Le olive ingrassano o sono buone per la perdita di peso?

Le olive sono piccoli frutti che crescono sugli ulivi. Di solito sono di colore verde o nero, a seconda di quando vengono raccolti. Le olive contengono piccole quantità di vitamine e minerali come la vitamina E, ferro, calcio e rame, che sono necessari per una buona salute.

Le olive sono una parte importante della dieta mediterranea, che è considerata un modo di mangiare molto salutare. Le olive sono anche apprezzate in tutto il mondo in numerose ricette tra cui insalate, pane, hummus, panini e pizza. Possono anche essere semplicemente mangiati da soli.

Poiché le olive sono ad alto contenuto di grassi, ci si potrebbe chiedere se mangiarle ti farà ingrassare. La risposta breve è no. Se stai guardando la tua vita, non devi temere le olive, a patto che le mangi in quantità ragionevole.

Che cosa causa l'aumento di peso?

Mangiare grassi non ti fa necessariamente ingrassare; mangiare più calorie di quelle che brucia è ciò che porta al guadagno di peso nel tempo. Questo perché le calorie in eccesso che si consumano vengono memorizzate come grasso in tutto il corpo. Queste calorie in eccesso possono essere da grassi, proteine ​​o carboidrati.

I fabbisogni calorici variano da persona a persona e sono determinati da individui di età, sesso, altezza, peso, livelli di attività e obiettivi generali. Puoi stimare i tuoi fabbisogni calorici usando lo strumento sottostante.

Genere Età Peso Passa a lbs Altezza Passa a piedi e pollici Livello attività

Questa calcolatrice non mostrerà mai un numero inferiore a 1000 calorie al giorno. Si prega di parlare con un operatore sanitario qualificato prima di tentare di mangiare meno di quello.

Ad esempio, una donna di 40 anni che pesa 60 kg (132 libbre), è alta 170 cm ed esercita 4 volte alla settimana richiederà circa 2000 calorie per mantenere il suo peso, 1600 calorie per perdere peso e 1200 calorie per perdere peso velocemente.

Anche se le olive contengono grassi, sono a basso contenuto di calorie. Una piccola oliva ha circa 4 calorie mentre un'oliva jumbo ha 7 calorie. Ciò significa che anche con una dieta a 1200 calorie, 10 olive di dimensioni jumbo rappresenterebbero solo circa il 6% delle calorie totali.

La maggior parte del grasso presente nelle olive è il grasso monoinsaturo, che si trova anche in grandi quantità in altri alimenti sani come avocado, noci e semi. Il grasso monoinsaturo può abbassare i livelli di colesterolo e migliorare la salute del cuore.

Gli studi hanno anche scoperto che mangiare grassi e fibre sane insieme può aiutare a ridurre la velocità con cui lo stomaco rilascia il cibo, il che significa che ti senti soddisfatto più a lungo.

Per questo motivo, le olive non dovrebbero essere evitate, anche quando stai cercando di perdere peso. Finché li mangi con moderazione, non ti faranno ingrassare.

Le olive possono ingrassare?

Qualsiasi cibo, se mangiato in abbondanza può portare ad un aumento di peso, semplicemente perché troppe calorie saranno consumate. Tuttavia, affinché le olive possano causare aumento di peso, si dovrebbe mangiare una quantità molto grande, che la maggior parte delle persone non sarebbe in grado di fare.

Una cosa da notare tuttavia è che le olive tendono ad essere ad alto contenuto di sodio, perché di solito vengono conservate in salamoia (una soluzione concentrata fatta sciogliendo il sale in acqua) per conservarle. 100 g di olive forniscono il 65% dell'assunzione giornaliera di sodio. Non solo una dieta ricca di sodio può influire negativamente sulla pressione sanguigna, ma provoca anche ritenzione idrica. Ciò significa che mangiare una grande quantità di olive potrebbe farti ingrassare a breve termine.

Anche se il peso dell'acqua è diverso dal grasso, verrà comunque visualizzato quando salirai sulla bilancia e potresti farti sembrare gonfio. Per questo motivo, è importante mangiare le olive in quantità moderate e non eccessive. Avere 10 - 15 olive al giorno va bene, ma avere 100+ non è assolutamente raccomandato.

I benefici per la salute di mangiare olive

Le olive sono utilizzate per preparare l'olio extravergine d'oliva, che è ben noto per essere un tipo di grasso sano da aggiungere alla vostra dieta.

Sono stati condotti molti studi sui benefici per la salute derivanti dal consumo di olio d'oliva e alcuni di questi benefici si traducono anche nel consumo delle olive stesse.

Le olive sono ricche di antiossidanti (in particolare i polifenoli), che possono ridurre i danni causati dai radicali liberi alle cellule del corpo. Questo a sua volta può aiutare a prevenire malattie come il cancro.

Le olive possono anche aiutare a ridurre i livelli di colesterolo, alleviare il dolore riducendo l'infiammazione, aumentare la salute del cuore, ridurre il rischio di diabete di tipo 2 e combattere alcune infezioni.

Per cogliere i benefici che le olive hanno da offrire, assicurati di mangiarle in modo sano. Ci sono un sacco di ricette a base di oliva amichevole perdita di peso disponibili sul web.

Ad esempio, questa insalata di fagioli e olive italiana utilizza peperoni gialli, peperoni rossi, fagiolini, pomodorini, capperi, olive, olio d'oliva, aceto di vino rosso e foglie di basilico e ha solo 102 calorie per porzione.

Usando le olive in ricette in cui molti degli ingredienti sono verdure e frutta significa che si ottiene un sacco di valore nutrizionale per pochissime calorie.

Conclusione

A condizione che le olive vengano consumate in quantità ragionevoli, non porteranno ad un aumento di peso. Le olive dovrebbero essere parte di una dieta a base di verdure, proteine ​​magre, grassi sani e carboidrati complessi.

I pistacchi ingrassano o sono buoni per la perdita di peso?
Come perdere 100 sterline

Le olive ingrassano o sono buone per la perdita di peso?

di John Summerly
PreventDisease.com

Anche se solitamente viene data più attenzione al loro olio delizioso rispetto all'intero cibo stesso, le olive sono uno dei frutti più apprezzati al mondo. Sì, sono frutti anche se molti di noi li considerano verdure saporite. Ecco 10 motivi per cui dovresti mangiare queste piccole prelibatezze ogni giorno.

1. Vantaggi cardiovascolari
Quando i radicali liberi ossidano il colesterolo, i vasi sanguigni sono danneggiati e il grasso si accumula nelle arterie, causando probabilmente un infarto. I nutrienti antiossidanti nelle olive nere impediscono questa ossidazione del colesterolo, contribuendo così a prevenire le malattie cardiache. Le olive contengono grasso, ma è il tipo sano monoinsaturo, che è stato trovato per ridurre il rischio di aterosclerosi e aumentare il colesterolo buono. Quando le diete a basso contenuto di grassi monoinsaturi vengono alterate per aumentare il contenuto di grassi monoinsaturi (senza diventare troppo alti nel grasso totale), i partecipanti allo studio di ricerca presentano in genere una diminuzione del colesterolo nel sangue, del colesterolo LDL e del rapporto LDL: HDL. Tutti questi cambiamenti riducono il rischio di malattie cardiache.

Recenti studi hanno anche dimostrato che il grasso monoinsaturo presente nelle olive (e nell'olio d'oliva) può aiutare a ridurre la pressione sanguigna. L'acido oleico presente nelle olive, una volta assorbito nel corpo e trasportato nelle nostre cellule, può modificare i pattern di segnalazione a livello di membrana cellulare (in particolare, alterando le cascate associate alla proteina G). Questi cambiamenti a livello della membrana cellulare determinano una diminuzione della pressione sanguigna.

2. Perdita di peso
Sembra che i grassi monoinsaturi, il tipo che si trova nelle olive, possano favorire la perdita di peso. Il consumo di olio d'oliva ha dimostrato di ripartire i grassi all'interno delle cellule adipose, eliminare il grasso della pancia e ridurre l'insensibilità all'insulina.

Le persone che hanno il più alto consumo di olive consumano meno calorie in generale e raramente sono sovrappeso. Gli esami del sangue mostrano che hanno livelli più alti di serotonina, un cosiddetto sazietà dell'ormone che ci fa sentire sazi.

Gli estratti aromatici di olio d'oliva possono farci sentire pieni, riducendo il nostro apporto calorico di quasi 200 al giorno, hanno detto.

3. Prevenzione del cancro
Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie delle olive ne fanno una naturale protezione contro il cancro perché lo stress ossidativo cronico e l'infiammazione cronica possono essere fattori chiave nello sviluppo del cancro. Se le nostre cellule vengono sopraffatte dallo stress ossidativo (danno alla struttura cellulare e alla funzione cellulare da molecole contenenti ossigeno eccessivamente reattiva) e dall'infiammazione eccessiva cronica, il nostro rischio di cancro alle cellule aumenta. Fornendoci scorte di nutrienti antiossidanti e antinfiammatori, le olive possono aiutarci a evitare questa pericolosa combinazione di stress ossidativo cronico e infiammazione cronica.

Le olive nere sono una grande fonte di vitamina E, che ha la brillante capacità di neutralizzare i radicali liberi nel grasso corporeo. Soprattutto quando si lavora con i grassi monoinsaturi stabili trovati nelle olive, la vitamina E può rendere più sicuri i processi cellulari. Quando tali processi come la produzione di energia mitocondriale non sono ben protetti, i radicali liberi prodotti possono causare ossidazione, danneggiare i mitocondri di una cellula e impedire alla cellula di produrre abbastanza energia per soddisfare i suoi bisogni. Se il DNA di una cellula è danneggiato, potrebbe benissimo mutare e diventare cancerogeno. Gli studi hanno dimostrato che una dieta integrata con olio d'oliva comporta un minor rischio di cancro al colon, un rischio quasi altrettanto basso di una dieta ricca di olio di pesce.

4. Meno dolore
Olive verdi in stile spagnolo, olive alla Kalamata e molti altri metodi di preparazione delle olive ci forniscono quantità preziose di molti nutrienti antiossidanti e antinfiammatori che possono agire come un ibuprofene naturale. I loro oli contengono oleocanthal, una sostanza con agenti anti-infiammatori. Simili ai FANS classici, sono un tipo di inibitore non selettivo della cicloossigenasi (COX). 50 g (più di tre cucchiai e mezzo) di un tipico olio d'oliva vergine al giorno contiene una quantità di oleocanthal con effetto anti-infiammatorio come 1/10 della dose di ibuprofene adulto.

5. Salute della pelle e dei capelli
Le olive nere sono ricche di acidi grassi e antiossidanti che nutrono, idratano e proteggono. La principale è la vitamina E. Applicata topicamente o ingerita, la vitamina E ha dimostrato di proteggere la pelle dalle radiazioni ultraviolette, proteggendo così il cancro della pelle e l'invecchiamento precoce. Puoi ottenere una carnagione sana e luminosa lavando il viso in acqua tiepida, applicando alcune gocce di olio d'oliva in punti vulnerabili e lasciandone agire la sua magia per 15 minuti prima di sciacquarlo. In effetti, puoi idratare con olio d'oliva prima di ogni bagno, e persino condizionare i capelli con esso mescolandolo con un tuorlo d'uovo e lasciandolo prima di risciacquare e lavare.

6. Meno allergie
Una nuova ricerca può aiutare a spiegare come funzionano le olive per fornirci benefici anti-infiammatori, specialmente durante le circostanze che coinvolgono l'allergia. Gli estratti di oliva hanno dimostrato di funzionare come antistaminici a livello cellulare. Bloccando i recettori speciali dell'istamina (chiamati recettori H1), componenti unici negli estratti di oliva possono aiutare a ridurre la risposta di istamina di una cellula. Poiché l'istamina è una molecola che può essere sovraprodotta in condizioni di allergia e può essere un attore chiave nel processo infiammatorio, è probabile che i benefici antinfiammatori ottenuti dalle olive coinvolgano questa via anti-istamina. È anche possibile che le olive abbiano un ruolo speciale da svolgere nell'ambito di una dieta anti-allergenica complessiva. La tua circolazione migliorerà e sarai in grado di respirare più facilmente con il consumo di olive. Possono aumentare il flusso di sangue e aiutare a ridurre gli effetti di malattie come l'asma attraverso le sue proprietà anti-infiammatorie.

7. Salute del tratto digestivo
Il consumo frequente di vitamina E e di grassi monoinsaturi nelle olive nere è associato a tassi più bassi di cancro del colon. Questi nutrienti aiutano a prevenire il cancro del colon neutralizzando i radicali liberi. La funzione protettiva dell'olio d'oliva ha anche un effetto benefico sulle ulcere e la gastrite. L'olio d'oliva attiva la secrezione della bile e degli ormoni pancreatici molto più naturalmente dei farmaci prescritti, riducendo così l'incidenza della formazione di calcoli biliari. Una tazza di olive nere contiene anche il 17% della dose giornaliera di fibre, che promuove la salute del tratto digestivo contribuendo a spostare il cibo attraverso il sistema a un ritmo più sano. Ciò mantiene qualsiasi parte del tubo digerente dal dover lavorare troppo duramente e supporta l'equilibrio ideale di sostanze chimiche e popolazioni di microrganismi necessari per un sistema digestivo sano.

8. Buona fonte di ferro
Le olive, in particolare il nero, hanno un altissimo contenuto di ferro. La capacità dei globuli rossi di trasportare ossigeno in tutto il corpo è dovuta alla presenza di ferro nel sangue. Se soffriamo di carenza di ferro, i nostri tessuti non ricevono abbastanza ossigeno e possiamo sentirci freddo o debole. Il ferro svolge anche un ruolo vitale nella produzione di energia. È una parte necessaria di un certo numero di enzimi, tra cui la catalasi di ferro, la perossidasi di ferro e gli enzimi del citocromo. Aiuta anche a produrre carnitina, un amminoacido non essenziale importante per l'utilizzo dei grassi. Per completare il tutto, la corretta funzione del sistema immunitario dipende da ferro sufficiente.

9. OcchioSalute
Una tazza di olive contiene il dieci per cento della dose giornaliera raccomandata di vitamina A che, una volta convertita in forma retinica, è fondamentale per gli occhi sani. Consente all'occhio di distinguere meglio tra luce e buio, migliorando così la visione notturna. Inoltre, la vitamina A è ritenuta efficace contro la cataratta, la degenerazione maculare, il glaucoma e altre malattie oculari legate all'età.

10. Aumenta i livelli ematici di glutatione
Le olive hanno dimostrato la capacità di aumentare i livelli ematici di glutatione (uno dei principali nutrienti antiossidanti del corpo). Il consumo di polpa di olive è associato a un aumento significativo dei livelli di glutatione nel sangue e al miglioramento della capacità antiossidante.

Come selezionare le olive
Mentre le olive sono state vendute tradizionalmente in barattoli e lattine, molti negozi ora li offrono in grandi botti o bidoni (spesso chiamati "olive bar"). L'acquisto di olive sfuse ti consentirà di sperimentare molti tipi diversi con cui potresti non essere familiare e di acquistarne solo quante ne hai bisogno in una sola volta.

Mentre le olive intere sono molto comuni, si possono trovare anche quelle che sono state denocciolate, così come le olive che sono state farcite con peperoni, aglio o mandorle. Se acquisti le olive sfuse, assicurati che il negozio abbia un buon ricambio e mantenga le olive immerse in salamoia per la freschezza e per mantenere l'umidità. Alcuni droghieri utilizzeranno anche oli geneticamente modificati come il Canola che dovrebbero essere evitati.

Evitare l'acquisto di olive in lattina. I dati della FDA hanno mostrato livelli di acrilammide pari a 1.925 ppb in alcune marche di olive nere denocciolate in scatola distribuite a livello nazionale. Sulla base di questi dati, i livelli di acrilammide più elevati nelle olive nere selezionate in scatola possono essere correlati a specifiche manipolazioni, conservazione, lavorazione (in particolare metodi di conservazione e scurimento) e gradini di riscaldamento che favoriscono la formazione di acrilammide.

Quando selezioni le olive, fai attenzione alla descrizione dell'etichetta, "scelto a mano". Questa descrizione non ti dice necessariamente nulla di utile sulla raccolta delle olive. Molte olive sono raccolte a mano, anche se l'etichetta del prodotto non fa menzione di questo fatto. Al contrario, le olive che sono state raccolte meccanicamente con un rastrello pneumatico a mano sono talvolta etichettate come "raccolte a mano".

Per quanto riguarda gli oli d'oliva, la migliore lavorazione proviene dagli oli spremuti a freddo che sono in completa assenza di calore; un drammatico 20-30 volte più freddo rispetto all'olio d'oliva spremuto a freddo; una distinzione fondamentale in termini di mantenimento del potenziale nutritivo e di guarigione degli olii e di rivendicare rivendicazioni come uno degli unici produttori mondiali di olio d'oliva greggio. Assapora il gusto distinto e rinfrescante!

Leggi l'articolo completo qui: http://preventdisease.com/news/13/102013_10-Reasons-You-Should-Be-Eating-Olives.shtml

John Summerly è un nutrizionista, un erborista e un professionista omeopatico. È leader nella comunità della salute naturale e consulta atleti, dirigenti e, soprattutto, genitori di bambini sui benefici delle terapie complementari per la salute e la prevenzione.

Pubblicato il 23 ottobre 2013

4.2
5
15
4
1
3
3
2
3
1
0