunciato che il comico sarebbe partito idolo americano dopo una stagione. In una dichiarazione, DeGeneres ha detto che la serie "non mi sembrava la cosa giusta per me".[22]

A partire dalla stagione televisiva 2017-2018, DeGeneres ha iniziato a ospitare il gioco di Ellen's Game of Games su NBC, che si basa e amplia le partite giocate nel suo talk show. La serie ha avuto un episodio in anteprima il 18 dicembre 2017 con episodi regolari che iniziano il seguente gennaio.[23]

Spettacoli premio

DeGeneres ha ricevuto un'ampia esposizione il 4 novembre 2001, quando ha ospitato la trasmissione televisiva degli Emmy Awards. Presentato dopo due cancellazioni a causa delle preoccupazioni della rete che una cerimonia sontuosa in seguito agli attacchi dell'11 settembre sarebbe sembrata insensibile, lo spettacolo ha richiesto un tono più cupo che avrebbe anche permesso agli spettatori di dimenticare temporaneamente la tragedia. DeGeneres ha ricevuto diverse applausi per la sua esibizione quella sera, che includeva la frase: "Che cosa avrebbe infastidito i talebani più che vedere una donna gay in giacca e cravatta circondata da ebrei?"[24]

Nell'agosto del 2005, DeGeneres ha ospitato la cerimonia dei Primetime Emmy Awards del 2005, svoltasi il 18 settembre 2005, tre settimane dopo l'uragano Katrina, rendendola la seconda volta in cui ha ospitato gli Emmy dopo una tragedia nazionale. Ha anche ospitato i Grammy Awards nel 1996 e nel 1997.

Il 7 settembre 2006, DeGeneres è stato selezionato per ospitare la 79a cerimonia degli Oscar, che si è tenuta il 25 febbraio 2007.[25] Questo la rende la prima persona apertamente gay ad aver ospitato l'evento.[26] Durante la mostra dei premi, DeGeneres ha detto: "Che serata meravigliosa, una tale diversità nella stanza, in un anno in cui ci sono state tante cose negative riguardo alla razza, alla religione e all'orientamento sessuale delle persone. E voglio metterlo in evidenza: Se non ci fossero neri, ebrei e gay, non ci sarebbero Oscar o nessuno di nome Oscar, quando ci pensi. "[27] Le recensioni del suo concerto di hosting sono state positive, con un detto: "DeGeneres ha scosso, come non ha mai dimenticato di non essere lì solo per intrattenere i nominati agli Oscar ma anche per solleticare il pubblico a casa".[28]Regis Philbin ha dichiarato in un'intervista che "l'unica lamentela è che non c'è abbastanza Ellen".

DeGeneres è stato nominato per un Emmy Award come ospite della trasmissione degli Academy Awards.[29] Il 2 agosto 2013 è stato annunciato che DeGeneres avrebbe ospitato gli Academy Awards il 2 marzo 2014, per la seconda volta.[30]

Un selfie orchestrato dall'86a Academy Academy, Ellen DeGeneres, durante la trasmissione, è il secondo tweet più recensito di sempre.[31][32] DeGeneres ha dichiarato di voler omaggiare le nomination all'Oscar di Meryl Streep con 17 album, stabilendo un nuovo record con lei, e invitato altre celebrità Oscar a unirsi a loro. La foto risultante di dodici celebrità ha rotto il precedente record di retweet in quaranta minuti e è stata ritwittata oltre 1,8 milioni di volte nella prima ora.[33][34][35] Alla fine della cerimonia è stato ritwittato oltre 2 milioni di volte, meno di 24 ore dopo, è stato ritwittato oltre 2,8 milioni di volte.[32][33] A partire da maggio 2017, è stato ritwittato oltre 3,4 milioni di volte.[32] Lo sforzo di selfie di gruppo è stato parodiato da Lego e Matt Groening con The Simpsons.[36][37] Ha battuto il record precedente, che è stato detenuto da Barack Obama, dopo la sua vittoria nelle elezioni presidenziali del 2012.[35][38][39]

Altre iniziative

ED Ellen DeGeneres

Ellen ha lanciato il suo marchio di lifestyle con il nome ED di Ellen nell'estate 2015.[40] Dopo le sue collezioni iniziali, il nome del marchio è cambiato in ED Ellen DeGeneres per incorporare il braccio autorizzato del suo marchio.[41] La collezione comprende abbigliamento, scarpe, accessori, articoli per animali domestici, bebè e articoli per la casa. La collezione di cani DeGeneres presso PetSmart è stata lanciata a febbraio 2017[42] e una linea di gatti fu introdotta più tardi quell'anno.[43]

Nel mese di novembre 2017, il marchio ha lanciato una collezione a beneficio della campagna #BeKindToElephants di Ellen con un t-shirt e un pezzo da bambino, donando il 100% del ricavato al David Sheldrick Wildlife Trust.[44] Quindi, DeGeneres ha creato una linea con il suo marchio per beneficiare del nuovo Ellen DeGeneres Wildlife Fund[45], membro del Digit Fund, per lanciare una linea di magliette e calzature per aiutare i gorilla.[46]

Recitazione vocale

DeGeneres ha prestato la sua voce al ruolo di Dory, un pesce amichevole con perdita di memoria a breve termine, nel film animato Disney / Pixar del 2003 Alla ricerca di Nemo.[47] Il regista del film, Andrew Stanton, ha detto che ha scelto Ellen perché ha cambiato discorso cinque volte prima che una frase finisse nel suo spettacolo.[48] Per la sua interpretazione come Dory, DeGeneres ha vinto il Saturn Award dall'Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films come miglior attrice non protagonista; Voce preferita di un film animato dei Nickelodeon Kids 'Choice Awards; e l'Annie Award della International Animated Film Association, per Outstanding Voice Acting. È stata anche nominata per un Chicago Film Critics Association Award nella categoria Miglior attrice non protagonista. Ha anche fornito la voce del cane nel prologo del film di Eddie Murphy Dr. Dolittle. La sua vittoria del Saturn Award ha segnato la prima e unica volta in cui l'Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films ha assegnato il premio per la recitazione per una performance vocale.

Ha ripreso il ruolo di Dory da Finding Nemo nel sequel del 2016, Alla ricerca di Dory.

Portavoce commerciale

Nel novembre 2004, DeGeneres è apparso, ballando, in una campagna pubblicitaria per American Express. La sua più recente pubblicità American Express, uno spot in bianco e nero di due minuti in cui lavora con gli animali, ha debuttato nel novembre 2006 ed è stata creata da Ogilvy & Mather. Nel 2007, lo spot ha vinto l'Emmy Award come Outstanding Commercial.

DeGeneres ha iniziato a lavorare con CoverGirl Cosmetics nel settembre 2008, per il quale è stata criticata, poiché i suoi valori animal-friendly si scontrano con i test sugli animali di Procter and Gamble (il creatore di CoverGirl Cosmetics).[49] Il suo volto divenne il fulcro degli annunci di CoverGirl a partire da gennaio 2009. La campagna di bellezza fu la prima di DeGeneres.[50]

Il 3 dicembre 2011, DeGeneres ha diretto la terza serata annuale di "Change Begins Within" per la David Lynch Foundation tenutasi al Los Angeles County Museum of Art.[51][52]

Nella primavera del 2012, DeGeneres è diventato il portavoce di J. C. Penney in una tournée e in una campagna pubblicitaria.[12]

DeGeneres rappresenta una linea di prodotti su QVC, una rete di acquisti a domicilio. La sua linea di prodotti per la casa, inizializzata come E.D., per Ellen DeGeneres, iniziò ad essere offerta su QVC il 24 ottobre 2014, con il nome E.D. in onda.[53]

Eleveneleven

Articolo principale: undicieleven

Il 26 maggio 2010, DeGeneres ha annunciato nel suo show che stava iniziando la sua etichetta discografica intitolata "undicieleven". Ha spiegato la sua scelta del nome, sostenendo che spesso vede il numero 11:11 quando guarda i suoi orologi, che ha trovato Greyson all'11, e che la maglia da calcio del cantante ha il numero 11.[54] Ha detto di aver cercato video di spettacoli su YouTube per iniziare la sua etichetta.Il primo atto che ha firmato per l'etichetta è Greyson Chance.[55]

Influenze

DeGeneres elenca tra le sue influenze comiche Woody Allen, Lucille Ball, Carol Burnett, Steve Martin e Bob Newhart.[56]

Vita privata

Forbes stima i guadagni di DeGeneres nel 2017 a US $ 77 milioni.[57] Nel 2015, è stata nominata la 50a donna più potente del mondo Forbes[58] e il numero due nella lista World Pride Power.[59] Entro il 30 luglio, DeGeneres ha oltre 71 milioni di follower su Twitter e 47 milioni su Instagram, diventando il sesto utente più seguito su Twitter e il 28 ° utente più seguito su Instagram.

È una fan della National Football League e ha mostrato particolare supporto per i New Orleans Saints e gli Green Bay Packers.[60][61] Nel 2011, ha frequentato una pratica di Santi vestita come Packers Hall of Fame Don Hutson.[62]

Orientamento sessuale e relazioni

Portia de Rossi e DeGeneres a settembre 2012

Nel 1997, DeGeneres uscì come lesbica. La divulgazione del suo orientamento sessuale suscitò un intenso interesse da parte dei tabloid americani.[63] Il contenzioso della copertura mediatica ha arrestato la carriera professionale di DeGeneres e l'ha lasciata "impantanata nella depressione".[63] Nel suo libro Amore, Ellen, La madre di DeGeneres, Betty DeGeneres descrive di essere inizialmente scioccata quando sua figlia è uscita, ma da allora è diventata uno dei suoi più forti sostenitori; è anche membro attivo di Parents & Friends of Lesbians and Gays (PFLAG) e portavoce del Coming Out Project della Human Rights Campaign.

Lo stesso anno in cui uscì, DeGeneres iniziò una relazione romantica con l'attrice Anne Heche che durò fino all'agosto del 2000.[64] Dal 2000 al 2004, DeGeneres ha intrattenuto rapporti stretti con l'attrice / regista / fotografa Alexandra Hedison.[65] La coppia è apparsa sulla copertina di L'avvocato dopo la loro separazione era già stato annunciato ai media.[66]

Dal 2004, DeGeneres ha avuto una relazione con Portia de Rossi.[67] Dopo il capovolgimento del divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso in California, DeGeneres e de Rossi erano fidanzati e sposati nell'agosto del 2008 nella loro casa di Beverly Hills, in California, dove vivono con i loro quattro cani e tre gatti.[68][69] Il passaggio della Proposition 8 mise in dubbio lo stato legale del loro matrimonio, ma una successiva sentenza della Corte Suprema della California lo convalidò perché accadde prima del 4 novembre 2008.[70][71][72] Il 6 agosto 2010, de Rossi ha presentato una petizione per cambiare legalmente il suo nome in Portia Lee James DeGeneres.[73] La petizione è stata concessa il 23 settembre 2010.[74]

Diritti degli animali e veganismo

Ellen in precedenza si descriveva come un vegano e "grande amante degli animali".[75][76] Anche De Rossi è un vegano.[76] Ellen ha coordinato un sito web di sensibilizzazione vegan intitolato "Going Vegan with Ellen".[77] Aveva intenzione di aprire un bar di tapas vegani, Bokado, a Los Angeles, ma i piani non erano ancora terminati.[78]

Il sito per Lo spettacolo di Ellen DeGeneres contiene una sezione chiamata "Going Vegan With Ellen", in cui promuove "Meatless Mondays" e propone ricette vegane.[79] Ha più volte invitato l'amministratore delegato della Humane Society degli Stati Uniti, Wayne Pacelle, per parlare del suo spettacolo sugli sforzi dell'organizzazione nella legislazione sulla protezione degli animali. Nel 2009, PETA la chiamò la "Donna dell'Anno".[80] Nell'aprile 2013, ha donato $ 25.000 per fermare la legislazione anti-whistleblower Ag-Gag nel Tennessee, che proibirebbe agli investigatori sotto copertura di registrare filmati di abusi sugli animali nelle fattorie.[81]

DeGeneres ha servito come ambasciatrice della campagna nel progetto Adopt-A-Turkey di Farm Sanctuary nel 2010, chiedendo alla gente di iniziare "una nuova tradizione adottando un tacchino invece di mangiarne uno" al Ringraziamento.[82]

Umanitarismo

Nel novembre 2011, il Segretario di Stato Hillary Clinton la nominò un inviato speciale per la consapevolezza globale sull'Aids.[83] Il 3 dicembre 2011, DeGeneres ha aperto lo spettacolo al 3 ° gala annuale "Change Begins Within" del David Lynch Foundation al Museo d'Arte della Contea di Los Angeles per raccogliere fondi per portare la Meditazione Trascendentale a popolazioni a rischio affette da livelli epidemici di stress cronico e disturbi legati allo stress. Dice: "La TM è l'unica volta che ho quell'immobilità ... mi dà questa sensazione di pace, e mi piace così tanto. Non posso dire abbastanza cose positive su di esso. Tutti i benefici che si possono ottenere stando fermi e andare dentro, è davvero una bella esperienza, David Lynch è un uomo così meraviglioso da iniziare questa fondazione per aiutare le persone ".[84][85]

Nel novembre 2017 è stato annunciato che il presidente Donald Trump avrebbe iniziato a consentire l'importazione di trofei di elefanti dall'Africa. DeGeneres, un'attivista di animali, ha creato una campagna di hashtag in collaborazione con il suo marchio, ED Ellen DeGeneres, per donare al David Sheldrick Wildlife Trust. DeGeneres ha anche creato una maglietta con il suo marchio, i cui proventi vanno anche all'organizzazione.[86]

Nel gennaio 2018 per il sessantesimo compleanno di Ellen, la moglie di Ellen, Portia de Rossi, donò a Ellen una casa di gorilla permanente in Ruanda, costruita nel suo omonimo per il Fondo di cifre.[87] Questo dono faceva parte di un nuovo braccio del Fondo di cifre ora chiamato "Ellen DeGeneres Wildlife Fund".[88]

Filmografia

Film

Anno Titolo Ruolo Gli appunti
1990 Luna Ardua[89] se stessa Film corto
1991 battute[90] Documentario
1993 Teste di cono Allenatore
1994 Trevor se stessa Film corto
1996 Mr. Wrong Martha Alston
1998 Addio amante Sgt. Rita Pompano
Dr. Dolittle Prologue Dog (voice)
1999 EDtv Cynthia
La lettera d'amore Janet Hall
2003 Alla ricerca di Nemo Dory (voce)
Esplorando la barriera corallina Film corto
Pauly Shore Is Dead se stessa
2005 Il mio cortometraggio[91] se stessa Film corto
2015 Unità Narratore Documentario
2016 Alla ricerca di Dory Dory (voce)
Interviste sulla vita marina Film corto

Televisione

Anno Titolo Ruolo Gli appunti
1989 Duetto Margo Van Meter Episodio: "La nascita di una commessa"
1989–1990 Casa aperta 24 episodi
1990–1992 One Night Stand se stessa 2 episodi
1992 Laurie Hill Nancy MacIntyre 10 episodi
1994–1998 Ellen Ellen Morgan 109 episodi; anche scrittore, produttore esecutivo
1994 46 ° Primetime Emmy Awards Se stessa (co-presentatore) Speciale TV
1995 Roseanne Dr. Whitman Episodio: "La colpa del toporagno"
1996 The Dana Carvey Show Ellen Morgan Episodio: "The Mountain Dew Dana Carvey Show"
1996–1997 Lo spettacolo di Larry Sanders se stessa 2 episodi
1996 38 ° Grammy Awards annuale Se stessa (host) Speciale TV
1997 39 ° Grammy Awards annuale Speciale TV
1998 Pazzo di te Nancy Bloom Episodio: "The Finale"
2000 Ellen DeGeneres: The Beginning[92] se stessa Stand-up speciale
Se questi muri potessero parlare 2 Kal Film TV
2001 Live Night dal vivo Se stessa (host) Episodio: "Ellen DeGeneres / No Doubt"
Al limite[93] Operatore Segmento: "Raggiungimento normale"
Will & Grace Suor Louise Episodio: "Mio zio l'auto"
53 ° Primetime Emmy Awards Se stessa (host) Speciale TV
2001–2002 The Ellen Show Ellen Richmond 18 episodi; anche produttore esecutivo
2003 Ellen DeGeneres: Here and Now se stessa Stand-up speciale
2003-oggi Lo spettacolo di Ellen DeGeneres Se stessa (host) Anche creatore, scrittore, produttore esecutivo
2004 The Bernie Mac Show se stessa Episodio: "È una moglie meravigliosa"
Sei piedi sotto Episodio: "Parallel Play"
2005 Joey Episodio: "Joey e il sex tape"
57 ° Primetime Emmy Awards Se stessa (host) Speciale TV
2007 Il grande spettacolo di Ellen[94] Speciale TV
79 ° Academy Awards Speciale TV
Sesame Street se stessa Episodio: "The Tutu Spell"
2008 Ellen's Bigger Big Show davvero grande[95] Se stessa (host) Speciale TV
2009 Ellen's Bigger, Longer & Wider Show[96] Speciale TV
2010 idolo americano Se stessa (giudice) Stagione 9
I Simpson Se stessa (voce) Episodio: "Judge Me Tender"
2014 86 ° premio Oscar Se stessa (host) Speciale TV
2016 La teoria del Big Bang se stessa Episodio: "L'altezza della geologia"
2017-presente Ellen's Game of Games Se stessa (host) Anche creatore, produttore esecutivo

Come produttore esecutivo

Anno Titolo Gli appunti
2012–2014 Bethenny 170 episodi
2015 Ripeti dopo di me 8 episodi
2015–2016 Ellen's Design Challenge 15 episodi
2015 Un grande felice 6 episodi
2016-presente Piccoli grandi colpi 29 episodi
2017 Primi appuntamenti 8 episodi
2018-presente Spaccare insieme 8 episodi
2018 Tig Notaro: felice di essere qui Stand-up speciale
2018 Uova verdi e prosciutto[97] TBA
2019 Nancy Drew e la scala nascosta TBA

Video musicali

Anno Titolo Artista Ruolo
1997 "A Change Would Do You Good" (Versione 2) Sheryl Crow Taxi Passenger
2018 "Girls Like You" (con Cardi B) Maroon 5 se stessa

Videogiochi

Anno Titolo Voce
1996 9: The Last Resort La signora di polpo
2003 Alla ricerca di Nemo Dory (filmati di repertorio)
2013 Dritta! se stessa
2016 Disney Infinity 3.0 Dory

Discografia

Album

Anno Titolo formati
1996 Assaggia questo CD / download migliorato

video

Anno Titolo formati
2000 L'inizio VHS / DVD / Download / Streaming
2003 Qui e ora
4.1
5
15
4
4
3
2
2
1
1
0