Etta James

Etta James è una cantante vincitrice di un Grammy noto per le canzoni di successo come "I'd Rather Go Blind" e "At Last".

Sinossi

Nato a Los Angeles, in California, il 25 gennaio 1938, Etta James era un prodigio del Vangelo. Nel 1954, si trasferisce a Los Angeles per registrare "The Wallflower". La sua carriera aveva iniziato a salire nel 1960, grazie in gran parte a canzoni come "I'd Rather Go Blind" e "At Last". Nonostante i suoi continui problemi con la droga, ha ottenuto una nomination al Grammy Award per il suo album omonimo del 1973. Nel 2006 ha pubblicato l'album Fino. James è morto a Riverside, in California, il 20 gennaio 2012 e continua ad essere considerato uno dei cantanti più dinamici della musica.

Primi anni di vita

Etta James è nata Jamesetta Hawkins il 25 gennaio 1938, a Los Angeles, in California, da una madre di 14 anni, Dorothy Hawkins, che ha incoraggiato la carriera di cantante della figlia. In seguito, James avrebbe detto: "Mia madre mi ha sempre detto, anche se una canzone è stata fatta mille volte, puoi ancora portarne qualcosa di tuo, mi piacerebbe pensare di averlo fatto." James non ha mai conosciuto suo padre.

All'età di 5 anni, James era conosciuto come un prodigio del Vangelo, guadagnando fama cantando nel coro della sua chiesa e alla radio. All'età di 12 anni, si trasferì a nord di San Francisco, dove formò un trio e presto lavorò per il leader di orchestra Johnny Otis. Quattro anni dopo, nel 1954, si trasferisce a Los Angeles per registrare "The Wallflower" (un titolo domatore per l'allora risqué "Roll with Me Henry") con la band Otis. Fu in quell'anno che la giovane cantante divenne Etta James (una versione abbreviata del suo nome) e il suo gruppo vocale fu soprannominato "the Peaches" (anche il soprannome di Etta). Poco dopo, James ha lanciato la sua carriera da solista con successi come "Good Rockin 'Daddy" nel 1955.

Metà carriera

Dopo aver firmato con la Chess Records di Chicago nel 1960, la carriera di James iniziò a salire. Tra le classifiche figurano i duetti con l'allora fidanzato Harvey Fuqua, la ballata strabiliante "All I Could Do Was Cry", "At Last" e "Trust in Me". Ma i talenti di James non erano riservati a potenti ballate. Sapeva come rockare una casa, e lo faceva con brani carichi di vangeli come "Qualcosa ha presa su di me" nel 1962, "In The Basement" nel 1966 e "I'd Rather Go Blind" nel 1968.

James ha continuato a lavorare con Chess negli anni '60 e all'inizio degli anni '70. Purtroppo, la dipendenza da eroina ha influenzato sia la sua vita personale che professionale, ma nonostante i suoi continui problemi con la droga ha continuato a creare nuovi album. Nel 1967, James registrò con la band house di Muscle Shoals negli studi di Fame, e la collaborazione risultò nel trionfante Dillo alla mamma album.

Il lavoro di James ha attirato l'attenzione della critica, dei fan e del suo album del 1973 Etta James ha ottenuto una nomination ai Grammy, in parte per la sua combinazione creativa di suoni rock e funk. Dopo aver completato il suo contratto con Chess nel 1977, James ha firmato con la Warner Brothers Records. Un rinnovato profilo pubblico ha seguito la sua apparizione alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Los Angeles nel 1984. Album successivi, tra cui Deep In The Night e Prurito di sette anni, ha ricevuto un alto successo di critica.

Etta James è stato inserito nella Rock And Roll Hall Of Fame nel 1993, prima di firmare un nuovo contratto discografico con la Private Records.

Carriera successiva

Con suggestive scenette teatrali e un atteggiamento sfacciato, James ha continuato a esibirsi e registrare bene negli anni '90. Sempre piena di sentimento, la sua straordinaria voce è stata messa in mostra con grande effetto sulle sue recenti uscite private, tra cui Gardenia blu, che è salito in cima alla classifica jazz di Billboard. Nel 2003, James subì un intervento chirurgico di bypass gastrico e perse oltre 200 chili. La drammatica perdita di peso ha avuto un impatto sulla sua voce, come lei ha detto Ebano rivista quell'anno. "Posso cantare più basso, più alto e più forte", ha spiegato James.

Quello stesso anno, Etta James ha rilasciato Diamoci dentro, che ha vinto il Grammy Award per il miglior album blues contemporaneo. I suoi figli, Donto e Sametto James, hanno lavorato come produttori nella registrazione, insieme a Josh Sklair. Questa squadra si è raggruppata per il suo prossimo impegno, Blues to the Bone (2004), che ha portato James al suo terzo Grammy Award, questa volta per il miglior album blues tradizionale.

Nel 2006, James ha pubblicato l'album Fino, che presentava versioni di cover di canzoni di Prince, Marvin Gaye e James Brown. Ha partecipato ad un album tributo l'anno successivo per la grande jazzista Ella Fitzgerald, chiamata We Love Ella.

Polemica con Beyoncé

La storia dei primi anni di Chess Records è stata portata sul grande schermo come Cadillac Records nel 2008, con il cantante Beyoncè Knowles che interpreta Etta James nel film. Beyoncè ha anche registrato la sua versione della canzone signature di James, "At Last" per la colonna sonora.

Mentre James sosteneva pubblicamente il film, sarebbe stata seccata quando Beyoncè ha cantato la canzone al ballo inaugurale del presidente Barack Obama nel gennaio 2009. James avrebbe detto ai concerti di Seattle a febbraio che Beyoncè "non aveva niente da fare ... cantando la mia canzone che io cantava per sempre. " Nonostante l'attenzione dei media nei confronti dei suoi commenti, James non è stato colpito dall'incidente e ha proseguito con il suo programma di esibizioni.

Anni recenti

Quando entrò nel suo 70s, Etta James iniziò a lottare con problemi di salute. È stata ricoverata in ospedale nel 2010 per un'infezione del sangue, insieme ad altri disturbi. È stato successivamente rivelato che il leggendario cantante soffriva di demenza e stava ricevendo un trattamento per la leucemia. I suoi problemi medici sono venuti alla luce in documenti di tribunale presentati da suo marito, Artis Mills.Mills ha cercato di ottenere il controllo di oltre 1 milione di dollari di James, ma è stato sfidato dai due figli di James, Donto e Sametto. Le due parti hanno successivamente elaborato un accordo.

James ha pubblicato il suo ultimo album in studio, Il sognatore, nel novembre 2011, che ha ricevuto recensioni positive. Poche settimane dopo, il medico di James annunciò che il cantante era malato terminale. "E 'negli ultimi stadi della leucemia, le sono stati diagnosticati anche demenza e epatite C", ha detto la dottoressa Elaine James (non correlata al cantante) a un giornale locale. I figli di James hanno anche riconosciuto che la salute di Etta stava diminuendo e stava ricevendo cure nella sua casa di Riverside, in California.

Etta James è morto nella sua casa a Riverside, in California, il 20 gennaio 2012. Oggi, continua ad essere considerata una delle cantanti più dinamiche della musica.

4.5
5
13
4
4
3
3
2
1
1
1