Amazon.com: polvere di proteine ​​gainer per il latte muscolare, cioccolato, proteine ​​da 32 g, 5 sterline: salute e cura della persona

Avvertenza di sicurezza
Contiene ingredienti derivati ​​dal latte e dalla soia. Questo prodotto è fabbricato in uno stabilimento che lavora latte, soia e uova.
indicazioni
INDICAZIONI = Usato per integrare dieta, esercizio fisico, sport, sollevamento pesi, ciclismo, corsa, allenamento per la forza, condizionamento, calcio, calcio, rugby, pallacanestro, tennis, benessere generale! Per aumentare la forza e la resistenza nei loro allenamenti, programma di esercizi o durante qualsiasi attività sportiva.
ingredienti
Maltodestrina, miscela proteica (isolato di proteine ​​del latte, caseinato di sodio, isolato di proteine ​​del siero del latte, concentrato di proteine ​​del siero del latte, caseina micellare, idrolizzato di siero di latte, lattoferrina, l-glutammina, taurina), olio di girasole, polvere di cacao alcalinizzata, trigliceridi a catena media, mais solubile fibra, aroma naturale e artificiale, meno dell'1% di: olio di canola, cloruro di potassio, cavalcate di fructooligosaccha, ossido di magnesio, bicarbonato di potassio, acesulfame di potassio, dl-alfa tocoferolo acetato, ascorbico
Indicazioni
L'uso consigliato per gli individui loo king per costruire le dimensioni e aumentare la massa muscolare: mescolare 6 once. (162 g, 4 misurini arrotondati) (2 porzioni) in 16-20 fl. once. / Giorno. Uso consigliato per le persone che vogliono meno calorie: mescolare 3 once. (81 g, 2 misurini arrotondati) (1 porzione) in 8-10 fl. once. / Giorno. Muscle Milk Gainer può essere utilizzato prima degli allenamenti, dopo gli allenamenti o prima di andare a dormire. I requisiti nutrizionali individuali variano a seconda del sesso, corpo Per ulteriori indicazioni, vedere l'etichetta dell'articolo.
Disclaimer legale
Altri ingredienti:

Le dichiarazioni relative agli integratori alimentari non sono state valutate dalla FDA e non sono intese a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia o condizione di salute.

Amazon.com: polvere di proteine ​​gainer per il latte muscolare, cioccolato, proteine ​​da 32 g, 5 sterline: salute e cura della persona

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

I supplementi di bodybuilding sono integratori alimentari comunemente usati da coloro che sono coinvolti nel bodybuilding, sollevamento pesi, arti marziali miste e atletica allo scopo di facilitare un aumento della massa magra. L'intento è quello di aumentare la massa muscolare, aumentare il peso corporeo, migliorare le prestazioni atletiche e, per alcuni sport, contemporaneamente ridurre la percentuale di grasso corporeo in modo da creare una migliore definizione muscolare. Tra le più diffuse sono le bevande ad alto contenuto proteico, gli aminoacidi a catena ramificata (BCAA), la glutammina, l'arginina, gli acidi grassi essenziali, la creatina, l'HMB,[1] e prodotti per la perdita di peso.[2] I supplementi sono venduti come preparati a base di un singolo ingrediente o sotto forma di "pile" - miscele brevettate di vari integratori commercializzati come vantaggi sinergici. Mentre molti integratori per il bodybuilding sono anche consumati dal pubblico in generale, la frequenza di utilizzo sarà diversa se usata specificamente dai bodybuilder. Una meta-analisi ha concluso che per gli atleti che partecipano a esercizi di allenamento di resistenza e consumo di integratori proteici per una media di 13 settimane, l'assunzione totale di proteine ​​fino a 1,6 g / kg di peso corporeo al giorno si tradurrebbe in un aumento della forza e della massa senza grasso , cioè muscoli, ma le prese più alte non contribuirebbero ulteriormente.[3] L'aumento della massa muscolare è statisticamente significativo ma modesto, con una media di 0,3 kg per tutti gli studi e 1,0-2,0 kg, per l'assunzione di proteine ​​≥ 1,6 g / kg / giorno.[3]

A partire dal 2010, le vendite annuali di prodotti per la nutrizione sportiva negli Stati Uniti hanno superato i 2,7 miliardi di dollari USA secondo una pubblicazione di Rapporti dei consumatori.[4]

Storia

Agli atleti dell'antica Grecia fu consigliato di consumare grandi quantità di carne e vino. Un certo numero di cocktail e tonici a base di erbe sono stati utilizzati da uomini forti e atleti fin dall'antichità in tutte le culture per cercare di aumentare la loro forza e resistenza.[5] Negli anni '10, Eugen Sandow, ampiamente considerato il primo culturista moderno in Occidente, sostenne l'uso del controllo della dieta per migliorare la crescita muscolare. Successivamente, il bodybuilder Earle Liederman sostenne l'uso di "succo di manzo" o "estratto di manzo" (in pratica, consommé) come un modo per migliorare il recupero muscolare. Negli anni '50, con il bodybuilding ricreativo e competitivo che stava diventando sempre più popolare, Irvin P. Johnson iniziò a diffondere e commercializzare le polveri proteiche a base di uova commercializzate specificamente da culturisti e atleti. Gli anni '70 e '80 segnarono un drammatico aumento della crescita dell'industria degli integratori per il bodybuilding, alimentata dall'uso diffuso delle moderne tecniche di marketing e da un marcato aumento del bodybuilding ricreativo.

Nell'ottobre 1994, la legge sull'alimentazione e l'educazione dietetica (DSHEA) è stata firmata dalla legge negli Stati Uniti. Secondo DSHEA, la responsabilità di determinare la sicurezza degli integratori alimentari è passata dal governo al produttore e gli integratori non necessitavano più dell'approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti prima di distribuire il prodotto. Da quel momento i produttori non dovevano fornire alla FDA le prove a sostegno della sicurezza o dell'efficacia a meno che non fosse stato aggiunto un nuovo ingrediente dietetico. È opinione diffusa che il DSHEA del 1994 abbia ulteriormente consolidato la posizione dell'industria degli integratori e abbia portato ad ulteriori vendite di prodotti.[6]

Controversia

Mislabeling e adulterazione

Mentre molte delle affermazioni si basano su processi fisiologici o biochimici scientificamente fondati, il loro uso nel linguaggio del bodybuilding è spesso fortemente influenzato dalla tradizione del bodybuilding e dal marketing di settore e, in quanto tale, può discostarsi notevolmente dagli usi scientifici tradizionali dei termini. Inoltre, gli ingredienti elencati sono stati trovati a volte diversi dai contenuti. Nel 2015, i rapporti dei consumatori hanno riferito di livelli insicuri di arsenico, cadmio, piombo e mercurio in diverse polveri proteiche testate.[7]

Negli Stati Uniti, i produttori di integratori alimentari non devono fornire alla Food and Drug Administration prove della sicurezza del prodotto prima della commercializzazione.[8] Di conseguenza, l'incidenza dei prodotti adulterati con ingredienti illegali ha continuato a crescere.[8] Nel 2013, un terzo degli integratori testati era adulterato con steroidi non quotati.[9] Più recentemente, è aumentata la prevalenza di steroidi di marca con sicurezza sconosciuta e effetti farmacologici.[10][11]

Nel 2015 un rapporto investigativo della CBC ha rilevato che l'aggiunta di proteine ​​(l'aggiunta di filler di aminoacidi per manipolare l'analisi) non era rara,[12] tuttavia molte delle aziende coinvolte hanno contestato queste affermazioni.[13]

Problemi di salute

La FDA statunitense riporta 50.000 problemi di salute all'anno a causa di integratori alimentari [14] e questi spesso includono integratori per il bodybuilding.[15] Ad esempio, il bestseller "naturale" best-seller, il "Nuovo Supplemento dell'anno" 2012 di bodybuilding.com, ampiamente venduto in negozi come Walmart e Amazon, è stato trovato per contenere N, alfa-Diethylphenylethylamine, un analogo metamfetamina.[16] Altri prodotti di Matt Cahill hanno contenuto sostanze pericolose che causano cecità o danni al fegato, e gli esperti dicono che Cahill è emblematico per l'intero settore.[17]

Danno al fegato

L'incidenza del danno epatico da supplementi a base di erbe e dietetici è di circa il 16-20% di tutti i prodotti di integratori che causano lesioni, con l'aumento dell'organismo a livello globale all'inizio del XXI secolo.[2] Le lesioni epatiche più comuni da perdita di peso e integratori di bodybuilding coinvolgono danno epatocellulare con conseguente ittero e gli ingredienti integratori più comuni attribuiti a queste lesioni sono catechine da tè verde, steroidi anabolizzanti e estratto di erbe, aegeline.[2]

Mancanza di efficacia

Oltre ad essere potenzialmente dannosi, alcuni hanno sostenuto che ci sono poche prove per indicare alcun beneficio nell'uso di integratori di proteine ​​o amminoacidi per bodybuilding. "In mancanza di prove convincenti del contrario, non viene suggerita alcuna proteina alimentare aggiuntiva per gli adulti in buona salute che intraprendono esercizi di resistenza o di resistenza".[18] In contrapposizione a ciò, una più recente meta-analisi ha concluso che per gli atleti che partecipano a esercizi di allenamento di resistenza e che consumano integratori proteici per una media di 13 settimane, l'assunzione totale di proteine ​​fino a 1,6 g per kg di peso corporeo al giorno si tradurrebbe in un aumento forza e massa magra, cioè muscoli, ma le assunzioni più elevate non contribuirebbero ulteriormente. L'aumento della massa muscolare è stato statisticamente significativo ma modesto, con una media di 0,3 per tutti gli studi e da 1,0 a 2,0 kg, per l'assunzione di proteine ​​≥ 1,6 g / kg / giorno.[3]

Proteina

Ulteriori informazioni: qualità delle proteine
I frappè proteici, a base di proteine ​​in polvere (al centro) e latte (a sinistra), sono un integratore per il bodybuilding.

I bodybuilder possono integrare le loro diete con proteine ​​per motivi di convenienza, costi inferiori (relativi a carne e prodotti ittici), facilità di preparazione e per evitare il consumo simultaneo di carboidrati e grassi. Inoltre, alcuni sostengono che i bodybuilder, in virtù del loro allenamento e obiettivi unici, richiedono quantità di proteine ​​superiori alla media per supportare la massima crescita muscolare;[19][20][21][22][23][24][25] tuttavia non esiste un consenso scientifico per i bodybuilder a consumare più proteine ​​rispetto all'indennità dietetica raccomandata.[18][26] Gli integratori proteici sono venduti in frullati pronti da bere, barrette, prodotti sostitutivi del pasto (vedi sotto), morsi, avena, gel e polveri. Le polveri proteiche sono le più popolari e possono avere aromi aggiunti per appetibilità. La polvere viene solitamente miscelata con acqua, latte o succo di frutta e viene generalmente consumata immediatamente prima e dopo l'esercizio o al posto di un pasto. Le fonti di proteine ​​sono le seguenti e differiscono nella qualità delle proteine ​​a seconda del loro profilo aminoacidico e della loro digeribilità:

  • Le proteine ​​del siero del latte contengono alti livelli di tutti gli amminoacidi essenziali e aminoacidi a catena ramificata. Ha anche il più alto contenuto dell'amminoacido cisteina, che aiuta nella biosintesi del glutatione. Per i bodybuilder le proteine ​​del siero di latte forniscono amminoacidi usati per aiutare il recupero muscolare.[27] Le proteine ​​del siero del latte derivano dal processo di produzione del formaggio dal latte. Esistono tre tipi di proteine ​​del siero del latte: concentrato di siero di latte, siero isolato e idrolizzato di siero di latte. Il concentrato di siero di latte è il 29-89% di proteine ​​in peso, mentre il siero di latte isolato è il 90% in più di proteine ​​in peso. L'idrolizzato di siero di latte è predigerito enzimaticamente e quindi ha il più alto tasso di digestione di tutti i tipi di proteine. Le proteine ​​del siero di latte vengono generalmente assunte immediatamente prima e dopo un allenamento [27]
  • Le proteine ​​delle caseine (o proteine ​​del latte) contengono glutammina e casomorfina. La caseina viene solitamente assunta prima di andare a letto.[27]
  • Le proteine ​​di soia dai semi di soia contengono isoflavoni, un tipo di fitoestrogeno.
  • La proteina bianco-uovo (nota come albumina) è una proteina priva di lattosio e latticini.
  • Proteina di canapa dai semi di canapa, contiene proteine ​​altamente digeribili e l'olio di canapa è ricco di acidi grassi essenziali.
  • La proteina del riso, quando viene prodotta dal grano intero, è una fonte proteica altamente digeribile e priva di allergeni. Poiché la proteina del riso è a basso contenuto di amminoacidi lisina, è spesso combinata con polvere proteica pisello per ottenere un profilo aminoacidico superiore.
  • La proteina di pisello è una proteina ipoallergenica con una consistenza più leggera della maggior parte delle altre polveri proteiche. La proteina di pisello ha un profilo di amminoacidi simile a quello della soia, ma la proteina di pisello non suscita preoccupazioni sugli effetti sconosciuti dei fitoestrogeni. La proteina di pisello è anche meno allergizzante della soia. La proteina di pisello ha un elevato contenuto di fibre e non ha ingredienti allergici e quindi è facile da digerire rispetto alle proteine ​​del siero di latte.
Bottiglia di agitatore comunemente usata per mescolare integratori. Spesso ha una rete o una frusta metallica all'interno per rompere i grumi nella miscela.

Alcuni nutrizionisti sostengono che l'osteoporosi può verificarsi a causa dell'eccesso di proteine ​​in quanto le proteine ​​possono esercitare pressione sui reni e portare alla perdita di tessuto osseo a causa della lisciviazione del calcio.[4] Tuttavia, alcuni hanno suggerito che una maggiore escrezione di calcio potrebbe essere dovuta ad un corrispondente aumento dell'assorbimento di calcio indotto da proteine ​​nell'intestino.[28][29][30]

Oltre a completare le proteine, alcuni integratori conterranno proteine ​​parzialmente idrolizzate su catene peptidiche corte o singoli amminoacidi (come amminoacidi a catena ramificata o glutammina). Gli amminoacidi sono stati utilizzati da alcune aziende per gonfiare artificialmente e falsificare i valori delle proteine ​​nel loro prodotto (spiking delle proteine). Molti integratori di proteine ​​indicano esplicitamente sull'etichetta che non si è verificato alcun aumento di proteine.

Aminoacidi

Alcuni bodybuilder ritengono che gli integratori di aminoacidi possano favorire lo sviluppo muscolare, ma il consumo di tali supplementi non è necessario in una dieta che include già un'adeguata assunzione di proteine.[31]

prohormones

Articolo principale: Prohormone

I proormoni sono precursori degli ormoni e sono più comunemente venduti ai bodybuilder come precursore del testosterone naturale dell'ormone. Questa conversione richiede enzimi presenti in natura nel corpo. Gli effetti collaterali non sono rari, in quanto i proormoni possono anche convertirsi ulteriormente in DHT e estrogeni. Per far fronte a questo, molti integratori hanno anche inibitori dell'aromatasi e bloccanti del DHT come crisina e 4-androstene-3,6,17-trione. Ad oggi la maggior parte dei prodotti a base di pro-ormoni non è stata studiata approfonditamente e gli effetti sulla salute dell'uso prolungato sono sconosciuti. Sebbene inizialmente disponibili al banco, il loro acquisto è stato reso illegale senza una prescrizione negli Stati Uniti nel 2004 e hanno uno status simile in molti altri paesi.Rimangono comunque legali nel Regno Unito e nella più ampia Unione Europea. Il loro uso è proibito dalla maggior parte degli organismi sportivi.

Creatina

Articolo principale: Integratori di creatina

La creatina è un acido organico presente naturalmente nel corpo che fornisce energia alle cellule muscolari per brevi esplosioni di energia (come richiesto nel sollevamento dei pesi) tramite il rifornimento di fosfato di creatina di ATP. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la creatina può migliorare la forza,[32] energia,[33] massa muscolare e tempi di recupero. Inoltre, studi recenti hanno anche dimostrato che la creatina migliora la funzione cerebrale.[34] e riduce l'affaticamento mentale.[35] A differenza degli steroidi o di altri farmaci che aumentano le prestazioni, la creatina può essere trovata naturalmente in molti alimenti comuni come aringa, tonno, salmone e manzo.

La creatina aumenta ciò che è noto come volumizzazione cellulare attingendo acqua nelle cellule muscolari, rendendole più grandi. Questa ritenzione intracellulare non deve essere confusa con il mito comune che la creatina causa gonfiore (o ritenzione idrica intercellulare).

La creatina viene venduta in una varietà di forme, tra cui la creatina monoidrato e la creatina etilestere, tra gli altri. Sebbene tutti i tipi di creatina siano venduti per gli stessi scopi, ci sono sottili differenze tra loro, come il prezzo e il dosaggio necessario.

In The New Encyclopedia of Modern Bodybuilding, 2a ed., l'autore Arnold Schwarzenegger afferma:

La creatina monoidrato è considerata una necessità dalla maggior parte dei bodybuilder. La creatina monoidrato è l'integratore alimentare più conveniente in termini di dimensioni dei muscoli e guadagni di forza. ... Non esiste un supplemento di creatina preferito, ma si ritiene che la creatina funzioni meglio quando viene consumata con carboidrati semplici. Questo può essere ottenuto mescolando la creatina in polvere con succo d'uva, limonata o molte bevande ad alto indice glicemico.[36]

Alcuni studi hanno suggerito che il consumo di creatina con proteine ​​e carboidrati può avere un effetto maggiore della creatina combinata con proteine ​​o carboidrati da soli.[37]

β-idrossi β-metilbutirrato

Articolo principale: Beta-idrossi beta-metilbutirrico

Quando combinato con un programma di esercizi appropriato, è stato dimostrato che l'integrazione alimentare con β-idrossi beta-metilbutirrato (HMB) aumenta in modo dose-dipendente l'ipertrofia muscolare (cioè la dimensione di un muscolo),[38][39]forza muscolare,[38][40][41] e massa magra,[38][40][41] ridurre il danno del muscolo scheletrico indotto dall'esercizio fisico,