Carl's Jr.

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Carl's Jr. Restaurants LLC
Logo attuale
Denominazione commerciale
Carl's Jr.
precedentemente
Carl's Drive-In Barbecue (1941-1956)
genere
filiale
Industria Fast food
Fondato 17 luglio 1941
Los Angeles, California
fondatori Carl Karcher
Margaret Karcher
Quartier generale Franklin, Tennessee, U.S.[1]
Numero di posizioni
1,490 (2018)
Area servita
stati Uniti
Canada
Messico
Prodotti Fast food
Genitore Ristoranti CKE
(1966-presente)
Sito web www.carlsjr.com

Carl's Jr. Restaurants LLC è una catena americana di fast food gestita da CKE Restaurant Holdings, Inc., con franchisee negli Stati Uniti e in Canada.

Carl Karcher (1917-2008) e sua moglie Margaret (1915-2006) fondarono il predecessore di Carl's Jr. nel 1941, iniziando come carretto di hot dog a Los Angeles. Nel 1945 i Karchers si trasferirono ad Anaheim, in California, e aprirono il loro primo ristorante a servizio completo, il Carl's Drive-In Barbecue. Quando il ristorante ebbe successo, Carl ampliò i suoi affari aprendo i primi due ristoranti Carl's Jr. ad Anaheim e Brea, nel 1956. Venivano così chiamati perché erano versioni più piccole del ristorante drive-in originale di Carl. Quello stesso anno, la catena fu ufficialmente ribattezzata Carl's Jr. e la catena di fast-food decollò.[2]

Nel 2016, Imprenditore elencato Carl's Jr. come numero # 54 nella lista Top Franchise 500, che classifica la forza finanziaria complessiva, la stabilità e il tasso di crescita per i primi 500 franchisee in qualsiasi campo negli Stati Uniti.[3]

A marzo 2016, CKE (la società madre di Carl's Jr. e Hardee's) ha un totale di 3.664 ristoranti in franchising o gestiti da società in 44 stati e 38 paesi esteri e territori degli Stati Uniti.[4]

Profilo Aziendale

1940

Nel 1941, Carl Karcher e sua moglie Margaret Karcher (nata Heinz) prestarono 311 dollari sull'automobile di Plymouth e aggiunsero 15 dollari in risparmi per acquistare un carrello per hot dog all'angolo tra Firenze e il centro di Los Angeles. Dal loro carrello appena acquistato, vendevano hot dog, chili dog e tamales per una monetina, e soda per un nichel. Nel giro di pochi anni, Carl e Margaret possedevano e gestivano quattro stand di hot dog a Los Angeles. Nel 1945, i Karchers spostarono la breve distanza ad Anaheim, in California, e aprirono il loro primo ristorante a servizio completo, Carl's Drive-In Barbecue al numero 1108 di N. Palm Street (ora Harbor).[5][6] Un anno dopo, gli hamburger sono stati aggiunti al menu per la prima volta.

1950

Nel 1956, Karcher aprì i primi due ristoranti Carl's Jr. - così chiamati perché erano una versione più piccola del ristorante Carl's Drive-In Barbecue - ad Anaheim e Brea.[7] Il primo locale Carl's Jr. fu costruito nel 1956 sull'ex Janss Street, vicino alla chiesa cattolica di St. Boniface, a circa mezzo isolato dalla scuola superiore di Anaheim. Quell'ex Carl's Jr. è ora la Bethany Hall della chiesa. L'attuale ammiraglia Carl's Jr. si trova a 1200 N. Harbor Blvd.[6] Alla fine degli anni '50 c'erano quattro ristoranti Carl's Jr. a Orange County, in California. I ristoranti avevano anche un nuovo supervisore, Donald F. Karcher, il fratello minore di Carl, che sarebbe poi diventato il presidente della compagnia.[8]

1960

Negli anni '60, Carl gestiva 24 ristoranti nel sud della California. La società è stata costituita nel 1966 come Carl Karcher Enterprises, Inc. e nel 1968 ha lanciato una grande espansione della catena. I menu erano limitati per un servizio più rapido, con hamburger affettati, hot dog, patatine e malti.[8]

1970

A Carl's Jr. a Rancho Cordova, in California

Nel 1975, c'erano più di 100 sedi Carl's Jr. nel sud della California, e la compagnia si espanse nella parte settentrionale dello stato. Carl's Jr. ha celebrato il suo successo costruendo la sua sede aziendale di Anaheim nel 1976. L'anno successivo, è diventata la prima catena QSR ad offrire insalate in tutte le 200 località. Il primo ristorante fuori dallo stato aperto a Las Vegas nel 1979. Entro la fine del decennio, le vendite superarono i 100 milioni di dollari.[8]

1980

Il cibo della colazione servito a Carl's Jr. a La Mesa, in California, nel 2016. Carl's Jr. ha iniziato a servire la colazione nel 1984.

Nel 1980, la società assunse il suo 10.000 dipendenti, raddoppiando il numero dei suoi dipendenti in soli tre anni. Nel 1981, con 300 ristoranti in funzione, Carl Karcher Enterprises divenne un'azienda pubblica. Nel 1984, Carl's Jr. è stato in franchising per la prima volta. Il menu di Carl's Jr. si è espanso durante il decennio con l'aggiunta del cheeseburger Western Bacon, articoli per la colazione, una linea di sandwich al pollo alla griglia e fontane con soda self-service. Entro la fine del decennio, le vendite superarono $ 480 milioni a 534 ristoranti. La società ha anche aperto le sue prime unità internazionali nel Pacifico. Inoltre, Carl's Jr. è stata una delle prime catene a introdurre un sistema di pagamento con carta di debito, invitando i clienti a utilizzare le loro carte bancomat nei ristoranti.[8]

Nel 1988, Karcher e la sua famiglia furono accusati di insider trading dalla Securities and Exchange Commission. Avevano venduto grandi quantità di scorte prima che il prezzo scendesse. Karcher accettò un accordo con la SEC e pagò più di mezzo milione di dollari di multe.[9]

1990

L'ex Carl's Jr. a Denton, in Texas. Questa sede è stata chiusa nel 2018.

Le catene di Carl's Jr. avevano faticato per ottenere successo in Arizona e in Texas, forse diminuendo le speranze di espansione verso altri stati, anche se stati successivi come Nevada, Oregon e Washington si sono dimostrati efficaci.Durante gli anni '90, Karcher e il consiglio di amministrazione iniziarono a scontrarsi, spesso pubblicamente, su pratiche commerciali e di marketing, incluso il tentativo della catena di dual branding con catene come The Green Burrito e le sue nuove campagne pubblicitarie. Karcher è stato rimosso come presidente della società dal suo consiglio di amministrazione il 1 ° ottobre 1993.[10] Poco dopo, il consiglio di amministrazione ha adottato un nuovo approccio tagliando il menu, abbassando i prezzi e introducendo una nuova campagna di marketing rivolta ai giovani urbani e suburbani.[7]

Dopo la morte di Don Karcher nel 1992, nel 1994 è stato installato un nuovo gruppo dirigente, guidato dal CEO William P. Foley II e dal presidente e amministratore delegato Tom Thompson. Carl Karcher Enterprises è diventata una consociata interamente controllata da CKE Restaurants Holdings, Inc.[8]

Durante la metà degli anni '90, Carl's Jr. ha svelato la sua campagna "Se non si fa strada dappertutto, non appartiene alla tua faccia", che ha visto i più giovani mangiare gli hamburger di Carl's Jr. con ketchup e succo di gocciolamento dall'hamburger e sui vestiti e altre aree.[11]

Nel 1997, i ristoranti CKE hanno acquisito Hardee's, una catena di ristoranti con 2.500 località nelle regioni del Midwest, del Sud e dell'East Coast.

2000

Nel 2001, Carl's Jr. introdusse la linea Thickburger con il mezzo dollaro Six Dollar Burger, con la catena sorella Hardee che seguì nel 2003.

Nel 2002, i ristoranti CKE hanno acquisito il Santa Barbara Restaurant Group, la società madre del Burrito verde marca. Alcuni negozi Carl's Jr. sono ora co-branded con Green Burrito, così come alcuni negozi di Hardee.[8]

Nel 2003, la società trasferì la propria sede a Carpinteria, in California.[8]

Nel 2005, Carl's Jr. ha introdotto frullati di gelato a mano.

L'11 gennaio 2008 Carl Karcher, il fondatore della catena di hamburger Carl's Jr., è morto all'età di 90 anni. Una portavoce dei ristoranti CKE ha dichiarato che Karcher soffriva del morbo di Parkinson ed era in cura per la polmonite causata dal Parkinson quando morì a St Jude Medical Center a Fullerton, in California. Molti ristoranti Carl's Jr. hanno sventolato le loro bandiere a mezz'asta in ricordo di Karcher.[7]

2010s

Nel 2010, Carl's Jr. e Hardee hanno tirato fuori le offerte di pollo impanate a mano. Carl's Jr. e Hardee's hanno iniziato a offrire Charbroiled Turkey Burgers nel 2011, segnando un altro primato nel settore diventando le prime catene di fast food nazionali ad offrire Burgers della Turchia.

Nel luglio 2010, CKE Restaurants Holdings, Inc. è stata acquisita da Columbia Lake Acquisition Holdings, Inc., una consociata di Apollo Management VII, L.P. che consente a CKE di continuare a crescere e ad avere successo come società privata di proprietà di Apollo.

Nel 2011, Carl's Jr. ha introdotto biscotti fatti da zero.Il 20 novembre 2013, Roark Capital Group ha accettato di acquisire CKE da Apollo per $ 1,65- $ 1,75 miliardi.

Nel dicembre 2014, Carl's Jr. ha introdotto l'Hamburger integrale, con un manzo di manzo allevato naturalmente, alimentato con erba, senza ormoni, antibiotici o steroidi - la prima importante catena di fast-food per offrire un Patty di manzo tutto naturale sul menu. Nel dicembre 2015 è stato introdotto l'hamburger integrale di tacchino naturale, il primo nel settore dei fast food.

Nel settembre 2017, CKE ha deciso di ribattezzare le sue sedi di Poughkeepsie, New York e Middletown, New York Hardee in Carl's Jr. per concentrarsi sulle opzioni per il pranzo e la cena per una base di consumatori del New England.[12]

Internazionale

Vedi anche: Carl's Jr. Canada
Un hamburger al portobello e patatine fritte da Carl's Jr. in Plaza Semanggi, Jakarta, Indonesia

Nel novembre 2015, Carl's Jr. ha aperto il suo 200esimo ristorante in Messico. Il marchio è entrato per la prima volta sul mercato nel 1991.

Nell'agosto 2016, Carl's Jr. ha aperto la sua prima sede in India presso il Select Citywalk Mall di Saket a Delhi.[13]

A partire dal 2017, CKE (la società madre di Carl's Jr. e Hardee's) ha un totale di 3.665 ristoranti in franchising o gestiti da società in 44 stati e 39 paesi esteri e territori degli Stati Uniti. Questo include ristoranti in Australia, Brasile, Cambogia, Cile, Cina, Danimarca, Repubblica Dominicana, Ecuador, Francia, Giappone, Messico, Costa Rica, Canada, Colombia, Guatemala, Vietnam, Honduras, Indonesia, India, Malesia, Pakistan, Panama, Filippine, Singapore, Spagna,

4.7
5
13
4
5
3
3
2
1
1
1