Malattia nutrizionale | Definizione, esempi e fatti

Malattia nutrizionale, una qualsiasi delle malattie e condizioni correlate ai nutrienti che causano malattie negli esseri umani. Possono includere deficienze o eccessi nella dieta, obesità e disturbi alimentari e malattie croniche come malattie cardiovascolari, ipertensione, cancro e diabete mellito. Le malattie nutrizionali includono anche anomalie dello sviluppo che possono essere prevenute con la dieta, disordini metabolici ereditari che rispondono al trattamento dietetico, l'interazione di alimenti e sostanze nutritive con farmaci, allergie e intolleranze alimentari e potenziali rischi nell'approvvigionamento alimentare. Tutte queste categorie sono descritte in questo articolo. Per una discussione sui nutrienti essenziali, raccomandazioni dietetiche e bisogni e preoccupazioni nutrizionali umani durante tutto il ciclo di vita, vedere nutrizione, umano.

Carenze nutritive

Anche se le principali malattie della civiltà - per esempio, malattie cardiache, ictus, cancro e diabete - saranno al centro di questo articolo, la più significativa malattia correlata all'alimentazione è la denutrizione cronica, che affligge oltre 925 milioni di persone in tutto il mondo. La sottonutrizione è una condizione in cui non c'è cibo sufficiente per soddisfare i bisogni energetici; le sue caratteristiche principali includono perdita di peso, incapacità di crescita e perdita di grasso corporeo e muscoli. Un basso peso alla nascita nei neonati, una crescita e uno sviluppo inadeguati nei bambini, una ridotta funzione mentale e una maggiore suscettibilità alle malattie sono tra le molte conseguenze della persistente fame cronica, che colpisce chi vive in povertà sia nei paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo. Il maggior numero di persone cronicamente affamate vive in Asia, ma la gravità della fame è maggiore nell'Africa sub-sahariana. All'inizio del 21 ° secolo, circa 20.000 persone, la maggior parte di loro bambini, morivano ogni giorno a causa della denutrizione e delle malattie correlate che avrebbero potuto essere prevenute. La morte di molti di questi bambini deriva dal cattivo stato nutrizionale delle loro madri, nonché dalla mancanza di opportunità imposte dalla povertà.

Solo una piccola percentuale di morti per fame è causata dalla fame a causa di una catastrofica carenza di cibo. Durante gli anni '90, ad esempio, la carestia mondiale (insufficienza epidemica dell'approvvigionamento di generi alimentari) derivava più spesso da complesse questioni sociali e politiche e dalle devastazioni della guerra che da disastri naturali come siccità e inondazioni.

La malnutrizione è la funzione compromessa che deriva da una prolungata deficienza - o eccesso di energia totale o nutrienti specifici come proteine, acidi grassi essenziali, vitamine o minerali. Questa condizione può derivare dal digiuno e dall'anoressia nervosa; vomito persistente (come nella bulimia nervosa) o incapacità di deglutire; digestione compromessa e malassorbimento intestinale; o malattie croniche che provocano perdita di appetito (ad es. cancro, AIDS). La malnutrizione può anche derivare da una limitata disponibilità di cibo, da scelte alimentari sbagliate o da un uso eccessivo degli integratori alimentari.

trattamento per il cancro; perdita di peso involontaria
trattamento per il cancro; perdita di peso involontariaLancio di un libro di ricette per pazienti oncologici irlandesi con perdita di peso involontaria.University College Cork, Irlanda

Le malattie selezionate di carenza di sostanze nutritive sono elencate nella tabella.

Selezionare le malattie da carenza di nutrienti
Fonte: Gordon M. Wardlaw, Prospettive in nutrizione (1999).
xeroftalmia
(vitamina A)
cecità da infezioni oculari croniche, scarsa crescita, secchezza e cheratinizzazione dei tessuti epiteliali fegato, latte fortificato, patate dolci, spinaci, verdure, carote, melone, albicocche
rachitismo
(vitamina D)
ossa indebolite, gambe piegate, altre deformità ossee latte fortificato, oli di pesce, esposizione al sole
beriberi
(Tiamina)
degenerazione dei nervi, muscolo alterato
coordinamento, problemi cardiovascolari
carne di maiale, cereali integrali e arricchiti, fagioli secchi, semi di girasole
pellagra
(Niacina)
diarrea, infiammazione della pelle, demenza funghi, crusca, tonno, pollo, manzo, arachidi, cereali integrali e arricchiti
scorbuto
(vitamina C)
guarigione ritardata della ferita, emorragia interna, formazione anormale di ossa e denti agrumi, fragole, broccoli
anemia da carenza di ferro
(ferro)
diminuzione della produttività lavorativa, riduzione della crescita,
aumento del rischio per la salute in gravidanza
carne, spinaci, frutti di mare, broccoli, piselli, crusca, pane integrale e pane arricchito
gozzo
(iodio)
ingrossamento della ghiandola tiroidea, scarsa crescita nell'infanzia e nell'infanzia, possibile ritardo mentale, cretinismo sale iodato, pesci d'acqua salata

Malnutrizione proteico-energetica

La malnutrizione cronica si manifesta principalmente come malnutrizione proteico-energetica (PEM), che è la forma più comune di malnutrizione in tutto il mondo. Conosciuto anche come malnutrizione proteico-calorica, la PEM è un continuum in cui le persone - troppo spesso bambini - consumano troppo poca proteina, energia o entrambe le cose. Ad una estremità del continuum c'è il kwashiorkor, caratterizzato da una grave carenza proteica, e dall'altra il marasma, una deprivazione alimentare assoluta con quantità grossolanamente inadeguate di energia e proteine.

Un bambino con marasma è estremamente sottopeso e ha perso la maggior parte o tutto il grasso sottocutaneo. Il corpo ha un aspetto "pelle e ossa" e il bambino è profondamente debole e molto suscettibile alle infezioni. La causa è una dieta a basso contenuto calorico da tutte le fonti (comprese le proteine), spesso dallo svezzamento precoce a una formula in bottiglia preparata con acqua non sicura e diluita a causa della povertà. La scarsa igiene e il continuo esaurimento portano a un circolo vizioso di gastroenterite e deterioramento del rivestimento del tratto gastrointestinale, che interferisce con l'assorbimento dei nutrienti dal poco cibo disponibile e riduce ulteriormente la resistenza alle infezioni. Se non curato, il marasma può provocare la morte a causa di fame o insufficienza cardiaca.

Kwashiorkor, una parola ghanese che indica la malattia che il primo bambino riceve quando arriva il nuovo bambino, si manifesta in genere quando un bambino viene svezzato dal latte materno ad alto contenuto proteico su una fonte di cibo con carboidrati con proteine ​​insufficienti. I bambini affetti da questa malattia, che è caratterizzata da una pancia gonfia a causa di edema (ritenzione di liquidi), sono deboli, crescono male e sono più suscettibili alle malattie infettive, che possono causare diarrea fatale. Altri sintomi del kwashiorkor includono l'apatia, la decolorazione dei capelli e la pelle secca e desquamata con piaghe che non guariscono. La perdita di peso può essere mascherata a causa della presenza di edema, ingrossamento del fegato grasso e parassiti intestinali; inoltre, ci può essere un piccolo spreco di muscoli e grasso corporeo.

Kwashiorkor e marasmus possono anche verificarsi in pazienti ospedalizzati che ricevono glucosio per via endovenosa per un periodo prolungato, come quando si riprendono dall'intervento chirurgico, o in quelli con malattie che causano perdita di appetito o malassorbimento di sostanze nutritive. Le persone con disturbi alimentari, cancro, AIDS e altre malattie in cui l'appetito fallisce o l'assorbimento dei nutrienti è ostacolato possono perdere il muscolo e il tessuto d'organo e le riserve di grasso.

Il trattamento di PEM ha tre componenti. (1) Le condizioni che mettono a rischio la vita, come squilibri ed infezioni da liquidi ed elettroliti, devono essere risolte. (2) lo stato nutrizionale dovrebbe essere ripristinato nel modo più rapido e sicuro possibile; un rapido aumento di peso può verificarsi in un bambino affamato entro una o due settimane. (3) Il focus del trattamento passa quindi a garantire la riabilitazione nutrizionale a lungo termine. La velocità e il successo finale del recupero dipendono dalla gravità della malnutrizione, dalla tempestività del trattamento e dall'adeguatezza del supporto continuo. In particolare durante il primo anno di vita, la fame può causare una ridotta crescita del cervello e un funzionamento intellettuale che non possono essere completamente ripristinati.

4.5
5
10
4
3
3
1
2
3
1
1