Spring Street (Manhattan)

Salta alla navigazione Salta alla ricerca

Spring Street
New York City Fire Museum, una ex caserma dei pompieri,
a 278 Spring Street
Nome / i precedente / i Brannon Street
Posizione Hudson Square, SoHo e Nolita
(Manhattan, New York City)
Codice postale 10012, 10013[1]
Coordinate 40 ° 43'28 "N 74 ° 00'07" W / 40.724527 ° N 74.001982 ° WCoordinate: 40 ° 43'28 "N 74 ° 00'07" W / 40.724527 ° N 74.001982 ° W
Estremità occidentale strada Ovest
Confine orientale Bowery
Nord Prince Street
Sud Kenmare Street

Spring Street è una strada a Lower Manhattan, New York City, che corre verso ovest-est, attraverso i quartieri di Hudson Square, SoHo e Nolita. Corre parallelo a e tra Dominick, Broome e Kenmare Streets (a sud), e Vandam e Prince Streets (a nord).[2][3] Gli indirizzi della strada iniziano dalla Bowery e salgono alla fine di Spring Street a West Street, che corre lungo il fiume Hudson.[4][5]

Mentre attraversa il centro di SoHo, Spring Street è nota per i suoi loft, ristoranti e boutique alla moda e di alta classe, così come la sua collezione di edifici in ghisa.[6][7][8]

Storia

Lispenard's Meadow nel 1785, visto da quello che ora è l'angolo nord-est di Spring Street e Broadway

La tenuta di Aaron Burr, Richmond Hill, era situata nella zona nel 1790. Burr sbarrò Minetta Creek per creare una piscina ornamentale dal cancello principale della sua tenuta, che si trovava nei pressi di Spring Street, MacDougal Street e Sixth Avenue.[9]

Nel 1803, quello che sarebbe diventato Spring Street era l'unica strada attraverso l'area, che era ancora rurale, collinosa e boscosa.[10] Nel maggio 1805, la strada fu ordinata allargata a 65 piedi dal Consiglio comunale della città di New York.[11]

L'Hotel St. Nicholas, non più esistente

La strada fu chiamata via Brannon fino al 1806,[12][13][14][15] perché attraversava il giardino di un uomo con quel nome in quello che ora è Spring Street e Hudson Street.[16][17][18] Il suo nome attuale deriva da una sorgente d'acqua fresca che attraversava il prato di Lispenard, nel punto in cui si trova West Broadway.[16][17][19] Il flusso continua a funzionare sottoterra, allagando di tanto in tanto scantinati.[16]

Nel 1834, i manifestanti anti-razza nera, in primo luogo immigrati irlandesi, irruppero nella chiesa presbiteriana di Spring Street, la chiesa di origine dell'abolizionista Dr. Henry G. Ludlow. All'epoca si trovava a 250 Spring Street, tra Varick Street e Sixth Avenue, dove era stato fondato nel 1811. I rivoltosi causarono gravi danni all'organo, ai banchi e alle gallerie della chiesa. Due anni dopo la rivolta, nel 1836, fu completata una struttura in stile neogotico che sostituiva la vecchia chiesa. Rimase sul sito fino agli anni '60. All'inizio del 20 ° secolo, la chiesa serviva una comunità impoverita in cui, secondo il pastore, "Gran parte del quartiere si perdeva in una sorta di apatia fradicia a cui le liti ubriache portarono il rilascio".[20][21][22]

L'angolo di Spring Street e Broadway era la sede del St. Nicholas Hotel, un lussuoso edificio di 600 piani con sei piani in marmo, progettato da J. B. Snook o Griffith Thomas,[8] e fu completato nel 1853. Era dotato dei più moderni comfort tecnologici, come il riscaldamento centralizzato, l'acqua corrente calda e un ufficio telegrafico nella hall. Gli interni dell'hotel erano caratterizzati da affreschi sul soffitto, candelabri a gas e rivestimenti in legno di noce. L'opulenza dell'hotel era tale che un visitatore descriveva un soggiorno lì come: "come un'introduzione al palazzo di qualche principe dell'Est".[23] L'edificio occupava l'intero isolato tra Spring e Broome Street; sopravvivono solo due piccoli segmenti.[8][24][25]

Posti degni di nota

La Germania Bank Building
La James Brown House; a destra è l'Urban Glass House
Sale del sale di Spring Street all'estremità ovest della strada
  • Il Germania Bank Building, nell'angolo nord-ovest di Spring Street e la Bowery (190 Bowery), una struttura in granito e pietra calcarea del Rinascimento del 1899 progettata da Robert Maynicke, attualmente residenza di 75 stanze, studio e galleria del fotografo commerciale Jay Maisel , che una volta affittò lo spazio a Roy Lichtenstein.[26][27][28]
  • Galleria Jen Bekman, 6 Spring Street a ovest della Bowery, una galleria d'arte.[29]
  • 11 Spring Street, un'ex stalla e casa da trasporto costruita nel 1888, un tempo era una nota calamita per gli artisti dei graffiti, che coprivano l'esterno dell'edificio con le loro opere d'arte. Quando l'edificio è stato acquistato per la conversione in condomini, gli sviluppatori, in collaborazione con il Wooster Collective, hanno allestito uno spettacolo all'interno dell'edificio, invitando noti graffitisti - molti dei quali hanno lavorato all'esterno - a coprire gli interi cinque piani del palazzo. l'interno dell'edificio Lo spettacolo è stato aperto nel dicembre 2006 per alcuni giorni, prima che iniziassero i lavori per la conversione e l'opera è stata coperta o distrutta.[30] Prima dei suoi giorni come tela per i graffiti, la scuderia era stata la casa del dipendente IBM John Simpson per 30 anni. Simpson l'aveva riempito di meccanismi simili a Rube Goldberg e aveva messo candele bruciate, in eccesso dalla Fiera mondiale di New York del 1964, nelle finestre, dando all'edificio il suo soprannome in quel momento, il "Candle Building".[31]
  • Lombardi's Pizza, 32 Spring Street, la prima pizzeria negli Stati Uniti. Zagats gli ha dato una valutazione del cibo di 25 nel 2013.[32] Originariamente situato a 5312 Spring Street nel 1897, Gennaro Lombardi trasformò la sua drogheria in una pizzeria nel 1905, e aveva una clientela fedele, tra cui il tenore italiano Enrico Caruso. Gennaro in seguito ha passato il ristorante a suo figlio George. Fu chiuso nel 1984 e riaperto pochi anni dopo, in blocco, gestito da uno dei nipoti di Gennaro.[33]
  • DeSalvio Playground, all'angolo tra Spring Street e Mulberry Street, dal nome di John DeSalvio e suo figlio Louis. Il maggiore DeSalvio era un uomo influente nella Piccola Italia e suo figlio fu eletto all'Assemblea dello Stato di New York.[31]
  • Taïm, 45 Spring Street, ristorante vegetariano israeliano. Zagats gli ha dato una valutazione del cibo di 26 nel 2013, e lo ha classificato come il ristorante israeliano n. 1 a New York, e il ristorante n. 2 a NoLita.[34]
  • L'East River Savings Bank Building (ora noto come "The Spring"), 60 Spring Street, è stato costruito nel 1927 ed è stato progettato dal famoso architetto Cass Gilbert in stile Beaux-Arts. È stato trasformato in un condominio nel 2003.[31][35]
  • Balthazar, 80 Spring Street, ristorante brasserie francese. Zagats gli ha dato una valutazione del cibo di 24 nel 2013, e l'ha classificata la brasserie # 2 a New York City.[36]
  • MoMA Design Store, 81 Spring Street (all'angolo di Crosby Street).[31]
  • The Donald Judd House and Museum, 101 Spring Street, un edificio a cinque piani in ghisa, progettato nel 1870, che era l'ex residenza e studio dell'artista Donald Judd.[37][38][39] L'edificio è stato definito un "eccezionale esempio" di architettura in ghisa.[31]
  • 175 Spring Street, un'azienda di legname, originariamente costruita come sottostazione elettrica per la linea ferroviaria Elevata della sesta strada, gestita dalla Metropolitan Railway Company. L'edificio fu costruito c. 1885, e presenta un arco in stile romanico rinascimentale in granito.[31][40]
  • Vesuvio Playground, all'angolo tra Spring Street e Thompson Street; un parco di quartiere.[41]
  • Numero 28 Pizzeria Romana, 196 Spring Street, ristorante italiano. Zagats gli ha dato una valutazione del cibo di 24 nel 2013.[42]
  • Aquagrill, 210 Spring Street, ristorante di pesce, Zagats gli ha dato una valutazione del cibo di 27 nel 2013.[43]
  • Trump SoHo, 246 Spring Street, $ 450 milioni, condominio di 46 piani.[44]
  • New York City Fire Museum, 278 Spring Street (tra Varick Street e Hudson Street). La caserma dei pompieri specializzata in Beaux-Arts in pensione del 1904 ha oltre 10.000 reperti relativi alla storia degli scontri a fuoco

Spring Street (Manhattan)

Salta alla navigazione Salta alla ricerca
Per altri usi, vedi Spring Street.

 Spring Street
  ​
Stazione della metropolitana di New York
Spring Street che va in centro
Statistiche della stazione
Indirizzo Spring Street e Lafayette Street
New York, NY 10012
Borgo Manhattan
località Little Italy, SoHo
Coordinate 40 ° 43'20 "N 73 ° 59'50" O / 40.72222 ° N 73.99722 ° WCoordinate: 40 ° 43'20 "N 73 ° 59'50" O / 40.72222 ° N 73.99722 ° W
Divisione A (IRT)
Linea IRT Lexington Avenue Line
Servizi       4  (tarda notte)
​      6  (tutte le volte) <6> (giorni feriali fino alle 8:45 pm, direzione del picco)
Struttura Metropolitana
piattaforme 2 piattaforme laterali
Brani 4
Altre informazioni
Ha aperto 27 ottobre 1904[1]
Codice della stazione 409[2]
Servizio wireless [3]
Traffico
Passeggeri (2017) 3,701,740[4]Diminuire 2.4%
Rango 138 su 425
Successione stazione
Il prossimo nord Bleecker Street: 4 ​6  <6>
Il prossimo sud Canal Street: 4 ​6  <6>
Legenda del servizio di stazione
Simbolo Descrizione
Si ferma tutte le volte
Si ferma solo di notte tardi
Interrompe le ore di punta solo nella direzione del picco
Posizione
Spring Street (IRT Lexington Avenue Line)
Spring Street (IRT Lexington Avenue Line)
Spring Street (IRT Lexington Avenue Line)
Spring Street (IRT Lexington Avenue Line)
cartina stradale

Spring Street è una stazione locale dell'IRT Lexington Avenue Line della New York City Subway. Situato all'incrocio tra Lafayette Street e Spring Street a SoHo e Little Italy, a Manhattan, è servito dal treno 6 in ogni momento, il <6> durante i giorni feriali nella direzione del picco, e il 4 durante le ore notturne.

Storia

[
  • v
  • t
  • e
]
Traccia layout
a Bleecker St
a Canal St

Spring Street era una delle 28 stazioni originali della prima linea della metropolitana di Manhattan, aperta il 27 ottobre 1904.[5] A questo punto, Spring Street serviva i treni locali dall'ormai abbandonata stazione del Municipio alla 145th Street a Broadway.

Layout della stazione

sol Livello della strada Uscita / entrata
P
Livello della piattaforma
Piattaforma laterale, le porte si apriranno sulla destra
Locale in direzione nord ← (PM rush) verso Pelham Bay Park, (ore di punta e mezzogiorno) verso Parkchester (Bleecker Street)
← verso Woodlawn a tarda notte (Bleecker Street)
Espresso verso nord ← non fermarti qui
Espresso verso sud → non fermarti qui →
Locale in direzione sud → (AM rush) verso il Brooklyn Bridge-City Hall (Canal Street)
→ verso New Lots Avenue fino a tarda notte (Canal Street)
Piattaforma laterale, le porte si apriranno sulla destra
Una foto del 1905 dei soffitti di vetro originali della stazione, che lascia entrare la luce naturale
Scale per la piattaforma del centro

Spring Street è strutturato in un tipico setup di stop locale: ci sono due piattaforme laterali e quattro tracce, il cui centro due sono tracce espresse.[6] La traccia locale in direzione sud è tecnicamente conosciuta come MM1 e quella in direzione nord è MM4; la designazione MM viene utilizzata per concatenare lungo la Lexington Avenue Line da Brooklyn Bridge - City Hall a Times Square - 42nd Street via Grand Central e la 42nd Street Shuttle. Sebbene non siano accessibili da Spring Street, le tracce espresse in direzione sud e nord sono conosciute rispettivamente come MM2 e MM3. Queste designazioni sono usate raramente, se non mai, nel linguaggio quotidiano. Entrambe le piattaforme hanno una leggera curva che crea uno spazio tra il treno e la piattaforma. Poiché questo intervallo non è significativo, i riempitivi non sono necessari.

Spring Street aveva un unico quinto traccia centrale che ora è stato rimosso.[6] Questa traccia non durò a lungo; è stato riferito disconnesso e rimosso nel 1906, solo due anni dopo l'apertura della metropolitana. Sebbene la sua funzione non sia mai stata determinata, la pista viene ora utilizzata come ubicazione di una stanza meccanica.[6]

Piccoli cartigli "S", Atlantic Terra Cotta (1904)

La stazione conserva i tipici mosaici IRT grandi e piccoli nella parte precedente (prima dell'allargamento della piattaforma). La stazione presenta piccoli cartigli "S" con due papaveri del 1904, realizzati da Atlantic Terra Cotta, e grandi tavolette a mosaico di Heins & LaFarge, sempre del 1904. Altri piccoli mosaici "S" e "Spring St" sono più recenti.[6] I cartigli "S" sono simili a quelli della stazione di Canal Street.

Esce

Spring Street ha quattro ingressi, due per ogni piattaforma. Gli ingressi a nord sono all'angolo occidentale di Lafayette e Spring Streets, mentre gli ingressi a sud sono all'angolo orientale della stessa intersezione.[7]

Nella cultura popolare

Questa stazione è descritta nel film del 2008 Cloverfield. La scena non è stata girata lì, comunque.[8] La stazione è rappresentata nell'episodio della stagione 3, "Lo-Fi", nel programma televisivo Criminal Minds.

Riferimenti

Mosaico di tablet con nome originale, di Heins & LaFarge / Manhattan Glass Tile Company
Mosaico aggiuntivo sull'estensione della piattaforma del centro
  1. ^ La nostra metropolitana aperta: 150.000 Try It New York Times Estratto il 30 agosto 2008
  2. ^ "Informazioni sugli sviluppatori di stazioni". Autorità di trasporto metropolitano. Estratto 13 giugno 2017.
  3. ^ "NYC Subway Wireless - Active Stations". Transit Wifi senza fili. Estratto il 18 maggio 2016.
  4. ^ "Fatti e cifre: Annual Subway Ridership 2012-2017". Autorità di trasporto metropolitano. 12 luglio 2018. Estratto 12 luglio 2018.
  5. ^ Metropolitana che apre oggi con la semplice cerimonia New York Times Estratto il 30 agosto 2008
  6. ^ a b c d Spring Street (IRT East Side Line)NYCSubway Estratto il 30 agosto 2008
  7. ^
    • "Mappe del vicinato MTA: East Village" (PDF). mta.info. Autorità di trasporto metropolitano. 2015. Estratto 19 agosto 2015.
    • "Mappe del vicinato MTA: SoHo / Tribeca" (PDF). Autorità di trasporto metropolitano. 2015. Estratto 6 agosto 2015.
  8. ^ Cloverfield (2008)

Ulteriori letture

  • Lee Stokey. Subway Ceramics: una storia e iconografia. 1994. ISBN 978-0-9635486-1-0

link esterno

Wikimedia Commons ha media correlati a Spring Street (IRT Lexington Avenue Line).
  • nycsubway.org - IRT East Side Line: Spring Street
  • Station Reporter - 4 treno
  • Station Reporter - 6 Train
  • Forgotten NY - Original 28 - Le prime 28 stazioni della metropolitana di New York
  • Ingresso Uptown di Spring Street da Google Maps Street View
  • Ingresso del centro di Spring Street da Google Maps Street View
  • Piattaforme da Google Maps Street View
  • v
  • t
  • e
Stazioni della metropolitana di New York, per servizio
Lexington Avenue Local
  • Pelham Bay Park
  • Buhre Avenue
  • Middletown Road
  • Westchester Square-East Tremont Avenue
  • Zerega Avenue
  • Castle Hill Avenue
  • Parkchester
  • Viale San Lorenzo
  • Morrison Avenue-Soundview
  • Elder Avenue
  • Whitlock Avenue
  • Hunts Point Avenue
  • Longwood Avenue
  • East 149th Street
  • East 143rd Street-St. Mary's Street
  • Cypress Avenue
  • Brook Avenue
  • Third Avenue-138th Street
  • 125th Street
  • 116th Street
  • 110th Street
  • 103rd Street
  • 96th Street
  • 86th Street
  • 77th Street
  • 68th Street-Hunter College
  • 59th Street
  • 51a strada
  • Grand Central-42nd Street
  • 33rd Street
  • 28th Street
  • 23rd Street
  • 14th Street
  • Astor Place
  • Bleecker Street
  • Spring Street
  • Canal Street
  • Brooklyn Bridge-City Hall
Pelham Bay Park Express
  • Pelham Bay Park
  • Buhre Avenue
  • Middletown Road
  • Westchester Square-East Tremont Avenue
  • Zerega Avenue
  • Castle Hill Avenue
  • Parkchester
  • Hunts Point Avenue
  • Third Avenue-138th Street
  • 125th Street
  • 116th Street
  • 110th Street
  • 103rd Street
  • 96th Street
  • 86th Street
  • 77th Street
  • 68th Street-Hunter College
  • 59th Street
  • 51a strada
  • Grand Central-42nd Street
  • 33rd Street
  • 28th Street
  • 23rd Street
  • 14th Street
  • Astor Place
  • Bleecker Street
  • Spring Street
  • Canal Street
  • Brooklyn Bridge-City Hall
Guarda anche
Elenchi di borough (The Bronx
Brooklyn
Manhattan
Queens)
Accessibile
Chiuso
terminali
Trasferimento
Categoria di Commons
  • Nota: le variazioni di servizio, le chiusure delle stazioni e i reindirizzamenti non sono riportati qui.
    Stazioni con asterischi non hanno picchi regolari, picco inverso o mezzogiorno su quella rotta. Vedi articoli collegati per maggiori informazioni.
  • v
  • t
  • e
Stazioni della metropolitana di New York, per linea (traccia fisica)
Lexington Ave. Linea
​ ​ 
  • [← al 138th Street-Grand Concourse, Jerome Ave. Linea / ← fino a Third Avenue-138th Street, Pelham Line]
  • 125th Street
  • 116th Street
  • 110th Street
  • 103rd Street
  • 96th Street
  • 86th Street
  • 77th Street
  • 68th Street-Hunter College
  • 59th Street
  • 51a strada
  • Grand Central-42nd Street
  • 33rd Street
  • 28th Street *
  • 23rd Street
  • 18th Street
  • 14th Street
  • Astor Place
  • Bleecker Street
  • Spring Street
  • Canal Street
  • Vale la pena Street
  • Brooklyn Bridge-City Hall
  • Municipio
  • Fulton Street
  • Wall Street
  • Bowling Green
  • [a Borough Hall, Eastern Pkwy. Linea →]
  • South Ferry loop
Guarda anche
Elenchi di borough (The Bronx
Brooklyn
Manhattan
Queens)
Accessibile
Chiuso
terminali
Trasferimento
Categoria di Commons
  • Stazioni e segmenti di linea in corsivo sono chiusi, demoliti o pianificati (le chiusure temporanee sono contrassegnate da asterischi). Tracciamento dei collegamenti ai terminali delle altre linee sono visualizzati tra parentesi. Colpito attraverso i collegamenti della pista passeggeri sono chiusi o non utilizzati nel servizio regolare.
Estratto da "https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Spring_Street_(IRT_Lexington_Avenue_Line)&oldid=850680877"
4.3
5
15
4
4
3
2
2
3
1
1