La connessione tra stress, cortisolo e guadagno di peso (e come fermarla)

Lo stress eccessivo può aumentare il cortisolo e portare ad un aumento di peso?

La risposta è assolutamente si.

Lo stress influenza più sistemi nel corpo e può portare alla disregolazione di uno degli ormoni più importanti del corpo: il cortisolo.

Scopri di più sull'influenza dello stress sul cortisolo e altri ormoni nel tuo corpo e su come gestire il cortisolo per aiutare con la perdita di peso ...

Di Più...

Navigazione veloce

Come lo stress provoca alti livelli di cortisolo e aumento di peso

C'è questa idea che tutto il guadagno di peso deve venire dal sovra mangiare o sotto l'esercizio.

Mentre il cibo è certamente una parte importante del puzzle di guadagno di peso, non è il fronte e il centro per la maggior parte delle persone.

Infatti, con poche eccezioni, la maggior parte delle persone è in sovrappeso perché ha uno o più squilibri ormonali gravi nel proprio corpo.

Questi ormoni "ad impatto grasso" regolano la produzione di energia, la crescita dei tessuti adiposi e persino modulano l'appetito.

Uno di questi ormoni è il cortisolo.

Il cortisolo è il principale ormone dello stress nel corpo ed è principalmente secreto in grandi quantità durante i periodi di stress.

Il rilascio di cortisolo innesca cambiamenti nel modo in cui il tuo corpo metabolizza il glucosio, quanta energia i tuoi muscoli bruciano e la tua tolleranza allo stress.

Questa è una buona cosa e vogliamo che accada.

Il problema con lo stress (e il cortisolo) si manifesta solo quando il sistema viene attivato troppo frequentemente e non ha il tempo di riprendersi adeguatamente.

Questo stress costante si traduce in patologia del sistema endocrino e cortisolo altrimenti noto come l'asse ipotalamo-ipofisi (o asse HPA).

Nel corso del tempo il rilascio costante di cortisolo si trasforma da essere una buona cosa per essere patologico per il corpo.

Il rilascio costante di cortisolo può aumentare il rischio di sviluppare insulino-resistenza, aumentare il livello di zucchero nel sangue, alterare l'appetito, ridurre la capacità di bruciare i grassi e aumentare la velocità di accumulo di grasso.

Nella maggior parte delle persone questo si traduce in uno spettro di sintomi con un aumento di peso caratteristico nell'addome o nella pancia.

Metti in termini semplici il modello si presenta così:

Stress elevato = cortisolo alto = alta insulina = zucchero nel sangue elevato = aumento di peso nella pancia

Noterai che l'evento scatenante è "stress" e questo può essere lo stress da qualsiasi causa!

Quindi, come lo stress porta a questi cambiamenti patologici?

Possiamo usare i pazienti che soffrono di sindrome da stanchezza cronica come prototipo.

Questi pazienti tendono a sperimentare 4 cambiamenti molto specifici all'asse HPA ...

Primo:

Ci possono essere cambiamenti nei livelli sierici di cortisolo - questi cambiamenti tendono ad essere lievi e difficili da individuare, ma di solito portano a una leggera riduzione (seguiranno esempi di livelli sierici specifici).

Secondo:

Ci può essere un'attenuazione della variazione diurna "normale" al cortisolo durante il giorno.

Normalmente i picchi del cortisolo al mattino presto si riducono di valore durante il giorno.

Le persone affette da stanchezza cronica possono subire modifiche a questo sistema.

Terzo:

C'è un ciclo di feedback negativo migliorato associato a ulteriore stress per il corpo.

In sostanza c'è un punto in cui lo stress si traduce in cambiamenti positivi nel corpo, ma con la sovra-stimolazione di questo sistema si può "maneggiare" la scala in favore di cambiamenti o patologie negative.

Una volta "punta" sul lato negativo, lo stress non è più benefico per il corpo - a questo punto un ulteriore stress causa un peggioramento dei sintomi e un maggior danno all'asse HPA.

Il quarto:

C'è una risposta "smussata" all'asse HPA.

Puoi considerare questo come un meccanismo di "tolleranza" messo in atto dal tuo corpo.

È un meccanismo protettivo che può essere presente per prevenire l'assalto di danno che si verifica con ulteriore stress.

Quando valutiamo la disregolazione di HPA è importante rendersi conto che questi cambiamenti avvengono tutti su uno spettro.

Ciò che questo significa per te è che il danno si accumula nel tempo.

Più lo stress sei sotto, e più a lungo sarai sotto determinerà la gravità dei tuoi sintomi.

Tutti e 4 questi cambiamenti sono osservati in quei pazienti che soffrono di sindrome da stanchezza cronica (CFS) ma possono essere presenti in una certa misura nel vostro corpo (forse non altrettanto male).

E ciò che è importante è che SAPPIAMO che questi cambiamenti avvengono davvero.

Agli specialisti della medicina alternativa piace aggirare la diagnosi di "stanchezza surrenalica" mentre molti medici convenzionali semplicemente rifiutano di credere che esista una tale condizione.

La realtà è da qualche parte nel mezzo.

Sappiamo certamente che lo stress cronico porta a cambiamenti indesiderati, ma questi cambiamenti non seguono sempre il modello tradizionale di "affaticamento surrenale" di cui la maggior parte delle persone discute.

Invece di evidenti cambiamenti dei livelli di cortisolo nel siero nel corpo, è molto probabile che si verifichino cambiamenti nella sensibilità del recettore del cortisolo che si traducono in molti dei sintomi caratteristici dei problemi adrenali correlati che molte persone affrontano.

Sintomi di eccesso di cortisolo e disregolazione del cortisolo

I sintomi dell'eccesso di cortisolo variano ampiamente tra le persone, ma ci sono diversi sintomi "chiave" che la maggior parte delle persone tende ad esprimere.

Questi sintomi includono:

  • Fatica o bassa energia
  • Aumento di peso soprattutto nella zona della pancia
  • Affidarsi a caffeina e carboidrati come fonti di energia
  • Incidente risticale di Characte verso le 2-3 di sera ogni giorno
  • Caratteristico "secondo vento" di sera (di solito intorno alle 21-22)
  • Difficoltà alzarsi al mattino o aumentare la fatica prima cosa al mattino
  • Forti voglie a carboidrati zuccherati
  • Difficoltà a dormire la notte, svegliarsi costante nel cuore della notte, difficoltà ad addormentarsi
  • Ridotta tolleranza a situazioni stressanti
  • Cambiamenti dell'umore per includere maggiori sintomi di depressione o ansia
  • Corse mente o pensieri (incapacità di controllare i tuoi pensieri)
  • Sensazione di "bruciato"o non godendo il lavoro o la vita sociale

Questo elenco di sintomi è piuttosto aspecifico, ma potrebbe aiutarti a definire la diagnosi.

Molti di questi sintomi possono essere causati da altri problemi tra cui squilibri ormonali, mancanza di sonno, ecc.

La parte importante da capire è che se si verificano questi sintomi si passa quindi al passaggio successivo che sta valutando o testando il livello di cortisolo nel siero.

Come testare il tuo livello di cortisolo

Possiamo testare in modo affidabile i problemi di cortisolo?

Non tutto il tempo.

Il cortisolo siero racconta solo la storia di ciò che sta accadendo nel flusso sanguigno, ma non ci fornisce necessariamente informazioni su ciò che sta accadendo a livello cellulare.

Ma è ancora il meglio che abbiamo, quindi vale la pena discutere.

Puoi testare il tuo siero cortisolo con un semplice esame del sangue.

Per ottenere i migliori risultati vorrai controllare il tuo cortisolo alle 8 del mattino (è una buona idea controllare anche altri ormoni in questo momento, compresa la funzione della tiroide e gli ormoni sessuali).

8am è quando il tuo siero di cortisolo dovrebbe essere al suo massimo o al suo "picco".

Fondamentalmente ciò che accade è che il tuo corpo produce una grande quantità di cortisolo che ti aiuta a superare la giornata.

In quelle persone che soffrono di sindrome da stanchezza cronica questo cortisolo siero può essere leggermente sul lato basso.

Mentre in altri individui il cortisolo sierico può essere leggermente sul lato superiore.

Quando si valutano i livelli sierici di cortisolo, si desidera cercare un intervallo "ottimale".

Nella mia esperienza la gamma ottimale di cortisolo 8am è da qualche parte intorno a 14-16 mcg / dL.

Livelli elevati tendono ad essere più alti (superiori a 20 mcg / dL), mentre i livelli più bassi (ipocortisolismo) tendono ad essere inferiori a 10 mcg / dL.

Per illustrare questi intervalli ho fornito esempi reali di seguito:

Questo cortisolo sierico è contrassegnato come "alto" con un valore assoluto di 30,5 mcg / dL e si può vedere che l'intervallo di riferimento va da 4,0 a 22,0 mcg / dL.

Come un altro esempio meno ovvio si può vedere questo paziente che ha un livello di cortisolo nel siero di 20,7 mcg / dL che la colloca tecnicamente nella gamma "normale" ma all'estremità molto alta di tale intervallo.

Infine si può osservare un cortisolo subottimale nel range "basso" a 9,7 mcg / dL.

La cosa interessante è che tutti questi pazienti presentavano sintomi simili ma avevano livelli di cortisolo 8am molto diversi.

Queste non sono regole dure e veloci, ma possono essere utili se stai lottando per trovare una diagnosi e per trattare i tuoi sintomi.

Un altro fattore importante da discutere è che il cortisolo sierico non è necessariamente correlato allo stato di malattia.

Il che significa che puoi avere un livello di cortisolo relativamente normale ma avere ancora una resistenza ai recettori del cortisolo e quindi sperimentare l'aumento di peso correlato ad adrenale / cortisolo e altri sintomi.

Un ultimo punto è che potrebbe essere necessario chiedere al proprio medico di ordinare il livello di cortisolo e quindi interpretare il risultato di laboratorio da solo.

I medici convenzionali tendono a riconoscere solo 2 stati estremi correlati al cortisolo: la malattia di Addison e la sindrome di Cushing - in realtà non riconoscono i problemi tra questi due stati patologici.

La linea di fondo?

Anche con normale cortisolo nel siero, vale la pena esplorare le opzioni di trattamento.

Come fermare l'aumento di peso da cortisolo

Se si hanno i sintomi correlati alla disregolazione del cortisolo e si ha un cortisolo anormale nel siero, potrebbe essere il momento di esplorare le opzioni di trattamento.

Ho incluso sotto un elenco di diverse terapie progettate per aiutare a ridurre l'impatto che il cortisolo ha sul tuo corpo e "resettare" il sistema per così dire.

Alcune di queste terapie sono di buon senso e altre potrebbero essere contro-intuitive all'inizio, ma posso dirti per esperienza che funzionano.

# 1. Ridurre o eliminare l'origine dello stress

Il primo e più importante passo è rimuovere la fonte del tuo stress.

Questo non è sempre possibile, lo capisco, ma dovrebbe essere comunque la cosa su cui ti concentri, se possibile.

I sintomi non si risolvono completamente fino a quando la fonte non è stata rimossa.

Se non è possibile rimuovere la fonte, il passo successivo migliore è aumentare la tolleranza allo stress in generale.

Puoi farlo usando diverse terapie (molte delle quali discutiamo di seguito), incluse cose come assicurarti di dormire almeno 8 ore ogni notte, assumere integratori surrenali, mangiare sane fonti di carboidrati e praticare la meditazione o la consapevolezza.

Una parola di avvertimento:

Non trascurare questo passaggio.

Molte persone faranno praticamente tutto ma si rivolgeranno alla fonte del loro stress e intraprendere questa strada non porterà a un successo a lungo termine.

Le potenziali fonti di stress includono:

  • Stress fisico - troppo esercizio fisico, mancanza di sonno, aumento della domanda da parte del lavoro, ruolo di custode, ecc.
  • Stress sociale - Pressione da parte dei pari, tensione nelle relazioni (coniuge o figli), difficoltà nelle relazioni lavorative, ecc.
  • Stress emotivo - lavoro impegnativo dal punto di vista emotivo (terapeuta, educatore, medico, operatore sanitario, ecc.), abuso emotivo da relazioni intime, storia di PTSD o altro trauma emotivo, divorzio, ecc.
  • Stress ambientale Scarsa qualità dell'aria, spendendo il la maggior parte della tua giornata in casa, lavorando in un ambiente stressante (molto rumore, luci brillanti, ecc.), esposizione a sostanze chimiche, ecc.
  • Stress legati alla salute - condizioni mediche croniche (pressione alta, malattia metabolica, colesterolo alto, ecc.), squilibri ormonali, carenze nutrizionali, anamnesi di depressione / ansia, ecc. 

Qualcosa di semplice come fare una passeggiata nella natura, godersi un po 'di tempo al sole e passare il tempo in relax o godersi la famiglia può migliorare notevolmente la capacità di recupero dello stress.

# 2.Non esagerare

Questa parte può essere fonte di confusione per molte persone.

Ti viene insegnato che per perdere peso devi allenarti, allenarti, allenarti.

Il problema con alcune forme di esercizio è che in realtà mettono un aumento della domanda sul corpo e aumentano la secrezione di cortisolo.

Gli studi dimostrano che il cortisolo aumenta con l'aumentare dello sforzo e dell'intensità (che ha senso).

Puoi leggerlo perché stanno causando stress al tuo corpo.

In circostanze normali questa è una buona cosa.

I tuoi muscoli riconoscono lo stress, si rompono leggermente e poi riparano ma questa volta sono più forti e più capaci di tollerare lo stress.

Il problema con l'esercizio eccessivo è che non puoi mai permettere al tuo corpo di guarire dall'ultima volta che hai esercitato.

Questo porta a un eccesso di esercizio, esaurimento cronico e persino aumento di peso - anche se si esercita quotidianamente!

Molti pazienti che trattano sono sempre preoccupati quando dico loro di ridurre la quantità che stanno esercitando, ma sono tutti piacevolmente sorpresi quando iniziano a perdere peso una volta che fanno paradossalmente.

Calcolare la quantità che devi esercitare dipende dal tuo corpo, dalla quantità di stress che stai vivendo, dalle condizioni mediche che hai, ecc.

L'obiettivo con l'esercizio è quello di assicurarsi di essere lasciato energizzato in seguito.

Se senti di esercitare un'attività fisica eccessiva, potresti trovare più fortuna nel passare a routine di esercizi a bassa intensità e adattabilità che includono yoga o pilates.

L'esercizio a bassa intensità, pari a circa il 40% del VO2 max, non sembra avere un impatto significativo sulla secrezione di cortisolo.

Contrariamente alla credenza popolare è possibile perdere peso facendo questi tipi di esercizi!

# 3. Evitare la restrizione calorica

La restrizione calorica, molto simile a un eccessivo esercizio, aumenta lo stress sul corpo.

Quando sei in sovrappeso o ingrasso, sei molto tentato di ridurre le calorie e l'esercizio fisico, ma questa è esattamente la cosa sbagliata da fare.

La restrizione calorica prolungata, definita come più di 21 giorni, mette a dura prova il tuo corpo, causa danni metabolici, aumenta il cortisolo e provoca cambiamenti alla funzione tiroidea (riducendo ulteriormente il metabolismo).

Quando si trattano problemi correlati ad adrenalina e cortisolo, è molto importante consumare calorie sufficienti per fornire energia al corpo.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di fornire al tuo corpo cibi integrali reali che forniscano al tuo corpo le basi per la produzione di energia.

Alterare la vostra dieta può anche avere un impatto sugli altri ormoni che immagazzinano grassi come l'insulina e quindi aiutare con la perdita di peso.

Ridurre le calorie può essere allettante, ma combattere la tentazione perché farà più male che bene a lungo termine.

# 4. Utilizzare Supplementi di supporto surrenale

Gli integratori surrenali hanno il potenziale per migliorare notevolmente i risultati se presi correttamente e per un periodo di tempo sufficiente.

Sto specificatamente parlando di adattogeni surrenali e ghiandole surrenali.

Questi supplementi hanno molti studi che dimostrano che possono alterare il cortisolo, ma che possono anche promuovere la perdita di peso aumentando la massa muscolare e riducendo i tempi di recupero post-allenamento.

Quando ero affetto da ustioni e stanchezza surrenalica (dalla residenza e dalla scuola medica) ho usato integratori surrenali e attribuito gran parte del mio miglioramento a queste erbe e integratori.

La ragione per usare gli integratori in combinazione con altre terapie è abbastanza semplice:

Se stai riscontrando un aumento di peso correlato al tuo stress, allora puoi scommettere che molto probabilmente avrai altri squilibri ormonali.

Ciò significa che ottenere un trattamento aggressivo può essere utile e può migliorare i risultati.

L'integrazione con integratori surrenali di alta qualità come l'ashwagandha o la rhodiola può essere la spinta del tuo corpo.

Il trucco per usare il supporto surrenale è che devi usarli abbastanza a lungo - di solito circa 6 mesi.

Inoltre dovrebbero essere combinati con altre terapie.

Non limitarti a prendere gli integratori e chiamarli un giorno, questo non porterà a un miglioramento del tuo peso o del tuo livello di cortisolo.

# 5. Mangia abbastanza carboidrati

Carboidrati sani

Il consumo di carboidrati sufficienti può essere necessario per la produzione di energia in coloro che soffrono di problemi di surrenali e cortisolo.

La tendenza dei pazienti più in sovrappeso è quella di evitare completamente i carboidrati.

In realtà molti pazienti con disregolazione cortisolica hanno in realtà bisogno di più carboidrati (almeno inizialmente).

Il trucco con il consumo di carboidrati è che la quantità di cui ogni persona ha bisogno è altamente variabile.

Come regola generale:

Quelle persone che sono più attive tendono a richiedere più carboidrati rispetto a quelli che non lo sono.

Questo include quelle persone che sono sotto una tremenda quantità di stress - indipendentemente dalla causa.

Sovraccarico, stress sociale cronico, forte domanda al lavoro, ecc. Tutti questi aumentano la domanda sul tuo corpo e quindi possono aumentare la richiesta di carboidrati.

È anche vero che alcune persone semplicemente funzionano meglio con più carboidrati di altri.

Non esiste una dieta completa che funzioni per ogni persona, perché ognuno di noi è piuttosto unico.

# 6. Evitare caffeina e stimolanti

La caffeina e altri stimolanti sono davvero un'arma a doppio taglio.

Da un lato possono fornire energia immediata, o almeno un senso immediato di energia percepita.

D'altra parte ha un costo.

Supplementi che "stimolano" l'energia, compresa la caffeina, sono ben noti per causare questo effetto che porta a un uso eccessivo.

La caffeina aumenta la domanda sulla funzione cellulare aumentando alcuni neurotrasmettitori (oltre alla secrezione di cortisolo), in particolare la norepinefrina.

La norepinefrina viene anche manipolata quando si usano stimolanti come phentermine e ADD / ADHD (questi sono comunemente usati come soppressori dell'appetito e per la perdita di peso).

Si ritiene che l'aumento della noradrenalina alla sinapsi del nervo sia causa di cambiamenti che si traducono in maggiore attenzione, aumento del metabolismo e diminuzione della fatica, almeno inizialmente.

Inoltre, è stato dimostrato che l'uso di caffeina stimola direttamente il rilascio di cortisolo.

Questo può rappresentare l'aumento della domanda posta al corpo (stress) o può essere una risposta adattativa - gli studi non sono chiari.

È stato dimostrato che dosi di 300 mg o più al giorno attenuano almeno parzialmente l'aumento di cortisolo che può indicare tolleranza alla caffeina.

Ciò significa che dosi sempre più grandi di caffeina possono essere necessarie per fornire lo stesso beneficio.

Ciò che è ancora più interessante è che certe persone tendono ad essere più "sensibili" alla caffeina.

Queste persone reagiscono con un aumento della pressione sanguigna e un aumento del cortisolo (più delle altre persone) con il consumo.

Poiché la caffeina (e altri stimolanti) tendono ad essere associati alla perdita di peso, può essere controintuitivo fermarli se si ha un aumento di peso correlato all'eccesso di cortisolo, ma potrebbe essere necessario.

Se si soffre di aumento di peso correlato al cortisolo e si scopre che non si può cavarsela senza caffè, bevande energetiche, caffeina, ecc. Potrebbe essere necessario tagliare l'abitudine a fare la differenza.

# 7. Consenti abbastanza tempo!

Trattare il cortisolo e i problemi correlati alle ghiandole surrenali richiedono molto tempo.

La maggior parte dei pazienti avrà bisogno di più di 6 mesi dei trattamenti sopra elencati per una risoluzione completa.

Tuttavia, dovresti notare qualche miglioramento dei sintomi quasi immediatamente dopo aver praticato queste terapie.

Ma potrebbero volerci dai 6 ai 12 mesi per tornare al tuo vecchio io.

È anche importante mantenere queste pratiche una volta che inizi a tornare normale.

Molto probabilmente noterai che una volta che inizi a sentirti meglio inizierai a spingere il tuo corpo sempre di più e potresti scivolare di nuovo oltre il "bordo" e iniziare a sperimentare i sintomi di ustione o stanchezza surrenalica.

Evitare che ciò accada continuando queste terapie indefinitamente.

Pensieri finali

Il cortisolo è un potente stimolatore dei cambiamenti fisiologici nel corpo che aiutano il corpo ad "adattarsi" allo stress.

La stimolazione costante di questo sistema può portare a patologie a lungo termine che possono manifestarsi in vari sintomi incluso l'aumento di peso.

Combattere l'aumento di peso correlato allo stress e al rilascio di cortisolo è semplice come gestire lo stress e praticare abitudini di vita sane che aumentano la capacità di recupero dello stress.

Siate pronti a utilizzare queste strategie a lungo termine per ottenere i migliori risultati!

Ora voglio sentirti:

Stai prendendo peso dallo stress?

Qualcosa ha funzionato per te?

Perché o perché no?

Lascia i tuoi commenti qui sotto!

La connessione tra stress, cortisolo e guadagno di peso (e come fermarla)

La maggior parte delle persone sa che, se si assumono più calorie di quelle necessarie al proprio corpo, aumenterà di peso. Ma potresti non sapere che anche altri fattori biologici giocano un ruolo nell'aumento di peso. In particolare, un ormone chiamato cortisolo è parte integrante dell'aumento di peso e troppa cortisolo può persino rendere più difficile la perdita di peso.

Video del giorno

Se stai cercando di perdere peso, trovare modi per ridurre il livello di cortisolo del tuo corpo può aiutarti a perdere chili in eccesso.

MayoClinic.com spiega che il cortisolo è l'ormone dello stress principale del corpo, rilasciato nel tuo corpo quando il tuo cervello percepisce una situazione come minacciosa. In teoria, il cortisolo aiuta il tuo corpo a combattere o fuggire dal pericolo; ma in realtà, molte persone non affrontano il pericolo mortale nella loro vita quotidiana.

Anche così, il tuo corpo può interpretare erroneamente gli stressanti quotidiani come fonti di vero pericolo e rilasciare cortisolo nel flusso sanguigno in risposta. Secondo MayoClinic.com, se la tua vita rimane costantemente stressante, la tua risposta allo stress può "andare in tilt", portando a livelli di cortisolo cronicamente elevati.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche, alcune evidenze suggeriscono che il cortisolo cronicamente elevato è correlato all'aumento di peso. La Columbia University spiega che alti livelli di cortisolo possono causare un aumento dell'appetito, e promuove anche l'accumulo di grasso in eccesso nella zona addominale.

Secondo il Dipartimento di Scienze Motorie dell'Università del New Mexico, il cortisolo incoraggia un maggiore consumo di zuccheri e grassi influenzando l'ipotalamo, che controlla l'appetito. Qualunque sia la sua via, il cortisolo eccessivo ti mette a rischio di problemi di peso e persino di obesità.

Data la presunta relazione tra cortisolo e aumento di peso, non sorprende che un certo numero di prodotti dietetici siano commercializzati come bloccanti o riduttori di cortisolo. I produttori di questi prodotti affermano che, poiché troppo cortisolo porta ad un aumento di peso, il blocco della produzione di questo ormone da parte del tuo corpo ti aiuterà a perdere chili indesiderati.

Tuttavia, finora, la valutazione scientifica di questi prodotti non ha confermato le affermazioni. Le pillole dimagranti pubblicizzate come riduttori di cortisolo non sembrano essere efficaci nel promuovere la perdita di peso, dice MayoClinic.com.

Alcuni esperti contestano l'affermazione che l'aumento del cortisolo incoraggia l'aumento di peso. Katherine Zeratsky, R.D., L.D., della Mayo Clinic, afferma che, non solo le pillole per la dieta "cortisolo-bocking" non funzionano, la connessione tra cortisolo e peso è una teoria che necessita di ulteriori studi. In ogni caso, l'unico modo sicuro per perdere peso è seguire una dieta a ridotto contenuto calorico mentre ci si allena regolarmente.

E se il cortisolo eccessivamente alto è effettivamente implicato in problemi di peso, i modi più efficaci per ridurre il cortisolo comprendono i cambiamenti dello stile di vita per ridurre lo stress. L'Università della California Irvine raccomanda yoga, meditazione, esercizi di respirazione e rilassamento muscolare come alcuni modi per ridurre lo stress e quindi il livello di cortisolo.

LiveStrong Calorie Tracker

Perdere peso. Mi sento benissimo! Cambia la tua vita con MyPlate da LIVEFORTE.COM

4.5
5
15
4
4
3
1
2
3
1
1