Tachicardia: frequenza cardiaca rapida

La tachicardia si riferisce a una frequenza cardiaca troppo veloce. Il modo in cui ciò viene definito può dipendere dall'età e dalle condizioni fisiche.

In generale, per gli adulti, una frequenza cardiaca di oltre 100 battiti al minuto (BPM) è considerata troppo veloce.

Visualizza un'animazione di tachicardia.

Tipi di tachicardie

Tachicardia atriale o sopraventricolare (SVT)

La tachicardia atriale o sopraventricolare (SVT) è una frequenza cardiaca accelerata che inizia nelle camere superiori del cuore. Alcune forme di questa particolare tachicardia sono la tachicardia atriale parossistica (PAT) o la tachicardia sopraventricolare parossistica (PSVT).

Con la tachicardia atriale o sopraventricolare, i segnali elettrici nelle camere superiori del cuore si attivano in modo anomalo. Ciò interferisce con gli impulsi elettrici provenienti dal nodo senoatriale (SA), il pacemaker naturale del cuore.

L'interruzione si traduce in una frequenza cardiaca più veloce del normale. Questo rapido battito cardiaco impedisce alle camere del cuore di riempirsi completamente tra le contrazioni, che compromettono il flusso di sangue al resto del corpo.

Un profilo per atriale o SVT

In generale, quelli che hanno maggiori probabilità di avere una tachicardia atriale o sopraventricolare sono:

  • Bambini (SVT è il tipo più comune di aritmia nei bambini)
  • Le donne, in misura maggiore degli uomini
  • Giovani ansiosi
  • Persone fisicamente affaticate
  • Persone che bevono grandi quantità di caffè (o sostanze contenenti caffeina)
  • Le persone che bevono alcolici pesantemente
  • Le persone che fumano pesantemente

Atriale o SVT è meno comunemente associato a infarto o grave malattia della valvola mitrale.

Sintomi e complicanze

Alcune persone con tachicardia atriale o sopraventricolare potrebbero non avere sintomi visibili. Altri potrebbero sperimentare:

  • Svenimento (sincope)
  • Vertigini o vertigini
  • Battito cardiaco accelerato o palpitazioni
  • Svolazzando nel petto
  • Impulso al limite
  • Pressione al petto, senso di oppressione o dolore (angina)
  • Mancanza di respiro
  • Fatica

In casi estremi, anche coloro che soffrono di atriale o SVT possono sperimentare:

Trattamento per atriale o SVT

Se hai atriale o SVT, è possibile che non avrai bisogno di cure.

Ma se gli episodi sono prolungati, o si ripresentano spesso, il medico può raccomandare un trattamento, tra cui:

  • Massaggio del seno carotideo: un operatore sanitario può esercitare una leggera pressione sul collo, dove l'arteria carotidea si divide in due rami.
  • Premendo delicatamente sui bulbi oculari con gli occhi chiusi. Attenzione: questa procedura deve essere controllata attentamente da un medico.
  • Manovra Valsalva: consiste nel tenere le narici chiuse mentre soffia aria attraverso il naso.
  • Uso del riflesso dell'immersione: il riflesso dell'immersione è la risposta del corpo all'improvvisa immersione nell'acqua, in particolare l'acqua fredda.
  • La sedazione
  • Ridurre il caffè o le sostanze contenenti caffeina
  • Ridurre l'alcol
  • Smettere di fumare
  • Ottenere più riposo

Nei pazienti con sindrome di Wolfe-Parkinson-White, possono essere necessari farmaci o ablazione per controllare la tachicardia parossistica sopraventricolare (PSVT).

Tachicardia sinusale

La tachicardia sinusale è un normale aumento della frequenza cardiaca. In questa condizione, il pacemaker naturale del cuore, il nodo senoatriale (SA), invia segnali elettrici più velocemente del solito.

La frequenza cardiaca è più veloce del normale, ma il cuore batte correttamente.

Cause di tachicardia sinusale

Un battito cardiaco accelerato può essere la risposta del tuo corpo a condizioni comuni come:

  • Ansia
  • Paura
  • Grave disagio emotivo
  • Esercizio estenuante
  • Febbre
  • Alcuni medicinali e droghe di strada

Altre cause meno comuni possono includere:

Approccio al trattamento

Il medico dovrebbe prendere in considerazione e trattare la causa della tachicardia sinusale, piuttosto che limitarsi a trattare la condizione. Il semplice rallentamento della frequenza cardiaca potrebbe causare più danni se il battito cardiaco accelerato è un sintomo di un problema più serio oa lungo termine.

Tachicardia ventricolare

La tachicardia ventricolare è una frequenza cardiaca accelerata che inizia nelle camere inferiori del cuore (ventricoli). Questo tipo di aritmia può essere ben tollerato o potenzialmente letale, richiedendo una diagnosi e un trattamento immediati.

La gravità dipende in gran parte dalla presenza di altre disfunzioni cardiache e dal grado di tachicardia ventricolare.

Spiegando il problema

Nei casi di tachicardia ventricolare, i segnali elettrici nelle camere inferiori del cuore si attivano in modo anomalo. Ciò interferisce con gli impulsi elettrici provenienti dal nodo senoatriale (SA), il pacemaker naturale del cuore.

L'interruzione si traduce in una frequenza cardiaca più veloce del normale. Questo rapido battito cardiaco impedisce alle camere del cuore di riempirsi completamente tra le contrazioni, che compromettono il flusso di sangue al resto del corpo.

Cause di tachicardia ventricolare

La tachicardia ventricolare è più spesso associata a disturbi che interferiscono con il sistema di conduzione elettrica del cuore. Questi disturbi possono includere:

  • Mancanza di flusso sanguigno dell'arteria coronaria, privando l'ossigeno del tessuto cardiaco
  • Cardiomiopatia che distorce la struttura del cuore
  • Effetti collaterali del farmaco
  • Droghe illecite come la cocaina
  • Sarcoidosi (una malattia infiammatoria che colpisce la pelle oi tessuti del corpo)

Gamma di sintomi

I sintomi della tachicardia ventricolare variano. I sintomi comuni includono:

  • Vertigini
  • palpitazioni
  • Mancanza di respiro
  • Nausea
  • lightheadedness
  • Caduta incosciente
  • Arresto cardiaco, in casi estremi

Opzioni di trattamento

La causa della tua tachicardia ventricolare informerà le tue opzioni di trattamento. I possibili approcci includono:

Tachicardia: frequenza cardiaca rapida

Il tuo cuore batte normalmente in un ritmo regolare a una velocità di circa 60-100 battiti al minuto a riposo. Quando la frequenza cardiaca a riposo supera i 100 battiti al minuto, si parla di tachicardia. Molte condizioni e malattie possono causare tachicardia. Alcuni sono legati al cuore stesso, mentre altri rappresentano la risposta del cuore a una condizione medica di base. È importante cercare una valutazione medica per un cuore persistentemente elevato in quanto potrebbe segnalare un grave problema di salute.

Video del giorno

Stimolanti come la caffeina da caffè, tè o bevande energetiche e la nicotina da tabacco sono le cause comuni di una frequenza cardiaca temporaneamente elevata. Alcuni farmaci illegali e farmaci da banco e prescritti possono anche stimolare il cuore e farlo battere più velocemente del solito. Secondo un articolo pubblicato nel giugno 2010 su "Critical Care Medicine", i farmaci comunemente associati ad un aumento della frequenza cardiaca includono: - broncodilatatori usati per il trattamento dell'asma, come albuterolo (Proair, Ventolin) - farmaci usati per trattare il disturbo da deficit di attenzione e iperattività , come i derivati ​​delle anfetamine (Adderall, Vyvanse) e il metilfenidato (Ritalin, Concerta) - antistaminici, come la difenidramina (Benadryl) - stimolanti illegali, come la cocaina

Paura, ansia e stress innescano il rilascio di adrenalina, comunemente noto come ormone della lotta o del volo. L'adrenalina stimola un aumento della frequenza cardiaca, insieme ad altri effetti. Questa risposta è normale nelle situazioni a breve termine, ma può causare tachicardia frequente o persistente in persone con un disturbo d'ansia, tra cui: - disturbo di panico - disturbo d'ansia sociale - disturbo d'ansia generalizzato - fobie - disturbo ossessivo-compulsivo - disturbo post traumatico da stress

Cuore e polmoni lavorano insieme per fornire ossigeno agli organi e ai tessuti del corpo e liberare il corpo dall'anidride carbonica, un prodotto di scarto del normale metabolismo. I problemi circolatori e polmonari che compromettono questa funzione possono portare a un basso livello di ossigeno nel sangue, un elevato livello di anidride carbonica o entrambi. Queste anomalie stimolano il cuore a battere più velocemente per compensare. Esempi di problemi circolatori e polmonari che spesso portano alla tachicardia includono: - insufficienza cardiaca congestizia - gravi cardiopatie congenite - pressione sanguigna estremamente bassa, shock - polmonite - malattia polmonare ostruttiva cronica - polmone collassato o pneumotorace - - un coagulo di sangue nei polmoni o embolia polmonare

La frequenza cardiaca e il ritmo sono controllati da una rete di cellule - chiamata sistema di conduzione - che invia segnali elettrici che portano a un battito cardiaco regolare e coordinato. Malfunzionamenti in questo sistema possono portare a tachicardia e un ritmo cardiaco irregolare, o aritmia. La tachicardia atriale ha origine nelle camere superiori del cuore e può causare vertigini, mancanza di respiro e palpitazioni - sensazione che il cuore stia martellando o battendo irregolarmente. La tachicardia ventricolare deriva da un malfunzionamento del sistema di conduzione nelle camere inferiori del cuore. Questo tipo di tachicardia è particolarmente pericoloso in quanto il cuore potrebbe non essere in grado di pompare efficacemente il sangue nel resto del corpo. La tachicardia ventricolare non corretta può portare a perdita di coscienza, arresto cardiaco e morte.

Alcune altre condizioni mediche possono portare ad una frequenza cardiaca elevata. Ad esempio, la tachicardia è un segno comune di ipertiroidismo o una ghiandola tiroide iperattiva. Un basso livello di zucchero nel sangue, che si verifica frequentemente nelle persone con diabete in terapia insulinica, stimola anche una frequenza cardiaca elevata. L'anemia, o la mancanza di sangue rosso, stimola un aumento della frequenza cardiaca per compensare la ridotta capacità di trasportare ossigeno del sangue. L'anemia è spesso dovuta a una carenza nutrizionale, come ferro o vitamina B12, o sanguinamento. Più in generale, qualsiasi malattia che provoca febbre, disidratazione o dolore intenso può portare ad un'alta frequenza cardiaca.

Un cuore sano di solito può tollerare un temporaneo, lieve aumento della frequenza cardiaca a causa di una malattia minore. Tuttavia, in alcune situazioni, la tachicardia può essere potenzialmente pericolosa per la vita. Quindi è importante non ignorare questa condizione potenzialmente grave. Consultare sempre il proprio medico se si ha una frequenza cardiaca persistentemente elevata. Rivolgersi alle cure mediche di emergenza se si verificano: - dolore al torace o oppressione - mancanza di respiro o difficoltà a respirare - capogiri o svenimento

Recensito da: Tina M. St. John, M.D.

LiveStrong Calorie Tracker

Perdere peso. Mi sento benissimo!Cambia la tua vita con MyPlate da LIVEFORTE.COM

4.6
5
15
4
3
3
1
2
1
1
0