Calcolatore di calorie bruciate basato sulla frequenza cardiaca

Questi due calcolatori di calorie bruciati basati sulla frequenza cardiaca (noti anche come "calcolatori di dispendio calorico basati sulla frequenza cardiaca") forniscono una stima della velocità con cui si bruciano calorie durante l'esercizio aerobico (es. Cardiorespiratorio), in base alla frequenza cardiaca media durante l'esecuzione del esercizio.

Calcola le calorie bruciate in base alla frequenza cardiaca

Calcola le calorie bruciate in base alla frequenza cardiaca (per noto VO2max)

Informazioni su questi calcolatori

Durante l'esercizio i muscoli devono bruciare calorie per alimentare le loro contrazioni. La conversione delle calorie dallo stato nutritivo immagazzinato alla forma che può essere bruciata dalle cellule muscolari si ottiene, durante l'esercizio aerobico, attraverso il processo di respirazione cellulare, che richiede ossigeno, e il rilascio di ossigeno attraverso il flusso sanguigno al muscolo attivo le cellule sono direttamente correlate alla frequenza cardiaca. È questa relazione che ti consente di prevedere il tuo dispendio energetico (cioè consumo di calorie) dalla frequenza cardiaca. In sostanza, con l'aumento dell'intensità fisica, i tuoi muscoli devono bruciare più calorie e quindi il tuo cuore deve battere più velocemente per fornire l'ossigeno necessario a convertire quelle calorie alla forma di energia che può essere bruciata dai tuoi muscoli.

Questi calcolatori si basano sulle formule (mostrate sotto) derivate da LR Keytel, JH Goedecke, TD Noakes, H Hiiloskorpi, R Laukkanen, L van der Merwe e EV Lambert per il loro studio intitolato "Predizione di dispendio energetico dal monitoraggio della frequenza cardiaca durante esercizio submassimale. "

Un cuore rosso con una linea di impulso ECG visualizzata su di esso.

I dati sperimentali su cui è basato questo calcolatore copre un livello di intensità di esercizio che oscilla tra il 41% e l'80% di VO2max. La calcolatrice non fornirà una stima del consumo calorico basato sulla frequenza cardiaca inferiore al 41% di VO2max (o circa il 64% della frequenza cardiaca massima secondo la correlazione di Swain et al.) poiché la relazione tra frequenza cardiaca e calorie bruciate non è considerata affidabile al di sotto del limite inferiore dei dati di test. La calcolatrice, tuttavia, fornisce una stima del consumo calorico basato sulla frequenza cardiaca al di sopra del limite superiore dei dati di prova dell'80% di VO2max (o circa l'89% della frequenza cardiaca massima secondo la correlazione di Swain et al.), fino ad una frequenza cardiaca massima di 200 battiti al minuto, per consentire agli utenti con frequenze cardiache massime superiori alla media e fare uso della calcolatrice. Gli utenti dovrebbero quindi notare che qualsiasi stima di calorie brucia oltre l'80% di VO2max (o circa l'89% della frequenza cardiaca massima) si basa su un'estrapolazione (vale a dire un'ipotesi che la correlazione dei dati contenga al di fuori dei limiti dei punti dati raccolti) dei dati sperimentali piuttosto che un'interpolazione.

Per assicurarsi di eseguire una stima delle calorie bruciate superiore al limite di intensità inferiore del 41% di VO2max consentito da questo calcolatore, una correlazione tra frequenza cardiaca e VO2max viene utilizzato all'interno del calcolatore per convertire l'input della frequenza cardiaca dagli utenti a una percentuale di VO2max. Una determinazione della frequenza cardiaca massima viene eseguita in base alla formula definita da H Tanaka, KD Monhan e DG Seals nel loro studio intitolato "Frequenza cardiaca massima prevista dall'età rivisitata" e, successivamente, una conversione da percentuale della frequenza cardiaca massima a percentuale di VO2max viene eseguita secondo una formula di regressione lineare (mostrata sotto) derivata da ShapeSense.com da dati sperimentali raccolti da DP Swain, KS Abernathy, CS Smith, SJ Lee e SA Bunn per il loro studio dal titolo "Frequenze cardiache target per lo sviluppo di cardiorespiratory fitness."

Formule del calcolatore

Formule per la determinazione delle calorie brucia se VO2max è sconosciuto

  • Maschio: ((-55.0969 + (0.6309 x HR) + (0.1988 x W) + (0.2017 x A)) / 4.184) x 60 x T
  • Femmina: ((-20.4022 + (0.4472 x HR) - (0.1263 x W) + (0.074 x A)) / 4.184) x 60 x T

dove

FC = frequenza cardiaca (in battiti / minuto)

W = Peso (in chilogrammi)

A = Età (in anni)

T = Tempo di durata dell'allenamento (in ore)

Formule per la determinazione delle calorie brucia se VO2max è conosciuto

  • Maschio: ((-95.7735 + (0,634 x HR) + (0,404 x VO2max) + (0,394 x W) + (0,271 x A)) / 4,184) x 60 x T
  • Femmina: ((-59,3954 + (0,45 x HR) + (0,380 x VO2max) + (0,103 x W) + (0,274 x A)) / 4,184) x 60 x T

dove

FC = frequenza cardiaca (in battiti / minuto)

VO2max = Consumo massimo di ossigeno (in ml • kg-1• min-1)

W = Peso (in chilogrammi)

A = Età (in anni)

T = Tempo di durata dell'allenamento (in ore)

Formula per la determinazione della frequenza cardiaca massima in base all'età

  • Frequenza cardiaca massima (battiti / minuto) = 208 - (0,7 x Età)

Formula per la conversione dell'intensità dell'esercizio da % MHR a % VO2max

  • % VO2max = 1,5472 x % MHR - 57.53

dove

% MHR = Percentuale della frequenza cardiaca massima

% VO2max = Percentuale di VO2max

Riferimenti

Keytel LR, Goedecke JH, Noakes TD, Hiiloskorpi H, Laukkanen R, Van der Merwe L, Lambert EV. Previsione del dispendio energetico dal monitoraggio della frequenza cardiaca durante l'esercizio submassimale. J Sports Sci. 2005 Mar; 23 (3): 289-97.

Swain DP, Abernathy KS, Smith CS, Lee SJ, Bunn SA. Frequenze cardiache target per lo sviluppo della fitness cardiorespiratoria. Med Sci Sport Esercizio Gennaio 1994. 26 (1): 112-116.

Tanaka, H., Monhan, K.D., Sigilli, D.G., frequenza cardiaca massima prevista dall'età rivisitata. Am Coll Cardiol 2001; 37: 153-156.

Calcolatore di calorie bruciate basato sulla frequenza cardiaca

La maggior parte della gente crede che più si allenano più grassi bruciano. La maggior parte delle persone ha torto.

La verità è che la combustione dei grassi avviene ad un'intensità molto più bassa di quanto molti di noi capiscano. Il che significa che, anche se stai sudando in palestra, potresti perdere un'occasione per perdere grasso. Fortunatamente, è abbastanza facile trovare il punto in cui il tuo corpo inizia a bruciare i grassi durante l'allenamento, invece dello spuntino che hai appena fatto! Ecco come:

C'è una zona di frequenza cardiaca perfetta su misura per ogni individuo che brucia le calorie più grasse. Rimani al di sotto di questa zona e non stai massimizzando il consumo di grassi. Vai sopra questa zona e stai solo bruciando il cibo nello stomaco, senza liberarti del grasso corporeo. E potresti essere sorpreso di apprendere che il livello di intensità è piuttosto basso e dovresti mirare a un allenamento leggermente più lungo a quell'intensità più bassa.

Ecco tre semplici modi per calcolare la tua zona brucia grassi:

  • Calcola la tua frequenza cardiaca massima (frequenza cardiaca massima = 220 - la tua età). E poi determina il tuo range di brucia grassi, che è dal 60% al 70% della frequenza cardiaca massima.
  • Utilizzare un'app di fitness, come Wahoo Fitness, MapMyFitness o RunKeeper, per calcolare le 5 zone di frequenza cardiaca.
  • Esegui un test sul campo o un test a casa con l'app Wahoo Fitness, che identificherà le tue zone Burn and Burst.

Potresti aver notato che quando ti alleni di più, il numero di calorie che spendi aumenta. Facilitare l'ipotesi che maggiore è l'intensità, maggiore è il peso che possono perdere. Ma, purtroppo, non tutte le calorie sono uguali, soprattutto quando si tratta di perdita di grasso! Avvicinando la frequenza cardiaca alla frequenza cardiaca massima, è possibile che vengano visualizzate più calorie bruciate, ma non necessariamente si bruciano grassi.

Infatti, quando si raggiunge un livello più alto di intensità, è probabile che il proprio corpo bruciasse le riserve a breve termine di zuccheri e carboidrati assunti durante l'ultimo pasto. (Questo spiega perché sei così affamato dopo un intenso allenamento!) Per indirizzare davvero la cassa di risparmio a lungo termine in cui il tuo corpo immagazzina grasso, devi optare per attività a bassa intensità che mantengono la frequenza cardiaca nella zona brucia grassi più a lungo.

La scelta di un allenamento e il livello di intensità per raggiungere la zona di bruciare i grassi dipenderà dal tuo livello di forma fisica. Se sei un corridore avido, ad esempio, dovrai correre più veloce per raggiungere la zona di bruciare i grassi rispetto a chi ha appena iniziato a correre. Ecco alcune idee per ogni livello di forma fisica.

PER PRINCIPIANTI

Molte attività quotidiane offrono una frequenza cardiaca bassa e opportunità di bruciare i grassi. Alcuni buoni:

  • Parcheggiare sul retro del parcheggio e raggiungere l'entrata
  • Cammina il cane invece di limitarti a lanciargli una palla
  • Abbandona la macchina e cammina o vai in bicicletta a pranzo invece di guidare
  • Quando ci sono scale, prendili!

PER I RUNNER

Lunghe e lente corse a distanza ti terranno nella zona brucia grassi per tutto il tuo allenamento. Alcune cose da tenere a mente:

  • Lento è la parola chiave qui. Mantieni il tuo ritmo abbastanza moderato per rimanere nella tua zona di frequenza cardiaca target (dal 60% al 70% della tua frequenza cardiaca massima)
  • Prendi in considerazione una camminata veloce, soprattutto se sei nuovo nella corsa. Man mano che il tuo livello di allenamento si forma, sarai in grado di scambiare la tua camminata per una corsa regolare, senza uscire dalla zona brucia grassi.
  • Cerca di completare una corsa lunga e lenta da 3 a 5 volte a settimana.
  • Non aumentare il tuo chilometraggio totale settimanale di più del 10% ogni settimana. Corri il rischio di un infortunio eccessivo durante l'imballaggio di troppe miglia.

PER GLI AMANTI DELLA GINNASTICA

Per ottenere il massimo risultato di bruciare i grassi, prova questa semplice routine 1/3.

  • Esegui tre esercizi cardio per la stessa quantità di tempo: trascorri 10 minuti sul tapis roulant, 10 minuti sul vogatore e 10 minuti sull'ellittico, ad esempio.
  • Attaccare con un livello di intensità moderato, assicurandosi di mantenere la frequenza cardiaca al di sotto della Zona 3 o all'interno della zona di ustione di Wahoo Fitness (dal 60% al 70% della frequenza cardiaca massima)
  • Fai questo allenamento 3 o 5 volte a settimana e mescola diversi tipi di esercizi cardio per mantenere le cose interessanti!
4.8
5
13
4
4
3
3
2
3
1
1