Come funziona la pubblicazione degli annunci

Gli annunci interattivi sono ovunque in questi giorni, ma quando si tratta del processo tecnico di ottenere un annuncio sulla pagina e di come gli editori e i professionisti del marketing ne verificano la consegna, non molte persone al di fuori delle operazioni pubblicitarie possono spiegare cosa accade realmente nei dettagli. Leggi questo articolo e sarai uno di loro! Di seguito ho descritto dettagliatamente come un browser riceve dalla chiamata iniziale al sito Web di un publisher alla creatività dell'annuncio finale e quando e come ciascuna parte conta un'impressione. È possibile visualizzare un diagramma del processo di pubblicazione degli annunci in fondo a questo post: i numeri nel testo si riferiscono ai passaggi etichettati nel diagramma.

Quindi, senza ulteriori indugi

Chiamare il tag annuncio del publisher

Quando un browser naviga verso un sito web di un editore (1), il server web del publisher invia un po 'di codice HTML (2) che indica al browser dove ottenere il contenuto (3) e come formattare il contenuto. Parte del codice HTML restituito al browser (4) includerà un link codificato noto come tag annuncio.

Ecco un esempio di ciò che un tag annuncio di Doubleclick, una delle principali società di pubblicazione di annunci, assomiglia a:

http://ad.doubleclick.net/ABC/publisher/zone;topic=abc;sbtpc=def;cat=ghi;kw=xyz;tile=1;slot=728x90.1;sz=728x90;ord=7268140825331981?

Fai clic qui per ulteriori informazioni sui tag annuncio e su come sono costruiti.

Il tag annuncio punta il browser su Ad Server del publisher (5), un sistema progettato esclusivamente per la pubblicazione e il monitoraggio della pubblicità. Nella maggior parte dei casi, il server pubblicitario del publisher è in realtà una rete di server cloud di proprietà e gestiti da una società separata. In questo caso, il server dei contenuti comunica al browser di recuperare l'annuncio da Doubleclick, una società di proprietà di Google, che quindi prende la decisione molto complessa su quale annuncio pubblicare utilizzando un programma chiamato Selettore annunci.

Il processo di selezione degli annunci

In molti casi, l'ad server decide tra migliaia e migliaia di potenziali opzioni in soli millisecondi. Il potere computazionale dietro il Selettore annunci è incredibile: questi sistemi gestiscono decine di miliardi di decisioni al giorno e migliaia di miliardi in un anno. Il server di annunci prende una decisione e, nella maggior parte dei casi, rimanda un altro tag annuncio (6) o reindirizza il browser puntandolo al server di annunci di Marketer. Questi reindirizzamenti sono tecnicamente 302 reindirizzamenti, che indica al browser che la pagina è stata "temporaneamente spostata". Ciò consente agli Ad Server di conteggiare la chiamata 302 come un'impressione e ospitare il contenuto dell'annuncio effettivo su un server diverso. Una volta che il server di annunci del publisher invia al browser un reindirizzamento al marketer, conta un'impressione consegnata nel proprio database (stella). L'unica eccezione è se l'editore decide di pubblicare un annuncio autopromozionale o se il marketer ha chiesto all'editore di "pubblicare sul sito" gli annunci, entrambi i quali richiedono che il publisher carichi i veri file creativi nel proprio ad server, il che significa che l'editore è la destinazione finale e il browser può saltare il ciclo attraverso il lato del marketing (passaggi 7,8,11,12).

Fai clic qui per ulteriori informazioni sul motivo per cui gli editori e gli addetti al marketing hanno i propri server di annunci.

Chiamare il tag annuncio di Marketer

Il browser ora chiama il server pubblicitario di Marketer (7) e viene reindirizzato nuovamente a Content Delivery Network o CDN (8), una rete globale di server cloud che ospita effettivamente la grafica creativa grezza per recuperare l'annuncio effettivo. Perchè lo chiedi? Beh, potenti come gli ad server, non sono in grado di gestire il volume e la larghezza di banda richiesti per fornire contenuti pesanti come i file di immagine. I reindirizzamenti sono spesso nient'altro che un pixel 1 × 1 che richiede solo pochi byte di memoria. I file di immagine d'altra parte sono kilobyte o anche megabyte di dimensioni, potrebbero essere chiamati milioni di volte al giorno e richiedono un'infrastruttura molto più veloce e robusta. Gli Ad Server potrebbero mantenere da tre a sei data center in tutto il mondo, ma una CDN può elaborare la larghezza di banda pesante e fornire il contenuto più velocemente perché gestiscono centinaia di data center e instradare le richieste a quella più vicina all'utente, indipendentemente da dove si trovino sulla terra. Puoi pensare all'ad server come al cervello e al CDN come al muscolo. Gli Ad Server non sono le uniche aziende che utilizzano CDN, infatti molti siti Web ospitano i loro file intensivi di larghezza di banda in queste reti cloud. Un CDN è quasi sempre un'altra società indipendente, come Akamai, che ospita le risorse della creatività in modo che l'Ad Server non debba farlo. C'era una manciata di queste compagnie là fuori, ma Akamai ne ha acquisite quasi tutte ed è il più grande giocatore di gran lunga nello spazio.

Ecco come si presenta un reindirizzamento CDN a un server Akamai che ospita un file Flash:

http://spe.atdmt.com/ds/ABCDEF12334/filename123_300x250.swf

Oltre a rinviare il reindirizzamento al CDN, il server di annunci di Marketer aggiunge un secondo reindirizzamento (10) a se stesso con una stringa di query per recuperare un pixel 1 × 1 (11) dopo che il contenuto dell'annuncio è stato chiamato. Quando il browser attiva l'ultimo reindirizzamento chiamando un 1 × 1 pixel dal server pubblicitario di Marketer (11), l'Ad Server sa che l'annuncio è stato scaricato correttamente e alla fine conta un'impressione nel proprio database (stella).

In molti casi, il browser deve effettuare almeno quattro chiamate per gli annunci pubblicati sul sito e sei nel caso di annunci pubblicati da terze parti per l'intero processo, se non di più, ma non dovrebbe richiedere più di un secondo indipendentemente del numero di parti coinvolte. Per visualizzare il processo spiegato sopra, vedere lo schema seguente: i 302 reindirizzamenti sono evidenziati in blu e la creatività dell'annuncio è evidenziata in rosso.


Per ulteriori informazioni sul processo tecnico di pubblicazione degli annunci, leggi come funziona l'offerta in tempo reale e in che modo funziona la pubblicazione di annunci per cellulari.

4.4
5
11
4
4
3
2
2
3
1
0