Mangiare (ristorante)

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Mangiare
genere
Privato
Fondato 1996
Fondatore Niall & Faith MacArthur
Quartier generale Londra, Regno Unito
Reddito (2012) £ 100m[1]
Proprietario Niall & Faith MacArthur 45%
Penta Capital 45%
Gestione del 10%
Genitore Eat 2008 Limited
Sito web eat.co.uk
Note a piè di pagina / riferimenti
Numero di registrazione 06522686
Un negozio Eat a Charing Cross Road

Eat (in stile EAT) è una catena di paninoteche con oltre 110 filiali nel Regno Unito, la maggior parte a Londra.

Il primo negozio è stato aperto nell'ottobre del 1996 in Villiers Street, a Londra, vicino alla stazione ferroviaria di Charing Cross. Di proprietà e gestito dalla coppia Niall e Faith MacArthur, la società è simile a Pret a Manger nella misura in cui tutti i prodotti sono freschi.[2] Mangia dice che dona gli oggetti invenduti in beneficenza e ostelli.[3]

Lo stile di Eat outlets è stato progettato da David Collins che ha anche disegnato l'aspetto del Café Rouge.[4]

L'azienda, precedentemente di proprietà di Penta Capital, è stata acquistata da Lyceum Capital (una società di private equity) nel marzo 2011.[3]

Le vendite annuali sono state di 68 milioni di sterline nel 2008 e di circa 100 milioni di sterline nel 2012. L'utile del 2012 è stato di 2,7 milioni di sterline.[3]

Nel novembre 2012 la società ha aperto un outlet monomarca da 1 milione di sterline in The Strand, a Londra.[3][5]

Le note

  1. ^ "Niall and Faith MacArthur". Il Sunday Times. 26 aprile 2009.
  2. ^ Bridge, Rachel (15 gennaio 2006). "Dai tappeti alle ricchezze per mangiare sano magnate". Il Sunday Times.
  3. ^ a b c d Hiscott, Graham (21 novembre 2012). "EAT pronto a portarlo via: inizia l'espansione della catena di sarnie". Specchio giornaliero. p. 40.
  4. ^ "Vincitori del pane". L'indipendente. 29 febbraio 2004.
  5. ^ Bold, Ben (21 novembre 2012). "Eat apre il concept store Strand". Rivista di marketing. Estratto 22 novembre 2012.

link esterno

  • Sito ufficiale
  • v
  • t
  • e
Catene alimentari nel Regno Unito
Pranzo informale
  • Angus Steakhouse
  • Chiedere
  • Beefeater Grill
  • belgo
  • Bella Italia
  • Fatture
  • Brewers Fayre
  • Hamburger Byron
  • Café Rouge
  • Carluccio
  • Chiquito
  • Côte
  • Damon
  • Dishoom
  • Ed's Easy Diner
  • Franco Manca
  • Frankie e Benny's
  • Giraffa
  • Gourmet Burger Kitchen
  • Harry Ramsden's
  • mietitore
  • I ristoranti di Jimmy
  • Las Iguanas
  • La Tasca
  • Piccolo Chef
  • Loch Fyne Ristoranti
  • Nando
  • OK Diner
  • Pizza Hut
  • PizzaExpress
  • prezzo
  • Sticks'n'Sushi
  • Strada
  • Tabella
  • T.G.I. di venerdì
  • Toby Carvery
  • Tony Roma's
  • Wagamama
  • Wahaca
  • Cucina Wildwood
  • Zizzi
Fast food
  • Barburrito
  • Burger King
  • Cottage di pollo
  • Chipotle Mexican Grill
  • Dixy Chicken
  • Domino's Pizza
  • Cinque ragazzi
  • KFC
  • Leon
  • McDonald
  • Morley di
  • Papa John's Pizza
  • Il pollo di Sam
  • Pollo fritto del Sud
  • Torta quadrata
  • Metropolitana
  • Taco Bell
  • Top Pizza
  • Tortilla
  • Wasabi
  • Wimpy
  • YO! Sushi
Prodotti da forno
  • Zia Anne
  • Cinnabon
  • Cooplands
  • Dunkin 'Donuts
  • Mangiare
  • Greggs
  • Krispy Kreme
  • I biscotti di Millie
  • Pasticceria Valerie
  • Poundbakery
  • Pret a Manger
  • Sayers
  • Spudulike
  • Crosta superiore
  • The West Cornwall Pasty Company
Caffetterie e sale da tè
  • Caffè AMT
  • Betty
  • Caffè Nero
  • Caffè Ritazza
  • Caffè # 1
  • Repubblica del caffè
  • Costa Coffee
  • Harris + Hoole
  • Starbucks
latteria
  • Robbins Baskin
  • Ben & Jerry's
  • Kaspa di
Catene di pub
  • All Bar One
  • Chef e birraio
  • Cavallo affamato
  • O'Neill
  • Lumaca e lattuga
  • Walkabout
  • Wetherspoons
  • Yates di
Estratto da "https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Eat_(restaurant)&oldid=827080957"
4.8
5
10
4
3
3
1
2
1
1
0