Come leggere un'etichetta alimentare | Atkins

Per garantire che i consumatori sappiano cosa contengono gli alimenti che acquistano, la Food and Drug Administration (FDA) richiede che l'imballaggio di ogni prodotto alimentare prodotto mostri determinate informazioni.

  • Gli ingredienti devono essere elencati in ordine decrescente di peso.
  • L'etichettatura deve includere anche un pannello sui valori nutrizionali.

Sebbene l'intento sia informativo, tali etichette non forniscono tutti i dati, specialmente quando si tratta di carboidrati. Ma una volta che conosci il segreto per capire quanti carboidrati contano davvero, le etichette diventeranno facilmente leggibili.

Sostenere un conteggio di carboidrati


Quasi tutto ciò che viene visualizzato nel pannello Nutrition Facts si basa su specifiche procedure di laboratorio, chiamate saggi, regolate dalla FDA. La quantità di grassi, proteine, ceneri e acqua può essere direttamente ed esattamente dosata. (L'acqua e la cenere non devono essere elencate sui pannelli nutrizionali.) I carboidrati, tuttavia, sono l'eccezione. Invece, la quantità di carboidrati è arrivata solo dopo che i quattro componenti di cui sopra sono stati calcolati direttamente. In altre parole, ciò che non è grasso, proteine, ceneri o acqua è chiamato carboidrati.

Tutti i carboidrati non sono creati uguali


Per complicare ulteriormente le cose, i carboidrati sono costituiti da diversi sottogruppi, che comprendono fibre alimentari, zucchero, zucchero e altri carboidrati: un gruppo di gengive da cucina, gengive, lignani, acidi organici e flavenoidi. (Questi singoli articoli possono essere dosati). La FDA richiede che un'etichetta nutrizionale includa i carboidrati totali. È inoltre necessario elencare la quantità di fibre alimentari e zuccheri. Tuttavia, la legge non richiede che vengano visualizzate altre sottocategorie di carboidrati. Alcuni produttori includono volontariamente le sottocategorie di zucchero e "altri carboidrati". Altri no.

Non tutti i tipi di carboidrati si comportano allo stesso modo nel tuo corpo. Ad esempio, quando il tuo corpo digerisce lo zucchero da tavola, lo trasforma immediatamente in zucchero nel sangue. Altri carboidrati, come gli zuccheri, hanno un impatto minimo sui livelli di zucchero nel sangue. Ancora altri carboidrati, come le fibre alimentari, passano attraverso il tuo corpo senza avere alcun impatto sul livello di zucchero nel sangue. Ad oggi, la FDA non si è concentrata su queste importanti differenze biochimiche e tratta tutti i carboidrati allo stesso modo.

L'impatto sullo zucchero nel sangue


Quando guardi la maggior parte delle etichette alimentari, non vedi un numero che rappresenta i grammi di carboidrati che hanno un impatto sulla glicemia. Questi carboidrati ad alto indice glicemico sono i carboidrati che è necessario contare come il numero di carboidrati netti. Fortunatamente, non devi essere uno scienziato del cibo o un mago della matematica per capirlo. Per calcolare i carboidrati che contano, è sufficiente sottrarre il numero di grammi di fibra alimentare dal numero totale di carboidrati grammi.

La scienza Atkins ci consente di calcolare i carboidrati netti nei nostri prodotti in modo più accurato. Oltre a sottrarre grammi di fibra alimentare dai carboidrati totali, siamo in grado di tenere conto della glicerina e di altri ingredienti che hanno un impatto minimo sui livelli di zucchero nel sangue che potrebbero non apparire su un'etichetta alimentare standard. Possiamo anche controllare Net Carbs usando tecniche analitiche. Ma ciò che è importante per voi sapere è che tutti i bar e le frullate Atkins sono a basso contenuto di carboidrati netti.

Che cosa è un servizio?


C'è un altro aspetto piuttosto subdolo delle etichette nutrizionali. Diamo un'occhiata (ma non beviamo!) Una bottiglia da 20 once di tè freddo aromatizzato addolcito con sciroppo di mais. Questa è una porzione, giusto? Sbagliato! Osserva attentamente l'etichetta Fatti di nutrizione e vedrai che una singola porzione è calcolata non in 20 once ma in otto once. Dovresti condividere quella bottiglia con un amico e mezzo! Ciò significa che tutti quei calcoli sul contenuto di carboidrati, il contenuto di zucchero e le calorie sono solo per otto once, non l'intera bottiglia.

Quindi, ogni volta che controlli un'etichetta per assicurarti di non superare il numero giornaliero di carboidrati, controlla anche la dimensione della porzione. E se stai pensando di avere più di quello che è considerato un singolo servizio, moltiplica il numero di carboidrati aggiustato per il numero appropriato di porzioni.

Ecco di cosa dovresti essere a conoscenza su un'etichetta nutrizionale:

  • Dimensione della dose (se ne hai più di una, assicurati di aggiungere i carboidrati)
  • Carboidrati totali espressi in grammi
  • Quantità di fibra alimentare espressa in grammi (sottrarre dal numero totale di carboidrati per ottenere il conteggio dei carboidrati netti)
  • Zuccheri espressi in grammi

Come leggere un'etichetta alimentare | Atkins

I carboidrati sono una parte essenziale della vostra dieta sana.

I carboidrati sono una parte essenziale della vostra dieta sana.

Thomas Northcut / Photodisc / Getty Images

articoli Correlati

Se stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati, sai già quanto sia importante tenere traccia di quanti carboidrati consuma. Una dieta a basso contenuto di carboidrati può aiutarti a perdere peso in eccesso o aiutarti a mantenere il peso attuale. Secondo l'American Diabetes Association, il conteggio dei carboidrati è anche un modo per monitorare i livelli di glucosio nel sangue in caso di diabete. Avere un sistema in atto per tenere traccia dei carboidrati che hai mangiato è un modo intelligente per monitorare la tua dieta e registrare ciò che hai mangiato in modo da non esagerare.

1.

Scegli un numero target per l'assunzione di carboidrati. Avere un numero di riferimento ti aiuterà a monitorare e contare l'assunzione totale di carboidrati per il giorno. Ad esempio, alcune diete a basso contenuto di carboidrati limitano l'assunzione giornaliera di carboidrati totali a un minimo del 10 percento dell'assunzione calorica totale. Altre diete potrebbero consentire fino al 35 per cento del consumo calorico. Parlate con il vostro medico di quanti carboidrati avete bisogno per mantenere la vostra salute e quanto poco potete consumare per aiutarvi a perdere peso.

2.

Guarda l'etichetta nutrizionale per ogni cibo che stai pianificando di mangiare. Verso metà dell'etichetta nutrizionale, vi dirà quanti carboidrati sono in una porzione del cibo.

3.

Annota quel numero su un pezzo di carta. Assicurati di calcolare quante porzioni hai consumato. Ad esempio, se hai avuto due porzioni ma ne registra solo una, il tuo numero di carboidrati non sarà preciso.

4.

Continua a scrivere tutti i carboidrati che hai mangiato durante l'intera giornata.

5.

Totalizza il tuo consumo totale di carboidrati aggiungendo i numeri che hai registrato per ottenere un totale complessivo. Utilizzare una calcolatrice se necessario per aiutare ad aggiungere. Scrivi questo totale generale in modo da avere un numero per rappresentare l'assunzione di carboidrati per l'intera giornata.

Cose necessarie

  • Calcolatrice

Suggerimenti

  • Se mangi cibi che non hanno etichette nutrizionali, consulta il loro numero di carboidrati su un database online o in un libro nutrizionale, che sono disponibili nella maggior parte delle librerie e librerie.
  • Conta i tuoi carboidrati. Se stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati, mira a rendere complesso il tuo complesso di carboidrati. I carboidrati complessi sono solitamente più nutrienti e includono cereali integrali e legumi. Anche frutta e verdura fresche sono fonti salutari di carboidrati.
  • Nel corso del tempo, inizierai a ricordare il conteggio dei carboidrati degli alimenti che mangi regolarmente, quindi non ci vorrà più tempo per tenere traccia di quanti carboidrati totali hai consumato.

Avvertenze

  • Se stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati per perdere peso, dovresti anche contare le calorie. Ridurre il consumo calorico è essenziale per perdere peso in eccesso.
  • Se stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati perché hai il diabete, lavora con il tuo medico per creare la dieta più appropriata per te.

Referenze (3)

Risorse (2)

Circa l'autore

Sara Ipatenco ha insegnato scrittura, salute e nutrizione. Ha iniziato a scrivere nel 2007 ed è stata pubblicata sulla rivista Teaching Tolerance. Ipatenco ha conseguito una laurea e un master in educazione, entrambi presso l'Università di Denver.

Crediti fotografici

  • Thomas Northcut / Photodisc / Getty Images
4.4
5
11
4
4
3
2
2
2
1
1