Grano

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Per altri usi, vedere Grano (disambiguazione).
Grani alimentari in un mercato

Un grano è un seme piccolo, duro, secco, con o senza uno strato di scafo o frutta attaccato, raccolto per il consumo umano o animale.[1] Una coltura di grano è una pianta che produce grano. I due principali tipi di colture cerealicole commerciali sono cereali e legumi.

Dopo essere stati raccolti, i chicchi secchi sono più resistenti degli altri alimenti di base, come i frutti amidacei (piantaggine, pane, ecc.) E i tuberi (patate dolci, manioca e altro). Questa durabilità ha reso i cereali molto adatti all'agricoltura industriale, dal momento che possono essere raccolti meccanicamente, trasportati per ferrovia o nave, immagazzinati per lunghi periodi in silos e macinati per farina o pressati per l'olio. Pertanto, i principali mercati globali delle materie prime esistono per la canola, il mais, il riso, la soia, il grano e altri cereali, ma non per tuberi, verdure o altre colture.

Cereali e cereali

Cereali e cereali sono sinonimi di cariossidi, i frutti della famiglia dell'erba. In agronomia e commercio, semi o frutti di altre famiglie di piante sono chiamati grani se assomigliano a cariossidi. Ad esempio, l'amaranto viene venduto come "amaranto di grano" e i prodotti di amaranto possono essere descritti come "cereali integrali". Le civiltà pre-ispaniche delle Ande avevano sistemi alimentari a base di cereali ma, ai livelli più alti, nessuno dei cereali era un cereale. Tutti e tre i cereali originari delle Ande (kaniwa, kiwicha e quinoa) sono piante a foglia larga piuttosto che erbe come mais, riso e grano.[2]

Classificazione

Chicchi di cereali

Semi di cereali da sinistra a destra: frumento, farro, orzo, avena.

Tutte le colture di cereali sono membri della famiglia dell'erba (Poaceae).[3] I chicchi di cereali contengono una notevole quantità di amido,[4] un carboidrato che fornisce energia dietetica.

Cereali di stagione calda

  • dito miglio
  • fonio
  • coda di volpe miglio
  • Miglio giapponese
  • Le lacrime di Giobbe
  • kodo miglio
  • mais (mais)
  • miglio
  • miglio perlato
  • miglio proso
  • saggina

Cereali di stagione fredda

Orzo
Chicchi di segale
Grani di riso dell'IRRI
  • orzo
  • avena
  • riso
  • segale
  • farro
  • teff
  • triticale
  • Grano
  • riso selvatico

Chicchi pseudocereali

Grano saraceno

Grani amidacei delle famiglie di piante a foglia larga (dicot):

  • amaranto (famiglia Amaranth)
  • grano saraceno (famiglia Smartweed)
  • chia (famiglia Mint)
  • quinoa (famiglia Amaranth, precedentemente classificata come famiglia Goosefoot)
  • kañiwa
  • kiwicha

Impulsi

Lenticchia

Legumi o legumi da granella, membri della famiglia dei piselli, hanno un contenuto proteico più elevato rispetto alla maggior parte degli altri alimenti vegetali, intorno al 20%, mentre i semi di soia hanno addirittura il 35%. Come per tutti gli altri alimenti vegetali, anche gli impulsi contengono carboidrati e grassi. Gli impulsi comuni includono:

  • Ceci
  • fagioli comuni
  • piselli comuni (piselli del giardino)
  • fave
  • Lenticchie
  • fagioli di Lima
  • lupini
  • fagioli mung
  • arachidi
  • piselli di piccione
  • fagioli rampicanti
  • semi di soia

Semi oleosi

I semi di semi oleosi vengono coltivati ​​principalmente per l'estrazione del loro olio commestibile. Gli oli vegetali forniscono energia dietetica e alcuni acidi grassi essenziali.[5] Sono anche usati come carburante e lubrificanti.[6]

Famiglia di senape

colza
  • senape nera
  • Mostarda indiana
  • colza (compresa la colza)

Famiglia Aster

Semi di girasole
  • cartamo
  • semi di girasole

Altre famiglie

  • semi di lino (famiglia di lino)
  • semi di canapa (famiglia di canapa)
  • semi di papavero (famiglia papavero)

Impatto storico dell'agricoltura del grano

Poiché i cereali sono piccoli, duri e asciutti, possono essere conservati, misurati e trasportati più facilmente di altri tipi di colture alimentari come frutta fresca, radici e tuberi. Lo sviluppo dell'agricoltura dei cereali consentiva di produrre e immagazzinare facilmente cibo in eccesso che avrebbe potuto portare alla creazione dei primi insediamenti permanenti e alla divisione della società in classi.[7]

La sicurezza e la salute sul lavoro

Coloro che gestiscono il grano in strutture di grano possono incontrare numerosi rischi e esposizioni professionali. I rischi includono l'intrappolamento del grano, dove i lavoratori sono immersi nel grano e non possono rimuoverli;[8] esplosioni causate da particelle fini di polvere di grano,[9] e cade

Guarda anche

  • Grani antichi
  • Cereali
  • domesticazione
  • Essiccazione del grano
  • Legume
  • Elenco degli alimenti secchi
  • Mycoestrogen
  • Grano perenne
  • Cibi basilari
  • Grassi e oli vegetali

Riferimenti

Wikimedia Commons ha media correlati a Grano.
Consultare grano in Wikizionario, il dizionario gratuito.
Wikisource ha un testo originale relativo a questo articolo:
Grano
  1. ^ Babcock, P. G., ed. 1976. Webster's Third New International Dictionary. Springfield, Massachusetts: G. & C. Merriam Co.
  2. ^ "Colture perse degli Incas: piante poco conosciute delle Ande con promessa di coltivazione in tutto il mondo". Ufficio degli affari internazionali, Accademie nazionali. Washington D.C .: National Academy Press. 1989. p. 24.
  3. ^ Vaughan, J. G., C. Geissler, B. Nicholson, E. Dowle ed E. Rice. 1997. Il nuovo libro di Oxford delle piante alimentari. La stampa dell'università di Oxford.
  4. ^ Serna-Saldivar, S.O. (2012). Cereali: manuale di riferimento e procedure di laboratorio. Tecnologia di conservazione degli alimenti. Taylor e Francis. p. 58. ISBN 978-1-4398-5565-2.
  5. ^ Lean, M.E.J. (2006). Fox and Cameron's Food Science, Nutrition & Health, 7th Edition. Stampa CRC. p. 49. ISBN 978-1-4441-1337-2.
  6. ^ Salunkhe, D. K. (1992-02-29). Semi oleosi mondiali.Springer Science & Business Media. ISBN 9780442001124.
  7. ^ Wessel, T. 1984. "The Agricultural Foundations of Civilization". Journal of Agriculture and Human Values 1:9–12
  8. ^ "Domande frequenti sull'introduzione del grano che scorre, sul salvataggio del grano e sulle strategie e sulle misure di prevenzione del trascinamento del grano" (PDF). Programma di sicurezza e salute agricola, Purdue University. Aprile 2011. p. 1. Estratto 4 novembre 2012.
  9. ^ Amministrazione della sicurezza e della salute sul lavoro. "Polvere combustibile nell'industria: prevenzione e attenuazione degli effetti del fuoco e delle esplosioni". Bollettino informativo sulla sicurezza e la salute. Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti. Estratto 29 ottobre 2013.
Estratto da "https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Grain&oldid=849031815"
4.7
5
13
4
2
3
1
2
3
1
1