Salmone

salmone

Cosa c'è di nuovo e utile su salmone

  • Con così tanta attenzione agli straordinari benefici del salmone omega-3, altri salutari benefici salutari potrebbero essere stati inavvertitamente trascurati. Un'affascinante nuova area di benefici per la salute coinvolge il contenuto di proteine ​​e aminoacidi del salmone. Diversi studi recenti hanno scoperto che il salmone contiene piccole molecole di proteine ​​bioattive (chiamate peptidi bioattivi) che possono fornire un supporto speciale per la cartilagine articolare, l'efficacia dell'insulina e il controllo dell'infiammazione nel tratto digestivo. Un particolare peptide bioattivo chiamato calcitonina (sCT) è stato di particolare interesse in questi studi. Il motivo è perché una forma umana di calcitonina è prodotta dalla ghiandola tiroidea e sappiamo che è un ormone chiave per aiutare a regolare e stabilizzare l'equilibrio di collagene e minerali nell'osso e nel tessuto circostante. Man mano che i ricercatori apprendono sempre di più sui peptidi di salmone, compresa la sCT, ci aspettiamo di vedere sempre più potenziali benefici per la salute scoperti correlati all'infiammazione, compresa l'infiammazione delle articolazioni.
  • Anche se la contaminazione con mercurio, pesticidi e inquinanti organici persistenti (POPS) è diventata un problema diffuso negli habitat del salmone e ha spesso compromesso la qualità del salmone stesso, ci sono ancora alcune buone alternative per il salmone pescato, comprese le specie catturate vicino alla Nuova Zelanda , Norvegia e la costa occidentale degli Stati Uniti (compresa l'Alaska).
  • Le norme per il salmone biologico certificato devono ancora essere introdotte sul mercato dal Programma nazionale di prodotti organici (NOP). A WHFoods, monitoriamo continuamente lo stato delle normative organiche e aggiorneremo le informazioni in questo settore non appena disponibili.

Salmone, selvaggio Coho, arrostito
4.00 once
(113,40 grammi)


NutrientDRI / DV



Questo grafico illustra in dettaglio la% DV che una porzione di salmone fornisce per ciascuna delle sostanze nutritive di cui è una fonte buona, ottima o eccellente in base al nostro sistema di valutazione degli alimenti. Ulteriori informazioni sulla quantità di questi nutrienti forniti da Salmon si possono trovare nella tabella dei sistemi di valutazione degli alimenti. Un link che ti porta al profilo nutrizionale dettagliato per il salmone, contenente informazioni su oltre 80 sostanze nutritive, può essere trovato nella tabella dei sistemi di valutazione degli alimenti.

Benefici alla salute

Vantaggi correlati al contenuto di Omega-3

Salmon ha guadagnato la reputazione della sua ricerca come alimento di supporto alla salute basato in gran parte sul suo insolito contenuto di acidi grassi omega-3. È molto comune per 4 once di salmone al forno o alla griglia di contenere almeno 2 grammi di grassi omega-3, più di un adulto medio americano che ottiene da tutto il cibo nel corso di diversi giorni. (Se consideriamo 4 grammi di acidi grassi omega-3 come un obiettivo quotidiano per una persona che consuma una dieta di 2.000 calorie, sulla base di raccomandazioni del Workshop del 1999 sull'essenzialità e l'assunzione dietetica raccomandata (RDI) per Omega-6 e Omega -3 acidi grassi sponsorizzati dal National Institutes of Health (NIH) - questo equivarrebbe a circa il 50% di questo obiettivo.Per maggiori informazioni, consultare la nostra recensione su omega-3.)

Circa la metà di questo grasso omega-3 è fornito sotto forma di DHA (acido acido docosaesanoico) e circa un terzo è fornito sotto forma di EPA (acido eucosapentaenoico). Le quantità di DHA e EPA contenute nel salmone sono inusuali tra i cibi comunemente consumati. Oltre a questa elevata concentrazione di grassi omega-3 è la quantità relativamente piccola di grassi omega-6 nel salmone e il suo eccezionale rapporto tra omega-3 e omega-6. Quattro once di salmone contengono tipicamente meno di 1/2 grammo di grasso omega-6, per un rapporto omega-3 a omega-6 di circa 5,5 a 1. Nella dieta media USA, questo rapporto è stato ripetutamente dimostrato essere lop -sided nella direzione opposta, con almeno 4-5 volte il grasso omega-6 del grasso omega-3, e in alcuni studi, fino a 12-20 volte di più. Nel nostro sistema di classificazione degli alimenti più salubri del mondo per il cibo, solo due alimenti forniscono più omega-3 per porzione standard rispetto al salmone. Quei due cibi sono noci e semi di lino. Entrambi questi alimenti vegetali sono eccezionali fonti di omega-3! Tuttavia, non possono essere confrontati su base di parità con il salmone perché i loro grassi omega-3 si presentano sotto forma di acido alfa-linolenico (ALA) piuttosto che EPA o DHA.

I benefici ampiamente studiati degli acidi grassi omega-3 sono documentati nel nostro profilo degli acidi grassi Omega-3 nella sezione Nutrienti essenziali del nostro sito web. In generale, questi benefici implicano un migliore controllo dei processi infiammatori del corpo, una migliore funzione cellulare complessiva, un migliore trasferimento di informazioni tra le cellule del corpo e una migliore funzionalità cerebrale. Quando i ricercatori esaminano specificamente l'assunzione di pesce contenente omega-3 come il salmone, trovano assistenza sanitaria in tutte le aree sopra elencate. Tuttavia, alcune aree di supporto omega-3 sono quelle che chiameremmo aree "standout". Queste aree includono:

Benefici cardiovascolari

L'assunzione di pesce ricco di grassi omega-3 (compreso il salmone) è associata a un ridotto rischio di numerosi problemi cardiovascolari, tra cui: infarto, ictus, aritmia cardiaca, pressione alta e trigliceridi alti nel sangue. L'assunzione di pesce contenente omega-3 è anche associata a marcatori metabolici migliorati per le malattie cardiovascolari. Alcuni benefici cardiovascolari del grasso omega-3 nei pesci come il salmone iniziano con un solo pasto di pesce omega-3 a settimana. La maggior parte dei benefici, tuttavia, inizia a comparire in studi di ricerca con un'assunzione di pesce un po 'più alta, sulla falsariga di 2-3 volte a settimana. Nella maggior parte degli studi, una porzione di pesce è di circa 6 once. Gli studi sull'assunzione di pesce e sul rischio cardiovascolare a volte misurano i benefici rispetto ai grammi totali di grassi omega-3 ottenuti nella dieta quotidiana.In molti di questi studi è richiesto un minimo giornaliero di 2 grammi di omega-3 per una protezione cardiovascolare misurabile. (Ricorda che questa quantità di 2 grammi è la quantità contenuta in circa 4 once di salmone cotto.)

Umore e cognizione migliorati

Molti ricercatori considerano il DHA il grasso più importante trovato nel cervello umano e l'insolita concentrazione di questo acido grasso omega-3 nel salmone aiuta a spiegare i benefici documentati dalla ricerca di assunzione di pesce con salmone e omega-3 per pensare e ridurre il rischio di alcuni problemi legati al cervello che accompagna il consumo di pesce omega-3. L'assunzione di omega-3 e di pesce contenente omega-3 è associata a un ridotto rischio di depressione, a una diminuzione del rischio di ostilità in alcuni studi su adolescenti ea una diminuzione del rischio di declino cognitivo nelle persone anziane. Alcuni studi hanno dimostrato un'associazione tra assunzione di QI e omega 3, e anche tra QI e assunzione di pesce omega-3.

Particolarmente interessante in quest'area di assunzione di pesce, DHA e funzione cerebrale è la scoperta relativamente recente di protettori. Le protectine sono composti speciali ottenuti dal DHA e studi preliminari di ricerca hanno dimostrato che hanno un ruolo potenzialmente importante come molecole regolatrici antinfiammatorie, specialmente se prodotte da tessuto nervoso. (Quando le proteine ​​sono prodotte dal tessuto nervoso, sono tipicamente chiamate "neuroprotectine".) I ricercatori hanno ipotizzato che almeno alcuni dei benefici relativi al cervello derivanti dall'assunzione di pesce omega-3 possano essere dovuti alla conversione del DHA in questi pesci a protezioni che può aiutare a prevenire un'infiammazione eccessiva.

Protezione congiunta

Una affascinante area di ricerca sui pesci omega-3 e omega-3 ha coinvolto le articolazioni. La ricerca sull'assunzione di pesce e sulla protezione delle articolazioni ha dimostrato che l'EPA di pesce come il salmone può essere convertito dal corpo in tre tipi di composti strettamente correlati che agiscono per prevenire l'infiammazione indesiderata. Un gruppo di composti sono le prostaglandine serie 3. Un secondo tipo sono i thromboxani della serie 3. Un terzo tipo e più recentemente scoperto sono i resolvins. Tutti questi derivati ​​di grassi omega-3 sono in grado di aiutare a prevenire l'infiammazione eccessiva e indesiderata. Ciò che è particolarmente interessante sul salmone, tuttavia, è che combina questi benefici anti-infiammatori che sono legati al contenuto di omega-3 con benefici anti-infiammatori che sono correlati non al grasso ma alle proteine. Studi recenti dimostrano la presenza di piccole molecole proteiche bioattive (dette peptidi bioattivi) nel salmone che possono fornire un supporto speciale per la cartilagine articolare (così come per altri tipi di tessuto). Un particolare peptide bioattivo chiamato calcitonina è stato di particolare interesse in questi studi, perché una forma umana di calcitonina è prodotta nel corpo umano dalla ghiandola tiroide, e sappiamo che è un ormone chiave per aiutare a regolare e stabilizzare l'equilibrio del collagene e minerali nell'osso e nel tessuto circostante. I peptidi di salmone - compresa la calcitonina (sCT) - uniscono le forze con le molecole di salmone omega 3 per fornire benefici anti-infiammatori unici per le articolazioni

Benefici per gli occhi

L'assunzione di omega-3 e il consumo di pesce omega-3 sono stati associati a un ridotto rischio di due problemi correlati all'occhio: degenerazione maculare e secchezza oculare cronica. Nel caso della degenerazione maculare (un problema di occhio cronico in cui il materiale nel centro della retina sul retro del bulbo oculare inizia a deteriorarsi e causare la perdita della vista), due porzioni di pesce a settimana è la quantità che è stata dimostrata in modo significativo ridurre il rischio. Per ridurre il rischio di occhio secco cronico, una quantità leggermente più alta di assunzione di pesce omega-3 (2-4 porzioni alla settimana) era l'importo minimo necessario, con 5-6 porzioni settimanali che mostravano una riduzione ancora maggiore del rischio.

Come gli studi sul cervello sull'assunzione di pesce omega-3, gli studi sull'occhio secco hanno iniziato a esaminare specificamente le neuroprotectine prodotte con DHA nel salmone e in altri pesci omega-3. Queste molecole derivate da omega-3 possono aiutare a prevenire l'occhio secco cronico abbassando i livelli di fondo di infiammazione nell'occhio.

Diminuzione del rischio di cancro

L'assunzione di pesce ricco di grassi omega-3 è anche associata a una riduzione del rischio per diversi tipi di cancro. Questi tipi di cancro comprendono il cancro del colon-retto, il cancro alla prostata e il cancro al seno. Alcuni dei più forti risultati per la riduzione del rischio di cancro dopo l'assunzione regolare di pesci omega-3 coinvolgono i tumori correlati a cellule del sangue o linfociti, tra cui la leucemia, il mieloma multiplo e il linfoma non-Hodgkins. Analogamente agli studi cardiovascolari, gli studi sul rischio di cancro in genere iniziano a mostrare benefici misurabili quando i pesci omega-3 vengono consumati almeno una volta alla settimana.

Benefici correlati al contenuto di proteine ​​e aminoacidi

Gli eccezionali benefici di omega-3 del salmone non sono l'unica pretesa di questo cibo per un unico supporto sanitario. Un'intrigante nuova area di benefici per la salute del salmone coinvolge il contenuto di proteine ​​e aminoacidi di questo pesce. Diversi studi recenti hanno scoperto che il salmone contiene piccole molecole di proteine ​​bioattive (chiamate peptidi bioattivi) che possono fornire un supporto speciale per la cartilagine articolare, l'efficacia dell'insulina e il controllo dell'infiammazione nel tratto digestivo. Abbiamo visto studi recenti, ad esempio, su peptidi di salmone e trattamento della colite ulcerosa. Dobbiamo inoltre chiederci se l'assunzione di peptidi di salmone possa essere correlata al ridotto rischio di cancro del colon-retto associato al consumo di questo alimento. Un particolare peptide bioattivo chiamato calcitonina è stato di particolare interesse in questi studi sui salmoni e sugli amminoacidi. Il corpo umano fa la sua forma umana di calcitonina (attraverso un processo che ha luogo nella ghiandola tiroidea), e sappiamo che la calcitonina è un ormone chiave per aiutare a regolare e stabilizzare l'equilibrio di collagene e minerali nell'osso e nel tessuto circostante. Mentre i ricercatori apprendono sempre di più sui peptidi del salmone - inclusa la calcitonina (sCT) e la sua relazione con la calcitonina umana - ci aspettiamo di vedere sempre più il potenziale del salmone.

Benefici correlati al selenio

Un altro nutriente concentrato nel salmone degno di menzione speciale è il selenio. In termini di quantità assoluta di selenio, i salmoni si trovano nella nostra top 10 dei WHFood e quattro once forniscono circa il 62% del valore giornaliero (DV) di questo minerale.Un forte apporto di selenio è associato a un ridotto rischio di infiammazione delle articolazioni e anche alla prevenzione di alcuni tipi di cancro, incluso il cancro del colon-retto. Come sostanza nutritiva antiossidante, il selenio ha anche dimostrato di essere particolarmente importante nella protezione cardiovascolare attraverso il mantenimento della molecola del glutatione. Ognuno di questi benefici legati al selenio si sovrappone ad altre aree di interesse per il salmone come alimento che supporta la salute.

Descrizione

Con un valore nutrizionale eccezionale grazie alla loro ricca concentrazione di acidi grassi omega-3, il salmone è un favorito tra gli amanti del pesce e apprezzato anche da coloro che non amano il pesce. I salmoni sono pesci incredibili che a volte percorrono migliaia di chilometri per tutto il loro ciclo vitale e in due o cinque anni ritornano nel luogo in cui sono nati per deporre le uova e morire. Le caratteristiche specifiche e i cicli di vita del salmone variano a seconda delle specie. (Ad esempio, il salmone reale ha un ciclo vitale di circa 4-6 anni, sockeye, 4-6 anni e argento 3-4 anni.)

Una buona porzione di salmone può essere classificata come Pacifico (Oncorhynchus genere) o Atlantico (Salmo genere) salmone, secondo l'oceano in cui si trovano. Esiste solo una specie autoctona di salmone atlantico (Salmo salar), mentre ci sono molte specie di salmone del Pacifico tra cui il chinook (o il re), il sockeye (o il rosso), il coho (o l'argento), il rosa e l'amico. Il salmone norvegese, un tipo popolare di salmone spesso offerto nei menu dei ristoranti, è in realtà salmone atlantico allevato in Norvegia. La polpa del salmone varia dal rosa al rosso all'arancio con alcune varietà più ricche di importanti acidi grassi omega-3 rispetto ad altre. Per esempio, chinook e sockeye sono pesci più grassi del rosa e del chum e contengono grandi quantità di acidi grassi sani omega-3.

Gli habitat nativi del salmone dell'Atlantico e del Pacifico come descritto sopra non caratterizzano più la maggior parte del salmone consumato negli Stati Uniti o in molti altri paesi. Il salmone d'allevamento rappresenta circa l'80% di tutto il salmone consumato in tutto il mondo, rendendo il salmone selvatico meno comune nel mercato. Tra i salmoni selvatici, vi sono anche importanti differenze (e differenze) nella qualità degli habitat, rendendo più difficile dipendere dagli "habitat nativi" come un indicatore della qualità del salmone.

Storia

Le persone si sono godute il salmone come cibo da quando questo bellissimo pesce è apparso nelle acque della Terra. Come altri pesci, oltre a essere consumati in forma fresca, sono state utilizzate tecniche di conservazione come il fumo o la salatura per preservare il salmone. Il salmone affumicato è ancora considerato un piatto tradizionale in molte cucine di tutto il mondo.

Dal 1980, la produzione mondiale di salmone è aumentata di oltre il 400% in volume, con oltre 2.400.000 tonnellate di salmone prodotte nel 2004 rispetto a meno di 600.000 tonnellate nel 1980. La maggior parte di questo aumento proviene dalla produzione di salmone d'allevamento. (La quantità di salmone d'allevamento nel mercato odierno è superiore a 1.000.000 di tonnellate rispetto al 1980.) Il salmone d'allevamento rappresenta oltre l'80% dell'offerta mondiale di salmone. All'interno di questo mutevole mercato del salmone, il salmone selvatico nordamericano, che rappresentava circa la metà dell'offerta mondiale di salmoni selvatici, ora rappresenta solo il 15% circa. L'agricoltura del salmone è aumentata drasticamente in Europa, e Giappone e Russia attualmente coltivano circa 500.000 tonnellate di salmone.

Come selezionare e memorizzare

Il salmone è venduto in molte forme diverse. Il salmone fresco è disponibile intero o in forma di bistecca o filetto. Il salmone è anche disponibile congelato, in scatola, essiccato o affumicato.

Per quanto riguarda la qualità del salmone, siamo rimasti colpiti dal lavoro del Monterey Bay Aquarium di Monterey, in California. Il loro sito Web Monterey Bay Seafood Watch è il luogo ideale per ricevere raccomandazioni aggiornate per la scelta di salmone di alta qualità (e molti altri frutti di mare). Disponibile anche la loro app di osservazione di frutti di mare.

Proprio come con qualsiasi pesce, è meglio acquistare il salmone da un negozio che ha una buona reputazione per avere una scorta di pesce fresco. Conosci un pescivendolo (persona che vende il pesce) al tuo negozio di alimentari, così puoi avere una risorsa fidata da cui puoi acquistare il tuo pesce.

Il salmone intero fresco deve essere esposto sepolto nel ghiaccio, mentre i filetti e le bistecche devono essere posti sopra il ghiaccio. Se stai acquistando un pesce intero e vuoi mangiare la pelle, fai scalare il salmone.

L'olfatto è un buon indicatore di freschezza. Dal momento che un odore leggermente "off" non può essere rilevato attraverso la plastica, se hai l'opzione, acquista pesci visualizzati anziché pezzi preconfezionati. Una volta che il pescivendolo ti avvolge e ti dà il pesce che hai selezionato, annusalo attraverso l'involucro di carta e restituiscilo se non ha un buon odore.

Mentre il salmone affumicato è popolare, non crediamo che sia salutare come il salmone fresco o in scatola. Questo perché oltre ad avere meno omega-3 rispetto ai pesci non affumicati, i pesci affumicati possono contenere sostanze tossiche chiamate idrocarburi policiclici aromatici (IPA). Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedere questo Q + A.

Quando si conservano tutti i tipi di frutti di mare, compreso il salmone, è importante tenerlo freddo poiché il pesce è molto sensibile alla temperatura. Pertanto, dopo aver acquistato salmone o altri pesci, assicurarsi di restituirlo in frigorifero il prima possibile. Se il pesce ti accompagna durante una giornata piena di commissioni, tieni un refrigeratore in macchina dove puoi sistemare il salmone per assicurarti che rimanga freddo e non rovini.

La temperatura della maggior parte dei frigoriferi è leggermente più calda di quella ideale per la conservazione del pesce. Pertanto, per garantire la massima freschezza e qualità, è importante utilizzare metodi di conservazione speciali per creare la temperatura ottimale per trattenere il pesce. Uno dei modi più semplici per farlo è quello di mettere il salmone, che è stato ben avvolto, in una teglia piena di ghiaccio. La teglia e il pesce dovrebbero quindi essere collocati sul ripiano inferiore del frigorifero, che è la sua area più fresca. Rifornire il ghiaccio una o due volte al giorno.

Il periodo di tempo in cui il salmone può rimanere fresco conservato in questo modo dipende da quanto è fresco, ad es.quando è stato catturato. Il pesce catturato il giorno prima dell'acquisto può essere conservato per circa quattro giorni, mentre il pesce catturato la settimana prima può essere conservato solo per uno o due giorni.

È possibile prolungare la durata di conservazione del salmone congelandolo. Per fare ciò, avvolgerlo bene in plastica e metterlo nella parte più fredda del freezer, dove rimarrà per circa due o tre settimane.

Suggerimenti per la preparazione e la cottura

Suggerimenti per la preparazione del salmone

Prova a comprare un lato di salmone intero o un filetto che proviene dalla parte più spessa del pesce. Per quanto riguarda la rimozione o meno della skin, abbiamo un Q + A dettagliato che affronta questa domanda.

Il modo più salutare di cucinare il salmone

Il modo migliore per cucinare il salmone è usando metodi che lo mantengano umido e tenero. I salmoni possono essere facilmente scotti e asciugati, quindi assicurati di guardare i tuoi tempi di cottura.

Uno dei nostri modi preferiti per preparare il salmone è l'utilizzo del nostro metodo "Quick Broil". Preriscaldare il pollo in griglia e posizionare una padella interamente in acciaio inossidabile (assicurarsi che la maniglia sia anch'essa in acciaio inox) o una padella in ghisa sotto il calore per circa 10 minuti per riscaldarla molto. Mettere il salmone sulla padella calda e cuocere in forno per 7-10 minuti, a seconda dello spessore. Non è necessario girare il salmone. (Vedi il nostro salmone alla griglia veloce con la ricetta della zenzero con salsa allo zenzero per i dettagli su come preparare il salmone "Quick Broiled".)

Mentre il salmone grigliato ha un buon sapore, assicurati che non bruci. È meglio grigliare il salmone in un'area senza fiamme dirette. Prestare particolare attenzione quando si griglia, poiché la combustione può danneggiare i nutrienti e creare radicali liberi che possono essere dannosi per la salute.

Come divertirsi

Alcune idee di servizio rapido

  • Combina salmone freddo rimasto con verdure e verdure per un'insalata deliziosa.
  • Servire salmone scottato o alla griglia su pasta integrale. Completare con una salsa a base di olio d'oliva, erba di aneto, scorza di limone, scalogno e pepe nero. Cerca i nostri metodi salutari di Cottura al forno e Cottura rapida.
  • Salmone alla griglia e top con salsa di senape al miele.

WHFoods Ricette che caratterizzano il salmone

Preoccupazioni individuali

Dal 1946, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, attraverso la sua amministrazione nazionale dell'oceano e dell'atmosfera (NOAA), gestisce il servizio nazionale per la pesca marittima e il suo programma di ispezione dei frutti di mare (SIP). Inoltre, il regolamento HACCP (Food Hazard Analysis) e Critical Control Point (HACCP) degli Stati Uniti è incaricato di ispezionare le strutture di lavorazione del pesce negli Stati Uniti. Tuttavia, poiché la partecipazione al SIP è volontaria, molti pesci vengono portati in gli Stati Uniti da altri paesi e il servizio di ispezione per la lavorazione del pesce HACCP ha solo il finanziamento e la manodopera per ispezionare circa l'1% dei prodotti ittici importati negli Stati Uniti, molti consumatori sono preoccupati per la sicurezza dei loro pesci, compreso il loro salmone. Data la diffusa contaminazione degli habitat marini in tutto il mondo, questa preoccupazione ha senso per noi. Incoraggiamo i consumatori di pesce a prestare particolare attenzione nella scelta di tutti i pesci, incluso il salmone. "Special care" potrebbe significare porre più domande a un fornitore di pesce locale o dedicare più tempo per individuare pesci di alta qualità. Come descritto in precedenza in questo profilo, ti consigliamo una visita a The Monterey Bay Seafood Watch per informazioni dettagliate sulla qualità del salmone. Potresti anche prendere in considerazione l'utilizzo della loro app di osservazione dei frutti di mare.

Profilo nutrizionale

La singolare composizione proteica e aminoacidica del salmone viene spesso trascurata nel suo profilo nutrizionale. Il salmone contiene brevi molecole proteiche chiamate peptidi che hanno dimostrato di essere bioattivi e possono avere importanti proprietà antinfiammatorie. Il salmone fornisce anche importanti quantità di taurina aminoacidica antiossidante. La singolare composizione proteica e aminoacidica del salmone viene spesso trascurata nel suo profilo nutrizionale. Il salmone contiene brevi molecole proteiche chiamate peptidi che hanno dimostrato di essere bioattivi e possono avere importanti proprietà antinfiammatorie. Il salmone fornisce anche importanti quantità di taurina aminoacidica antiossidante. Il salmone è un'ottima fonte di vitamina B12, vitamina D e selenio. È una buona fonte di niacina, acidi grassi omega-3, proteine, fosforo e vitamina B6. È anche una buona fonte di colina, acido pantotenico, biotina e potassio.

Introduzione alla tabella dei sistemi di valutazione degli alimenti

Per aiutarti a identificare meglio gli alimenti che presentano un'alta concentrazione di nutrienti per le calorie che contengono, abbiamo creato un sistema di valutazione degli alimenti. Questo sistema ci consente di evidenziare i cibi particolarmente ricchi di nutrienti particolari. Il grafico seguente mostra i nutrienti per i quali questo cibo è una fonte eccellente, molto buona o buona (sotto il grafico troverai una tabella che spiega queste qualifiche). Se un nutriente non è elencato nel grafico, non significa necessariamente che il cibo non lo contenga. Significa semplicemente che la sostanza nutritiva non viene fornita in quantità o concentrazione sufficienti per soddisfare i nostri criteri di valutazione. (Per visualizzare il profilo nutrizionale approfondito di questo alimento che include valori per dozzine di nutrienti - non solo quelli classificati come eccellenti, molto buoni, o buoni - si prega di utilizzare il link sotto la tabella.) Per leggere questo grafico in modo accurato, devi dare un'occhiata nell'angolo in alto a sinistra dove troverai il nome del cibo e le dimensioni della porzione che abbiamo usato per calcolare la composizione nutriente del cibo. Queste porzioni ti diranno quanta parte del cibo hai bisogno di mangiare per ottenere la quantità di nutrienti trovata nel grafico. Ora, tornando al grafico stesso, puoi guardare accanto al nome del nutriente per trovare la quantità di nutrienti che offre, la percentuale di valore giornaliero (DV%) che rappresenta questa quantità, la densità di nutrienti che abbiamo calcolato per questo alimento e nutrienti e la valutazione che abbiamo stabilito nel nostro sistema di valutazione. Per la maggior parte delle nostre valutazioni nutrizionali, abbiamo adottato gli standard governativi per l'etichettatura degli alimenti che si trovano negli Stati Uniti."Valori di riferimento per l'etichettatura nutrizionale" della Food and Drug Administration. Leggi ulteriori informazioni di base e dettagli sul nostro sistema di valutazione.
Il mondo è il più ricco
Valutazione degli alimenti
Regola
eccellente DRI / DV> = 75% OR
Densità> = 7.6 E DRI / DV> = 10%
molto bene DRI / DV> = 50% OR
Densità> = 3,4 AND DRI / DV> = 5%
bene DRI / DV> = 25% OR
Densità> = 1,5 AND DRI / DV> = 2,5%

Profilo nutrizionale approfondito

Oltre ai nutrienti evidenziati nel nostro grafico delle classifiche, ecco un profilo nutrizionale approfondito per il salmone. Questo profilo include informazioni su una gamma completa di sostanze nutritive, tra cui carboidrati, zucchero, fibre solubili e insolubili, sodio, vitamine, minerali, acidi grassi, amminoacidi e altro.
Salmone, selvaggio Coho, arrostito
(Nota: "-" indica che i dati non sono disponibili)
4.00 once
(113,40 g)
GI: molto basso
MACRONUTRIENTI E CALORIE DI BASE
nutriente quantità DRI / DV
(%)
Proteina 26,59 g 53
carboidrati 0,00 g 0
Grasso - totale 4,88 g 6
Fibra alimentare 0,00 g 0
calorie 157.62 9
DETTAGLIO MACRONUTRIENTE E CALORIE
nutriente quantità DRI / DV
(%)
Carboidrato:
Amido 0,00 g
Zuccheri totali 0,00 g
monosaccaridi 0,00 g
Fruttosio 0,00 g
Glucosio 0,00 g
galattosio 0,00 g
disaccaridi 0,00 g
Lattosio 0,00 g
Maltosio 0,00 g
Saccarosio 0,00 g
Fibra solubile 0,00 g
Fibra insolubile 0,00 g
Altri carboidrati 0,00 g
Grasso:
Grasso monoinsaturo 1,79 g
Grassi polinsaturi 1,44 g
Grassi saturi 1,20 g
Trans Fat - g
Calorie dal grasso 43.89
Calorie da grassi saturi 10.76
Calorie da Trans Fat --
Colesterolo 62,37 mg
acqua 81,08 g
MICRONUTRIENTI
nutriente quantità DRI / DV
(%)
Vitamine
Vitamine idrosolubili
Vitamine del complesso B
Vitamina B1 0,09 mg 8
Vitamina B2 0,16 mg 12
Vitamina B3 9,02 mg 56
Vitamina B3 (Niacina Equivalenti) 13,99 mg
Vitamina B6 0,64 mg 38
Vitamina B12 5.67 mcg 236
biotina 4,54 mcg 15
Colina 81,65 mg 19
folato 14,74 mcg 4
Folato (DFE) 14,74 mcg
Folato (cibo) 14,74 mcg
Acido pantotenico 0,92 mg 18
Vitamina C 1,59 mg 2
Vitamine liposolubili
Vitamina A (retinoidi e carotenoidi)
Vitamin A International Units (IU) 191,64 UI
Vitamina A mcg Retinol Activity Equivalents (RAE) 57,83 mcg (RAE) 6
Vitamina A mcg Retinolo Equivalenti (RE) 0,00 mcg (RE)
Retinolo mcg Retinolo Equivalenti (RE) 57,83 mcg (RE)
Carotenoide mcg Retinolo Equivalenti (RE) 57,83 mcg (RE)
Alfa-carotene 0,00 mcg
Beta carotene 0,00 mcg
Equivalenti beta-carotene 0,00 mcg
criptoxantina 0,00 mcg
Luteina e zeaxantina 0,00 mcg
licopene 0,00 mcg
Vitamina D
Vitamin D International Units (IU) 511,43 IU 128
Vitamina D mcg 12,81 mcg
Vitamina E
Vitamina E mg alfa-tocoferolo equivalenti (ATE) 1,04 mg (ATE) 7
Vitamin E International Units (IU) 1,55 UI
Vitamina E mg 1,04 mg
Vitamina K 0,11 mcg 0
minerali
nutriente quantità DRI / DV
(%)
Boro - mcg
Calcio 51,03 mg 5
Cloruro - mg
Cromo - mcg --
Rame 0,08 mg 9
4.2
5
11
4
4
3
3
2
1
1
0